Milano sconfitto dall’Eppan 2-0, ma sempre primo in classifica.

20170925 blu cc

Penultimo turno del girone di andata della prima fase e Milano che torna allo stadio del ghiaccio di San Michele, palcoscenico della vittoriosa conclusione dello scorso campionato. Per quel che concerne i campionati cadetti il bilancio delle partite giocate sul ghiaccio dei pirati prima del match odierno era a favore dei gialloblu con undici vittorie contro sei e nelle ultime quattro il Milano l’aveva spuntata una volta sola. Al termine della serata i numeri dicono che l’Eppan ha fatto dodici e che il Milano ha fallito la prova del nove: le vittorie consecutive si fermano a otto e i pirati a casa loro si confermano un osso sempre molto duro. Assente Massimo Da Rin impegnato in Norvegia con la Nazionale di sledge, il sostituto Andrea De Zordo non ha potuto schierare Andrea Vanetti, Tommaso Migliore ed Edoardo Raimondi, Robert Chizzali ha dovuto rinunciare a Emanuel Scelfo e Robert Raffeiner.
Sul ghiaccio era ben visibile una scritta; Eppaner Oktoberfest: così è stato. Se vogliamo la partita è stata abbastanza equilibrata, ma i pirati sono stati più determinati e maggiormente precisi nelle conclusioni. Gli arbitri hanno distribuito le penalità quasi salomonicamente e grazie a una di queste al 7’51″ del secondo periodo Jan Waldner ha realizzato il gol che ha creato il solco definitivo. I dieci minuti in più a carico dei milanesi sono stati appioppati nel terzo periodo ad Andrea Schina per carica a un avversario alla testa e questo comporterà molto probabilmente una squalifica. I gialloblu erano passati in vantaggio nel primo tempo con Peruzzo che andava a realizzare il classico gol dell’ex. Per l’Eppan sei gare interne tutte vinte e terzo shut out della stagione. Le tre sconfitte sono maturate in trasferta, a Merano (3-4), Caldaro e Fiemme entrambe ai tiri di rigore. Prima gara a bocca asciutta per i cannonieri rossoblu e prima sconfitta in campionato, ciononostante il primato solitario in classifica, con una gara da recuperare il 22 novembre a Ora, è ancora intatto. Il Merano, che nel prossimo turno si presenterà all’Agorà, è stato sconfitto a domicilio dal Fiemme e la sfida in programma sabato prossimo si preannuncia particolarmente interessante.

EPPAN-MILANO 2-0 (1-0; 1-0; 0-0)
1°t. 12’14″ Peruzzo (P.Jaitner-M.Fauster).
2°t. 7’51″ J. Waldner (F. Ebner-Peruzzo) sup. num.

EPPAN: Tomasi (Peiti); M. Eisenstecken, Ceresa; D. Fabris, Siller; H. Pichler, Spitaler; F. Ebner; S. Unterkofler, Waldner, Critelli; M. Fauster, Peruzzo, P. Jaitner; H. Andergassen, A. Jaitner, T. Ebner; Palma. Coach; Robert Chizzali.
MILANO: Tura (Pignatti); Re, Radin; Ilic, Schina; Piccinelli, F. Senoner, Fadani; Perna, M. Borghi, Colombo; Terzago, Petrov, Xamin; Asinelli, Alario, Pirelli. Coach: Andrea De Zordo.

Arbitri: Davide Deidda, Patrick Gruber, Andrea Carrito, Claus Unterweger.
Spettatori: 323.

Altri risultati.
Recuperi giocati in settimana:
Feltre-Alleghe 3-5 (363 spett.)
Chiavenna-Como 5-4 (320)

10ª giornata:
Alleghe-Varese 3-2 sup. (spett. n.c.)
Merano-Fiemme 3-5 (870)
Chiavenna-Caldaro 0-2 (280)
Como-Feltre 1-4 (senza pubblico)
Pergine-Ora 4-3 (320)

Classifica:
Milano 24, Eppan e Merano 23, Fiemme 20, Caldaro 17, Pergine 16,
Ora e Varese 15, Alleghe 9, Como e Chiavenna 6, Feltre 3.
Milano e Ora una partita in meno.

Prossimo turno.
Sabato 11 novembre:
Milano-Merano (ore 19.00)
Feltre-Chiavenna
Ora-Alleghe
Caldaro-Pergine
Como-Fiemme
Varese-Eppan

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.