Gara 3 di finale: Milano-Eppan 4-0, l’ago della bilancia è sempre l’Agorà.

32836499882_0c12d16b45_z

Finale atto terzo. Il Milano è costretto dal giudice sportivo a rinunciare a Re (due giornate di squalifica), l’Eppan è al completo, anche se la presenza di Hannes Andergassen è praticamente simbolica. Il primo acuto è di Waldner, la risposta rossoblu è affidata all’asse Perna-Borghi: Tomasi sventa la minaccia. Al 7’21″ Ilic spedisce il disco fuori dal rettangolo di gioco e si busca due minuti di panca per ritardo del gioco. Il tempo di vedere Tura bloccare una rasoiata di Ceresa e il Milano piazza un terrificante uno-due che agli effetti del prosieguo della partita è determinante. L’uno a zero è di Pozzi, il raddoppio è opera di Migliore splendidamente assistito da Terzago che si impadronisce del disco, punta la porta, lo difende con caparbietà e slalomeggiando serve il puck del 2-0 al compagno di linea. I due gol subiti con l’uomo in più nel breve spazio di venti secondi per i pirati equivalgono a una botta che stronca schiena, gambe e morale; 9’05″: coach Chizzali chiama il time-out per riordinare le idee e risollevare l’animo ai suoi. Nei restanti dieci minuti i gialloblu contengono il passivo, le maglie bianche con la grande M spadroneggiano e sfiorano per due volte il terzo gol. Al 14’55″ Terzago spara il disco di un nonnulla sopra l’asta e un minuto dopo Tomasi si esibisce in una bella parata su Perna.
Alla ripresa del gioco il goalie dei pirati è immediatamente chiamato in causa da Pozzi, quindi si registrano discreti tiri da ambo le parti e verso metà tempo l’occasione più nitida se la procura Perna che però spreca l’uno contro zero. Pochi secondi l’Eppan perde Daniel Fabris per due minuti; è la prima superiorità numerica per il Milano e al terzo tiro Schina fa centro: 3-0. L’Eppan è in ginocchio, si procede metodicamente verso l’ultima pausa non prima di avere annotato un altro uno contro zero fallito questa volta da Marcello Borghi, due minuti di penalità a Perna e David Ceresa vicino al gol nel corso della successiva superiorità numerica ospite.
Terzo tempo che per gli ospiti parte all’insegna del male in peggio: dieci secondi è Eisenstecken è già in panca puniti per gancio con bastone. Il risultato non cambia, buone le conclusioni di Terzago e Petrov. Al 4’25″ gran numero di Pozzi con tocco finale al disco che lambisce il palo. Segue una fase interlocutoria del match e quando mancano una dozzina di minuti al termine ecco l’Eppan spingere sull’acceleratore. I pirati danno il massimo e per due/tre minuti chiudono i rossoblu nel loro terzo; le conclusioni da sottolineare sono due fucilate di Ceresa ben neutralizzate da Tura, la seconda di giustezza con il gambale sinistro. Spezzano l’assedio Terzago e Pozzi, questa sera vere spine nel fianco per i colori gialloblu, il secondo al termine di una tenace discesa colpisce la traversa. Quando restano da giocare 2’46″ l’Eppan toglie il portiere. Sotto di tre reti la scelta è obbligatoria, ma non c’è niente da fare; Migliore cattura il disco e si porta a casa doppietta e 4-0 finale. Passerella finale per Alessandro Tura: porta inviolata, porta ribaltata.
Il Milano, oltre al match point, si è assicurato gara 5, mentre i pirati non possono sbagliare più e quella che si giocherà domenica al San Michele pare proprio una partita alla quale si deve assistere.

MILANO-EPPAN 4-0 (2-0; 1-0; 1-0)

1° t. 8’44″ Pozzi (Petrov) inf. num., 9’05″ Migliore (Terzago) inf. num.
2° t. 12’09″ Schina (Perna) sup. num.
3° t. 18’53″ Migliore (Eppan porta vuota).

MILANO: Tura (Pignatti); Ilic, Schina; Picinelli, Spimpolo; Betti, Fadani; Belloni; Perna, Vanetti, Marcello Borghi; Migliore, Petrov, Pozzi; Asinelli, Terzago, M. Mondon Marin; Gherardi, Alario, Pirelli. Coach: Massimo Da Rin.
EPPAN: Tomasi (S. Fabris); Eisenstecken, Ceresa; D. Fabris, Pichler; Spitaler, Platter; Siller, Hofer; Waldner, Peruzzo, Unterkofler; Raffeiner, T. Ebner, Roeggl; Philipp e Alex Jaitner, Hoelzl; Critelli, Andergassen, Frometa. Coach: R. Chizzali.

Arbitri: Luca Cassol, Claudio Pianezze, Fabrizio De Toni e Mirco Da Pian.

Spettatori: 2.587 (record stagionale)

Gara 4: domenica 9 aprile – Eppan-Milano ore 18.30 -

(Foto Carola)

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.