20171014 M RB 3a8

La generosità del Milano non basta: Supercoppa ai Rittner Buam.

Il Milano ha dato tutto quello che aveva, anche di più, ma non è bastato. Serviva la partita perfetta, ma in almeno tre reti subite sono stati commessi errori che contro avversari del genere si pagano inevitabilmente cari. D’altra parte […]

31169140250_8482d07322_b

Questo sabato alle 19.00 tutti all’Agorà; Supercoppa: Milano-Rittner Buam.

Grande e importante appuntamento sabato alle 19.00, all’Agorà il Milano detentore della Coppa Italia sfida i Rittner Buam campioni d’Italia in carica. Il bilancio degli incontri ufficiali tra le due squadre, per Milano prendendo in considerazione la squadra nata nel […]

2017.04.09 Epp-M 2-3 pre p 2

Milano espugna Feltre (6-3): primato solitario confermato.

Ci si aspettava una vittoria più larga, ma nonostante il gran numero di tiri scagliati verso la porta di Luca Burzacca alla sirena finale si sono sommati sei gol. Di contro, i giovani feltresi, con una preparazione pre-campionato più severa […]

M VA slot Gra

Il Milano batte il Varese (6-2) e vola da solo in testa alla classifica.

La quarta giornata di campionato, ai fini della classifica rossoblu, si preannunciava favorevole e i risultati della serata hanno confermato il pronostico. I ragazzi di coach Da Rin hanno però iniziato l’incontro spingendo in modo non proprio ordinato e abbastanza […]

20170925 blu cc

Terza giornata; il Milano passa a Caldaro: 5-2.

Rossoblu ospiti del Caldaro, formazione che da due anni taglia il traguardo della regular season al primo posto, ma che nei play-off cede il passo a chi arriva da dietro. Coach Da Rin deve ancora fare a meno di Migliore […]

 

Gara 2 di finale: l’Eppan ne fa 3 e il Milano solo 2, tutto da rifare.

33714390171_870319c969_z

Partenza lanciata dei rossoblu, ma all’arrivo il bottino se lo arraffano i pirati. Per come sono andate le cose c’è da pensare che le due partite in più giocate dal Milano in semifinale questa sera si siano proprio fatte sentire. L’Eppan è al completo, mentre tra i difensori del Milano non c’è Betti e negli ultimi cinque minuti i rossoblu hanno perso anche Re, che per una carica da tergo si è preso cinque minuti più venti; per il capitano la partita è finita lì e speriamo che non arrivi anche la squalifica. Leggi >>

Gara 1 di finale: Milano-Eppan 5-2, chi ben comincia…

32609749750_84df3cee09_z

E’ la finale e ci sono arrivate la seconda e la quarta classificate, esito tutto sommato meno sorprendente se confrontato con quello dello scorso campionato quando il titolo se lo giocarono Merano (terzo) e Pergine (ottavo).
Il cammino del Milano lo conosciamo, mentre l’Eppan ha eliminato nei quarti il Fiemme solo alla quinta partita, sfruttando al massimo il fattore campo conquistato grazie al sorpasso maturato proprio ai danni della compagine di Cavalese nell’ultima giornata di regular season, quando i lupi trentini si fecero male da soli perdendo in casa con il Como, formazione che al torneo non aveva più nulla da chiedere. I pirati sono specializzati nell’ottenere il massimo con il minimo sforzo: hanno vinto le tre gare casalinghe sempre con una rete di scarto e per di più gara 3 ai tiri di rigore. Leggi >>

Gara 5 di semifinale: 4-2 al Merano, il Milano e il suo popolo sono in finale.

29948392040_ef0044e5d9_z

La finale è del Milano, i rossoblu se la sono sudata e guadagnata con merito, hanno sofferto fino a pochi secondi dalla conclusione e il Merano, che non ha mai mollato, alla fine si è dovuto arrendere. Per la partita decisiva coach Da Rin modifica secondo e terzo blocco difensivo e schiera Ilic con Spimpolo e Piccinelli con Betti. Coach Max Ansoldi invece mischia le carte in attacco e al primo ingaggio con Lo Presti e Moren c’è Thaler. Leggi >>

Gara 4 di semifinale: Merano-Milano 4-1. Sarà la bella di venerdì 31 a stabilire chi sfiderà l’Eppan in finale.

33708751455_d770c471dd_z

Missione fallita, l’illusione di poter chiudere la serie alla MeranArena è durata fino al 4’12″ del terzo periodo, rete del 2-1 di Luca Ansoldi. Il Milano dovrà staccare il biglietto per la finale venerdì prossimo, tra le mura amiche dell’Agorà. I rossoblu hanno tirato di più, era già successo in gara 2, ma non è bastato. Chiuso il primo tempo in vantaggio di un gol (Re) e giocando con cinque difensori, ma senza Betti, gli uomini di Da Rin sono stati raggiunti all’inizio del secondo tempo da una rete realizzata da Manuel Lo Presti.

Leggi >>

Gara 3 di semifinale: il bastione Agorà tiene, 4-3 per il Milano e vantaggio sul Merano riconquistato.

33475347152_7e9b499117_z

Milano per riconquistare il vantaggio, Merano per conseguirlo. Una manciata di secondi e il primo portiere a essere chiamato in causa è Tura, la conclusione è di Thomas Mitterer che in chiave realizzatrice si ergerà a protagonista della serata. Un minuto e Asinelli impegna Quagliato, la parata è difficoltosa, il disco sparisce e riappare sulla linea; la porzione di tifosi rossoblu posizionata in quel settore grida al gol, ma è solo un’impressione dettata dal desiderio. Leggi >>

Gara 2 di semifinale: il Merano (4-1) pareggia i conti.

32130949445_ee4203a4ae_z

Il Milano cade alla MeranArena e la serie è ora sull’uno a uno. I rossoblu, con soli cinque difensori, sono stati largamente sconfitti dai bianconeri di Max Ansoldi e per mantenere intatte le speranze di giungere in finale dovranno raccogliere il massimo nella roccaforte dell’Agorà.
Gli uomini di coach Da Rin hanno impegnato Quagliato con tiri da tutte le posizioni, ma il goalie meranese si è arreso solo a Tommy Terzago (1-1) quando la sua squadra giocava in inferiorità numerica, non a caso dopo l’ultima sirena è stato omaggiato da tutti i compagni di squadra. Leggi >>

Gara 1 di semifinale: i rossoblu partono col piede giusto, Milano-Merano 4-3.

30127784574_dc7af129dc_z

Sul ghiaccio le protagoniste di questo finale di stagione, uscite allo scoperto dopo un buon girone di andata di regular season costellato da alcuni colpi a vuoto che non hanno permesso alle due favorite del campionato di primeggiare in classifica. Dopo 24 gare Milano e Merano hanno messo insieme lo stesso numero di punti (56) e sorprendentemente hanno concluso entrambe con 17 partite vinte, 4 perse, una vinta ai rigori, una vinta al supplementare, una persa ai rigori e i rossoblu si sono aggiudicati il vantaggio per il maggiore numero di punti conquistati negli scontri diretti: cinque a uno. Leggi >>

Gara 3 più dura del previsto, ma il Milano è in semifinale.

29948392040_ef0044e5d9_z

Un’occhiata al foglio partita e ci si accorge che manca Matteo Mondon Marin. Da Rin parte con cinque difensori e sposta Piccinelli in avanti con Terzago e Asinelli. Il primo disco buono è sul bastone di Vanetti, ma Peiti si salva. Rispetto alle due precedenti partite il Pergine appare più concreto, cerca e trova buone azioni offensive, non da comunque la sensazione di essere in grado di acquisire il controllo del match. I rossoblu crescono e passano al 6’11″ quando Petrov serve Pozzi che infila il disco alle spalle di Peiti. Leggi >>