Il Fiemme regge due tempi, poi il Milano dilaga: 5-0.

2018.01.04 M-FM 5-0

Milano e Fiemme di fronte per la quindicesima volta nella storia del campionato cadetto e nei precedenti sette match casalinghi rossoblu sempre vincenti, incluso il 5-0 a tavolino della diciottesima giornata della prima fase di questo campionato. Negli anni Novanta anche sedici incroci in serie A, epoca felice per entrambe le squadre e per tutto il movimento hockeistico nazionale. Di questi tempi rossoblu e gialloneri si consolano con una media spettatori nelle gare interne nettamente superiore a quella di ben sei squadre che militano nell’Alps Hockey League!
In trasferta lupi gialloneri dal rendimento discontinuo, prestazione top alla MeranArena espugnata con un bel 5-3 e incredibile sconfitta a Varese dove la formazione di Cavalese ha letteralmente gettato alle ortiche i tre punti: 6-5 al supplementare per i varesini capaci di rimontare da 0-5!
Ci sono voluti più di due tempi per vedere il Fiemme alzare bandiera bianca, solo al 2’07″ del terzo periodo Andrea Pirelli, prima rete in assoluto, ha sorpreso Gasperini e mandato all’aria i piani difensivi degli ospiti. I trentini si sono presentati a Milano largamente incompleti: Cataldi, Widmann, Ciresa, Enrico Chelodi, Kelder e Gilmozzi gli assenti. La prestazione dei loro sostituti è degna di elogio. Nei primi quaranta minuti i rossoblu, sempre con una linea difensiva out e privi dello squalificato Terzago, ci hanno provato da ogni posizione, ma il tabellone luminoso segnava sempre zero a zero. Le due occasioni migliori capitavano nel primo tempo a Re e nel secondo a Perna, quando in entrambi i casi l’ultimo baluardo, Luca Gasperini, salvava il risultato. A intervallare la serie di tentativi rossoblu giungevano anche quattro grandi opportunità per gli ospiti con Vinatzer e Vicenzi nel primo periodo e con Delladio e Lauton nel secondo: Alessandro Tura ha sempre risposto presente e alla fine si è portato a casa lo shut out.
Subita la rete di Pirelli, il Fiemme si è spento. I gialloneri avevano già dato segni di stanchezza e mancanza di lucidità nella seconda parte del periodo centrale, quando avevano gestito malissimo una fase di gioco in superiorità numerica ad un certo punto anche in cinque contro tre. Col passare del tempo aumentavano gli interventi fallosi e nei seguenti power play concessi al Milano Perna, Petrov e Piccinelli mettavano al sicuro i primi tre punti del Master Round. Al 18’11″ Vanetti realizzava l’ultimo gol della partita.
Domenica prossima trasferta a Pergine sconfitto a Merano solo al supplementare: in campana…

MILANO-FIEMME 5-0 (0-0; 0-0; 5-0)
3° t. 2’07″ Pirelli (Schina-Colombo), 7’01″ Perna (Schina-Petrov) sup. num., 7’56″ Petrov (Perna-M.Borghi) sup. num., 17’20″ Piccinelli (M.Borghi-Perna) sup. num., 18’11″ Vanetti (Ilic-Re).

MILANO: Tura (Pignatti); Ilic, Schina; Re, Piccinelli; Fadani; Perna, Petrov, M. Borghi; Raimondi, Vanetti, Colombo; S. Asinelli, Xamin, Pirelli. Coach: M. Da Rin.
FIEMME: Gasperini (Piazza); Simoni, Mattivi; Moreno Lazzeri, Vinatzer; J. Demetz; Mattia Lazzeri; Betta; Delladio, Nicolao, Demattio; Sandri, Vicenzi, Locatin; Lauton, Varesco, Vanzetta.

Arbitri: Simone Mischiatti, Willy Vinicio Volcan, Matteo Oderda e Jeremy Bassani.
Spettatori: 960

Altri risultati Master Round:
Caldaro-Eppan 3-5 (1-1; 0-3; 2-1)
Merano-Pergine 4-3 sup. (0-2; 1-1; 2-0; 1-0)

Classifica:
Milano 23, Eppan 21, Merano 17, Fiemme e Pergine 13, Caldaro 11.

Risultati Relegation Round:
Como-Alleghe 3-7 (1-0; 1-6; 1-1)
Varese-Feltre 4-2 (0-2; 0-0; 4-0)
Ora-Chiavenna 5-1 (0-0; 2-1; 3-1)

Classifica:
Ora 14, Varese 10, Alleghe 9, Como 8, Chiavenna 6, Feltre 1.

Prossimo turno Master Round.
Eppan-Merano
Caldaro-Fiemme
Pergine-Milano domenica 7 gennaio ore 19.00

Relegation Round.
Alleghe-Varese
Chiavenna-Como
Ora-Feltre

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.