La generosità del Milano non basta: Supercoppa ai Rittner Buam.

20171014 M RB 3a8

Il Milano ha dato tutto quello che aveva, anche di più, ma non è bastato. Serviva la partita perfetta, ma in almeno tre reti subite sono stati commessi errori che contro avversari del genere si pagano inevitabilmente cari.
D’altra parte i Buam sono una squadra di caratura superiore, basti pensare che oltre ai quattro stranieri non erano a referto nemmeno i lungo degenti Andreas Alber e Max Ploner, il che significa che il team di Riku Lehtonen avrebbe giocato con quattro linee anche in difesa.

I primi venti minuti sono una dimostrazione di forza della squadra campione d’Italia: 21 tiri contro 9, tre reti segnate, una traversa colpita da Tudin e persino il lusso di un rigore non trasformato da Markus Spinell.
Nel secondo periodo il Milano, che ha schierato il neo-acquisto Edoardo Raimondi, ha dato il meglio e al 2’47″ al termine di un perfetto power-play ha accorciato le distanze con Alessandro Re. Gli ospiti hanno replicato tre minuti dopo con Ivan Tauferer in superiorità numerica. I rossoblu hanno risposto colpo su colpo e a seguire hanno sfoggiato cinque minuti di grande intensità premiati dal 2-4 di Marcello Borghi. Sull’abbrivio le azioni offensive continuavano, tre tiri insidiosi impegnavano Hannes Treibenreif e c’è da chiedersi come sarebbero andate le cose se l’ultima botta di Perna avesse avuto maggiore precisione: non lo sapremo mai. Chiaramente, a confermare la regola “gol sbagliato-gol subito” è puntualmente arrivato il gol del 2-5 realizzato dal torinese Tommaso Traversa.
Nella terza frazione di gioco i Rittner Buam hanno portato a sei il loro score con la terza rete personale di Tudin (inferiorità numerica), il Milano ha risposto al 12’37 con Andrea Vanetti. Ultima parte con Borgatello e compagni a controllare le operazioni, aumentare il vantaggio e portarsi a casa la terza Supercoppa da mettere in mostra nella loro sempre più ricca bacheca.

RITTNER BUAM-MILANO 8-3 (3-0; 2-2; 3-1)
1°t. 2’46″ Tudin (T. Spinell), 7’11″ J. Kostner (Borgatello-M.Spinell), 18’01″ Tudin (Traversa-Lutz) sup. num.
2°t. 2’47″ Re (Marcello Borghi-Perna) sup. num., 5’08″ Ivan Tauferer (Alex Frei-Borgatello) sup. num., 10’28″ M. Borghi, 15’21″ Traversa.
3°t. 1’40″ Tudin (J. Kostner) inf. num., 12’37″ Vanetti (Asinelli-Raimondi), 13’49″ S. Kostner (Borgatello), 16’49″ Alex Frei (S. Kostner) sup. num.

RITTNER BUAM: H. Treibenreif (R. Treibenreif); S. Mair, Borgatello; Hofer, Vigl; I. Tauferer, Lutz; T. Spinell, Tudin, Traversa; S. e J. Kostner, A.Frei; J. Fausterer, H. Tauferer, K. Fink; Pechlaner, Eisath, M. Spinell. Coach: Riku Petteri Lehtonen.
MILANO: Tura (Pignatti); Ilic, Schina; Radin, Re; Piccinelli, F. Senoner; Fadani, Belloni; Terzago, Petrov, Migliore; Perna, Colombo, M. Borghi; Vanetti, Asinelli, Raimondi; Xamin, Alario, Pirelli. Coach: M. Da Rin.

Power play: Buam 3 su 6, Milano 1 su 5. Spettatori 1549.
Arbitri: Andrea Benvegnù, Patrick Gruber, Christian e Matthias Cristeli.

Risultati campionato:

Eppan-Pergine 6-2 (293 spett.)
Caldaro-Fiemme 0-1 (370)
Chiavenna-Merano 1-8 (200)
Como-Alleghe 6-0 (porte chiuse)
Varese-Feltre 4-2 (157)
Ora-Milano posticipata al 22 novembre.

Classifica:

Milano 15 punti, Merano 14, Eppan e Fiemme 13, Ora 12, Varese 11,
Caldaro 8, Como 6, Pergine 4, Alleghe 3, Feltre e Chiavenna 0.
Milano, Ora, Como, Alleghe, Feltre e Chiavenna una gara in meno.

Prossimo turno.

Sabato 21 ottobre:
Feltre-Caldaro
Ora-Varese
Merano-Como
Alleghe-Eppan

Domenica 22 ottobre:
Fiemme-Milano (ore 18.30)
Pergine-Chiavenna

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.