Milano espugna Feltre (6-3): primato solitario confermato.

2017.04.09 Epp-M 2-3 pre p 2

Ci si aspettava una vittoria più larga, ma nonostante il gran numero di tiri scagliati verso la porta di Luca Burzacca alla sirena finale si sono sommati sei gol. Di contro, i giovani feltresi, con una preparazione pre-campionato più severa rispetto alla scorsa stagione, sono andati in rete per tre volte, “rovinando” l’esordio stagionale di Andrea Pignatti. Oltre all’avvicendamento tra i pali, i rossoblu erano privi di Senoner, Vanetti e Pirelli, quest’ultimo continua la spola con l’under 19.

Per due minuti e mezzo si registrano azioni offensive con tiri da ambo le parti, poi comincia una sarabanda di conclusioni milanesi sempre neutralizzate da Burzacca. Il primo gol giunge in concomitanza con la prima superiorità numerica, punito Bertoncin per gancio con bastone, ci provano Schina, Terzago e ancora Schina, ma l’azione vincente è di Federico Colombo (7’32″). Rossoblu sempre avanti alla ricerca del secondo gol, ma il protagonista dell’episodio importante di questo primo periodo è Marco Da Forno, che a due minuti dalla pausa sigla il gol dell’uno a uno. Il Milano torna in vantaggio al 5’12″ del secondo periodo e a spingere il disco in rete è Asinelli. Dopodiché il copione è lo stesso dei primi quindici minuti di gioco, ma questa volta i rossoblu approfittando di un momentaneo appannamento degli avversari, nel giro di cinque minuti realizzano tre reti (Piccinelli, Radin e ancora Colombo): contesa chiusa. Negli ultimi venti minuti, pur sommando un numero di conclusioni superiori rispetto al Feltre, il Milano tira i remi in barca e la squadra di casa si toglie la soddisfazione di aggiudicarsi il parziale per due a uno: reti di Dall’Agnol, Terzago (per i feltresi il disco non è entrato) e Gorza. In campionato il Milano fa cinque su cinque e si prende una pausa. Il prossimo episodio è un ritorno all’antico, all’Agorà arrivano i Rittner Buam campioni d’Italia, con loro si gioca in gara unica per la Supercoppa italiana: spettacolo assicurato.

FELTRE-MILANO 3-6 (1-1; 0-4; 2-1)
1°t. 7’32″ Colombo sup. num., 18’01″ Da Forno (Gris).
2°t. 5’12″ Asinelli (Marcello Borghi-Alario), 14’16″ Piccinelli, 17’37″ Radin (Re-Perna) sup. num., 19’31″ Colombo (Perna-Re).
3°t. 8’08″ Dall’Agnol (Gris-Da Forno), 11’05″Terzago, 12’48″ Gorza (Gris).

FELTRE: Burzacca (Manfroi); Zallot, Brondi; Zandegiacomo M.,Gorza; G. De Giacinto, Damin; Bertoncin, Scussel, A. De Giacinto; Da Forno, Gris, Dall’Agnol; De Paoli, Canova, Polini. Coach: Kevin Keinis.
MILANO: Pignatti (Tura); Ilic, Schina; Re, Radin; Piccinelli, Fadani; Perna, Petrov, Asinelli; Terzago, Marcello Borghi, Xamin; Colombo, Alario. Coach: Massimo Da Rin.

Arbitri: Andrea Benvegnù, Marco Bettarini, Matthias Cristeli, Antonio Piras.
Spettatori: 254

Altri risultati:
Alleghe-Chiavenna 9-2 (210 spett.)
Eppan-Como 6-4 (119)
Caldaro-Varese 2-3 (260)
Fiemme-Ora 1-5 (923)
Pergine-Merano 3-4 sup. (345)

Classifica:
Milano 15 punti, Ora 12, Merano 11, Fiemme e Eppan 10, Varese e Caldaro 8,
Pergine 4, Alleghe e Como 3, Feltre e Chiavenna 0.
Feltre, Alleghe, Chiavenna e Como una gara in meno.

Prossimo partita:
Sabato 14 ottobre all’Agorà, gara unica per la Supercoppa italiana.
MILANO – RITTNER BUAM (ORE 19.00)

Il Milano vincitore della Coppa Italia sfida i Rittner Buam campioni d’Italia.

Prossimo turno di campionato:
Sabato 14 ottobre.
Caldaro-Fiemme
Eppan-Pergine

Domenica 15 ottobre.
Chiavenna-Merano
Como-Alleghe
Varese-Feltre

Posticipata al 22 novembre: Ora-Milano

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.