Quarti di Coppa Italia: Milano-Varese 9-2.

2018.01.20 M VA 9-2 Coppa It.

Mission impossible per un Varese che, oltre alla differenza nella qualità dell’organico chiaramente in favore del Milano, scende sul ghiaccio dell’Agorà privo degli infortunati Francesco Borghi, Pirro, Principi, di Rigoni e dell’influenzato Cesarini. In aggiunta c’è da battere anche il dato statistico: i gialloneri non vincono con il Milano dal 2008/09, quando ebbero la meglio sui rossoblu nel girone di qualificazione di Coppa Italia e in campionato (serie A2) si imposero addirittura tre volte su quattro. Per la cronaca è giusto ricordare che i rossoblu non hanno sul foglio partita Radin, Alario e Raimondi e coach Da Rin coglie l’occasione per inserire Alessandro Toppan e Riccardo Galli in difesa ed Emanuele Carati nel settore offensivo.
Massimo Da Rin mischia le carte in attacco schierando in prima linea Perna-Vanetti-Marcello Borghi e in seconda Terzago-Petrov-Colombo e nel corso della prima frazione le reti fioccano che è un piacere: vanno a segno Perna, Petrov, Terzago due volte, Fadani e Vanetti, ma tra il quinto e il sesto gol rossoblu Teruggia sorprende Tura quando i varesini sono in penalty killing.
Nel secondo tempo il Varese sostituisce Davide Bertin con Matteo Crippa e il giovane goalie giallonero para quindici tiri su sedici, imparabile la stangata all’incrocio di Andrea Pirelli all’11’43″.
Ritmi blandi nella terza frazione, occasioni da rete mancate da ambo le parti ed efficaci interventi degli estremi difensori: nel Milano in porta c’è Pignatti. Andreoni realizza la seconda rete degli ospiti al 15’50″, quindi Tommy Terzago si porta a casa la tripletta personale e Pirelli chiude i conti con l’ultima rete della partita a sette secondi dalla sirena. Il Milano vola in semifinale dove trova il Pergine che ha eliminato il favorito Merano sconfiggendolo per 6-3 fuori casa. Per le aquile bianconere la Coppa Italia è indigesta, anche nella passata stagione uscirono prima delle semifinali estromessi dell’Eppan che sfiderà il Fiemme nell’altra semifinale.

MILANO-VARESE 9-2 (6-1; 1-0; 2-1)
1° t. 3’14″ Perna (M.Borghi-Vanetti), 5’37″ Petrov (M.Borghi-Re) doppia sup. num., 7’40″ Terzago (Piccinelli-Vanetti) inf. num., 8’27″ Terzago (Colombo-Petrov), 9’03″ Fadani (Pirelli), 12’22″ Teruggia (P.Borghi) inf. num., 17’36″ Vanetti (Perna-M.Borghi).
2° t. 11’43″ Pirelli.
3° t. 15’50″ Andreoni (Privitera), 16’56″ Terzago (Colombo-Carati), 19’53″ Pirelli (Ilic-Schina).

MILANO: Tura (Pignatti dal 3° t.); Re, F. Senoner; Ilic, Schina; Piccinelli, Fadani; Toppan, Galli; Perna, Vanetti, M. Borghi; Terzago, Petrov, Colombo; Xamin, S. Asinelli, Pirelli; Carati. Coach: M. Da Rin.
VARESE: Bertin (Crippa dal 2° t.); Papalillo, Barban; Cortenova, E. Mazzacane; Privitera, Teruggia, Andreoni; Di Vincenzo, M. Mazzacane, Sorrenti; Malacarne, M. Rizzo, Odoni; P. Borghi, Mandelli. Coach: J. Cacciatore.

Arbitri: Fabio Lottaroli, Willy V. Volcan, Jeremy Bassani e Stefano G. Terragni.
Spettatori: 580. La curva dei tifosi del Milano ritenendo le misure adottate dalle forze dell’ordine nella gestione della sicurezza troppo restrittive è rimasta deserta.

Altri risultati di Coppa Italia:
Eppan-Caldaro 4-1 (1-0; 3-1, 0-0)
Merano-Pergine 3-6 (2-1; 1-3; 0-2)
Fiemme-Ora 4-2 (1-0; 2-2; 1-0)

Semifinali, gara di andata giovedì 1 febbraio.
Milano-Pergine
Eppan-Fiemme

Prossimo turno Master Round:
Merano-Milano sabato 27 gennaio ore 19.30
Fiemme-Eppan
Caldaro-Pergine

Risultato posticipo Relegation Round:
Feltre-Alleghe 3-4 rigori (1-2; 2-1; 0-0; 0-0)
Classifica:
Alleghe e Ora 17, Varese 15, Como 14, Chiavenna 9, Feltre 3.

Prossimo turno Relegation Round:
Ora-Varese
Como-Feltre
Chiavenna-Alleghe

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.