Milano implacabile: 7-1 al Pergine.

M Pgn grande

Seconda giornata di ritorno della prima fase e all’Agorà si presenta il Pergine, che grazie a sei vittorie consecutive ha scalato la classifica ed è entrato nel gruppo delle prime sei, quello delle squadre che nella seconda parte del torneo si contenderanno le prime posizione con partite di andata e ritorno: fase denominata Master Round. Le aspettative di chi credeva o sperava di assistere ad una gara equilibrata sono svanite già nel primo tempo, infatti, dopo una coraggiosa partenza e dopo aver annullato un power-play ai rossoblu le linci sono state trafitte da Perna al 3’54″, nel momento in cui giostravano sul ghiaccio con un uomo in più.
I biancorossi tentavano di rimettersi in carreggiata e l’occasione migliore capitava a Valorz, ma Tura deviava il disco con il gambale destro. L’attacco di casa riprendeva in forcing, Vanetti mancava il raddoppio e quando gli arbitri sanzionavano la seconda penalità ai danni degli ospiti ecco il gol di Raimondi, propiziato da un magistrale slalom di Petrov. A metà periodo conclusione a lato di Presti, quindi due tentativi di Andrea Ambrosi e due minuti di penalità allo stesso giocatore per colpo di bastone, che il Milano sfrutta in pieno: bordata di Radin con Colombo a impedire la visuale a Stevan e disco in fondo alla rete. Mancano due minuti alla prima sirena e a questo punto coach Fabio Armani sostituisce il portiere: fuori Stevan e dentro Tononi.
Si torna in pista e il Milano perde Ilic per ostruzione. Il Pergine si rende pericoloso con Presti e Andrea Ambrosi, poi si sbilancia e sbagliando fase difensiva viene castigato da Piccinelli: linci che subiscono il secondo gol in superiorità numerica. Per i rossoblu la gara è in discesa, mentre gli ospiti paiono in disarmo. Al 5’49″ Tononi nega la rete a Xamin, le maglie bianche con la grande M tirano senza fortuna da ogni posizione e al 6’50″ sono nuovamente in inferiorità numerica: Fadani in panca puniti per carica scorretta. Il Pergine ha le polveri bagnate, il power-play è terribilmente sterile, il Milano non rinuncia a pungere ed eccoti un altro gol di Radin; è la terza marcatura milanese in inferiorità numerica: 5-0. Andrea Ambrosi appena può cerca la gabbia di Tura, ma il goalie è perfetto in ogni intervento. La frazione centrale volge al termine e i gol del Milano diventano sei con la stoccata di Colombo al 17’43″.
Nel terzo periodo Alessandro Tura cede il posto ad Andrea Pignatti. Partenza da fuochi d’artificio; al 1’07″ segna Raimondi e un minuto dopo Andrea Meneghini sigla il punto della staffa trentino. Nonostante la netta prevalenza dei tiri da parte milanese il risultato non cambia più. Nel finale coach Da Rin regala qualche cambio ai sedicenni Matteo Quartuccio e Andrea Tulliani, l’ultimo assolo è di Petrov e il match finisce lì.
Mercoledì il Milano gioca a Ora la partita da recuperare e valida per la sesta giornata di campionato.

MILANO-PERGINE 7-1 (3-0; 3-0; 1-1)
1°t. 3’54″ Perna (M.Borghi-Schina) inf. num., 8’54″ Raimondi (Petrov-Re) sup. num., 18’00″ Radin (M.Borghi-Perna) sup. num.
2°t. 3’33″ Piccinelli (Raimondi-Radin) inf. num., 7’46″ Radin (Colombo-Petrov) inf. num., 17’43″ Colombo (Petrov-Piccinelli).
3°t. 1’07″ Raimondi (Piccinelli-Vanetti), 2’06″ Andrea Meneghini (Rodeghiero-Presti).

MILANO: Tura (Pignatti); Ilic, Schina; Re, Radin; F. Senoner, Fadani; Belloni; Perna, M. Borghi; Colombo; Asinelli, Petrov, Xamin; Piccinelli, Vanetti, Raimondi; Pirelli, Tulliani, Quartuccio. Coach M. Da Rin.
PERGINE: Stevan (Tononi); Andrea Ambrosi, Munari; Alessandro Ambrosi, Chizzola; Alberto Meneghini, A. Strazzabosco, Marchesini, Constantini; Pedrolli; Piva, Colombini, M. Mondon Marin; Andrea Meneghini, Rodeghiero, Presti; Cristellon, Sinosi, Valorz; Viliotti, Pertoldi. Coach: F. Armani.

Arbitri: Nadir Ceschini, Fabio Lottaroli, Luca Grisenti e Simone Soraperra.
Spettatori: 1219

Altri risultati:
Como-Ora 4-3 sup.
Feltre-Eppan 1-6
Caldaro-Alleghe 0-4
Chiavenna-Fiemme 1-2
Varese-Merano 2-5

Classifica:
Milano 33, Eppan 32, Merano 29, Fiemme 26, Pergine 22, Ora 19,
Caldaro 17, Varese 15, Alleghe 14, Como 11, Chiavenna 9, Feltre 4.

Mercoledì 22 novembre.
recupero:
Ora-Milano

14a giornata.
Sabato 25 novembre.
Milano-Caldaro (ore 19.00)
Ora-Feltre
Domenica 26 novembre.
Merano-Alleghe
Fiemme-Varese
Chiavenna-Eppan
Pergine-Como

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.