Gara 4 dei quarti di finale: il Caldaro non molla, vince 4-2 e mercoledì si gioca il passaggio del turno a Milano.

2018.03.11 K-M 4-2 nebbia

Le squadre entrano in pista accolte da nuvole basse (lo stadio di Caldaro ha delle aperture ai lati), quasi il classico nebbione milanese. Primo ingaggio, diciassette secondi e insieme alla nebbia, per il Milano, si alza anche l’asticella: Re in panca puniti per eccessiva durezza: power play Caldaro e Michael Felderer porta in vantaggio i lucci. I venti minuti di gioco se ne vanno senza sussulti, i rossoblu cercano la porta avversaria, ma Alex Andergassen è in serata, purtroppo insoddisfacenti i quattro minuti di superiorità concessi ai rossoblu per le infrazioni di Volcan e Gius.
Milano poco incisivo nel secondo tempo, compreso un power-play da dimenticare. Il Caldaro va vicino al secondo gol con una serie di incursioni e tiri da panico allo stadio, quindi a trentacinque secondi dalla pausa scatto di Marcello Borghi e imparabile disco all’incrocio: uno a uno.
Nel terzo periodo il Milano non sfrutta altre due superiorità numeriche e quando Raimondi viene spedito dagli arbitri in panca puniti per sgambetto ci si preoccuppa per il timore di avere sprecato troppe energie. A far credere che le cose non siano proprio così ci pensa Tommy Terzago che parte in contropiede e porta in vantaggio i rossoblu. Mancano meno di cinque minuti alla conclusione, sembra fatta, ma mai dare i lucci per pescati e cucinati a puntino. Il finale è tutto della squadra di casa, che segna tre reti e prenota il pullmann per gara cinque di mercoledì prossimo.

CALDARO-MILANO 4-2 (1-0; 0-1; 3-1)
1°t. 0’51″ M. Felderer (Waldthaler-Volcan) sup. num.
2°t. 19’25″ M. Borghi (Raimondi).
3°t. 15’16″ Terzago in inf. num., 16’31″ Gamper (Quinz), 17’48″ M. Pircher (Gius-Gamper), 19’05″ Waldthaler (Milano porta vuota).

CALDARO: Alex Andergassen (Fantini); Waldthaler, M. Sölva; Bregenzer, Volcan; Reffo, Tröger; Massar, Micali; M. Felderer, T. Pichler, Stricker; M. Pircher, Gamper, Gius; B. Andergassen, Tomasini, Quinz; Ziliani, R. Felderer, Moling. Coach: Karl Anderlan.
MILANO: Tura (Pignatti); Ilic, Schina; Re, Radin; F. Senoner, Fadani; Belloni; Perna, Petrov, M. Borghi; Terzago, Vanetti, Raimondi; Simone Asinelli, Xamin, Colombo; Pirelli. Coach: Andrea De Zordo.

Arbitri: Andrea Benvegnù, Patrick Theo Gruber, Andrea Carrito e Claus Unterweger.
Spettatori: 350

Foto del nebbione di Giovanni: fans club DaP.

Gara 5, Milano-Caldaro ore 20.30 – mercoledì 14 marzo.

————————————————————————
IHL I divisione, gara di ritorno semifinali:
Val Pusteria jr.-Brixen 2-8 (2-1; 0-2; 0-5) Brixen in finale
Vinschgau-Valpe 1-5 (1-1; 0-1; 0-3) Valpe in finale.

In riferimento al documento programmatico stilato nel 2016 dalle squadre rimaste a giocare in Italia, che per la stagione 2018/19 oltre a prevedere la possibilità di avere uno straniero (giocatore di movimento), mirava alla partecipazione di quattordici club al campionato IHL/serie B, Brixen e Valpe sono entrambe promosse.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.