Settimo sigillo rossoblu: Milano-Como 4-0.

20171026 Tura M-Co 4-0

Nella partita col Como è arrivata la settima vittoria “piena” rossoblu e a suggellare il felice momento dei ragazzi di coach Da Rin anche il primo shut-out stagionale di Alessandro Tura. Il Milano non ha potuto contare sull’apporto di Vanetti e Migliore, mentre gli ospiti erano privi di alcuni giocatori della Valpe (loro farm team) che per motivi di lavoro o di studio non hanno potuto rinforzare la squadra di Petr Malkov nella trasferta milanese. Nemmeno un minuto di gioco e Federico Colombo sbloccava il risultato. Con un inizio del genere buona parte dei presenti già si pregustava una scorpacciata di reti, ma le cose non sono andate così, in parte per la buona prova di Marco Menguzzato e soprattutto per la poca precisione sotto rete degli attaccanti in maglia bianca. Al 6’27″ giungeva comunque il due a zero di Perna, se vogliamo con tre minuti di ritardo, visto che nella precedente inferiorità numerica aveva mancato di un soffio la marcatura. Da qui alla fine della frazione prevalenza di tiri e gioco rossoblu, ma le due occasioni più ghiotte le serviva il Como; la prima con Iuratti al 14’20″ e la seconda trenta secondi dopo con Formentini: bravo Tura a negargli il gol col gambale.
Identica la prima parte del secondo tempo, gran quantità di conclusioni milanesi e grossa occasione fallita da Iuratti al 10’12″, rovesciamento di fronte e tre a zero di Federico Colombo. A ridestare l’interesse della gara ci pensavano i minuti di penalità guadagnati da Fabrizio Senoner, Marcello Borghi e un po’ più tardi da Andrea Schina. I lariani sparavano tutte le cartucce a loro disposizione, i difensori Valli e Vallazza i più pericolosi e per ben quattro volte Tura rispondeva con sicurezza.
Gli ultimi venti minuti vedevano finalmente il Milano concretizzare un power-play, Radin al 13’05″ cancellava lo zero statistico (1 su 8 alla fine), i comaschi hanno fatto anche peggio: 0 su 9. La passerella finale era tutta per Alessandro Tura al primo shut-out stagionale, ma ottenuto coi brividi per via di un tre contro cinque a un minuto dalla fine e dall’ultima cannonata senza fortuna di René Vallazza.

Cogliamo l’occasione per augurare la più pronta delle guarigioni ad Alex Gellert, al quale è stata asportata la milza dopo un incidente di gioco nel corso dell’ultimo match di Alpshockeyleague tra Asiago e Gherdeina: forza Alex ti rivogliamo sul ghiaccio!

MILANO-COMO 4-0 (2-0; 1-0; 1-0)
1°t. 0’53″ Colombo (Terzago-Ilic), 6’27″ Perna (Schina-Colombo).
2°t. 10’26″ Colombo (Ilic-Petrov).
3°t. 13’05″ Radin (Perna-Re) sup. num.

MILANO: Tura (Pignatti); Re, Radin; Ilic, Schina; Fadani, F. Senoner; Perna, M. Borghi, Raimondi; Terzago, Petrov, Colombo; Asinelli, Piccinelli, Xamin; Alario. Coach: M. Da Rin.
COMO: Menguzzato (Colombi); Valli, Vallazza; Ricca, Codebò; Bertin, Garnier; D. Fusini; Formentini, Riccardo e Filippo Ambrosoli; Tilaro, Guaita, Gosetto; Sorarù, J. Fusini, Iuratti; Bazzaco. Coach: Petr Malkov.

Arbitri: Simone Mischiatti, Simone Lega, Jeremy Bassani e Stefano Giovanni Terragni.
Spettatori: 1.137

Altri risultati:
Alleghe-Fiemme 4-5 sup. (135 spett.)
Chiavenna-Varese 1-3 (150)
Merano-Caldaro 6-3 (420)
Eppan-Ora 5-0 (242)
Pergine-Feltre 4-0 (298)

Classifica:
Milano 21 punti, Merano 20, Eppan 19, Ora e Fiemme 15, Varese 14,
Caldaro 11, Pergine 10, Como 6, Alleghe 4, Chiavenna e Feltre 0.

Da recuperare: Ora-Milano, Chiavenna-Como e Feltre-Alleghe.

Prossimo turno.
Sabato 28 ottobre:
Milano-Alleghe (ore 19.00)
Feltre-Merano
Ora-Chiavenna
Caldaro-Como

Domenica 29 ottobre:
Fiemme-Eppan
Varese-Pergine

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.