Il Milano passa anche a Cavalese (5-4) e la marcia continua.

32836499882_0c12d16b45_z

Dopo la sconfitta subita nella finale di Supercoppa, al Milano serviva una verifica e la trasferta di Cavalese rappresentava il banco di prova ideale. Saliti in Val di Fiemme privi di Vanetti, Migliore e con Pirelli destinato all’under 19, dopo una battaglia all’ultimo respiro i rossoblu hanno conquistato per la sesta volta i tre punti, ma contro i gialloneri la vittoria è stata in dubbio fino alla fine del match, quando Tura ha respinto il tiro di rigore di Gilmozzi a un secondo dall’ultima sirena.
Gli uomini di Da Rin hanno realizzato la prima rete con Terzago, che piazzava il disco sotto la traversa dopo assist da dietro la gabbia di Petrov. Raggiunti cinque minuti dopo da capitan Ciresa, assolo in superiorità numerica, i rossoblu sono tornati in vantaggio al 17’07″ con Perna, abile nello sfruttare una distrazione difensiva fiemmese. Poco dopo la metà del secondo periodo i gol di vantaggio diventavano due: Radin dalla linea blu concretizzava un power play e batteva Gasperini. Si proseguiva con attacchi da ambo le parti e a riportare in partita la squadra di casa erano due superiorità numeriche: Widmann e Locatin gli esecutori. L’ultimo brivido del periodo lo regalavano ancora i gialloneri: palo e tutti negli spogliatoi.
Risultato in altalena anche nella terza frazione. Gol di Schina in superiorità numerica e nuovo pareggio di Locatin. Il gol vittoria dei rossoblu lo metteva a segno capitan Re in superiorità numerica “quasi doppia”, infatti la penalità di Enrico Chelodi era scaduta da tre secondi e Vinatzer era ancora in panca puniti.
L’epilogo con Gilmozzi steso a due pattinate da Tura, il rigore respinto dal goalie milanese e i tre punti nel carniere.

FIEMME-MILANO 4-5 (1-2; 2-1; 1-2)
1°t. 10’27″ Terzago (Petrov-M. Borghi), 15’24″ Ciresa sup. num., 16’41″ Perna (Raimondi-Borghi).
2°t. 12’52″ Radin (Alario-Perna) sup. num., 16’08″ Widmann (Gilmozzi-Enrico Chelodi) sup. num., 17’07″ Locatin (Nicolao-Vinatzer) sup. num.
3°t. 12’17″ Schina (Petrov) sup. num., 15’36″ Locatin (Chelodi-Ciresa), 18’33″ Re (Radin-Perna) sup.

FIEMME: Gasperini (Piazza); Delladio, Cataldi; Quirini, Moreno Lazzeri; Simoni, Luca Mattivi; Vinatzer; Demattio, Ciresa, E. Chelodi; Lauton, Kelder, Gilmozzi; Tombolato, Nicolao, Locatin; Vicenzi, Varesco, Vanzetta; Widmann. Coach: Armando Chelodi.
MILANO: Tura (Pignatti): Re, Radin; Ilic, Schina; Piccinelli, F. Senoner; Fadani; Perna, Petrov, Alario; Terzago, Marcello Borghi, Xamin; Asinelli, Raimondi, Colombo. Coach: Massimo Da Rin.

Arbitri: Davide Deidda, Patrick Gruber, Alex Gallo, Claus Unterweger.
Spettatori: 837.

Altri risultati:
Feltre-Caldaro 2-3 (173 spettatori)
Ora-Varese 8-1 (120)
Merano-Como 10-1 (450)
Alleghe-Eppan 1-7 (non comunicato)
Pergine-Chiavenna 3-2 (385)

Classifica:
Milano 18 punti, Merano 17, Eppan 16, Ora 15, Fiemme 13,
Varese e Caldaro 11, Pergine 7, Como 6, Alleghe 3, Chiavenna e Feltre 0.
Da recuperare: Ora-Milano, Feltre-Alleghe e Chiavenna-Como.

Prossimo turno:
Mercoledì 25 ottobre.
Alleghe-Fiemme

Giovedì 26 ottobre.
Milano-Como
Chiavenna-Varese
Merano-Caldaro
Eppan-Ora
Pergine-Feltre

Foto Carola

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.