Il Milano batte il Varese (6-2) e vola da solo in testa alla classifica.

M VA slot Gra

La quarta giornata di campionato, ai fini della classifica rossoblu, si preannunciava favorevole e i risultati della serata hanno confermato il pronostico. I ragazzi di coach Da Rin hanno però iniziato l’incontro spingendo in modo non proprio ordinato e abbastanza falloso; ben tre puniti (Colombo, Fabrizio Senoner e Marcello Borghi) prima del gol ottenuto in superiorità numerica da Andreas Radin al 12’26″. Il Varese era in chiara sofferenza, stava scontando la seconda inferiorità numerica e si intuiva che il gol era nell’aria; un primo tiro di Terzago bloccato da Bertin, conclusione di Re a lato con il capitano rossoblu a mezzo metro dalla gabbia giallonera e infine la freccia vincente del bentornato Andreas. In precedenza le maglie con la grande M avevano lasciato un paio di occasioni agli ospiti: gran parata di Tura su Francesco Borghi al 10’34″. Il felice momento del difensore meranese veniva amplificato da un suo splendido assist che permetteva ad Andrea Vanetti di piazzare in rete il disco del raddoppio. Il secondo tempo si apre con il Varese in proiezione offensiva, ma Tura fa buona guardia. I rossoblu controllano la situazione e al primo tiro del periodo Petrov centra il tre a zero. Sullo slancio il Milano insiste e poco dopo Marcello Borghi si vede negato il gol dal palo. Al 12’48″ colpo di coda dell’inossidabile Fabio Rigoni e, in superiorità numerica, gli ospiti accorciano le distanze. Successivamente, nel frangente in cui Marco Rizzo siede in panca puniti, i milanesi le ristabiliscono con Marcello Borghi. L’ultima frazione è la copia della precedente con due reti milanesi di Vanetti e Terzago intervallate dal secondo punto varesino di Pietro Borghi. Con questa vittoria il Milano è da solo in testa alla classifica e per un’altra conferma l’appuntamento è fissato per sabato prossimo in quel di Feltre.

Prima dell’inizio del match è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Mario Bedogni, grande hockeista milanese recentemente scomparso.

MILANO-VARESE 6-2 (2-0; 2-1; 2-1)
1°t. 12’26″ Radin (Marcello Borghi-Perna) sup. num., 14’20″ Vanetti (Radin-Marcello Borghi).
2°t. 3’05″ Petrov (Terzago-Xamin), 12’48″ Fabio Rigoni (Francesco Borghi-Odoni) sup. num., 15’28″ Marcello Borghi (Re-Perna) sup. num.
3°t. 3’22″ Vanetti (Perna-Marcello Borghi), 3’42″ Pietro Borghi (Pirro), 16’10″ Terzago (Schina).

MILANO: Tura (Pignatti); Ilic, Schina; Re, Radin; Fadani, F. Senoner; Belloni; Terzago, Petrov, Xamin; Perna, Vanetti, Marcello Borghi; Piccinelli, Asinelli, Colombo; Alario, Pirelli. Coach: Massimo Da Rin.
VARESE: Bertin (Broggi); Barban, Francesco Borghi; Erik Steve Mazzacane, Fabio Rigoni; Cortenova, Papalillo; Marco Rizzo, Michael Mazzacane, Andreoni; Pietro Borghi, Principi, Pirro; Odoni, Sorrenti, Di Vincenzo; Merzario, Teruggia, Mandelli; Cesarini. Coach: John Cacciatore.

Arbitri: Fabio Lottaroli, Willy Vinicio Volcan, Matteo Oderda e Simone Vignolo.

Spettatori: 1459.

Altri risultati:
Ora-Caldaro 2-4 (420 spett.)
Merano-Eppan 4-3 (400)
Pergine-Alleghe 4-1 (298)
Fiemme-Feltre 6-1 (465)
Chiavenna-Como posticipata al 1 novembre.

Classifica:
Milano 12 punti, Fiemme 10, Merano e Ora 9, Caldaro 8,
Eppan 7, Varese 5, Como e Pergine 3, Alleghe, Feltre e Chiavenna 0.
Alleghe, Chiavenna, Como e Feltre una partita in meno.

Prossimo turno:
Sabato 7 ottobre.
Alleghe-Chiavenna
Caldaro-Varese
Eppan-Como
Feltre-Milano (ore 18.15)

Domenica 8 ottobre.
Fiemme-Ora
Pergine-Merano

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.