Imposta come home page Aggiungi ai preferiti Forum

Scrivimi

Milanosiamonoi - il sito
  STAGIONE 2012-13
  ARCHIVIO STORICO
  DOWNLOAD
  VARIE
  CONTATTI

   

STAMPA

News
News links News ||  Curiosità ||  Headlines ||  Archivio  Cerca  
 
03 Oct 2014 - Milano-Vipiteno: le pagelle
Caffi 7: migliore meneghino sul ghiaccio, senza timore di smentita. Nonostante il feudo saimino non sia sempre difeso allo stremo dalla legione difensiva rossoblu, gioca con consapevolezza dei propri talenti e lucidità da veterano. Monumentale in almeno 4 circostanze (su tutte la parata di pattino sinistro all'overtime), si deve arrendere all'ennesima scorribanda di Naatanen
by Diego Frigeri

23 Aug 2013 - Dinasty: Alex Gellert è rossoblu.
Tra tutte le trame che il destino poteva disegnare per battezzare "l'anno dell'orgoglio", difficilmente se ne può immaginare una più affascinante di quella che porterà un ragazzotto fresco di studi proveniente dall'Alaska-Anchorage University a Milano.
Dove è nato 24 anni fa, il 15 Settembre 1989.
Da una delle leggende che quell'orgoglio di essere il Milano lo hanno letteralmente inventato.
Alex Gellert, Kim Gellert.
Lo aveva previsto il grande Kim, intervistato tempo fa da Giorgio Prando: "mi piacerebbe tornare come coach in Italia, magari con mio figlio Alex che è un buon giocatore nella BCHL. Lui è nato a Milano ed ha cominciato a giocare proprio in città con Tommaso, il figlio di Ico Migliore. Sarebbe bello tornare un giorno".
Ecco, il momento di Gellert 'the Second ' è arrivato. [...]
by Carlo Sansilvestri

21 Aug 2013 - L'era di re Nicola
"[...] said I, You do not know,
Silence like a cancer grows.”


Sempre attuali, Simon and Garfunkel.
Tuttavia, dopo l'annuncio, ieri, del 'poker' di nuovi stranieri, il farmaco salvavita che arriva a rompere definitivamente i colossali muri di silenzio ufficiale che hanno celato i movimenti di mercato del Milano nelle ultime settimane è uno per cui vale la pena aver aspettato tanto.
Più atteso del Royal Baby, più cercato del Royal Baby, più tormentato dai rumors del Royal Baby, più principesco del Royal Baby, e per giunta sappiamo sin dall’inizio come si chiama: Nick the First, Nicola I il Norvegese, in perpetuo omaggio alla stagione (2010/11) giocata dal nostro – primo italiano a sbarcare hockeisticamente in quel paese - nel Frisk Asker.
Signori, ecco il duca d’Agordo, il principe del Cordevole, il marchese del Civetta: Nicola Fontanive. [...]
by Carlo Sansilvestri

20 Aug 2013 - Tre scommesse, una certezza
Dopo aver vinto lo “scudetto del silenzio”, ecco i primi tasselli del Milano 13-14. Un goalie, un difensore, due centri. A prima vista, Il migliore dei quattro è sicuramente Brad Schell, centro canadese, draftato, in Europa da alcune stagioni, a cui saranno affidate le chiavi del gioco della squadra. Gli altri ( Paul Dainton, Jamie Fritsch e Adam Estoclet) sono delle scommesse: tre universitari che hanno poca fortuna nella giungla delle minors d’oltreoceano, che approdano nel vecchio continente con la giusta fame di riscossa,la voglia di metterci la faccia e agguantare l’ultimo treno per una carriera da professionisti.
by Carlo Sansilvestri

19 Aug 2013 - Elite.A: formula e date del campionato.
L’ennesima lunga e difficile estate dell’hockey italiano sta per volgere al termine. Tra poco più di un mese (Sabato 21 Settembre) prenderà il via l’ottantesimo campionato di Hockey Ghiaccio denominato Elite.A.
PARTECIPANTI - Otto le formazioni che saranno al via: i campioni d’Italia dell’Asiago, il Valpellice, detentore della Coppa Italia, il Cortina, il Val Pusteria, il Vipiteno, il Renon, il Fassa ed il Milano.
by la redazione

07 Aug 2013 - Ciao Luca, grazie di tutto.
Era nell'aria da tempo, ma solo la settimana scorsa è arrivata l'ufficialità: Luca Ansoldi lascia Milano per tornare vicino a casa, dopo aver disputato due stagioni con la maglia rossoblu. La sua nuova squadra sarà il Renon, che sta allestendo una formazione molto competitiva che lotterà per le posizioni nobili della classifica. La redazione di MilanoSiamoNoi ringrazia Luca per le splendide stagioni passate in rossoblu e gli augura un futuro radioso.
by la redazione



19 Jul 2013 - Anche Raycroft saluta, giocherà in Svezia.
Era nell'aria da tempo, ma l'ufficialità è arrivata solo all'inizio di questa settimana, Andrew Raycroft non vestirà la maglia rossoblu nella prossima stagione. Dopo l'abboccamento con lo Zugo (NLA), l'ex Dallas Stars ha firmato un contratto che lo legherà al Björklöven, che milita nella seconda serie svedese (Allsvenskan).
by la redazione



09 Jul 2013 - Diego Iori lascia Milano
Nel pomeriggio odierno, l'Hockey Milano Rossoblu ha comunicato di aver rescisso consensualmente il contratto con Diego Iori.
by la redazione



27 Jun 2013 - Nemesi
L’uomo ha sempre sentito il bisogno di una giustizia superiore che bilanciasse la pochezza umana, ponendo rimedio alla fallacità, parzialità, incompetenza di chi, nel corso dei secoli, è stato chiamato a giudicare i suoi simili in nome delle leggi terrene.
Gli antichi greci avevano addirittura una dea specificatamente dedicata a questa – tutto sommato – piacevole incombenza: compensare le ingiustizie generate dall’uomo distribuendo gioie e dolori, fortuna e sfortuna, secondo i reali meriti (o demeriti) di ciascuno.
Si chiamava Nemesi, la dea, ed era la condensazione del concetto di “giustizia divina”: l’incessante, costante entusiasmo umano per le sue gesta è testimoniato chiaramente dalla sopravvivenza del suo nome lungo i secoli.
Tanto che “nemesi” è divenuto addirittura un termine di uso comune in molte lingue moderne, italiano compreso, anche se con una valenza (a differenza dell’ “intonazione” delle attività originarie della dea) unicamente negativa di “vendetta del destino”.
E, come tale, è tutt’ora oggetto di entusiasmo.
L’hockey, naturalmente, non ne è esente. [...]
by Carlo Sansilvestri

22 Jun 2013 - Il giorno più lungo.
Serata difficile per gli astronomi, quella di ieri.
Solstizio d'Estate: tutti lì pronti a verificare se il consueto ritardo di qualche ora rispetto all'anno precedente seguisse le solite tabelle ormai definite, digerite e consolidate; visi assonnati, espressioni di chi sa che il contrario non è possibile se non in seguito a gravi e devastanti perturbazioni.
Chissà che sobbalzo, chissà quanti caffè volati per aria e sparsi per terra quando i computers hanno segnalato un'anomalia: qualche minuto di sfasamento rispetto ai calcoli.
Fenomeno inedito, quasi inspiegabile.
Sbilanciamento di pesi sulla superficie del pianeta Terra, asse inclinato di qualche grado in più e - taac- sconvolgimento in atto. Identificazione luogo della concentrazione anomala di pesi: Italia, Milano, quartiere gallaratese, spazio espositivo CMB.
Identificazione faticosa, a dire il vero; quanto peseranno 500 consanguinei riuniti ad una festa di famiglia? Quarantacinque tonnellate compresi i fusti di birra? Pesi trascurabili su scala planetaria, suvvia.
Si ma i cuori? I cuori Rossoblu traboccanti di sangue dentro quei petti?
Un peso colossale, una catena montuosa alta fin oltre la Luna. Computer spenti, pavimenti ripuliti e tutto chiarito. Il grande cuore Rossoblu ha compiuto un altro cataclisma, un altro miracolo: più di 400 abbonamenti staccati in poche ore, e la nuova crociata è partita. Non con le parole, ma coi fatti: come da tradizione. [...]
by Carlo Sansilvestri

20 Jun 2013 - 21/6: il richiamo della famiglia
Qualche tempo fa – era appena cominciata la scorsa stagione – qui su MSN tirammo in ballo il famosissimo passo tratto dal “Piccolo Principe” in cui la volpe insegna al protagonista il concetto di “legàmi” e di unicità nei confronti di qualcuno.
Sono passati molti mesi, è trascorsa un’annata difficile in cui forse il destino ha intenzionalmente voluto che fosse messo in mostra - con chiarezza e contemporaneità – tutto ciò che il Milano non deve essere, in modo da poter correggere la rotta per tempo.
Inutile tornare su aspetti noti a tutti, inutile rileggere gli appelli all’orgoglio, all’onore, alla tradizione caduti quasi completamente nel vuoto pneumatico di pattinate eternamente stanche, di visi demotivati, di (alcuni) giocatori senza fame, senza alcun senso nel nostro Milano, nonchè di partite con dieci tiri in porta.
Di tutti questi appelli, in fondo, l’unico che anche riletto oggi mantiene vivo il suo significato originario e non stimola qualche imprecazione è proprio quello relativo ai legàmi e all’unicità.
Sarà perché esalta l’irresistibile similitudine del movimento rossoblu ad una famiglia?
Sì. [...]
by Carlo Sansilvestri

05 Jun 2013 - I giorni dell'Orgoglio: apre la campagna abbonamenti.
Orgoglio, ultima frontiera.
Ci perdoneranno i “Trekkers”, ovvero i fans di Star Trek, per la deformazione e l’utilizzo "anomalo" dell’incipit della sigla originale del telefilm, ma nel contesto hockeystico attuale il paragone con una civiltà che cerca con passione l’ultima possibile frontiera di sviluppo e crescita è tutto sommato coerente.
Crisi economica e finanziaria; istituzioni che, indipendentemente dalle circostanze storiche, mettono sempre una parete di sesto grado tutta da scalare tra le parole – di qualunque grandezza esse siano - e i fatti; problemi e problemuncoli di ogni tipo e genere: l’astronave-Milano deve alzare gli scudi e dirigersi a velocità-curvatura massima verso quella galassia là in fondo, quella che da sempre, in realtà, è consapevolezza di un porto sicuro nei momenti di bisogno, ma in cui ora bisogna gettarsi senza tante remore e senza più esitazioni.
E' davvero una galassia, in fondo, quella costituita dalle tante e diverse forme di orgoglio generate dal grande movimento rossoblu. [...]
by Carlo Sansilvestri

01 Jun 2013 - "Sporchiamo quelle maglie": le nuove strade del settore giovanile rossoblu.
Le maglie dei giovani rossoblu in erba, oltre che una loro ben nota sacralità intrinseca, hanno una caratteristica ormai consolidata: sono pulite. Solo colori e logo sociale. Niente sponsor.
Bello vedere la croce rossa e la”M” blu, inscindibilmente avvinghiate tra loro su quello sfondo bianco, risaltare senza ulteriori “distrazioni” cromatiche.
A volte, però, è necessario prendere in mano la barra del timone e virare con decisione finchè la corrente concede ancora di farlo, soprattutto in tempi come questi, in cui la navigazione si fa dura, durissima per tutti.
Si salverà chi saprà avvistare i gorghi da lontano e prendere la giusta direzione per tempo, senza esitare, senza gettare a mare tempo prezioso, perché di tempo non ce n’è più.
Questo lo spirito con cui il Milano sta intervenendo sulla gestione del suo settore giovanile, imprescindibile base portante del movimento hockeystico cittadino.
Paolo Della Bella e Andrea De Zordo sono le anime di questa virata, sono gli ufficiali di rotta, e l’impressione, parlando con loro di queste novità, è che sappiano bene dove dirigere la prua. [...]
by Carlo Sansilvestri

12 May 2013 - L'anima rossoblu
Il mondo è bello perché è vario: c’è gente, altrove, che si esalta per un palazzo pieno nel momento decisivo dei playoff, dimenticando il vuoto perpetuo nel 90% della stagione ; c’è chi vuole dettare regole sui meccanismi dei prossimi campionati sulla base di un movimento di trecento persone; un gran parlare, insomma, che – come sempre – mostra immediatamente la corda davanti a quel reale fenomeno di popolo che è la gente rossoblu.
Tre-quattrocento persone ieri sugli spalti dell’Agorà; l’anima rossoblu si è compattata ancora una volta, calamitata irresistibilmente da un’altra di quelle fiammate accecanti che nascono dall’irresistibile natura intrinseca di questo popolo. Non c’è da stupirsi, perché una sfida sul ghiaccio tra tifosi, a Milano, non può essere solo una semplice serata diversa. [...]
by Carlo Sansilvestri

30 Apr 2013 - Il Plus/Minus
Il plus/minus (spesso scritto come +/-) è una statistica dell'hockey su ghiaccio che valuta il rendimento di un giocatore mediante il conteggio della differenza tra reti fatte e reti subite dalla sua squadra durante la permanenza del giocatore stesso sul ghiaccio.
by la redazione

25 Apr 2013 - Ciao Kina
Nella giornata odierna il Graz99ers ha comunicato ufficialmente di aver ingaggiato per una stagione con l'opzione per la seconda, Ryan Kinasewich. L'ex numero 9 rossoblu torna in EBEL, dove ha già vestito le casacche del Salzburg e del Medvescak Zagreb. Con la maglia rossoblu, Kina ha realizzato 31 punti in altrettante partite disputate, dimostrando di essere quel "bomber di razza" che il Milano cercava da tempo.
by la redazione



20 Apr 2013 - Comunicato della società
La società Hockey Milano Rossoblu vuole porre l’attenzione sull’attuale situazione del progetto Hockey Milano.

Un progetto sviluppatosi nell’arco degli ultimi cinque anni fedelmente ai propri obbiettivi originari: radicare con forza l’hockey milanese nel contesto geografico e sociale di appartenenza poggiandolo su basi il più possibile condivise e allargate.

Un approccio che necessita, a maggior ragione, della collaborazione fattiva e costante di tutti coloro che a vario titolo sono coinvolti, di fatto o potenzialmente, nel progetto.
by Claudio Nicoletti

09 Apr 2013 - due parole da un vecchio amico....
E’dalla parte sbagliata del Mondo. Sarà certamente una visione soggettiva, ma è altrettanto sicuramente un punto di vista molto diffuso a Milano.
Un giocatore, un uomo che, l’anno scorso, ha preso per mano la squadra nel momento chiave della stagione e ha dato un contributo decisivo ai fini della vittoria finale.
Una volta abituatosi alle piste ed al gioco europei, ha permesso a quel tipo di hockey fatto di durezza e cattiveria utilizzate con acume tattico di tornare sul ghiaccio di Milano dopo qualche anno di vuoto: quella capacità di incutere timore e imporre rispetto per se e per i propri compagni che è una porzione fondamentale del DNA hockeistico milanese, quel fattore intrinseco la cui assenza aveva creato qualche crisi di identità nell’ambiente. [...]
by Carlo Sansilvestri

18 Mar 2013 - Quattro chiacchiere con Paolo Della Bella
Quel ragazzino reattivo e scattante, quello là coi gambali rossi che sta parando tutto con l’entusiasmo di un giovanotto dopo aver sostituito per la seconda volta consecutiva un Raycroft non in serata, proprio ragazzino non è, in realtà.
E’ sempre lui, è Paolino Della Bella: ha solo tre partite nelle gambe in tutta la stagione, ha trentacinque primavere sulle spalle, ma quando la causa chiama, lui risponde sempre da par suo.
Non è solo accademia, perché sono due partite in cui limitare il passivo è vitale a livello mentale e anche di immagine: se ci riusciamo, è in gran parte merito suo. Anche quest’anno, alla fine, c’è qualcosa per cui dobbiamo essergli grati. [...]
by Carlo Sansilvestri

07 Mar 2013 - LE PAGELLE DI FINE STAGIONE
RAYCROFT - 2838. Questo numero indica i minuti che ha giocato tra campionato, relegation round e playoff l’ex goalie dei Dallas Stars. Confrontando questo “tempo di gioco” con quello delle passate stagioni in campionati ben più importanti del nostro, si scopre facilmente che “the razor” non è mai stato sul ghiaccio così tanto dalla stagione 2006/07 con la maglia dei Toronto Maple Leafs. Così si spiega una stagione in chiaro-scuro del portiere di Belleville, che ha alternato buoni momenti (l’inizio della stagione e le prime 4 partite dei playoff) con altri meno buoni ( il mese dicembre, gara 5 e 6 dei playoff). In caso di conferma, dovrà avere un back-up in grado di giocare tra le 15 e le 20 partite. VOTO: 6
by Stefano Bertoldi

04 Mar 2013 - Festa di fine stagione all'Agorà
La CdM comunica che martedì sera a partire dalle ore 19.00 si terrà la tradizionale Festa Rossoblu di fine stagione. La festa si svolgera’ come sempre in collaborazione con la società ed in presenza di tutti i giocatori . Nel corso della serata avrà luogo la tradizionale lotteria con tanti gadgets messi a disposizione dai nostri campioni e come sempre non mancheranno tante altre sorprese quindi … Accorrete numerosi!!!
by la redazione



03 Mar 2013 - Milano- Valpu 1-5 (0-2; 0-3; 1-0)
Epilogo.
La serata di ieri contiene quel tanto di crudeltà allo stato puro necessaria per essere coerente col resto della stagione.
La gente risponde in maniera commovente a tutti gli stimoli esistenti: allungare la serie, onorare il 2 Marzo e tanto altro che ciascuno ha in sé; lo spettacolo delle gradinate del Tazzoli è mozzafiato, ed è ufficiale: il popolo rossoblu è uscito più forte di prima dagli anni di A2 ed è pronto a nuovi anni da leggenda.
by Carlo Sansilvestri

01 Mar 2013 - 2 Marzo: a Torino per la nostra storia.
Un momento.
Il 2 Marzo è diventato quel simbolo supremo dell’essenza-Saima perchè in quel giorno si è giocata forse la partita più significativa degli ultimi 28 anni di storia hockeystica milanese. Partita che, tuttavia, la Saima non ha vinto.
Sarà un caso?
No, non è un caso: è successo così, è stato disegnato così, perché era necessario che quel giorno restasse inciso a fuoco nella memoria collettiva rossoblu come miglior simbolo possibile di una delle più importanti caratteristiche dell’ambiente hockeystico milanese, una particolarità – tanto per cambiare – che differenzia Milano da tutto il resto: qui – e in nessun altro posto – per fare la storia non è necessario vincere. [...]
by Carlo Sansilvestri

01 Mar 2013 - Valpu-Milano 5-1 (1-0; 3-0; 1-1)
Brunico release 3.0. Terza migrazione in Valpusteria in poco più di una settimana, ma non si molla: cose da playoff, anzi, cosa da gente del Milano.
Settore attivo e pronto a una nuova battaglia: sembra una trincea rossoblu in territorio nemico, ma quando il puck comincerà a girare sul ghiaccio, quella trincea diventerà padrona. Anche stasera. Dall'inizio alla fine. [...]
by Carlo Sansilvestri

28 Feb 2013 - In trincea!
Facile la vita, eh?
Quei modici 150 Km per andare a Torino, quelle due-tre orette di pazzia, ancora 150 km e già a dormire.
Magari con un carico di adrenalina da dichiarare in dogana, ma pur sempre a casa quando le ore sono ancora piccole, non, come al solito, quando ormai stanno già crescendo di nuovo.
Si scherza naturalmente, onore ciascuno di coloro che - coi suoi piccoli o grandi sacrifici – Martedì sera ha trasformato, rimodellato il Tazzoli cancellando del tutto, dal punto di vista ambientale, gli effetti dell’indisponibilità dell’Agorà.
Adesso però viene il difficile. Difficile davvero. [...]
by Carlo Sansilvestri

27 Feb 2013 - Radio MilanoSiamoNoi 31/a puntata
March madness...ebbene sì , la Saima è ancora viva e ci regalerà un'altra notte da Caschetti Alati, nel giorno che tutti noi segniamo in rosso sul calendario...ma prima: Brunico, gara-5 restiamo sul pezzo con Radio MSN , 31a puntata (grazie Thomas)... ADOLF INSAM in linea ... e poi...i playoff più equilibrati di sempre nell'analisi del sempreverde Michele Bolognini ... alle 20.30, freschi come una rosa ...www.radioblabla.org
by la redazione



27 Feb 2013 - Milano-Valpu 4-2 (0-1; 2-1; 2-0)
C’è qualcosa di magico in questo popolo che un martedì sera di fine Febbraio migra in massa a Torino per far sentire i suoi ragazzi a casa. Milleduecento spettatori, di cui la stragrande maggioranza provenienti da Milano, colorano il Tazzoli da cima a fondo.
C’è qualcosa di magico in questa serata, lo si respira subito guardando quel muro rossoblu. [...]
by Carlo Sansilvestri

25 Feb 2013 - E adesso... a Torino!
C’è un solo exit poll di cui ci fidiamo: è quello durante cui Nicholas Ryan (benvenuto!), intervistato a caldo (di questo siamo assolutamente certi), avrà sicuramente ed immediatamente dichiarato quale sia il suo simbolo di appartenenza, da qui all'eternità. Senza alcuna esitazione, senza alcun dubbio: semplicemente consultando, con una rapida occhiata, il proprio eloquente DNA.
Popolo, famiglia rossoblu più ricchi e abbondanti da stanotte, quindi, ed anche pronti ad affrontare l’ennesima prova a cui vengono sottposti: giocare in casa fuori casa.
Per il secondo anno di fila giochiamo una fase delicatissima della stagione al Tazzoli di Torino.
Dovesse il fato rispedirci in quel luogo anche l’anno prossimo, il terzo consecutivo, chissà se il Tazzoli diventerà definitivamente nostro, un po’ come funzionava con la coppa Rimet ….
Beh, se così fosse, probabilmente là ricostruirebbero subito un’altra pista per sostituirlo. E’ Torino, mica Milano. [...]
by Carlo Sansilvestri

24 Feb 2013 - Valpu-Milano 5-1 (1-0; 2-1; 2-0)
Manca un quato d’ora all’inizio della partita, l’altoparlante della Leitner Solar Arena diffonde le note di “You’ll never walk alone”.
Forse vorrebbe essere un modo per sostenere la squadra di casa, ma stasera c’è il Milano, e queste cose diventano immediatamente autogol: in un palazzo gelido e silenzioso, dal settore rossoblu si alza un coro da brividi che sovrasta tutto.
Inevitabile sia così, d’altronde, perché certe cose non basta farle sentire, bisogna dimostrarle, e nessuno ha dimenticato la scena di martedì quando, coi Lupi sotto di un gol, il pubblico sfollava a partita non finita; se c’è una squadra che non camminerà mai da sola -questo è sicuro- è quella con le maglie rossoblu, e le decine di tifosi milanesi presenti stasera a Brunico sono la prova dei fatti.
by Carlo Sansilvestri

22 Feb 2013 - A Brunico!
E’ una scena che si ripete ovunque, in ogni palazzo del ghiaccio lontano da Milano.
Manca ancora un po’ di tempo all’inizio della partita, a volte pochi minuti, a volte qualcosa di più, a volte capita anche che la gara sia già cominciata.
Cambia poco in realtà: che sul ghiaccio ci sia il warmup, che stia girando la rolba, che si stia addirittura già combattendo una battaglia, se guardate per qualche secondo il pubblico di casa vi accorgerete di un fenomeno immancabile e costante.
Molti occhi, qua e là, sono ciclicamente attratti come calamite dal settore ospiti ancora vuoto o quasi: nessuno ci crede davvero, tutti sanno che non può essere così.
Arriva il Milano, arriva il tifo rossoblu. E’ un dato di fatto, una certezza, sempre e ovunque. [...]
by Carlo Sansilvestri

22 Feb 2013 - Milano-Valpu 0-1 (0-1; 0-0; 0-0)
Milano-Valpu atto secondo.
La sensazione con cui si esce dall’Agorà è agrodolce, a metà tra l’amarezza per non aver compiuto il secondo miracolo e la soddisfazione nel constatare che forse proprio quel termine, “miracolo”, non è poi così calzante come lo si immaginava - con assoluta certezza- prima che questa serie cominciasse.
Il Milano perde ma si conferma un’avversaria ostica per il Valpusteria, e due partite – peraltro piuttosto diverse tra loro – cominciano ad essere qualcosa più che un caso o – appunto – un “miracolo”.
Il salto di mentalità, di cuore, di approccio, che si aspettava da un’intera stagione , c’è stato; nessuno si risparmia, tutti giocano cercando di dare il massimo. [...]
by Carlo Sansilvestri

21 Feb 2013 - L'orgoglio di essere il Milano
Mancano duecentodieci secondi alla fine di gara 1. Chiamateli duecentodieci secondi, oppure tre minuti e mezzo, oppure l’aspettativa di sopravvivenza di una birra media nel boccale quando fuori fa caldo, oppure il tempo di una “quickie” – questo sforzo di fantasia, sappiatelo, è lo stesso compiuto più o meno inconsciamente dai ogni tifoso rossoblu martedì sera a Brunico, nel disperato tentativo di dipingere a se stesso nella forma più amichevole possibile quel maledetto ostacolo di tempo ancora lì a separare le proprie, esauste coronarie dalla certezza di uscirne integre. [....]
by Carlo Sansilvestri

20 Feb 2013 - Valpusteria-Milano 1-2 (1-1; 0-0; 0-1)
Che il rito cominci. È tempo di playoff: il tempo in cui tutti i nodi vengono al pettine senza appello, in cui mentalità e cuore hanno il potere di integrare sensibilmente qualsiasi considerazione tecnica, il tempo in cui ci si giocano tutte le proprie aspirazioni, tanto a livello di squadra, quanto di singoli.
Obiettivo onore, per un Milano che parte senza la pressione del dover far risultato a tutti i costi ma con l'obbligo morale di riscattare una stagione nata storta sotto diversi punti di vista ed anche giocata a (lunghi) tratti con una tensione non in linea con la tradizione rossoblu.
È forse un bene, tutto sommato, che si cominci qui, a Brunico: lontano da casa e in un ambiente sportivamente ostile, certo, ma anche in un contesto dove la squadra e chi ha avuto la possibilità e la volontà di seguirla possono scambiarsi sguardi franchi e sinceri dritti negli occhi, lontani dai fiumi di parole che le tecnologie moderne, nel bene e nel male, lasciano circolare senza limiti e senza regole, come il traffico impazzito di una città coi semafori spenti e la benzina gratis.
Lineup che accoglie nuovamente Migliore guarito dall'influenza: il capitano è in seconda con Iori e Caletti, mentre Goi torna in terza con Lo Presti e M. Borghi. Dietro si gira sempre a quattro terzini.
Inizia.
Ed è un altro Milano. [...]
by Carlo Sansilvestri

17 Feb 2013 - Trofeo MSN-MVP "Memorial Andrea e Marino" 2012/13: Andrew e Manuel gli eletti.
Con Milano-Cortina del 12 Febbraio, ultimo impegno casalingo prima dei playoff, si è chiusa anche l’edizione 2013 del trofeo MSN-MVP “Memorial Andrea e Marino”, che premia come di consueto il miglior giocatore rossoblu della regular season (Relegation Round incluso) eletto tramite i voti dei tifosi espressi, partita dopo partita, sul forum di MSN.
La classifica (in fondo a queste righe), oltre al primato del grande goalie Andrew Raycroft, mette in evidenza il secondo posto ottenuto da Manuel Lo Presti con un solo punto di distacco.
Noi della redazione di MSN riteniamo che questa circostanza, oltre a identificare il “Leone” rossoblu come italiano (e giocatore di movimento) più votato, sia simbolo e chiara testimonianza delle aspirazioni dei tifosi milanesi: dimostrare a gran voce – in una stagione particolare come questa - il proprio generale apprezzamento e la propria gratitudine verso i giocatori appartenenti alla razza guerriera [...]
by la redazione

15 Feb 2013 - L’HOCKEY MILANO E' SENZA IL GHIACCIO DI MILANO
(Comunicato stampa - Hockey Milano Rossoblu)

‘Milano è la culla degli sport del ghiaccio in Italia dal lontano 1923 quando il Piranesi rappresentava un fiore all’occhiello anche in Europa. Il presente parla, invece, di una città che non ha nemmeno un centimetro di ghiaccio pubblico per praticare le varie discipline.’

Le parole del presidente Ico Migliore fotografano al meglio la situazione drammatica in cui versa l’impiantistica sportiva relativa alle discipline del ghiaccio a Milano dove si è passati dalla costruzione del primo Palazzo del Ghiaccio in Italia nel 1923 all’esistenza oggi di un’unica struttura privata.
by la redazione

14 Feb 2013 - Asiago-Milano 1-0 (0-0; 1-0; 0-0)
Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi. E San Valentino?
Dopo aver ottenuto la promozione lo scorso Venerdì Santo e aver dedicato la successiva Pasqua alla fase “defatigante” dei festeggiamenti, dopo aver passato un altro Natale a preparare la trasferta di Santo Stefano, la risposta è scontata.
D’altronde, quale migliore circostanza simbolica per dimostrare il proprio incondizionato (decisamente…) amore per la maglia rossoblu che seguire il Milano ad Asiago per questo – apparentemente inutile - rito di chiusura del relegation round?
by Carlo Sansilvestri

13 Feb 2013 - Questa sera .... Radio MilanoSiamoNoi
Puntata n.30... Diego Iori tra Milano e Nazionale ... Stefano Sala di TeleTicino ci regala una chicca delle sue ... Thomas Laconi di sportnews.bz ci svela i retroscena del "sexy-gate" bolzanino e si sbilancia sugli imminenti playoff... Giorgio Prando sfoggia un altro maglioncino improponibile ...Stefano Bertoldi si schiarisce l'ugola in vista della radiocronaca dall'Odegar... dalle 20.30 alle (si spera) 21.30...pregate per noi! www.radioblablanetwork.net
by la redazione



13 Feb 2013 - Milano-Cortina 1-2 (0-0; 0-0; 1-2)
Meno male che la Nazionale in Germania ha fatto un bella figura.
Sì, perché la pausa per l’impegno del Blue Team, di effetti benefici sembra non averne sortiti altri, malgrado le attese e le speranze.
Il Milano ospita il Cortina: vincere è l’unica speranza per puntare al sesto posto, perdere con più di un gol di scarto l’unico esito che può mantenere vivo il rischio dell’ottavo.
Tuttavia, in realtà, la classifica a questo punto è secondaria: l’obiettivo più importante è innestare la marcia giusta in vista dei playoff.
E questo, inutile negarlo, non accade. Non stasera. [...]
by Carlo Sansilvestri

11 Feb 2013 - L'ora di chi ci crede.
Torna il campionato: sul menù di questa settimana l’ultimo assaggio di relegation round, poi saranno playoff.
La pausa per la Nazionale appena archiviata, tuttavia, costituisce un elemento di separazione “di fatto”, che finisce con l’associare psicologicamente queste due ultime gare (con Cortina ed Asiago) al concetto di post-season.
O almeno così dovrebbe essere.
Perché tutti sanno che di tempo non ce n’è più, di alibi nemmeno: irrealistico ed inaccettabile pensare ad altre due partite giocate con lo spirito visto troppo spesso quest’anno, come a volersi “tenere” (?) prima del vero e proprio inizio dei playoff.
Adesso è il momento: Martedì comincia già l’ultimo capitolo.
by Carlo Sansilvestri

01 Feb 2013 - Milano-Fassa 5-2 (4-2; 1-0; 0-0)
“Scusi ma….. noi non ci siamo già visti da qualche parte?”
Non è la cronaca di un sordido tentativo di approccio sviluppatosi nei loschi meandri dell’Agorà, ma la sensazione con cui si torna a casa stasera dopo questo Milano-Fassa.
Sì, ci siamo già visti diverse centinaia di volte in realtà, per quello ci si riconosce così, al volo, anche dopo un po’ di distacco: stasera si è rivista finalmente sul ghiaccio proprio lei, quell’anima che consociamo bene ma che latitava da qualche tempo.
A Milano, queste sono le fondamenta di tutto. [...]
by Carlo Sansilvestri

30 Jan 2013 - Pontebba-Milano 1-5 (0-1; 1-0; 0-4)
A lezione di cuore: questo il riassunto della trasferta friulana di un pessimo Milano, che malgrado una vittoria numericamente tanto netta quanto bugiarda (5-1), torna a casa sovrastato dalla dimostrazione di orgoglio offerta dal Pontebba. Le Aquile, tecnicamente molto inferiori, in una situazione disastrosa sotto diversi punti di vista e senza stipendio da tempo, giocano malgrado tutto col cuore, dimostrando amor proprio e alto senso del rispetto verso quelle poche decine di tifosi (stasera poco più di 100 paganti) che li seguono al Vuerich; lottano fino alla fone, crollano solo negli ultimi minuti e tornano negli spogliati a testa alta. [...]
by la redazione

28 Jan 2013 - Arriva Jan Snopek, un compagno di merende per Dexter.
Il Milano ci crede ancora, e questa è una buona notizia: si lotta fino alla fine per recuperare una stagione finora un po’ storta, e l’ultimo sforzo è un ulteriore tassello per integrare il roster proprio lì dove era evidentemente deficitario, ovvero nel reparto difensivo, sezione “stay at home”.
Arrivano i 193 cm. x 101 kg. di Jan Snopek, esperto (36 anni) e roccioso terzino ceco di stecca destra con una lunga carriera alle spalle impreziosita dal draft da parte degli Edmonton Oilers (quinto giro, scelta n. 109 complessiva)nel 1995. [...]
by Carlo Sansilvestri

26 Jan 2013 - Rescisso il contratto con Matt Ryan
L'Hockey Milano Rossoblu comunica di aver risolto consensualmente il contratto con Matt Ryan.
by la redazione



25 Jan 2013 - Milano-Asiago 1-6 (1-4; 0-2; 0-0)
C’è qualcosa di crudele nella costanza con cui - ogni volta che sembra finalmente giunto il momento della riscossa a cambiare l’inerzia di una stagione storta - arriva ineluttabile una devastante doccia fredda e con essa la presa di coscienza del fatto che si è tornati, bene o male, al punto di partenza.
Arriva Esposito , oggi, e l’Agorà ospita ancora una volta 2200 persone.
Mentre in quasi tutti gli altri palazzi del ghiaccio il “gironcino”, qualunque esso sia, provoca un calo del pubblico e un ambiente freddino, a Milano il clima è rovente, è quello tipico della post-season, e in una serata così è giusto parlare prima di tutto di questa gente, il popolo rossoblu. [...]
by Carlo Sansilvestri

23 Jan 2013 - Cortina-Milano 3-5 (1-3; 1-0; 1-2)
La partita di Cortina è un punto nodale di questo relegation round: fondamentale per tenere a distanza gli ampezzani e per mantenere il contatto con l’Asiago, importante per sfatare la maledizione legata agli incontri coi biancazzurri. Sì, perché quest’anno il Milano, contro il Cortina, ha sempre faticato oltremodo (anche quando ha vinto) , ha giocato alcune tra le peggiori partite stagionali e ha anche rimediato un paio di memorabili batoste.
Certo, la fortuna gira: oggi sono i rossoblu ad essere al completo (arriva Esposito, torna Iori), mentre al Cortina mancano Siddall, Edwardson e Moser. [...]
by la redazione

20 Jan 2013 - Fassa-Milano 0-3 (0-1;0-1;0-1)
E’ vero che gli ostacoli davvero probanti arriveranno adesso (martedì a Cortina, Giovedì in casa con l’Asiago), e che il calendario del relegation-round ha proposto come apertura le due avversarie attualmente più abbordabili (Pontebba e Fassa), ma sappiamo anche – per averlo vissuto sulla nostra pelle rossoblu – come di questi tempi nulla sia scontato e come –soprattutto- nulla vada mai considerato tale a priori.
Per queste ragioni la vittoria di Canazei, sicuramente né travolgente né spettacolare, va comunque apprezzata almeno per quello che porta: 3 punti in classifica e 60 minuti in più di esperienza in questa lunga fase di adattamento della squadra al sistema-Insam; può sembrare un tormentone, quello dell’adattamento, eppure praticamente tutti i giocatori, nel raccontare le ultime partite, si soffermano regolarmente a sottolineare l’importanza di questo aspetto, o meglio, la prevalenza di questo aspetto rispetto al puro risultato, il tutto nell’ottica dell’essere pronti senza più nè “se” né “ma” al momento decisivo, ovvero i playoffs, quando ci si giocherà il tutto per tutto.
Giusto così, probabilmente.
by Carlo Sansilvestri

18 Jan 2013 - Angelo Esposito al Milano
Il Milano senza oriundi è come una pizza senza mozzarella (cit. Stefano Bertoldi), e allora ecco servito il “pizzaiolo” (un termine che nella storia rossoblu si gioca il primato, in quanto a fascino e autorevolezza hockeystica, solo con “indiano”) : Angelo Esposito, ventitreenne centro italocanadese (185 cm. x 82 kg., stecca sinistra, doppio passaporto) nato a Montreal, arriva a Milano (probabilmente Domenica) con lo scopo di indossare panni abbandonati a loro stessi da inizio stagione, e fino ad oggi mai davvero vestiti nel contesto del Milano 2012/13, ovvero quelli di centro e playmaker della prima linea.
by Carlo Sansilvestri

18 Jan 2013 - Milano-Pontebba 3-1 (0-1; 2-0; 1-0)
Non passerà alla storia, questa partita, ma a ben pensarci non ci si è andati poi così lontani: un Pontebba fanalino di coda e col roster falcidiato dall'assenza di tutti gli stranieri tranne Pajic e Urquart (solo 15 giocatori a referto, compresi i due portieri) rischia il colpaccio a Milano, il che sarebbe indubbiamente rimasto come eterna macchia negli annali dell'hockey milanese.
Fortunatamente non è andata così, ma se l'idea era di "ricominiciare" aprendo il relegation round con nuove prospettive, la prestazione di stasera rimanda il tutto a data da destinarsi.
Milano senza Migliore e Iori, con Lo Presti che sale in seconda linea e Mazzacane in terza.
Bella accoglienza della CdM a Massimo Da Rin, presente a palazzo: striscioni di ringraziamento, cori e ovazione. [...]
by Carlo Sansilvestri

16 Jan 2013 - Crederci.
Negli ultimi quindici anni si è ampiamente diffuso anche in Italia - è un dato di fatto – il musical teatrale.
Dopo le prime stagioni di assestamento, il “target” di questo genere di produzioni si è decisamente posizionato sulle famiglie con bambini; in un contesto simile non poteva assolutamente mancare, naturalmente, uno spettacolo che narrasse le gesta di Peter Pan. [...]
by Carlo Sansilvestri

16 Jan 2013 - Radio MilanoSiamoNoi 28/a puntata
Stasera 28/a puntata di RadioMilanoSiamoNoi ... speciale Svizzera con Stefano Sala di TeleTicino , Continental Cup con il buon Michele Bolognini (Alto Adige) reduce dai bagordi ucraini , Coppa Italia con Simone Zurlo dell'ufficio stampa LIHG... preview Milano - Pontebba a cura della redazione di MSN. www.radioblabla.org
by la redazione



11 Jan 2013 - Si riparte il 17 ...
Ecco il calendario del relegation round in partenza il 17 Gennaio:

1° Giornata Andata – Giovedì 17 gennaio (ore 20.30)
Hockey Milano Rossoblu vs F.V.G. Pontebba


2° Giornata Andata – Sabato 19 gennaio (ore 20.30)
S.H.C. Fassa vs Hockey Milano Rossoblu
3° Giornata Andata – Martedì 22 gennaio (ore 20.30)
S.G. Cortina vs Hockey Milano Rossoblu
4° Giornata Andata – Giovedì 24 gennaio (ore 20.30)
Hockey Milano Rossoblu vs H.C. Asiago
5° Giornata Andata – Sabato 26 gennaio
Hockey Milano Rossoblu riposo
by la redazione

11 Jan 2013 - Renon-Milano 4-1 (0-0; 1-0; 3-1)
Il Milano sale a Collalbo per l’ultima giornata di regular season. Posizione (la settima) già certa, ma è necessario provare a vincere perché, a causa della recente sconfitta interna nello scontro diretto, il distacco dall’Asiago sta salendo un po’ troppo anche volendo tenere conto del processo di dimezzamento dei punti che verrà applicato prima di partire col relegation round. [...]
by la redazione

09 Jan 2013 - Milano-Asiago 5-7 (1-3; 3-1; 1-3)
Celebrante: 'San Kinasewich…'
Assemblea: 'Prega per noi.'

Celebrante: 'San Kinasewich…'
Assemblea: 'Prega per noi.'

Celebrante: 'San Kinasewich…'
Assemblea: 'Prega per noi.'

Celebrante: 'San Kinasewich…'
Assemblea: 'Prega per noi.'

Purtroppo, anche alle litanie c’è un limite: dopo la quarta invocazione bisognerebbe fare un upgrade alla versione “miracolo”, e – si sa – questo per noi non è un periodo da miracoli. [...]
by Carlo Sansilvestri

07 Jan 2013 - Milano-Asiago si recupera domani, Martedì 8 gennaio, alle 20.30
Comunicato Hockey Milano Rossoblu:

La partita tra Hockey Milano Rossoblu e H.C. Asiago, rinviata domenica sera per inagibilità della pista da ghiaccio, si disputerà MARTEDI’ 8 GENNAIO allo Stadio Agorà con inizio alle ORE 20.30.
Si invitano tutti i tifosi rossoblu a presentare il biglietto d’ingresso della partita di domenica 6 gennaio per poter accedere all’interno dello Stadio Agorà.
by la redazione



07 Jan 2013 - Milano-Asiago non disputata
Novità all’Agorà: Milano-Asiago non viene disputata per inagibilità della pista.
Un’inusuale condizione derivata da una manovra errata (o da un guasto) della rolba durante un rifacimento del ghiaccio nel tardo pomeriggio, a chiusura delle attività pre-partita.
L’asportazione di una parte di superficie dietro la porta lato-CdM crea un gradino di qualche centimetro, un danno che malgrado gli innegabili sforzi profusi per tentarne la riparazione, al termine dei 45’ di ritardo sull’orario di inizio dell’incontro concessi dal regolamento è ancora tale da non garantire sufficiente sicurezza: è una zona di campo sollecitata da ripetute e violente frenate, e i dubbi sulla tenuta della “pezza”, malgrado l’apparente sistemazione del gradino, spingono gli arbitri a non rischiare. [...]
by Carlo Sansilvestri

05 Jan 2013 - Cin cin…..cinquecento volte all’Agorà
Tutto cominciò in data 21 ottobre 1989, un sabato. Quel giorno al nuovo Palazzo del ghiaccio di via dei Ciclamini a Milano meglio conosciuto come PalaCandy, si disputò il primo derby meneghino dell’era moderna. Di fronte i neo arrivati in serie A ( e non neopromossi.…) Devils Mediolanum, padroni di casa e il Milano alla seconda stagione nella massima serie. Vinsero i rossoblu diretti da Pavel Kaucic per 9 a 6 in un impianto completamente esaurito come da previsione. Fu la prima esibizione della Saima tra le mura del palazzo che oggi conosciamo come Agorà. Seguirono altri derby ospitati dai Devils, con i loro immancabili “tutto esaurito”, le final four dell’Alpenliga 1991/92, la prima partita come padroni di casa in occasione dei playoff 1992, avversario l’Alleghe, a causa dell’indisponibilità del Forum.
by Riccardo Matassi

05 Jan 2013 - Cortina-Milano 3-0 (2-0; 1-0; 0-0)
E’ ufficiale: qualunque sia l’evoluzione nell’adattamento della squadra al sistema di Insam, c’è un livello mentale, ancor più rilevante di quello prettamente tecnico, che pare essere del tutto insensibile a qualsiasi stimolo esterno. Insensibile ai richiami, alle critiche, persino ai cambi di guida tecnica: ci sono partite in cui la squadra non scende dal pullman, e quando capita non c’è niente da fare. Sotto questo aspetto nulla sembra essere cambiato. [...]
by la redazione

03 Jan 2013 - Milano-Fassa 2-0 (1-0; 1-0; 0-0)
Il Fassa di questo periodo, con tutto il rispetto, non sarebbe probabilmente un test realmente significativo per valutare i progressi del Milano, se non ci fosse il termine di paragone tutto sommato piuttosto omogeneo costituito dalla partita col Pontebba di pochi giorni fa.
Proprio il confronto tra le due prestazioni offerte dal Milano contro le due squadre che chiudono la classifica della serie A permette di concludere che il bicchiere, in definitiva, è mezzo pieno.
Sì, perché i progressi sono oggettivamente evidenti.
La crescita in termini di disciplina tattica, già osservata a Brunico nella prima metà dell’incontro, trova conferma questa sera: la squadra sta assorbendo con evidente partecipazione la filosofia–Insam e la sta riproponendo sul ghiaccio con efficacia crescente.
by Carlo Sansilvestri

31 Dec 2012 - Valpusteria-Milano 5-1 (1-0; 3-1; 1-0)
Il Milano sale a Brunico: un duro banco di prova per verificare l'attuale stato del processo di adattamento della squadra ai nuovi dettami tattici portati da Adolf Insam. Morale della serata: qualcosa è cambiato, qualcosa no.
Milano senza Kina, Iori, F.Borghi, Migliavacca, Valpu senza Cullen. L'inizio è in salita. [...]
by la redazione

29 Dec 2012 - Milano-Pontebba 3-0 (0-0; 1-0; 2-0)
All'Agorà si respira aria di cambiamento: la gente arriva a palazzo con in volto stampata ben chiara l'espressione di chi non mancherebbe a questo memorabile momento per nulla al mondo. Può sembrare eccessivo per chi non vive dall'interno le vicende del Milano, ma qui si tratta di un frangente che molti attendevano con la trepidazione tipica con cui si accolgono i momenti cardine; oggi tutti potranno finalmente vedere sul ghiaccio ciò che in realtà già si sa da qualche giorno, ma che ancora non sembra del tutto vero. Ebbene sì, adesso è proprio ufficiale: stasera, 28/12, non ci arbitra Soraperra. [...]

C'è poi anche altro, in realtà: qualcosa di meno sorprendente, forse, ma certamente di più importante. Stasera comincia la nuova era Insam.
by la redazione

27 Dec 2012 - 28/12, Agorà: la nuova era.
Mettetevi nei panni di un qualunque brontosauro che, circa cento milioni di anni fa, scorrazza tranquillo in lungo e in largo per la Pangea, l'unico macrocontinente allora esistente. Un giorno sentite un rumore sinistro, e scoprite che una mega-frattura ha separato la vostra cara, vecchia Pangea in cinque continenti. Vi dicono che è una nuova era, e voi cercate di prenderne atto. Quando ci state finalmente, faticosamente riuscendo, poche decine di milioni di anni più tardi, un banale asteroide piomba sulla Terra, alza una nube di polveri che oscura il Sole per qualche tempo, e tutto cambia. Cercano di dirvi - ancora - che è una nuova era. Ma voi non lo potete sentire, perché stavolta vi siete estinti.
Adesso dismettete i panni del brontosauro e tornate nei vostri, quelli di un esponente del popolo rossoblu. [...]
by Carlo Sansilvestri

27 Dec 2012 - Alleghe-Milano 3-0 (1-0; 1-0; 1-0)
Milano post-natalizio senza gli infortunati Kina e Iori e privo anche di Migliavacca e Latin. Sul pancone c'è Andrea De Zordo, a gestire la transizione tra la gestione Da Rin e la nuova era-Insam, che comincerà ufficialmente il 28, all'Agorà contro il Pontebba. Invariati i blocchi difensivi ma completamente rimescolato il lineup offensivo : Ryan gira con Knack e Migliore, Caletti con LoPresti e Ansoldi, Mazzacane con Goi e M.Borghi. Buon inizio del Milano, che in linea con le ultime apparizioni ha un approccio positivo e tiene il ghiaccio imponendo all'Alleghe un equilibrio territoriale. [...]
by la redazione

24 Dec 2012 - Insam torna sul pancone del Milano
Comunicato ufficiale del Milano:

"Importanti novità nello staff tecnico dell’Hockey Milano Rossoblu con la gestione della prima squadra affidata ad Adolf Insam e con Massimo Da Rin chiamato a proseguire il proprio lavoro all’interno della società milanese per quel che riguarda lo sviluppo di programmi futuri.

Un gradito ritorno a Milano per il tecnico gardenese protagonista dal 2002 al 2006 di una lunga serie di successi indimenticabili quali la conquista di 5 scudetti consecutivi oltre alla vittoria di 3 Coppa Italia, 3 Supercoppa Italiana e una medaglia d’argento in Continental Cup.

Una bacheca piena di trofei per Adolf Insam, già previsto dalla società milanese nell’ottica del progetto tecnico in prospettiva Kontinental Hockey League, reduce dall’ultimo tricolore conquistato nella passata stagione con l’H.C. Bolzano e in passato alla guida dell’Hockey Milano Rossoblu nel primo anno della rinascita nel campionato cadetto durante la stagione 2008-2009.

Dopo aver avuto il grande merito di riportare la formazione rossoblu in Serie A, Massimo Da Rin continuerà ad essere parte integrante della società milanese proseguendo il suo prezioso lavoro nell’organizzazione del settore tecnico per quel che riguarda la stagione in corso e la stagione sportiva 2013-2014.
"
by la redazione



23 Dec 2012 - Bolzano-Milano 6-3 (2-1; 1-1; 3-1)
Ore 20.30: centocinquanta tifosi rossoblu al seguito del Milano, CdM a dirigere il coro in un palazzo altrimenti popolato da un surreale silenzio: anche queste cose hanno un loro peso - un notevole peso - quando si fanno considerazioni a lungo termine.
Ore 23: sul piazzale del palazzo, la squadra e i tifosi si stringono in un abbraccio fatto di cori, pacche sulle spalle, strette di mano: cose che nel resto dell'hockey italiano non si vedono tanto spesso (eufemismo) nemmeno quando le squadre in questione vincono.

In mezzo, una sconfitta per 6-3 che lascia sensazioni per certi versi simili a quelle vissute pochi giorni fa a Torre Pellice.
by la redazione

21 Dec 2012 - Hockey nel sangue, saimino nel cuore: David 'Dexter' Liffiton.
Anno 1885: tempi eroici per l’hockey su ghiaccio, ancora nella sua prima infanzia. Il primo incontro ufficiale registrato dalla storia era stato giocato, infatti, pochi anni prima, nel 1875, sul Victoria Skating Rink di Montreal.
1885, dicevamo: il 25 Gennaio nasce Ernest James Liffiton. [...]
by Carlo Sansilvestri

21 Dec 2012 - Valpe-Milano 5-2 (0-1; 1-0; 4-1)
Finsce 5-2 per la Valpe, esattamente come l’altra volta: era la prima giornata di campionato.
Eppure, le due partite non hanno nulla a che fare l’una con l’altra.
Stasera il Milano può uscire a testa assolutamente alta dal ghiaccio di Torre Pellice: fino a tre minuti dalla fine il risultato – in quel momento di 2-2 - stava persino stretto ai rossoblu.
Un Milano diverso da quello visto ultimamente: sin dall’inizio sono evidenti un’intensità diversa, una lucidità diversa, una cattiveria diversa.
E’ la dimostrazione che la mente è fondamentale, perché l’approccio giusto di stasera fa miracolosamente apparire geometrie e linearità nel gioco rossoblu che non possono certo essere calate dal cielo negli ultimi giorni. [...]
by la redazione

19 Dec 2012 - Liffiton come Larson
Entrambi si chiamano David. I loro cognomi hanno la prima e le ultime due lettere uguali. Hanno ventotto anni di differenza. Difensori della Saima in epoche diverse. Da sabato scorso possono entrambi vantare il fatto di aver realizzato un gol con la maglia rossoblu, partendo….dalla panca puniti. Un gol importante in tutti e due i casi, che ha permesso al Milano di agguantare il 2 a 2 dopo uno svantaggio iniziale di 0 a 2.
by Riccardo Matassi

16 Dec 2012 - Milano-Renon 2-4 (1-2; 1-1; 0-1)
Una cosa, a questo punto, sembra abbastanza chiara: per il Milano, ciò che resta di questa regular season sarà sostanzialmente un viaggio alla ricerca di se stesso.
Col master round ormai oggettivamente ridotto ad una chimera o quasi, l’impressione è che all’interno della squadra la priorità si stia spostando dalla classifica e si stia identificando con qualcosa di più importante, ovvero con una spasmodica ricerca delle reali cause di un periodo come questo.
E’ forse la cosa migliore da fare. [...]
by la redazione

14 Dec 2012 - Asiago-Milano 3-1 (2-1; 0-0; 1-0)
Stasera in palio c’era qualcosa di più dei tre punti: la trentina di tifosi milanesi presenti ad Asiago con striscioni e cori di assoluto sostegno alla squadra chiudono un tormentone durato fin troppo, così come lo scambio di applausi tra squadra e popolo rossoblu al termine della partita, malgrado la sconfitta, testimonia come ciascuno abbia onorato ciò che ci si aspettava onorasse.
Rimane un momento difficile, ma ‘in due’ lo si supererà meglio, e più in fretta.
In realtà, comunque, la sconfitta di Asiago non è brutta come la si potrebbe immaginare leggendo il risultato senza aver visto il match. [...]
by la redazione

12 Dec 2012 - The Radio BlaBla Five Years Party
Sabato prossimo, 15 Dicembre 2012, grande festa al Teatro Bario ( Via Barona, ang. Via Boffalora) per Il 5° Compleanno di Radio BlaBla Network:
Live on Stage: Giovanni Nuti, BBK Ele, MDM.
Ospiti, amarcord, brindisi e…
una torta gigante!
Siete tutti invitati! L'ingresso è libero, con un'offerta minima di 10 euro.
Coperte le spese per l'organizzazione della Festa, tutti proventi saranno devoluti in beneficenza all’associazione di volontariato Onlus UMUDUFU (www.umudufu.org).
by la redazione



10 Dec 2012 - In negativo e in positivo
Milano che cede di fronte al Cortina per 0 a 4 chiudendo a secco la seconda partita casalinga consecutiva. Due partite casalinghe consecutive senza andare a segno: non era mai successo nell’intera storia Saima, né a livello di serie A, nè a livello di serie cadetta. Da 120 minuti e 12 secondi i rossoblu non realizzano tre le mura amiche, in attesa del prossimo incontro interno in cui si cercherà di chiudere in fretta questo poco felice record
by Riccardo Matassi

09 Dec 2012 - Milano-Cortina 0-4 (0-2; 0-0; 0-2)
Rassegnatasi davanti all’impossibilità di fermare il popolo rossoblu in marcia verso l’Agorà (anche stasera più di duemila spettatori), la neve si fa da parte e lascia il campo; oggi in cielo c’è il sole, ma soprattutto oggi in cielo c’è Carletto; la grande famiglia del Milano è tale anche perché ha delle vere e proprie case dove crescere, saldarsi e scaldarsi il cuore: una di quelle importanti è il Kimka. Grazie Carletto e buon viaggio.

Arriva il Cortina, squadra dietro in classifica ma sempre pericolosa e da prendere con le molle. [...]
by la redazione

07 Dec 2012 - "Venite, adoriamo".
Nevica, mentre la fioca luce tardo-pomeridiana tipica di Dicembre, attenuata da una leggera nebbia fortemente milanese, crea un’atmosfera natalizia da vecchia tradizione, riscaldata da camini ormai scoppiettanti qua e là in case che già profumano di mandarini e cannella: e a noi, a dire il vero, di tutto ciò non frega una beata stecca, perché domani c’è la Saima. [...]
by Carlo Sansilvestri

07 Dec 2012 - Fassa-Milano 2-5 (1-0; 1-3; 0-2)
“Eureka!” – si dice abbia esclamato Archimede trovando infine, dopo lunghe osservazioni, la giusta interpretazione delle complesse interazioni tra l’acqua e i solidi che vi si immergevano.
Un commento tutto sommato sobrio e posato (in fin dei conti significa “ho trovato”, fa scena solo perché è in Greco antico), coerente con la natura del problema risolto: possiamo infatti solo supporre cosa avrebbe urlato se invece che avere a che fare con le banalità dell’idrostatica, si fosse trovato davanti tre blocchi da costruire in una squadra di hockey dal roster di non facile interpretazione come il Milano, e avesse improvvisamente intravisto la soluzione. [...]
by la redazione

05 Dec 2012 - Milano-Bolzano 0-2 (0-1; 0-1; 0-0)
Un Bolzano trasformato rispetto ai due precedenti stagionali – l’arrivo di Hjalmarsson ha portato, oltre che qualità di livello superiore, anche tanta sicurezza in più ai suoi compagni di squadra – trova sapientemente i cavi scoperti nella centralina rossoblu e manda in corto circuito l’intero apparato: un Milano in tilt non riesce praticamente a giocare ed esce giustamente sconfitto dalla superclassica di questa sera.
Questa volta, a dire il vero, l’approccio iniziale è nettamente migliore rispetto alle ultime partite: il Milano sente la partita e comincia bene, con tensione, sfiora addirittura il gol, tiene un buon ritmo e non sembra subire particolarmente un Bolzano reduce da nove vittorie consecutive, comprese le tre in Continental Cup.
Ma dura poco. [...]
by la redazione

03 Dec 2012 - La Storia del Milano cala sull'Agorà
La Storia, quella con la “S” maiuscola, cala sull’Agorà.
E’ la Storia dell’hockey Milano, quello con la “M” maiuscola.
Ovvero, quello che dal 1924 reitera se stesso sotto forme diverse ma con un chiaro filo conduttore che porta dagli albori del Piranesi fino alle porte della KHL.
Una continuità che ha solide basi in tanti fattori, ma che è tale soprattutto grazie al senso di ereditarietà vissuto da generazioni di tifosi.
Proprio la Curva Del Milano, cuore pulsante del tifo rossoblu di oggi, ha cominciato un percorso di riproposizione storica con lo scopo di rendere più chiaro tanto ai giocatori che nel tempo si alterneranno nell’indossare la maglia rossoblu, quanto al pubblico che col tempo comincerà o continuerà a gremire il palazzo, quale sia il profondo significato del contesto che li circonda. [...]
by Carlo Sansilvestri

02 Dec 2012 - Valpusteria ko. Ma non solo.
Mancano pochi minuti alle 18.30, quando lo speaker dell’Agorà intento a declinare il roster del Milano pronuncia, finalmente, il nome di Luca Ansoldi.
Lui entra sul ghiaccio emergendo dal boato della sua gente, poi come un’aquila tornata a conquistare la sua fetta di cielo comincia a volteggiare in circolo – suo immancabile rituale – alle spalle dei compagni schierati sulla blu, scorrendo dietro di loro come facevano i generali degli eserciti antichi prima delle battaglie.
Una fetta di cielo, di ghiaccio, ultimamente rimasta vuota, ed ora osservata con partecipazione e affetto dalle duemiladuecento persone presenti sugli spalti.
Il generale è tornato. [...]
by Carlo Sansilvestri

30 Nov 2012 - Intervista a Paolo Della Bella
Eroe per un giorno: unica nota d’orgoglio in una serata da dimenticare sotto tutti i punti di vista – a parte i tre punti faticosamente incamerati -, Paolo Della Bella torna alle sue vecchie abitudini, quelle che gli hanno permesso di tenere in piedi il Milano nei suoi primi, durissimi anni di A2.
Sicuro e preciso da par suo, Paolino evita il precipitare della situazione nei primi due drittel, durante cui il Pontebba mette sotto un Milano senz’anima, poi garantisce sicurezza alla squadra nel momento della pressione offensiva durante il terzo periodo, infine chiude la porta all’ultimo assalto dei friulani con l’uomo in più sul ghiaccio.
Un lavoretto dei suoi, una vittoria per 2-1, e il Milano salva almeno la classifica.
by Carlo Sansilvestri

30 Nov 2012 - Pontebba-Milano 1-2 (0-0; 1-0; 0-2)
Due buone notizie.
La prima, naturalmente, sono i tre punti: fondamentali malgrado tutto.
L’altra buona novella è l’ottima prestazione di Paolo Della Bella: era il suo esordio stagionale, il che significa più di metà regular season senza aver visto il ghiaccio e senza aver acquisito abitudine al ritmo partita. Una condizione rischiosa per un portiere di hockey, e di conseguenza per la sua squadra, perché fare i conti senza l’oste è sempre un azzardo, ed avere il backup goalie costantemente pronto una necessità assoluta.
Stasera abbiamo avuto la conferma del fatto che per quanto riguarda la porta, anche a livello di backup il Milano può stare tranquillo. [...]
by la redazione

28 Nov 2012 - Milano-Alleghe 5-2 (1-1; 2-1; 2-0)
La realtà, probabilmente, non è brutta come i primi dieci minuti dell’incontro di stasera, nè bella come l’attimo a cavallo tra secondo e terzo drittel in cui la partita ha preso la sua definitiva destinazione.
Sta lì la realtà, da qualche parte, nel mezzo, dando la sensazione di poter essere improvvisamente trascinata in alto o in basso a seconda delle congiunzioni astrali del momento.
E’ l’immagine di un Milano molto legato – in questa fase – all’estro ed al talento dei singoli, doti espresse con discontinuità all’interno di fasi troppo spesso a bassa tensione, ma anche imposte, all’occorrenza, con grande efficacia. [...]
by la redazione

23 Nov 2012 - Il messaggio di Loredana Ansoldi
Se avesse potuto, ci avrebbe chiamati ad uno a uno. E' fatta così, la conosciamo da tempo, sempre al seguito dei suoi figli, sempre con quella sciarpa dell'Armata al collo.Tra noi, una di noi. Mamma Ansoldi affida a MSN il suo messaggio al popolo rossoblu: "A nome della mia famiglia, ci tengo a ringraziare tutti i tifosi, che ci sono vicini in questo momento difficile. Ieri ho seguito il Milano in televisione e voglio dire grazie anche al presidente Migliore, alla società e ai compagni di Luca per il bellissimo gesto alla fine della partita".
by la redazione

23 Nov 2012 - Milano-Valpe 2-6 (1-1; 1-4; 0-1)
Le vie della mente sono infinite.
Stasera, il Milano riesce a imboccarne una tra le più sbagliate e a perdercisi dentro senza poi trovare la via d’uscita, quella che condurrebbe dritti all’Agorà per le 20.30, dove c’è la Valpe che aspetta.
Invece, i rossoblu non arriveranno mai a palazzo, ed i piemontesi vinceranno facilmente contro un misterioso team costituito pressoché completamente da qualcosa che sembra un po' un cast di controfigure. [...]
by la redazione

22 Nov 2012 - Vicini agli Ansoldi
“Ma non basterà intasare di decibel l’Agorà
Bisogna che si senta l’eco del popolo, della famiglia rossoblu, bisogna che lo si senta lontano. Non fino a Kina, non basta. Nemmeno fino a Knack: domani anche arrivare fino a Knack è troppo poco. Più in là, molto più in là. Fino a casa Ansoldi.”


E che sia un’eco mandata con tutto l’affetto di cui è capace il popolo rossoblu.
Stanotte si è spento Alberto Ansoldi, papà di Luca e Max.
Da tutti noi della redazione di MSN sentite condoglianze e un grande abbraccio a Luca, a Max, a Mamma Ansoldi.
Ed anche – non è retorica ma sincera convinzione – tutta la nostra stima ad una famiglia da anni fortemente intrecciata con Milano e col Milano, una famiglia esempio di come si possa vivere con dignità e grande civiltà anche lo sport ad alti livelli, con le sue tensioni e le sue passioni.
Una famiglia nella nostra famiglia.
by la redazione

21 Nov 2012 - Un popolo che si alza.
Il momento più importante tra quelli che non avete visto nel video sulla partita del Milano a Collalbo, udite udite, non è il rigore di Knackstedt – relativamente simile a quello di Kinasewich, peraltro.
L’attimo che fa capire come sarà il domani è arrivato dopo, riservato ai duecento occhi saliti fin là che in quel momento convergevano all’unisono sul viso di Jordan mentre lui, allineato coi suoi compagni per il saluto finale a stecca alzata, si perdeva stupito nelle espressioni deformate dalla gioia, dalla passione, dall’entusiasmo della sua nuova gente, protesa ai limiti dell’elasticità umana oltre i parapetti delle tribune per poter essere mezzo metro più vicina al suo nuovo eroe nell’urlargli tutta la propria gratitudine. Un metro più vicina, se contiamo anche la selva di braccia dirette verso Knack, tutti gli indici puntati come a volergli dire che sì, è te che aspettavamo, proprio te. [...]
by Carlo Sansilvestri

18 Nov 2012 - Knack-Knack-Knackin' on Heaven's Door.
Minuto 18’17” del secondo periodo, Renon avanti 1-0: assist illuminante di Caletti per Jordan Knackstedt che si trova davanti alla porta di Pogge, spostato di lato. Succede come quando un prestigiatore mostra un moneta nella sua mano, poi la fa sparire, e nessuno la vede più finchè non riappare uscendo dall’orecchio di qualcuno del pubblico: sì, perché quel frangente è l’ultima volta in cui Pogge vede quel puck. Knackstedt crea un gioco di prestigio con la stecca spostandosi parallelamente alla linea di porta, e fa riapparire il disco in fondo alla rete, dietro le spalle del portiere del Ritten, seduto a terra nel vano tentativo di capire cosa stia succedendo, un po’ come uno basso di diottrie che ha perso le lenti a contatto e le cerca a tentoni, invano, sul pavimento. [...]
by la redazione

17 Nov 2012 - Le antagoniste: il Renon
“ Obiettivo Scudetto” – con queste parole il presidente Rottensteiner ha aperto la stagione dei Ritten Buam - “ Vero, siamo ambiziosi e non possiamo nasconderci in attesa che le nostre antagoniste completino i rispettivi roster” ha concluso il suo intervento il n°1 di Collalbo.
La squadra costruita è sicuramente una delle più forti del torneo, un mix di gioventù ed esperienza che porterà il Renon nella zona nobile del torneo.
by la redazione

16 Nov 2012 - Milano-Asiago 3-2 s.o. (1-1; 1-0; 0-1; 0-0; 1-0)
La fine della pausa serve quantomeno ad un nobile scopo: chiudere il tormentone sulla presenza o meno di Kinasewich e Knackstedt nella sfida contro l’Asiago.
Il responso finale è sì per il primo, no per il secondo (il cui arrivo a Milano dovrebbe comunque essere imminente).
Il lineup che ne deriva è quindi per forza di cose provvisorio, una sorta di “terra di nessuno” tra quello schierato fino a prima della pausa e quello che dovrà essere nuovamente modificato per inserire Knackstedt.
In prima gioca centro Luca Ansoldi, con Kinasewich a destra e Iori a sinistra; la seconda rimane Ryan-Migliore-Lo Presti, la terza diventa Caletti-M.Borghi-Goi.
[...]
by la redazione

08 Nov 2012 - Jordan Knackstedt al Milano.
Uno dei principali artefici dell’ultimo scudetto del Bolzano, uno dei giocatori più decisivi della Serie A 2011/12: Jordan Knackstedt è l’ala fisica che si aspettava con ansia di vedere a Milano.
Canadese di Saskatoon, Saskatchewan, 24 anni, 191 cm. per 90 kg, stecca destra, Jordan vanta una carriera quasi equamente divisa tra WHL (Red Deer Rebels e Moose Jaw Warriors, 281 partite complessive, 68 gol, 118 assists, 294 PIM tra il 2004 ed il 2008) e AHL (Providence Bruins e Rochester Americans, 229 gare, 42 gol, 55 assists, 136 PIM in tutto tra il 2008 ed il 2011).
Al suo attivo anche il draft NHL da parte di Boston, nel 2007, al settimo giro, scelta assoluta n.189.
[...]
by Carlo Sansilvestri

08 Nov 2012 - Overtimes si, tiri di rigore no
Premesso che il Milano in questa stagione, ha ottenuto nelle sue prime 11 partite (vale a dire sino alla vittoria al Palaonda del 23 ottobre), il dato record di 6 pareggi maturati al termine dei 60 minuti regolamentari (e addirittura, in casa, si sono verificati 4 pareggi nelle prime 5 partite giocate), ciò che segnaliamo, è un andamento ormai consolidato e che affonda le sue radici nelle ultime partite dello scorso campionato. Che ci dice di una squadra regolarmente vittoriosa se la partita, nel corso dei prolungamenti, ha termine all’overtime, ma che soccombe in caso di decisione affidata all’esecuzione dei tiri di rigore.
by Riccardo Matassi

06 Nov 2012 - 15 Novembre: le mille e una notte del Milano.
Trick or treat? - dolcetto o scherzetto?
Giovedì scorso, in coerente spirito halloweeniano, il Fassa bussa al portone dell’Agorà con una malcelata preferenza per la prima opzione: tirare - appunto - un brutto scherzo ai padroni di casa.
Ma nella notte in cui i morti tornano in vita, anche resurrezioni un po’ meno radicali come quella sportiva di Matt Ryan possono fare la differenza: il centro emerge inatteso come dalle nebbie di un cimitero inglese di provincia e fa scempio dei fassani, affiancato dal suo compare di linea, quello che per fare il leone non ha bisogno di festività dedicate.
Altro che scherzetto: quattro bignè nel cestello (sono pur sempre dolcetti), porta sbattuta in faccia davanti a duemilaquattrocento anime perdute, e a posto così.
[...]
by Carlo Sansilvestri

03 Nov 2012 - Il Milano espugna Cortina
Dopo due sconfitte esterne consecutive il Milano fa visita al Cortina per quella che è la millesima partita di campionato della storia recente dell'hockey milanese. Squadre al completo se si esclude l'assenza nel Milano di Kinasewich, che esordirà solo dopo la pausa dedicata alla nazionale. Il Cortina parte forte e complice diverse penalità fischiate contro la retroguardia rossoblu tiene in mano il pallino del gioco.
by Claudio Nicoletti

03 Nov 2012 - E stasera saranno 1000 in campionato…..
A pochi giorni dal compimento del ventisettesimo “compleanno” (ricordiamo che la prima partita andò in scena il 10 novembre del 1985), il Milano dell’era Saima raggiungerà questa sera un nuovo traguardo numericamente importante. La partita esterna di oggi, avversario il Cortina, sarà infatti la numero 1000 giocata in campionato. Tutto cominciò, come è stato spesso ricordato, in quel di Vipiteno, campionato di serie B, stagione 1985/86. Vittoria del Milano per 9 a 4 in quella che allora fu la prima partita ufficiale, nonché di campionato.
by Riccardo Matassi

02 Nov 2012 - Cortina - Milano in diretta su Radio BlaBla Network
Domani, Sabato 3 Novembre, dalle ore 20.25, radiocronaca diretta di Hafro Cortina - Hockey Milano Rossoblu su Radio BlaBla Network ( www.radioblabla.org)
by la redazione



02 Nov 2012 - Milano-Fassa, le pagelle
Raycroft 6,5 : si gode lunghi tratti della partita da spettatore aggiunto. Qualche licenza eccessiva con la stecca ed un paio di rimbalzi velenosi concessi denotano tranquillità eccessiva (comprensibile visto il super lavoro al quale è stato costretto dalla squadra ultimamente). Sicuro sui tiri dalla blu.
by Diego Frigeri

01 Nov 2012 - Milano batte Fassa 4-1
Settimana all’inglese per il Milano, che dopo la trasferta di Brunico, ospita, per la 15° giornata di campionato, il Fassa. Nella squadra milanese tutti presenti e line-up di sempre con il rientrante Lutz, per i ladini assenze importanti non essendo della contesa il difensore Greg Kuznik e gli attaccanti Enrico Chelodi e Petr Kalus.
by la redazione

01 Nov 2012 - Le antagoniste: il Fassa
Quello entrante, sarà il campionato di serie A numero 28 per l’Hockey Club Val di Fassa targato Ferrarini, presente infatti in pianta stabile nella massima divisione dalla stagione 1985/86. I trascorsi nelle 27 stagioni precedenti da parte della società trentina, sono stati all’insegna della regolarità con pochi acuti. Si ricordano come migliori risultati, il secondo posto ottenuto nella stagione 1988/89 dopo la finale persa al cospetto di Varese, ed altri quattro terzi posti.
Mercato estivo non troppo vivace, almeno inizialmente, quello del Fassa. Diverse ed importanti sono state le partenze, tra cui due capisaldi quali Rudi Locatin sceso in serie A2 con destinazione Egna e Diego Iori accasatosi a Milano.
by Riccardo Matassi

31 Oct 2012 - Ryan Kinasewich, lo sniper rossoblu
Arriva dall’Alberta (Canada) via Salisburgo il nuovo attaccante canadese del Milano, si chiama Ryan Kinasewich e la sua valigia è piena di gol e assist collezionati nei campionati di mezzo mondo.
Classe 1983, draftato in WHL al terzo giro del 1998, Kinasewich è un’ala di stecca sinistra di 186 cm per 95 kg: ha iniziato l’attuale stagione con la maglia del Red Bull Salzburg nel campionato austriaco, raccogliendo 16 punti nelle 21 partite disputate tra European Trophy e campionato.
by la redazione

30 Oct 2012 - Valpusteria-Milano 5-1 (1-1; 2-0; 2-0)
Una storia già vista, nel bene e nel male.
Il "bene" è la capacità di resistere entro certi limiti a condizioni di partenza proibitive, il "male" è – appunto – questa sorta di costante (seppur - ce lo auguriamo - apparentemente destinata a cessare in tempi brevi) mutilazione nel roster che contro avversarie come il Valpusteria, completo e attrezzato per vincere il campionato, diventa un destino pressoché ineluttabile.
Manca Lutz, la difesa viene ridisegnata mettendo Re con Liffiton, Degon con De Marchi, e Latin con Betti. [...]
by la redazione

30 Oct 2012 - LE ANTAGONISTE: Val Pusteria
di Christian Pomarè

Insistere” sembra essere la parola d’ordine in vigore al Lungo Rienza. Dopo diverse stagioni in cui i pusteresi hanno investito parecchio partendo con molti favori nei pronostici per poi ritrovarsi a fine stagione a mani quasi vuote, la dirigenza pare intenzionata a riprovarci. Forti di un budget sostanzioso da destinare ai transfer e di un settore giovanile che negli ultimi anni è stato tra i migliori per qualità e quantità di ragazzi forniti alla prima squadra i lupi gialloneri non nascondono di puntare molto in alto anche quest’anno.
by la redazione

28 Oct 2012 - Milano-Pontebba 8-3 (3-1; 3-0; 2-2)
Inutile negarlo: stasera il Milano ha tutto da perdere.
Arriva il Pontebba, squadra tecnicamente molto inferiore; una vittoria è quanto meno probabile, ma se arriverà sarà poco significativa; un passo falso, seppur improbabile, è sempre dietro l’angolo, ed oggi rischierebbe di far male all’ambiente.
Bisogna allora cercare un senso, anche se questa partita, forse, un senso non ce l’ha: non è una ricerca difficile, a dire il vero, perché basta guardarsi intorno quando scoccano le 18.30.
Ci sono duemilatrecento spettatori per una partita contro l’ultima in classifica, venendo da una sconfitta per 4-0: duemilatrecento spettatori significa che non c’è solo chi verrebbe anche a vedere un semplice allenamento, né solo chi ha già un consolidato attaccamento alla squadra. Significa che si sta creando una base finalmente più ampia rispetto alle poche centinaia di appassionati degli ultimi anni, ove per “base” si intende chi viene a vedere il Milano anche quando la partita conta poco, anche quando l’avversaria non promette scintille, anche quando non si arriva da momenti di gloria: gente che viene a vedere il Milano perché è il Milano, perché comincia a sentirsi parte di qualcosa.
Lo sappiamo: sono i primi sintomi. [...]
by la redazione

27 Oct 2012 - Difficoltà e ritardi rossoblu
Se alla vigilia della tredicesima giornata ci soffermassimo sulla pagina del giornale dedicata all’hockey su ghiaccio, ci accorgeremmo come le prime 4 posizioni siano occupate dalle squadre che meglio hanno programmato la stagione agonistica.
by Diego Frigeri

26 Oct 2012 - Le antagoniste: il Pontebba
Pontebba c’è, Pontebba riparte. Questa è stata la buona notizia estiva proveniente dal Friuli che ha placato la ridda di voci di una possibile chiusura delle Aquile, a fronte di ben note difficoltà economiche in cui si è dibattuta ultimamente le società. La quale ha presentato regolare iscrizione e si è schierata al via del campionato 2012/2013, per la sua settima avventura nella massima serie.
La situazione economica societaria ha ovviamente imposto la politica dei piccoli passi per quanto riguarda la costruzione dell’organico che sarebbe andato ad affrontare la stagione entrante. Scelta oculata degli stranieri e valorizzazione del vivaio e dei giovani sono state le due regole che hanno caratterizzato la composizione del roster.
by Riccardo Matassi

26 Oct 2012 - Alleghe-Milano 4-0 (1-0;2-0;1-0)
Una serata dalle premesse complicate: lo spostamento della partita di Bolzano a martedì scorso crea un gap di recupero fisico tra le due squadre; il Milano ha goduto di un solo giorno di riposo dopo l’ultima battaglia, e deve affrontare una delle trasferte più lunghe dell’intero campionato contro un Alleghe a riposo da sabato scorso.
Un prezzo che verrà pagato fino all’ultimo doblone.
Il lineup roosoblù è quello ormai abituale, tra le civette mancano Guyer ed Alberto e Nicola Fontanive.
Il primo periodo scorre secondo princìpi tattici ormai consolidati: il Milano gioca una partita prevalentemente difensiva obbligato dallo stato attuale del suo roster, cercando di difendere ordinatamente e di colpire di rimessa per mettere la partita su binari favorevoli passando in vantaggio nella fase iniziale dell’incontro, come accaduto a Canazei, ad Asiago, a Bolzano.
Purtroppo non può funzionare sempre. [...]
by la redazione

25 Oct 2012 - Le antagoniste: l'Alleghe
di Christian Pomarè

L’Alleghe che si presenta ai nastri di partenza della stagione 2012-2013 (la sua cinquantaquattresima nella massima divisione nazionale) è una compagine costretta a ripartire quasi daccapo in seguito alla mezza rivoluzione dei mesi scorsi. Dopo quattro stagioni oltremodo deludenti quella passata aveva segnato un netto rilancio, con il raggiungimento della final four di Coppa Italia e l’approdo alle semifinali in campionato, ma la partenza degli stranieri che più vi avevano contribuito ha costretto a riavvolgere per l’ennesima volta il nastro in riva al lago.
by la redazione

24 Oct 2012 - Bolzano-Milano 2-3 OT (0-2; 2-0; 0-0; 0-1)
La profondità dell'esaltante vittoria di questa sera al Palaonda (3-2 OT) la si percepisce in tanti modi; uno di questi salta fuori all’improvviso durante il viaggio di ritorno, passando davanti al cartello che indica l’uscita per Egna.
Sembra impossibile, ma è passato solo qualche mese da quando quel nome era la sintesi di tutte le difficoltà e di tutte le passioni vissute dal popolo rossoblù; adesso, leggendolo tornando vittoriosi da Bolzano, suona vecchio, superato, sembra lontano secoli, sembra un altro mondo.
[...]
by la redazione

23 Oct 2012 - Stasera radiocorocnaca su Radioblabla
Attenzione: per poter ascoltare la radiocronaca di Bolzano-Milano (stasera h 20.30 su www.radioblabla.org ), bisognerà disattivare i popup
by la redazione



22 Oct 2012 - Le antagoniste: il Bolzano
Si prospetta una stagione al risparmio per il Bolzano campione d'Italia in carica.
Lo confermano le solite dichiarazioni estive del presidente Knoll ma anche, a differenza di tante altre estati, l'insolito comportamento tenuto dalla società di via Galvani in sede di mercato.
La conferma di Brian McCutcheon sul pancone dei biancorossi è stata a lungo in bilico. Arrivato come sostegno di Insam sul finire della scorsa stagione ha posto le basi per una conferma questa volta nelle vesti di head coach con il suo lavoro.
by Claudio Nicoletti

19 Oct 2012 - Milano-Valpe 0-1 s.o.
Altra montagna da scalare per un Milano ormai cronicamente incompleto, che stasera conferma il proprio lineup a cui mancano, appunto, due stranieri e tre quarti.
Arriva la Valpe seconda in classifica, una squadra stasera senza Tomko e Aquino, ma costruita su un nucleo di “Italo” di livello – gente come Sirianni, Di Casmirro, Intranuovo - che la rendono comunque pericolosissima.
I primi due drittel mostrano quel che ci si aspettava: la Valpe domina (parziali dei tiri: 13-4 e 14-11), dal punto di vista puramente tecnico ha momenti di superiorità schiacciante, anche se un grande Raycroft, qualche attaccante con le polveri bagnate e un po’ di sfortuna sotto forma di un paio di pali impediscono ai piemontesi di segnare. Il Milano fa quel che può: gioca ordinato, si difende, cerca (con poco successo) di giocare di rimessa, mette come al solito sul piatto della bilancia il proprio cuore.
by la redazione

18 Oct 2012 - Milano e Pergine
Non spetta a noi entrare nei fatti, e non lo faremo.
Ma l’interminabile “Milano e Pergine” che rimbomba come un canto rituale durante ogni sfida tra le due squadre non è solo una fila di parole: è simbolo di una vicinanza ben più salda di qualunque rapporto di farm team o diavoleria simile.
A Pergine si stanno vivendo momenti difficili.
Per chi – come noi - ha vissuto situazioni di incertezza come queste in passato, si tratta di sensazioni note che non si augurano nemmeno a un nemico (sportivo): sicuramente, non si vorrebbe mai vedere un amico costretto ad attraversarle.
C’è la storia di una società, naturalmente, e poi ci sono storie di uomini.
Leggere che gente come Lino De Toni è per forza di cose invitata a trovarsi una squadra così, a Ottobre, fa venire il magone a qualunque appassionato di hockey: uomini come Lino, l’unica cosa che dovrebbero cercare è l’ubicazione della vetrinetta loro dedicata nella Hall Of Fame. [...]
by Carlo Sansilvestri

17 Oct 2012 - LE ANTAGONISTE: H.C. Valpellice
Puntando gli occhi alla buonissima stagione del 2010-2011, in cui la compagine piemontese era riuscita a terminare la stagione regolare al 5° posto, ad eliminare il Ritten ai quarti di finale e a cedere solamente al più quotato Val Pusteria in semifinale, la squadra del presidente Marco Cogno si era presentata al via della passata stagione con una speranza per alcuni chiamata finale.
by Luca Pozzana

14 Oct 2012 - Milano-Renon, le pagelle
Raycroft 7: tiene a galla il Milano nel primo periodo, sottoposto al fuoco degli attaccanti del Renon (20 i tiri nel solo primo drittel). Potrebbe tenere qualche disco in più, ma, volutamente, lascia rimbalzi laterali a vantaggio dei propri difensori. Meriterebbe di essere premiato dalla lotteria dei rigori.
by Diego Frigeri

14 Oct 2012 - Milano-Renon 1-2 s.o.
Una notte da leoni.
Milano ed il Milano rispondono all’appello: folla sugli spalti (almeno 2300 spettatori) e cuore sul ghiaccio.
Erano ingredienti assolutamente necessari in vista dell’arrivo del Renon, forse, sulla carta, la squadra più attrezzata della serie A, oltre che l’unica tra i top teams ad essere già completa e rodata.
I rossoblù, invece, sommano all’assenza del sesto transfer ancora da acquisire, il buco lasciato dal taglio di Schultz; un buco più che altro quantitativo, perché per il resto la scelta di rinunciare all’ala canadese sembra aver prodotto effetti benefici dal punto di vista dello spirito di squadra, senza portare conseguenze negative dal punto di vista tecnico.
Oltre a ciò, il Milano ha Ansoldi di nuovo in pista, ma non al 100% (Luca salterà infatti molti cambi, soprattutto nel terzo drittel).
Da Rin sposta Lo Presti con Ryan e Migliore sin dall’inizio, e quando Anso non entrerà sul ghiaccio, sarà sostituito in prima da Goi. Per il resto lineup confermato. [...]
by la redazione

12 Oct 2012 - Tagliato Schultz
Dal sito ufficiale www.hockeymilano.it:

L’Hockey Milano Rossoblu comunica di aver raggiunto un accordo con il giocatore Jesse Schultz per la risoluzione consensuale anticipata del contratto valido per la stagione sportiva 2012/2013.
by la redazione



12 Oct 2012 - Renon e i 45 precedenti
Sono stati 45 gli incontri disputati tra Milano e Renon ed esattamente 39 in serie A, 4 in serie B, uno in Coppa Italia ed uno in Supercoppa Italiana. Le prime sfide risalgono alla stagione 1985/86 in serie B. Si ritroveranno, le due formazioni, in serie A nel 2000/01 e i confronti continueranno, stagione dopo stagione fino alla permanenza dei milanesi nella massima serie.
by Riccardo Matassi

12 Oct 2012 - E' di nuovo il momento: domani, ricordatevi chi siamo.
In quel momento apparve la volpe.
"Buon giorno", disse.
"Buon giorno", rispose gentilmente il piccolo principe. " Vieni a giocare con me", disse la volpe, "non sono addomesticata".
"Ah! scusa ", fece il piccolo principe. Ma dopo un momento di riflessione soggiunse: " Che cosa vuol dire addomesticare?"
[…] " E' una cosa da molto dimenticata. Vuol dire creare dei legami…"
" Creare dei legami?"
" Certo", disse la volpe. " Tu, fino ad ora per me, non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. Ma.se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno uno dell'altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io sarò per te unica al mondo."
[…]" La mia vita è monotona. Io do la caccia alle galline, e gli uomini danno la caccia a me .Tutte le galline si assomigliano, e tutti gli uomini si assomigliano. E io mi annoio per ciò. Ma se tu mi addomestichi, la mia vita sarà come illuminata. Conoscerò il rumore di passi che sarà diverso da tutti gli altri. Gli altri passi mi faranno nascondere sotto terra. Il tuo, mi farà uscire dalla tana, come una musica. E poi, guarda! Vedi, laggiù in fondo, dei campi di grano? Io non mangio il pane e il grano, per me è inutile. I campi di grano non mi ricordano nulla. E questo è triste! Ma tu hai dei capelli color d'oro. Allora sarà meraviglioso quando mi avrai addomesticato. Il grano, che è dorato, mi farà pensare a te. E amerò il rumore del vento nel grano"

(Antoine de Saint-Exupéry, Il Piccolo Principe)

La letteratura è piena di dichiarazioni di fedeltà, amore, amicizia, ma di dichiarazioni di “unicità”, forse, non ce ne sono altre. E riconoscere l’unicità di qualcuno o qualcosa, significa racchiudere e superare ogni altro tipo di dedizione, di vicinanza, di legame.
Ecco la risposta ai molti che si stanno certamente chiedendo cosa c’entri il Piccolo Principe con l’hockey.
C’entra.
by Carlo Sansilvestri

11 Oct 2012 - Asiago-Milano 2-4 (1-2; 0-2; 1-0)
Dopo qualche anno di assenza, ecco tornare una superclassica del nuovo millennio: Asiago-Milano.
Ansoldi è ancora fuori, il lineup di Martedì è confermato a parte Mazzacane che in terza linea è sostituito da Francesco Borghi, soluzione già provata nel terzo drittel dell’incontro col Cortina.
Asiago che prende subito l’iniziativa, fa la partita e mette sotto pressione Raycroft.
Dietro però i vicentini hanno qualche problema, soprattutto in uscita di zona, e il Milano punisce. [...]
by la redazione

11 Oct 2012 - Tra Milano e Asiago, più di 100 sfide
Milanesi e vicentini si sono incontrati nel corso di 16 tornei di serie A sui 17 della storia Saima, l’unica eccezione capitò nel corso della stagione 1996/97. La sfida ha prevalentemente caratterizzato i destini dei campionati dei primi anni 2000. Basti ricordare 3 finali scudetto, una semifinale, due finali di Coppa Italia e tre finali di Supercoppa Italiana. Anche un incontro di Continental Cup, nell’ambito del girone di semifinale della stagione 2001-02.
by Riccardo Matassi

10 Oct 2012 - Milano-Cortina 4-3 OT (1-0; 1-2; 1-1; 1-0)
Il Milano ha due punti in classifica più di ieri.
Bene, esauriti così i lati positivi della serata, passiamo al resto.
Una prestazione da rabbrividire quella del Milano nella superclassica dell’Agorà contro un Cortina ben lontano dai fasti di qualche anno fa.
Assente Ansoldi, Lo Presti ne prende il posto in linea con Iori e Caletti, costituendo l’unico blocco che stasera funziona. Invariata la linea Ryan-Schultz-Migliore, in terza Mazzacane con Goi e Borghi.
Dietro lineup confermato.
Partenza con accelerazione da bolide : da zero a uno (gol) in dieci secondi. De Marchi lancia Iori che con un tiro di polso dallo slot buca Baur. Sembra una buona notizia, ma probabilmente è l’episodio che rovina completamente l’approccio del Milano alla serata. [...]
by la redazione

09 Oct 2012 - Le stats contro Cortina
Cinquantuno sono stati gli incontri ufficiali sino ad oggi disputati tra Saima e Cortina. Due lontani campionati insieme (i massimi tornei 1988/89 e 1990/91) , poi il confronto, dopo la temporanea “fusione” del 1998, è ripreso a partire dalla stagione 2003/04 per durare sino al campionato 2007/08. A metà degli anni 2000, vi sono state le sfide più interessanti tra Milano ed ampezzani dell’era moderna (post 1985): due finali scudetto (una vittoria per parte) , una importante semifinale (a favore di Milano) ed una finale di Coppa Italia (sempre pro Milano).
by Riccardo Matassi

07 Oct 2012 - Fassa-Milano 2-4 (0-2; 0-2; 2-0)
Dove eravamo rimasti?
“Domani venite numerosi: ci sarà la svolta”. Firmato, Diego Iori.
Ecco, stasera, allo Scola di Alba di Canazei ci sono almeno quaranta tifosi milanesi, e come sempre la colonna sonora nei palazzi del ghiaccio dove gioca il Milano è quella scelta dall CdM, dal primo all’ultimo minuto, e anche oltre.
L’ambiente adatto perché Diego mantenga la sua promessa; la mantiene, infatti, e nel modo migliore: segna due gol nel primo drittel - uno con una deviazione nel traffico e l’altro in powerplay infilando un rimbalzo lasciato da Doyle – che incatenano l’inerzia dell’incontro alle maglie milanesi e alzano di qualche metro il basamento su cui il popolo rossoblù sta costruendo da settimane la stata equestre dedicata al suo numero 4.
by la redazione

06 Oct 2012 - Milano vs. Fassa, sarà la 91a volta…..
Gli incroci tra Milano e Fassa sono sempre avvenuti nel corso dei diciassette tornei di serie A della Saima. In particolare, fu molto sentita, la sfida tra le due squadre, nel corso del primo campionato di A dei rossoblu, stagione 1988/89 quando i fassani guidati dall’allora biancoblu Bob Manno, arrivarono alla finale scudetto contro Varese anche in virtù di un punto in più in classifica sull’allora neopromosso Milano, nel corso del girone di master round.
by Riccardo Matassi

05 Oct 2012 - Diego Iori chiama il popolo rossoblù: "Domani, a Canazei, venite numerosi..."
El Diablo.
Basta la parola, ormai: migliaia di persone impazziscono quando lui parte inarrestabile sulla fascia facendo saltare gli avversari come molle, quando interviene a muso duro nelle situazioni più scottanti, quando lotta su ogni disco anche se è – o sembra – impossibile recuperarlo.
Gente con sulle spalle un numero 4 da Saima, gente che tiene insieme l’ambiente nei momenti più difficili. [...]
by Carlo Sansilvestri

05 Oct 2012 - Fassa-Milano in diretta su radioblabla !
Domani sera diretta radiofonica integrale (in streaming) di Fassa - Milano.
Ore 20.30, su www.radioblabla.org.
Radiocronaca a cura di Stefano Bertoldi e Giorgio Prando.
by la redazione



05 Oct 2012 - Milano-Valpusteria 4-5 (0-1; 2-2; 2-2)
Sei a uno.
Non è, naturalmente, il risultato della partita. E’ il numero di punti messi a referto complessivamente dagli stranieri delle due squadre questa sera. E quell’uno relativo al Milano è il gol di Liffiton – un difensore – al 59’59”. Se ci limitiamo agli attaccanti, il confronto diventa sei a zero.
Non è un dato scientifico, non permette di fare valutazioni precise e di sicura attendibilità, ma certamente qualcosa vuol dire. Si può discutere all’infinito del tempo di cui necessitano Schultz e Ryan per cominciare a incidere sull’efficacia del Milano o di come potrebbe cambiare il loro rendimento col roster completato dall’ormai imprescindibile ultimo transfer, ma lo zero di stasera, sommato allo zero dei punti realizzati finora in campionato da Ryan, fa sempre zero: troppi zeri, insomma.
[...]
by la redazione

04 Oct 2012 - Val Pusteria: i precedenti
Sono stati 69 i confronti ufficiali sinora disputati tra Saima e Lupi di Brunico. Sfide che sono sempre andate in scena nel corso dei campionati di serie A disputati dal Milano, eccetto nelle stagioni 2001/02 e 2002/03. Sono suddivise tra le 62 di serie A, le 6 di Alpenliga ed una di Coppa Italia
by Riccardo Matassi

03 Oct 2012 - Intervista a David Liffiton
David Liffiton, il difensore “grosso e cattivo”, quello atteso come un’imprescindibile integrazione al roster del Milano, è arrivato appena in tempo per l’inizio del campionato. Niente preseason, subito nella mischia.
Schierato inizialmente nella “L-line” con Lutz (mentre Degon e De Marchi costituivano naturalmente la “D-line”), ora gira in linea con Marvin Degon. Una bella coppia. Ci sarà da divertirsi lungo tutta la stagione, anche se probabilmente uno come David lo apprezzeremo al 100% quando le partite conteranno veramente qualcosa, ovvero nei playoff. [...]
by Carlo Sansilvestri

03 Oct 2012 - Radio MilanoSiamoNoi 16a puntata.
Stasera alle 20.30 (in replica giovedì alle 16.30) su Radio BlaBla Network 16a puntata di Radio MilanoSiamoNoi. Ospiti della trasmissione il portiere del Milano Paolo Della Bella, la prestigiosa firma dell'AltoAdige Michele Bolognini e la voce del Fassa , Giorgio Pedron. Conducono in studio Giorgio Prando e Stefano Bertoldi.
by la redazione



30 Sep 2012 - Pontebba-Milano 4-2 (1-1; 3-0; 0-1)
Trasferta a Pontebba: l’idea è rifarsi della rocambolesca sconfitta casalinga con l’Alleghe.
Il dubbio è Liffiton: botta al costato e non si sa se giocherà. Alla fine gioca, ma è evidente che il gigante non è al 100%. Anche Degon ha qualche problemino fisico. Il rendimento della prima linea difensiva risentirà inevitabilmente delle condizioni non ottimali di entrambi i terzini, ma a loro va dato atto di un approccio caratteriale comunque costante, e questa rischierà di restare l’unica nota positiva della serata.
[...]
by la redazione

28 Sep 2012 - Pontebba: confronti recenti
Solo due stagioni piuttosto recenti ( la 2006/07 e 2007/08) hanno visto la disputa di incontri tra Milano e Pontebba. Sono comunque stati 15 le sfide tra le due squadre, (13 di campionato di serie A e due di Coppa Italia) in cui va annoverato un incerto quarto di finale playoff vinto dalla Saima nel corso del suo ultimo suo torneo di serie A.
by Riccardo Matassi

28 Sep 2012 - Milano-Alleghe 2-3 s.o. (1-0;1-1;0-1;0-0;0-1)
Premessa: se non ci fossero elevate probabilità di annoverare tra i nostri lettori alcuni bambini, dei religiosi, qualche cardiopatico e persone di elevata sensibilità e moralità, useremmo in apertura una delle quindici-venti espressioni che riteniamo attualmente più adatte rispetto a “amaro in bocca” per descrivere ciò che rimane di questa serata.

Una serata che lascia l’amaro in bocca, dicevamo.
Arriva l’Alleghe e il Milano lo affronta con il giusto spirito di chi sa che in serie A nessuna partita è da prendere sottogamba. Coach Da Rin cambia le prime due linee offensive: Ryan-Schultz-Ansoldi e Caletti-Iori-Migliore. Il terzo blocco (M.Borghi-LoPresti-Goi) è confermato. Dietro girano Degon-Liffiton, Lutz-De Marchi e Re-F.Borghi.
[...]
by la redazione

27 Sep 2012 - I numeri delle sfide alle "Civette"
E’ sempre stato presente l’Alleghe, nel corso dei 17 massimi tornei Saima, eccetto nella stagione 1996/97. Le più importanti sfide tra rossoblu ed agordini sono state le semifinali playoff dei campionati 1991/92, 2005/06 e 2006/07 ma soprattutto la serie di finale 2001/02 risoltasi con il secco 4 a 0 a favore dei Vipers.
Novantadue sono state le partite ufficiali tra le due compagini sino ad oggi disputate ( 88 di campionato serie A e 4 di Alpenliga) con 64 vittorie Saima, 7 pareggi e 21 vittorie biancorosse
by Riccardo Matassi

25 Sep 2012 - Radio MilanoSiamoNoi 15° puntata.
Domani sera alle 20.30 (in replica giovedì alle 16.30) su Radio BlaBla Network 15° puntata di Radio MilanoSiamoNoi. Ospite d'eccezione il nazionale azzurro e bandiera rossoblu Luca Ansoldi e la storica voce da Alleghe per "Tutto l'hockey minuto per minuto" Mirko Mezzacasa. Conducono in studio Giorgio Prando e Stefano Bertoldi.
by la redazione



23 Sep 2012 - Milano-Bolzano 1-0 OT (0-0; 0-0; 0-0; 1-0)
Siamo tornati.
Questo è il senso della serata appena conclusa: si potrebbe parlare a lungo del diverso livello di “completamento” dei rispettivi rosters, della preparazione più o meno avanzata delle due squadre, di quanto possa essere significativa questa partita dal punto di vista della classifica o della valutazione dei possibili destini di Milano e Bolzano nel campionato, ma sarebbe sostanzialmente inutile.
La vittoria del Milano è fine a se stessa, e per una volta va bene che sia così, considerata l’enorme densità di significati che questa singola partita racchiudeva in sé.
L’Agorà con più di 3000 persone sugli spalti alla seconda giornata di regular season la dice lunga su quanto fosse attesa dal popolo rossoblu questa serata: il ritorno della sfida che più di tutte simboleggia, a Milano, il concetto di “serie A”.
[...]
by la redazione

22 Sep 2012 - Saima vs. Bolzano: i numeri di 118 sfide
I biancorossi sono la squadra che vanta il maggior numero di sfide ufficiali contro la Saima, sebbene da quattro anni e mezzo le due compagini non incrocino i propri destini. Sono state 118 le partite in questione (104 in serie A, 9 in Alpenliga, 4 in Coppa Italia ed una in Supercoppa Italiana). Cinque semifinali e due finali scudetto, oltre alla partita decisiva della stagione 1990/91 che non ha bisogno di presentazioni, ma anche tre finali di Coppa Italia, una finale di Supercoppa Italiana cui si aggiunge una semifinale di Alpenliga.
by Riccardo Matassi

21 Sep 2012 - Premio “MSN-MVP Memorial Andrea e Marino” Stagione 2012-2013
di Mario Baracchi

Come ad ogni inizio stagione da sei anni a questa parte inizia la “caccia” al premio “MSN-MVP Memorial Andrea e Marino”. Dopo quattro stagioni di “purgatorio” i nostri giocatori torneranno a confrontarsi con le squadre dell’elite italiana dell’ hockey. L’ultima stagione nella serie cadetta ha visto la vittoria di Peter Klouda che ha distanziato di quattro lunghezze l’indimenticato Ryan “Fearless” Constant e Pasquale Terrazzano.
by la redazione

21 Sep 2012 - Valpe-Milano 5-2 (2-0; 3-1; 0-1)
La stagione 2012/13 inizia con un gesto strappalacrime per qualsiasi vecchio tifoso rossoblu. Su quella bacheca universale che è ormai facebook, Mike Zanier fa gli auguri – in italiano - alla gente del Milano per il campionato che sta cominciando. Non è un gesto da tutti: sono poche le religioni in cui Dio parla direttamente al suo popolo, peraltro utilizzandone il linguaggio.
Purtroppo, l’auspicio non è sufficiente: la Valpe vince 5-2 (2-0; 3-1; 0-1) e rende amarognolo questo nuovo esordio dell’hockey milanese nella massima serie.
[...]
by la redazione

20 Sep 2012 - Le stats contro la "Valpe"
Quella tra Saima e torinesi sarà una novità a livello di massima serie. Le tredici sfide precedenti sono valse, in 12 casi per il torneo cadetto, ed in una occasione per la Coppa Italia. I primi confronti risalgono ai tre anni di serie B della Saimex nel corso degli anni ’80, ripresi poi nel corso della stagione 2008/09, l’unica sfida di Coppa Italia risale invece alla stagione 2006/07.
Il bilancio delle 13 sfide già citate è di 8 vittorie Saima, 1 pareggio e 4 vittorie Valpe con un bilancio-gol a favore di Milano di 69 a 49 (per il solo campionato di serie A2/B abbiamo 12 – 7 / 1 / 4 – 64 / 49).
by Riccardo Matassi

19 Sep 2012 - Il Milano 2012/13
E siam tornati in A.
Uscito dalle pericolose sabbie mobili della A2, il Milano può finalmente guardarsi intorno e ritrovarsi nel contesto che più gli compete. Neopromossi di prestigio, i rossoblu saranno una squadra con potenzialità sufficienti per dire la loro da subito. Il roster, infatti, è stato sì costruito con l’attenzione di chi sa che sono i progetti graduali ed a lungo termine quelli che tengono in piedi le società, ma anche con l’entusiasmo di chi vuole finalmente rivedere le maglie del Milano sudate e strappate lottando per traguardi di alto livello.
[...]
by Carlo Sansilvestri

18 Sep 2012 - STATS CORNER - Numeri di Serie A: dove eravamo rimasti ?
Dopo quattro anni, 5 mesi e ventitre giorni il Milano tornerà a graffiare i ghiacci della serie A. Tanto tempo (esattamente 1639 giorni) sarà infatti passato, nel momento in cui la Saima esordirà nel torneo 2012/2013, dalla sconfitta al Palaonda dinnanzi al Bolzano per 4 a 2, datata 27 marzo 2008, che sanciva l’eliminazione dei rossoblu dalle semifinali e da quel campionato, l’ultimo rossoblu nella massima serie.
Milano riparte dunque in quello che sarà il diciottesimo torneo di serie A dell’era Saima; i rossoblu nei diciassette massimi campionati precedenti non sono mai scesi al di sotto del quinto posto finale ed in dettaglio hanno ottenuto, 6 primi posti, 5 piazze d’onore, un terzo posto, 3 quarti posti e 2 quinti posti.
by Riccardo Matassi

17 Sep 2012 - SOLIDARIETA’ E COLORE
da curvadelmilano.com

La curva del Milano ha deciso di unire la solidarietà al colore!!!
Sabato 22 settembre in occasione di Milano-bolzano all’esterno del palazzo saranno distribuite 3000 bandierine che si potranno avere con offerta libera di 1 euro.
Il ricavato della distribuzione, dedotto dei costi di produzione, sarà devoluto per fini benefici e ripartito a seconda della cifra raccolta su una o più associazioni.

by la redazione

16 Sep 2012 - Pergine-Milano 0-2 (0-1; 0-0; 0-1)
Luci e ombre sull’ultima partita di preseason del Milano, vinta 2-0 a Pergine (1-0; 0-0; 1-0).
Le linee offensive sono le stesse di Mercoledì sera col Lione, mentre dietro rientra De Marchi che gira in prima con Re (in seconda Lutz/F. Borghi, in terza Latin/M.Borghi).
Proprio il rientro di De Marchi è una delle note liete della serata: talvolta Matt dà troppa confidenza al disco in situazioni delicate e commette qualche errore, ma è realmente solida la sua prestazione difensiva che aumenta la fisicità del reparto arretrato rossoblu ancora privo dei due neoacquisti nordamericani, ed è particolarmente importante la sua capacità di aprire il gioco del Milano innescando azioni di rimessa con un primo passaggio quasi sempre preciso e tatticamente intelligente. Quest’ultimo aspetto è significativo non solo in relazione alla bella partita di De Marchi, ma anche come conferma del fatto che la manovra offensiva talvolta farraginosa messa in mostra dal Milano in queste ultime partite deriva in gran parte dai ben noti problemi di composizione del roster difensivo, fino ad oggi praticamente privo di elementi dotati di adeguate caratteristiche nella costruzione del gioco. Se il solo ingresso di un De Marchi con una preparazione ridotta a causa dei problemi alla schiena ha cambiato sensibilmente faccia alla squadra sotto questo aspetto, c’è da essere ottimisti sull’impatto tattico che potrà avere un playmaker come Marvin Degon.
[...]
by la redazione

13 Sep 2012 - Abbonarsi e andare a Pergine: il fine settimana del perfetto tifoso.
Uno degli aspetti più sorprendenti della serata di ieri è quello relativo alla presenza ed alla partecipazione del pubblico sugli spalti.
Almeno 1500 anime per un’amichevole di preseason sanno di rinnovata (per l’ennesima volta) dichiarazione d’amore per i propri colori; sanno di voglia di essere realmente il settimo uomo per una squadra in un momento di roster un po’ “corto”, in attesa che i nuovi acquisti e gli infortunati entrino nei ranghi. [...]
by Carlo Sansilvestri

13 Sep 2012 - L'Agorà riabbraccia il Milano: 7-5 al Lione.
Il Milano si presenta all’Agorà per la prima stagionale sconfiggendo 7-5 (2-2; 5-1; 0-2) il Lione, in una serata che fa assaporare ancora scampoli delle sensazioni vissute nella fase finale della stagione scorsa, quando via dei Ciclamini si trasformava - periodicamente e per qualche ora - in un luogo magico e fuori dal tempo. E’ solo un test di preseason, ma sugli spalti ci sono almeno 1500 persone animate da un entusiasmo ed una passione sorprendenti: la voglia di riabbracciare la maglia rossoblu dopo mesi di astinenza è densa e tangibile. [...]
by la redazione

11 Sep 2012 - Il colosso è servito: David Liffiton è il muro del Milano
Tirate una riga anche sulla seconda casella - fino a pochi giorni fa mancante - nel reparto difensivo rossoblu: adesso è riempita.
E c’è da augurarsi che sia una casella spaziosa, perché dovrà ospitare i 190 cm x 95 kg. del nuovo difensore canadese del Milano, quello fisico, grosso e cattivo che tutti aspettavamo con una certa ansia.
E’ David Liffiton , classe 1984, nato a Windsor, Ontario, Canada.
Stecca sinistra, è il classico difensore tosto “stay at home”; il suo ambiente naturale è lo slot del terzo difensivo, ove è un predatore naturale che regna incontrastato. Generalmente il suo aspetto da intimidatore tiene lontane le creature ostili, ma quando qualcuna di esse osa avventurarsi nel suo habitat, lui se ne occupa utilizzando metodi tipici della sua specie e del suo genere, come riportato nella speciale tassonomia degli scoutings nord americani che lo riguardano: specie “hard hitting”, genere “punishing defenseman”.
Un muro che picchia duro, in sostanza, uno che se lo stuzzicavano, in America, faceva fatica a tenere su i guanti. Suona bene.
[...]
by Carlo Sansilvestri

11 Sep 2012 - Ci siamo.
Ebbene sì, anche quest’anno è arrivato il momento cruciale.
Quello in cui si consolida la preparazione, si integra il roster, si oliano i meccanismi; quello in cui si passa di colpo dalla quieta, recente sensazione di sollievo perché è finalmente tornato l’hockey, al torrido furore agonistico che popola anche i più nascosti meandri del popolo rossoblu quando si avvicina la lotta vera, quella per i punti, quando si tornano a sentire certi odori acri e pungenti in lontananza, odori familiari ma lontani da troppo tempo, odori di avversari naturali. [...]
by Carlo Sansilvestri

10 Sep 2012 - Ecco Marvin Degon, il playmaker difensivo.
La prima tra le “caselle mancanti" del roster rossoblu è riempita.
Arriva Marvin Degon, terzino two-way statunitense (Worcester, Massachussets) con grandi capacità di playmaking e dotato di una buona solidità difensiva.
Classe 1983, stecca destra, 180 cm x 86 kg, Marvin vanta una grande esperienza europea – indubbio vantaggio per un giocatore messo sotto contratto a pochi giorni dall’inizio della stagione, che si troverà a dover far sul serio da subito.
[...]
by Carlo Sansilvestri

07 Sep 2012 - Sierre-Milano 7-1 (1-0; 3-1; 3-0)
Seconda partita di preseason e seconda goleada avversaria: non è l’inizio che si sperava, anche se da un punto di vista puramente pragmatico sono risultati che hanno le loro spiegazioni. Il Milano va a Sierre senza Betti, Migliavacca e De Marchi, mentre fanno il loro esordio Iori e Schultz. [...]
by la redazione

05 Sep 2012 - Aperta la campagna abbonamenti del Milano
Mentre sul versante squadra si lavora per integrare il roster a disposizione di coach Da Rin, la società ha comunicato le modalità di abbonamento e di vendita dei biglietti per la stagione 2012/13.
La politica è chiaramente volta a cercare di affrontare il più classico e complesso problema di chi deve collocare un prodotto in un periodo difficile come questo, ovvero la considerazione del fatto che la crisi esiste per tutti: nella fattispecie, esiste per il tifoso che deve far quadrare il bilancio familiare, ed esiste per la società che deve far quadrare il bilancio aziendale per non chiudere i battenti.
Il risultato di questa sfida è il tentativo di venire incontro alle due vitali – e talvolta conflittuali - esigenze strategiche societarie (incassare nel breve termine, ed ampliare il bacino di tifosi) cercando di mantenere il più possibile i prezzi dell’anno scorso (prezzi da A2), ed applicando aumenti solo in maniera mirata e specifica su prodotti che oggettivamente hanno un valore sensibilmente maggiore.
[...]
by la redazione

02 Sep 2012 - Morzine-Milano 9-3 (2-1; 4-0; 3-2)
Doveva sostanzialmente servire a riprendere il ritmo-partita, e così è stato: dall'esordio del Milano 2012/13 non ci si poteva attendere molto di più.
Rossoblu con quattro soli giorni di preparazione, ancora sul mercato per completare il roster, con due dei nuovi acquisti fuori (Iori si aggregherà alla squadra di rientro dalla Francia, Schultz non ha ancora espletato le visite mediche essendo arrivato in Italia Mercoledì) e privi anche di Betti, vittima di una distorsione: impossibile competere con un Morzine (serie A francese) sul ghiaccio da un mese, con diverse partite nelle gambe e infarcito di stranieri.
[...]
by la redazione

28 Aug 2012 - Il calendario del Milano
Ecco Il calendario dei rossoblu:

GIO 20.09.12: valpellice - MILANO
SA 22.09.12: MILANO - bolzano
GIO 27.09.12: MILANO - alleghe

by la redazione

28 Aug 2012 - La formula del 79° Campionato di serie A
Il 79° Campionato di Serie “A” inizierà il 20 settembre 2012 e avrà termine entro il 6 aprile 2013.
Gli incontri non potranno terminare in parità, si procederà con l’overtime e a seguire con i tiri di rigore.
Punteggio per classifica:
Vittoria ai tempi regolamentari 3 punti
Vittoria ai tempi supplementari/rigori 2 punti
Sconfitta all’overtime/rigori 1 punto
by la redazione

21 Aug 2012 - Le affinità elettive: Diego Iori al Milano
Una vita da fassano.
Questo il conciso riassunto della pregressa carriera hockeistica di Diego Iori, ala sinistra classe ’86, nato a Cavalese e cresciuto con la maglia del Fassa: nove stagioni di cui le ultime due da capitano.
I numeri dicono 333 partite in serie A con 172 punti (80+92) e 174 PIM , a cui aggiungere una carriera di tutto rispetto in maglia azzurra: 20 partite in quattro mondiali giovanili tra U18 e U20 (11 punti, 8+3), 34 gare nella nazionale maggiore (11 punti, 6+5) di cui 16 nel contesto di tre campionati mondiali ( 2012 in top division, 2009 e 2011 in prima divisione).
Ma ci sono cose che i numeri non dicono: Diego quando gioca a hockey è puro furore, è anima e cuore, è chiaramente espressione dello stesso architetto supremo che all’inizio dei tempi plasmò e fece calare sul popolo rossoblu il grande spirito-Saima. Origine in comune, destino in comune: Iori al Milano è scritto, è questione di affinità elettive. [...]
by Carlo Sansilvestri

30 Jul 2012 - Calendario preseason ufficiale
Ufficiale il calendario di preseason:

1 Settembre, a Morzine (Fra): Morzine-Milano

7 Settembre a Sierre (Svi): Sierre-Milano

12 Settembre a Milano: Milano-Lione (Fra)

15 settembre a Pergine: Pergine - Milano
by la redazione



29 Jul 2012 - Esordio casalingo il 12 settembre, in amichevole contro il Lione
La prima uscita casalinga del Milano è in programma il 12 settembre contro il Lione. Ad annunciarlo, sul sito ufficiale, sono proprio i transalpini, formazione della seconda serie francese già affrontata dal Milano durante la stagione '99/'00: http://www.lyon-hockey-club.com/index.adml?r=64&p=3891
by la redazione



23 Jul 2012 - Tommaso Goi al Milano
Dalla Svizzera con furore - anche se la nascita del giovane attaccante destinato ad arrivare alla corte di Massimo Da Rin è italianissima.
Tommaso Goi, classe’90, attaccante di taglia media (179 cm x 74 kg), stecca sinistra, arriva a Milano dopo essere emigrato sportivamente parlando dalla natia Varese verso i lidi elvetici quando era ancora un bambino. Una strada percorsa da diversi giovanissimi talenti nostrani alla ricerca di un ambiente hockeysticamente più solido e ricco di prospettive.
Crescendo nel contesto luganese, Tommaso coltiva il proprio talento e già nel 2007/08 si crea un suo spazio nell’under 20 bianconera (Elite jr. A), con 46 presenze, 11 punti (di cui 8 gol) e un gran carattere messo nero su bianco nelle statistiche alla voce PIM con 149 minuti complessivi. Goi esordisce anche in terza categoria nelle file del Ceresio (7 presenze). [...]
by Carlo Sansilvestri

21 Jul 2012 - 1 Settembre 2012: Nuova Era, Prima Crociata.
E’ il momento che i fiumi di parole versati dichiarando la propria nostalgia per il ghiaccio, contando i giorni mancanti all’inizio del prossimo campionato o inneggiando al rossoblu davanti a qualunque situazione della vita quotidiana mettesse casualmente davanti agli occhi il sacro accostamento cromatico, comincino nuovamente a preparare la loro trasformazione in fatti, in chilometri, in ugole arrossate, in mani spellate, in occhi innamorati.
Signori, è ufficiale ( http://www.hcma.fr/accueil/item/1363-la-preparation-des-pingouins.html - sito dell’ HC Morzine): il Milano scenderà sul ghiaccio per il suo esordio stagionale il 1 Settembre 2012 a Morzine contro i Pingouins padroni di casa.
[...]
by Carlo Sansilvestri

16 Jul 2012 - Attacco, difesa e pk: ecco Matt Ryan
Il mercato rossoblu? In questa fase, per dirla alla milanese, è robb de Matt : dopo Matt De Marchi, ecco Matt Ryan, ventinovenne centro canadese di stecca destra.
In realtà, però, è un altro il detto tradizionale che illustra al meglio una delle caratteristiche più comunemente ed universalmente riconosciute a Matt Ryan, concessagli dal suo fisico certamente non monumentale (180 cm x 83 kg.) in cui alberga tuttavia uno spirito da lottatore: se Maometto non va alla montagna, la montagna va a Maometto ; ovvero, Matt i suoi spazi sul ghiaccio li trova sempre e comunque: o li raggiunge lui di agilità, grazie ad un eccezionale stickhandling e ad un pattinaggio di livello superiore, o arrivano loro, perché Ryan se li sa creare lì dov’è, di volontà, di forza, a suon di gomitate. Un tipo energico, insomma. [...]
by Carlo Sansilvestri

11 Jul 2012 - Matt De Marchi al Milano
Una nuova pennellata di azzurro per il Milano: arriva Matt De Marchi, trentunenne terzino italoamericano (che gioca da italiano, avendone maturato i diritti) di stecca sinistra con 27 presenze in nazionale, inclusi tre mondiali (due di gruppo A, uno di prima divisione).
Matt (191 cm. x 86 kg.) nasce a Bemidji, Minnesota, USA, nel 1981.
A livello juniores, gioca due anni (dal ’97 al ’99) nei North Iowa Huskies, in USHL, per poi passare in NCAA, ove rimane quattro anni, tutti vissuti con la maglia della University of Minnesota (158 partite, 48 punti, 16+32, e 473 PIM).
Durante questa fase, nel 2000, De Marchi è draftato dai New Jersey Devils al secondo giro (n. 57 complessivo).
Terminata la maturazione in NCAA, Matt entra nel sistema della franchigia NHL, assegnato agli Albany River Rats, in AHL, con cui rimane tre anni. [...]
by Carlo Sansilvestri

09 Jul 2012 - L’istinto del gol: Jesse Schultz a Milano
“Voglio essere parte di una squadra per cui vincere sia una priorità; con la passione e il supporto di questo pubblico, non c’è posto migliore dove giocare”.
In realtà Jesse Schultz (nato a Strasboug, Saskatchewan, nel 1982, 183 cm x 87 kg.), ala canadese di stecca destra, questi pensieri li esprimeva quasi un anno fa, nel Settembre 2011, rinnovando il contratto coi Rapid City Rush in CHL, dopo aver disputato con loro i playoff della stagione precedente, di ritorno dall’esperienza italiana a Cortina.
Ma quando vestirà la maglia del Milano e scenderà sul ghiaccio, lì nella tana della sua nuova gente, del popolo rossoblu, quelle parole gli torneranno certamente in mente, di colpo, come un fulmine. [...]
by Carlo Sansilvestri

07 Jul 2012 - Peter, Daniel e Peter: le tre colonne del Milano, dalla promozione alla leggenda
Nel pieno dell'entusiasmo generato dall'improvvisa accelerazione del mercato del Milano, in questi ultimi giorni è anche rimbalzata la notizia relativa al fatto che l'anno prossimo Peter Wunderer, Daniel Peruzzo e Peter Stimpfl non giocheranno più qui. In parte per scelte di vita personali, in parte per scelte societarie. Si sa: sono cose che fanno parte del gioco; ciò non toglie, però, che quando sono ragazzi come loro a partire - uomini che hanno onorato fino in fondo la maglia e che hanno dato un grande contributo alla promozione sia sul ghiaccio che fuori -, si portano via qualche (meritatissimo) frammento di cuore-Saima. La redazione di MSN esprime gratitudine e i migliori auguri a Daniel, Peter & Peter: per sempre parte della leggenda rossoblu.
by Carlo Sansilvestri

06 Jul 2012 - Mondiali di Figura, o figura… mondiale?
In un comunicato stampa del Milano emesso ieri, si pone l’attenzione al fatto che dal 18 Febbraio al 7 Marzo 2013 – in pieni playoff - il Milano non potrà giocare all’Agorà le partite casalinghe in quanto l’impianto ospiterà i campionati mondiali di figura junior.
[...]
by Carlo Sansilvestri

03 Jul 2012 - L'alba di una nuova era: Andrew 'Razor' Raycroft tra i pali del Milano
E’ ufficialmente l’alba di una nuova era.
Signore e signori, atterra il nuovo goalie del Milano, e c’è decisamente da stropicciarsi gli occhi: nel bagaglio caricato in stiva ha poco meno di 300 presenze in NHL, nel trolley a mano un Calder Memorial Trophy.
Soprattutto, non ha stagioni-cuscinetto di transizione tra l’olimpo dell’hockey mondiale e la Serie A italiana.
Andrew “Razor” Raycroft, 183 cm x 84 kg., nato a Belleville, Ontario, nel 1980 – trentaduenne da poche settimane - fa il passaggio diretto: l’anno scorso backup nei Dallas Stars, la prossima stagione sul ghiaccio col Milano Rossoblu. E la piacevole sensazione, per affrontare subito il primo e più classico dubbio che nasce quando un nome di questo livello viene in Italia, è che non sia questione di chiudere una carriera, ma di aprire una nuova strada.
[...]
by Carlo Sansilvestri

27 Jun 2012 - Ammissione al Campionato 2012/13
(comunicato stampa) La Federazione Italiana Sport del Ghiaccio comunica che tutte le Società di Serie A aventi diritto a partecipare al Campionato Italiano di hockey hanno presentato la richiesta d’iscrizione per l’anno 2012/2013.
La documentazione è stata inoltrata alla Commissione verifica per l’ammissione al prossimo Campionato che provvederà all’esame di quanto trasmesso entro e non oltre il prossimo 15 luglio.
by la redazione



08 Jun 2012 - Stasera ore 21 RADIO MSN con Luca De Zordo, Pietro Nicolodi e Michele Bolognini
I ruggenti anni '90 del Saima...ne parliamo con Luca De Zordo.... si riapre la finale NHL... l'analisi di Pietro Nicolodi, telecronista di SKY... addio a Vladimir Krutov, leggenda dell'hockey mondiale... Michele Bolognini ci racconta di quando il CSKA mise a ferro e fuoco il vecchio PalaFiera di Bolzano... FISG: le famigerate norme organizzative sono ufficiali: stavolta andrà tutto liscio?? ...in studio la banda MSN: Prando, Bertoldi e il poeta Sansilvestri....STASERA RADIOMILANOSIAMONOI - NON MANCATE! ore 21 Radio BlaBla
by la redazione

01 Jun 2012 - Stasera capitan Migliore e Nicola Fontanive!
Grandi ospiti per la settima puntata di Radio MilanoSiamoNoi, in onda stasera alle 21 su Radio Bla Bla . Saranno con noi il capitano del Milano Tommaso Migliore e l'attaccante della nazionale Nicola Fontanive. In studio Giorgio Prando, Stefano Bertoldi e Diego Frigeri. Stay tuned...
by la redazione

25 May 2012 - Stasera ore 21...Radio MilanoSiamoNoi
Stasera alle 21 su www.radioblabla.org , sesta puntata di Radio MilanoSiamoNoi.....parleremo della prossima stagione con Thomas Laconi di radio NBC, con Michele Bolognini dell'AltoAdige e in collegamento telefonico con Giorgio Prando commenteremo la conferma ufficiale di Massimo Da Rin sulla panchina rossoblu.
In studio Stefano Bertoldi, Carlo Sansilvestri e Diego Frigeri.
by la redazione



18 May 2012 - Stasera ore 21 RADIO MSN con Tiziano Terragni
Stasera Radio MilanoSiamoNoi...quinto episodio...sarà con noi il Direttore Generale del Milano Tiziano Terragni ...poi spazio alle grandi firme dell'hockey italiano per parlare di Nazionale e futuro del nostro movimento... Michele Bolognini ha gettato il sasso sull'Alto Adige... Mirko Mezzacasa e Daniele Arghittu lo raccolgono da noi...ore 21 www.radioblabla.org
by la redazione

11 May 2012 - Massimo Da Rin ospite di Radio MilanoSiamoNoi
Andrà in onda stasera alle ore 21 la quarta puntata di Radio MilanoSiamoNoi..hockey a 360° con il coach del Milano Massimo Da Rin...serie A, media e Alleghe con il giornalista di Radio Più e del Gazzettino Mirko Mezzacasa...finestra Mondiale con l'inviato da Stoccolma Maurizio "Foppolo" Lana...stay tuned... RadioBlaBla
by la redazione

05 May 2012 - Il momento di ricambiare un vecchio saluto: forza Gates!
Siamo nel 1993, la Saima è appena rinata sulle ali dell’entusiasmo del suo popolo; tecnicamente è una buona squadra ma è solo il vecchio cuore rossoblu, nelle serate da leggenda, ad avere il superpotere di coprire l’inevitabile gap con i top-teams del campionato.
Il primo derby stagionale coi Devils è – appunto – un miracoloso pareggio (2-2); purtroppo però il cuore non è sempre sufficiente, ci sono partite che nascono storte e finiscono peggio, malgrado l’anima gettata sul ghiaccio e sugli spalti.
Altro derby: i Devils, già avanti 6-1 nel primo drittel, dilagano verso un finale in doppia cifra: 11-3.
Una partita rimasta nella storia, ma non per il risultato; in un Agorà (allora Palacandy) stracolmo come sempre di tifosi saimini - malgrado giochino in casa i rossoneri - si assiste ad uno dei fenomeni più significativi tra le centinaia che costellano la leggendaria e interminabile storia d’amore tra il popolo rossoblu e la sua squadra. [...]
by Carlo Sansilvestri

03 May 2012 - Terzo appuntamento con Radio MilanoSiamoNoi
Venerdì 4 Maggio alle ore 21, su Radio Blabla Network , andrà in onda la 3° puntata di Radio MilanoSiamoNoi; commenteremo il debutto della nazionale ai mondiali con il portiere del Milano, Paolo Della Bella, con la prestigiosa firma dell'AltoAdige, Michele Bolognini e con il nostro inviato a Stoccolma, Giorgio Prando.
A condurre in studio Stefano Bertoldi e Carlo Sansilvestri.
(in replica Domenica 6 Maggio, sempre alle 21).
by la redazione



26 Apr 2012 - "Una finale con l'Egna? L'avremmo vinta." Quattro chiacchiere con Paolo Della Bella
Anche lui ha grossi meriti in questa promozione, che non è il risultato di una singola stagione, ma il culmine di una resurrezione avviata quattro anni fa e completatasi nell’apoteosi del Pranives lo scorso 6 Aprile. Una costruzione in graduale ma continua crescita, che soprattutto nei suoi primi tre, fondamentali anni, quando di appigli a cui aggrapparsi ce n’erano realmente pochi, ha avuto in Paolino Della Bella la più evidente e costante trave portante sul ghiaccio. Nell’ultima annata Paolo ha dovuto pagare il suo status da straniero imposto dagli accordi di Lega, che ne ha limitato le possibilità d’impiego sul ghiaccio, ma ha indubbiamente proseguito una crescita tecnica a 360°. Un punto di osservazione, il suo, a cavallo tra pista e pancone, ottimale per una chiacchierata sulla stagione che si chiude.
[...]
by Carlo Sansilvestri

20 Apr 2012 - Massimo Da Rin confermato coach del Milano.
Durante la trasmissione radiofonica 'Radio MilanoSiamoNoi' di stasera, il presidente del Milano, Ico Migliore, ha annunciato la conferma di Massimo Da Rin sul pancone rossoblu per la prossima stagione. Dalla redazione di MSN un grande in bocca al lupo al coach.
by la redazione



19 Apr 2012 - Parte RADIO MILANOSIAMONOI.
Venerdì 20 Aprile alle ore 21, su Radio Blabla Network (http://www.radioblabla.org), parte RADIO MILANOSIAMONOI, rubrica settimanale dedicata al Milano e all'hockey in generale, con notizie, interviste, commenti , indiscrezioni di mercato.
Ospite del primo appuntamento, il presidente dell'Hockey Milano Rossoblu, Ico Migliore.
A condurre in studio, Giorgio Prando e Stefano Bertoldi.
(in replica Domenica 22 Aprile , sempre alle 21).
by la redazione

18 Apr 2012 - STATS CORNER: Le “leggi” dei palazzi milanesi
di Riccardo Matassi

In principio fu la “legge del Piranesi”. L’etichetta (come scrisse qualcuno) che avrebbe caratterizzato un’epoca, un impianto e una tifoseria. Il periodo considerato è quello del Saimex in serie B, nella seconda metà degli anni ’80. La lunga serie di eventi che fece nascere la definizione fu la striscia di vittorie casalinghe consecutive di quel periodo: 27 successi consecutivi tra febbraio 1986 e gennaio 1988. La legge era evidente nella sua formulazione: tutti gli avversari che capitavano dalle parti di via Piranesi, erano costretti a sottomettersi al Milano.
by la redazione

11 Apr 2012 - STATS CORNER - 2011-12: bilancio di una stagione
di Riccardo Matassi

Con l’indimenticabile trionfo di Selva, non solo la partita decisiva di una stagione, non solo la partita del trionfo, ma statisticamente la più lunga partita ( 3 ore e 10 minuti di durata, 82 minuti effettivi di gioco) della storia rossoblu, va in archivio la stagione 2011-2012, ventiseiesima (sul ghiaccio) dell’era Saima con settima partecipazione al campionato cadetto. E’ il quattordicesimo titolo conquistato dalla Saima nel corso della della propria storia ( 6 campionati di serie A, 2 di serie A2/B, 3 coppe Italia e 3 Supercoppe Italiane). [...]
by la redazione

08 Apr 2012 - Massimo Da Rin: "I tifosi Saima? Un meraviglioso fiume umano"
"Prima o poi questa coppa la alzo". L'aveva promesso l'anno scorso, Massimo 'Ciue' Da Rin. Ai tifosi, ma anche a sè stesso, dopo che per troppe volte questa serie A2 gli era sfuggita di mano sul più bello: "Dedico questa vittoria alla mia famiglia, ai tifosi del Milano e a Mauro Ferrando (presidente del Valpellice, scomparso in un incidente al ritorno da una trasferta,ndr). Lui credeva in me, poco prima di andarsene mi aveva detto che un giorno ce l'avremmo fatta insieme. In questi giorni ricorre l'anniversario della sua scomparsa, il mio pensiero va a lui"[...]
by Giorgio Prando

07 Apr 2012 - 6 Aprile 2012: l'orgasmo (multiplo) della Val Gardena.
1987: il Milano si gioca la promozione in serie A sul ghiaccio di Cavalese, e – sotto 5-1 – rimonta fino al 5-4, giungendo ad un passo da quel pareggio che sarebbe sufficiente per salire.
Ultimo minuto, ultimo assalto: fuori il portiere, uomo di movimento in più in pista; tiro rasoghiaccio del capitano, Ico Migliore, disco che batte sul palo, esita, e torna indietro; troppo pochi i secondi rimasti per evitare la sconfitta e, con essa, il realizzarsi di una delle più grandi beffe nella storia moderne dell’hockey milanese, passata alla storia come le “lacrime di Cavalese”.
[...]
by la redazione

06 Apr 2012 - 10 anni dopo.
di Riccardo Matassi

Dieci anni fa come oggi. Sei aprile 2002, il popolo della Saima prese la strada dell’Agorà con la stessa speranza di coloro che oggi partiranno in direzione di Selva Valgardena[...]

by la redazione

05 Apr 2012 - Milano-Gardena, le pagelle di gara 5
Terrazzano 6: il Gardena parte forte, Pasquale, messo sotto pressione, tiene fino alla rete del vantaggio ospite, figlia di un suo errore di posizionamento che non gli permette di intercettare la deviazione di Senoner. Incolpevole sulla seconda e terza rete, tiene botta mentalmente in una partita cruciale, aiutato dal calore dei balconi dell’Agorà, trasformato per l’occasione in un rione della vecchia Milano capace di incoraggiare il padrone della porta del proprio quartiere.
by Diego Frigeri

05 Apr 2012 - Milano-Gardena 4-3 (0-1; 1-1; 3-1)
Occhio per occhio, dente per dente; la famosa Legge del taglione pare essere la fonte di ispirazione preferita dai nostri ragazzi in questa serie finale.
Dopo gara 1,infatti, il Milano ha sempre restituito all’Agorà ciò che ha subito al Pranives: chi di shutout ha ferito, di shutout è perito; chi di rimonta ha ferito, di rimonta è perito.
[....]
by la redazione

03 Apr 2012 - Capitani coraggiosi
“Potenziale”.
Ovvero, secondo qualsiasi dizionario della lingua italiana, ciò che “attende di manifestarsi compiutamente”, ciò che da possibilità teorica deve diventare realtà effettiva.
Ecco, proprio in questo passaggio tutt’altro che scontato si nascondono acque insidiose, di quelle in cui anche le navi più solide rischiano di arenarsi.
E sono proprio frammenti di quegli scogli ad essersi incastrati nella chiglia della corazzata-Milano durante la trasferta di Selva: è stata solo la difficoltà nel trasformare il proprio superiore potenziale tecnico in una effettiva, tangibile e raggiungibilissima vittoria sul ghiaccio ad aver rallentato la navigazione rossoblu verso lidi più consoni.
Ogni nave, tuttavia, ha i capitani che si merita; i nostri, per citare Kipling, sono capitani coraggiosi, di quelli che davanti all’imprevisto, al rischio, alle difficoltà vanno avanti inarrestabili, calmi e determinati, per la loro strada.
[...]
by Carlo Sansilvestri

03 Apr 2012 - 3 aprile 1993: la rinascita del Milano Saima


Milano - Varese 9-8
by la redazione

02 Apr 2012 - Gardena-Milano 6-4 (1-2; 1-1; 4-1)
Selva, gara 4.
Il Milano getta nello scarico la possibilità di mettere una seria ipoteca su questa finale, e si trova ancora una volta a ripartire daccapo.
L’inizio è buono, l’approccio sembra differente rispetto a gara-2, e questa volta tutto gira per il verso giusto: dopo otto minuti Klouda spara un tiro di alleggerimento quasi dalla linea di fondo e Grossgasteiger lo devia nella sua porta, mentre al 13’ è Tommaso Migliore a dare una maggior consistenza al vantaggio milanese, e siamo 2-0.
Il Gardena reagisce, il Milano tiene bene, ma ecco i primi segni di quel che sarà la causa della sconfitta.
[...]
by la redazione

31 Mar 2012 - Milano-Gardena 5-0 (1-0; 1-0; 3-0)
Gara 3, Milano.
Prima ancora che il puck cada sul ghiaccio per l’ingaggio d’inizio dell’incontro, l’hockey milanese ha già vinto la sua partita.
Sulle tribune dell’Agorà 3300 persone prendono parte al consueto rito spiritico di invocazione della bolgia infernale, ed anche questa volta il palazzo si infiamma: è un pandemonio incontrollabile, un finimondo d’altri tempi.
Questo fenomeno unico e ineguagliabile che è il popolo del Milano ancora una volta rigenera e reitera se stesso nei modi più sorprendenti; potrebbe esserci in gioco uno scudetto, a giudicare dal palazzo praticamente pieno, invece si tratta di una promozione in serie A, ma in fondo per chi ha la Saima nell’anima, questi sono dettagli.
[...]
by la redazione

30 Mar 2012 - All'inferno.
“Adesso molti giocatori si tuffano; una volta, se ti tuffavi e poi tornavi sul pancone, i tuoi compagni ti guardavano in cagnesco e ti dicevano ‘smettila, ci stai mettendo tutti in imbarazzo’. Adesso, nella stessa situazione , ti danno un high five.”
Parole del GM dei Leafs Brian Burke.
Pecche del mondo moderno, e – almeno in questo aspetto della modernità – a Selva sono ampiamente all’avanguardia.
D’altronde, il contesto è lo stesso da cui arriva gente che va al palazzo coi laser da puntare negli occhi dei tifosi avversari – “arma” invisibile e che colpisce da lontano, piccolezza umana allo stato puro. Lì evidentemente un leone non sanno nemmeno cos’è. Sanno però cos’è una pelle di leopardo, vista la frequenza con cui la imitano sul ghiaccio.
by Carlo Sansilvestri

29 Mar 2012 - Gardena-Milano 4-0 (3-0; 0-0; 1-0)
Selva, gara 2.
I primi dieci minuti, sostanzialmente in equilibrio, nascondono temporaneamente un approccio sbagliato alla partita da parte del Milano.
Nemmeno quando Stampfer porta in vantaggio il Gardena (powerplay) si ha la sensazione della piega che l'incontro sta per prendere, malgrado la difesa abbia già mostrato qualche incertezza di troppo per una partita di questa importanza.
Il vero momento chiave è una penalità presa da Fabrizio Senoner attorno al 15'; è l'occasione per riprendere in mano la partita, invece i nodi di un serata storta vengono al pettine in maniera quasi da record: il Milano non solo non riesce a mettere pressione ai gardenesi, ma subisce addirittura due short-handed gol a distanza di poco più d'un minuto (Ivan Demetz e ancora Stampfer).
[...]
by la redazione

28 Mar 2012 - A Selva!
“Dico sul serio. Ero rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra. Non avevo i soldi per prendere il taxi. La tintoria non mi aveva portato il tight. Era crollata la casa! C'è stato un terremoto! Una tremenda inondazione! Le cavallette! Non è stata colpa mia! Lo giuro su Dio!”
John Belushi in “Blues Brothers”, naturalmente.
Un dilettante.
Un tifoso Saima che segue da anni, ormai, ha ben altro repertorio di spiegazioni di varia e discutibile attendibilità - da somministrare a chi non può capire dove arriva questo ossessivo, patologico attaccamento al rossoblu - per motivare il fatto di non essere dove il mondo lo vorrebbe, ma appiccicato in una notte di mezza settimana alla balaustra di qualche sperduto palazzo del ghiaccio [...]
by Carlo Sansilvestri

27 Mar 2012 - La vigilia di coach Da Rin
Il vero Gardena lo si vedrà solo domani: mancherà ancora Eastman, assenza pesante, ma di certo i ladini avranno parzialmente recuperato le energie fisiche e mentali esaurite nella sfibrante serie di semifinale. Al Pranives, le 'Furie' giocano per restare aggrappati alla finale. Per il Milano, sarà fondamentale non sbagliare approccio: "Soprattutto sarà importante non concedere troppi power play - avverte coach Da Rin - Sono soddisfatto della prestazione dell'altra sera, ma abbiamo commesso troppi falli, non adeguandoci al metro degli arbitri. Sono direttori di gara di serie A1, abituati ad un gioco più pulito e stanno molto attenti ai particolari. Spero che domani si giochi il più possibile in 5vs5". [...]
by Giorgio Prando

26 Mar 2012 - Milano-Gardena 4-1 (3-0; 1-1; 0-0)
Signori, l'imperatore è sul ghiaccio: minuti 7'27" e 15'03", due gol che sigillano l'indiavolato avvio di partita del Milano, la firma di Luca Ansoldi incisa definitivamente sui destini di Gara 1.
Fumo e luci creano un clima surreale in un Agorà che ribolle come l'inferno, tifo assordante, un contesto che non ha nulla a che fare col campionato in cui ci si trova.
[...]
by la redazione

24 Mar 2012 - Milano-Gardena: venticinque (e passa) anni di sfide
di Riccardo Matassi

Le sfide tra Milano e Gardena hanno inizio nella stagione 1986/87 in serie B. Gli altoatesini sono una nobile decaduta, il Milano nella nuova versione Saimex sta gradualmente cercando di risalire la china nel panorama hockeystico nazionale. I confronti spesso spettacolari e ricchi di gol culminano nella finale-promozione della stagione successiva. Il Gardena, nel corso del torneo 1987/88, infrange la “legge del Piranesi”espugnando con il punteggio di 8-5, il Palazzo del Ghiaccio milanese che vede così capitolare il Milano, dopo 27 vittorie consecutive casalinghe e accede ai playoff da prima classificata. In finale il Gardena si aggiudica gara-1 per 3-1, il Milano conquista gara-2 trionfando per 9-1, la terza e decisiva sfida vede vincere ancora il Saimex per 3-1. Milano promosso in serie A.
[...]
by la redazione

24 Mar 2012 - La finale è Milano-Gardena
Radiati? Rubati insieme alle loro preziose stecche?
Mistero. La finale, d’altra parte, dice Milano-Gardena, una superclassica che profuma di corsi e ricorsi e storici, uno scontro tra squadre con una storia gloriosa alle spalle.
[...]
by Carlo Sansilvestri

23 Mar 2012 - Do you know your enemy?
Do you know the enemy?
Do you know your enemy?

Chi ama i Green Day, starà già imbracciando le armi della rivolta.
Ebbene, da stasera, finalmente, sapremo chi è il nemico.
Sì, il nemico.
In regular season si chiama avversario; nei playoff si chiama nemico.
Il nemico in una guerra che si combatte con la testa; e in fondo importa relativamente - fattori logistici a parte - se sarà Gardena o Egna.
Il grande portiere NHL John Vanbiesbrouck diceva che l’importante non è ciò che hai fatto ieri, ma ciò che farai domani; se ti basi troppo sullo ieri, il domani salterà su e ti morderà le chiappe.
[...]
by Carlo Sansilvestri

19 Mar 2012 - Milano-Appiano 3-2 (1-0;1-2;1-0)
Stavolta è fatta per davvero.
Il Milano sfrutta la prima occasione per chiudere la serie di semifinale e acquisisce il diritto a giocarsi la vittoria nel campionato di A2 contro la vincente della sfida tra Gardena e Egna (attualmente sul 3-2 per il ladini).
La partita di questa sera - lo si capisce subito in avvio - è una via crucis.
Oltre all'assenza per squalifica di Re, manca anche una delle colonne portanti della squadra, Ryan Constant, ancora non al 100% dopo l'infortunio di Venerdì sera ad Appiano.
[...]
by la redazione

17 Mar 2012 - Appiano-Milano 4-9 (1-1;2-3;1-5)
Non è stato facile come potrebbe sembrare.
Tre periodi, tre partite diverse all’interno di gara-4 in questa serie di semifinale.
Il Milano torna al completo col rientro di Caletti. Coach Da Rin è in tribuna a scontare la sua squalifica, sul pancone esordiscono Andrea De Zordo e Paolo Della Bella. Nell’Appiano torna Loikas ma è evidentemente a mezzo servizio. [...]
by la redazione

16 Mar 2012 - Stasera Appiano - Milano in diretta su Radio BlaBla
Torna 'Diretta Hockey' su Radio BlaBla. A partire dalle 20.25, collegamento con la FotoWoltaic Arena di Appiano per la radiocronaca integrale di gara-4. Forza Saima!
by la redazione

15 Mar 2012 - Milano-Appiano 1-0 ot (0-0; 0-0; 0-0; 1-0)
“The goal is too small and the goalies are too big”: questo semplice ma efficace concetto, caro al grande coach Scotty Bowman , esprime in maniera ottimale 66 minuti di (vano) assedio a cui il Milano ha sottoposto stasera un Appiano dal roster evidentemente corto (assenti Eisenstecken, Loikas, Ceresa).
[...]
by la redazione

13 Mar 2012 - Il mare in fiamme.
Menfi, terra straniera e barbara, non esalti il miracolo delle Piramidi; gli Assiri non si esaltino per i giardini di Babilonia; gli effemminati abitanti della Ionia non trovino vanto nel tempio di Diana; l’altare costruito con corna di capra non sia fonte di fama per Delo; il Mausoleo costruito nell’aria vuota non elevi fino alle stelle vane lodi per i Carii.
Tutte le meraviglie del mondo cedono: la fama ricorderà un solo capolavoro per tutti.


L’antico poeta Marziale, nel cantare la superiorità di una sola opera architettonica su tutte le altre, si riferiva al Colosseo; ma lette alla vigilia del ritorno a casa, queste parole assumono per il popolo rossoblu un significato che non lascia spazio ad alcun dubbio su quale sia, per la gente del Saima, “ il “ Luogo, quello che mette ombra a tutti gli altri luoghi.



[...]
by Carlo Sansilvestri

12 Mar 2012 - Appiano-Milano 3-2 so (0-1;0-0;2-1;0-0;1-0)
Guardare il bicchiere e vederlo mezzo pieno.
Questa la raccomandazione dopo una serata finita con una sconfitta ma con la consapevolezza di avere una squadra più forte dell’Appiano e ormai dotata – in quasi tutti gli elementi – del giusto approccio mentale.
Tanto vale, allora, aspettare gara 3 di Mercoledì ripensando alla monumentale presenza di Ryan Constant, direttore di un’orchestra in cui a suonare sono solo le balaustre e le ossa di Rottensteiner (che stasera, dopo la terapia-Constant, acquisisce una nuova coerenza col proprio cognome) e compagni.
Oppure, al cuore di un ragazzo come Marcello Borghi, che si tuffa sul ghiaccio per intercettare un tiro col proprio corpo, si rialza indolenzito, e poco dopo ha la freddezza per trovare un gol importantissimo (quello del temporaneo 2-1).
by la redazione

10 Mar 2012 - Domani gara-2 Appiano - Milano, in diretta su RadioBlaBla
Torna "Diretta Hockey" su Radio BlaBla: domani alle 17.55 collegamento dalla Fotowoltaik Arena di S.Michele di Appiano, per la radiocronaca integrale di gara-2 di semifinale. Forza Saima!
by la redazione

10 Mar 2012 - Milano-Appiano 4-1 (2-0; 0-0; 2-1)
Un po’come il famoso elefante che partorisce il topolino, la prima vera partita dei playoff 2012 è, a livello di intensità, qualcosa di molto lontano dalle attese.
Il Milano la vince senza strafare, giocando una partita discretamente ordinata e mantenendo costantemente una certa superiorità anche sotto l’aspetto fisico – come d’altronde ci si aspettava.
[...]
by la redazione

07 Mar 2012 - MSN-MVP: trionfa Klouda
di Mario Baracchi

Peter Klouda da Poprad, è questo il nome del vincitore del Premio MSN MVP “Memorial Andrea e Marino” per la stagione 2011-2012. La lunga cavalcata iniziata il 30 settembre e terminata da poco ha visto il gigante slovacco prevalere sui compagni di squadra grazie soprattutto ad una seconda parte di regular season giocata finalmente su livelli più consoni al curriculum del centro con il numero 33 giunto a Milano in estate.

by la redazione

06 Mar 2012 - Milano - Appiano: il programma delle semifinali
Venerdì al Tazzoli di Torino scatta la serie di semifinale che vedrà opposto il Milano all'Appiano. Si gioca al meglio delle 7 partite, il Milano ha il fattore pista a favore. Le sfide in trasferta, alla FotoWoltaik Arena di Appiano, saranno trasmesse in diretta web-radio su RadioBlabla. Di seguito il programma [...]
by la redazione

05 Mar 2012 - Egna-Milano 3-2 (1-1; 2-1; 0-0)
Acqua… acqua…. fuochino…..fuochino….fuochino….. fuoco…..
In effetti stasera non ci sarebbe molto da scherzare, ma queste reminescenze da prima infanzia sono il modo migliore per riassumere la storia delle partite giocate dal Milano a Egna in questa stagione: un lento e continuo avvicinarsi ad una vittoria che sfugge sempre, ma che sembra anche sempre più a portata di mano.
[...]
by la redazione

03 Mar 2012 - Domani gara-3 in diretta su RadioBlaBla
La 'bella' Egna-Milano in diretta su Radio BlaBla. L'appuntamento, per chi non può seguire il Milano in trasferta, è domani alle ore 17.55: radiocronaca integrale a cura di Giorgio Prando e Stefano Bertoldi. Forza Saima!
by la redazione



03 Mar 2012 - Milano-Egna 4-3 OT (2-1; 0-2; 0-1; 0-1)
Una notte da caschetti alati.
E’ il premio per una squadra che ha trovato sul ghiaccio l’avversaria più difficile e più ricorrente di questa stagione: se stessa.
L’Egna di oggi (che lascia a riposo Perna e porta Virta) non vale molto più della squadra vista nella seconda metà della partita di domenica scorsa. E’ il Milano che fa e che disfa, che strappa e ricuce il proprio destino.
[...]
by la redazione

02 Mar 2012 - Quel due marzo poco conosciuto
di Riccardo Matassi

E’ stato logico, nel corso di questa settimana, mettere in relazione la data ( il 2 marzo) della prossima partita dei rossoblu con la data di un altro evento indelebile della storia Saima. Pur non essendo l’ultima e decisiva partita della stagione, il Milano-Egna di venerdì prossimo riveste una notevole importanza, il luogo di svolgimento e i motivi per cui non si gioca all’Agorà accrescono il fascino di questa sfida. L’evento indelebile cui accennavamo precedentemente non avrebbe bisogno di presentazioni.
by la redazione

29 Feb 2012 - Campo neutro e simili: i precedenti
di Riccardo Matassi

E così la sentenza è arrivata: il Milano dovrà giocare i due prossimi incontri casalinghi lontano dall’Agorà, lontano da Milano. Si usa comunemente chiamarlo “campo neutro”, anche se statisticamente è sempre una partita casalinga, che i padroni di casa non giocano sul proprio ghiaccio abituale.
Quante volte questo fatto è capitato nei ventisei e passa anni di storia Saima? Nel corso del campionato 1990-91, la Saima dovette, causa indisponibilità dell’impianto, ripiegare sul Piranesi nel corso del girone scudetto per poi affrontare e superare il Varese per 6-4. [...]
by la redazione

28 Feb 2012 - Home is where the hell is.
Egna; mancano 10 secondi alla fine di gara-1. Un coro di voci bianche si alza accennando uno scomposto conto alla rovescia.
Signori, al minuto 59’50” è ufficiale: ci sono anche dei tifosi della squadra di casa. Naturalmente, pur non scomodandosi a partire prima del 10, non arrivano nemmeno al 7 prima di essere sommersi – come durante tutto il resto della partita – dalla marea rossoblu.
CdM, Panca, Anima, Bià, Padania, Trenno, tutti gli altri striscioni che colorano ogni maledetta domenica (e ogni maledetto venerdì) le gradinate dell’Agorà, qui sono padroni assoluti; ci sono anche quelli che vengono solo a nome di se stessi, ma un tifoso Saima a nome di se stesso ha – e avrà sempre - più hockey in sé di un’intera mandria? sciame? gregge? harem? o come diavolo si chiamano le oche quando stanno in gruppo. Anche il cane-totem Nerone ha più hockey in sé. Molto di più.
“They don’t know a lick about hockey; they never leave in the third period just because they think there’s a fourth one” diceva Tom Fitzgerald, ala destra con più di 1000 presenze in NHL, ironizzando sulla consistenza e la consapevolezza del pubblico di Nashville. Beh, ogni nazione ha la sua Nashville, almeno sotto questo punto di vista, e la nostra l’abbiamo appena visitata.
Giusto il tempo di girare macchine e pullman, perché Venerdì si gioca in casa. A Torino, o forse a Pinerolo.
Mesi di lacrime da una parte, mesi di rabbia dall’altra; ora che le lacrime si sono trasformate in una squalifica del Tempio, bisogna che la rabbia si trasformi immediatamente in chilometri, altrimenti saranno state solo chiacchiere.
L’occasione – attesa e invocata per mesi - per far capire che il loro affannarsi è stato invano, è adesso.
Loro credono di aver vinto una battaglia allontanando il Milano da casa. Ma il Milano la sua casa ce l’ha sempre con sé, perché ha un popolo vero dietro le spalle – cose che altrove non possono capire.
Venerdì 2 Marzo, la notte dei caschetti alati - certe cose non capitano mai per caso -, è ufficialmente indetta una crociata di popolo in Piemonte; per una sera si abiterà lì, ma noi sappiamo come si arreda e rende accogliente un ambiente.
Home is where the hell is: hanno solo allungato la loro strada verso l’inferno.
by Carlo Sansilvestri

27 Feb 2012 - Agorà squalificato per due giornate.
Comunicato ufficiale Hockey Milano Rossoblu:

Si comunica che il Giudice Unico Sportivo in merito alla partita tra Hockey Milano Rossoblu e H.C. Egna disputata lo scorso 18 dicembre 2011 ha deciso di applicare le seguenti sanzioni:

- alla società Hockey Milano Rossoblu la sanzione della squalifica del campo per 2 giornate nonché dell’ammenda sulla misura di 3.000 €;

- al dr. Lodovico Migliore, Presidente e Legale Rappresentante dell’Hockey Milano Rossoblu, la sanzione dell’ammenda nella misura di 3.000 € in via solidale con la società
by la redazione



27 Feb 2012 - Egna-Milano 4-3 (4-0; 0-1; 0-2)
Non scherzeremo, per una questione di rispetto, sull'incidente stradale che - bloccando l'A4 per più di due ore - ci ha impedito di assistere a quello che si candida ad essere uno dei peggiori drittel giocati quest'anno dal Milano.
Ci scusiamo, piuttosto, per il fatto che - a causa di questo ritardo - si è dovuta improvvisare e riorganizzare in tempo reale la parte iniziale della radiocronaca su Radio Blabla; un grazie a Gabriele, Riccardo e Thierry che lo hanno reso possibile.
Per onestà, dunque, non possiamo commmentare un primo periodo chiuso sotto di quattro gol a causa - ci dicono - di un pessimo approccio mentale già visto ripetutamente in trasferta contro le dirette avversarie per i piani alti della classifica, e dei conseguenti errori individuali che hanno condotto ancora una volta ad un partenza ad handicap.
[...]
by la redazione

23 Feb 2012 - Ristabilire le gerarchie.
Ammettiamolo: si era capito sin dall’inizio.
Già dalle prime uscite si era creato quel combattuto equilibrio che poi è stato la costante di tutta la stagione regolare; chi si aspettava – forse lecitamente – una classifica a senso unico, è servito.
Malgrado l’innegabile sforzo di qualcuno dei ragazzi, non si è riusciti a far risaltare quella che in cuor suo ciascuno sa essere la vera, netta, gerarchia dei valori, se non altro da un punto di vista prettamente tecnico.
Comunque non è tempo di stracciarsi le vesti; è ora di rimboccarsi le maniche e far vedere come stanno realmente le cose: per questo, non c’è occasione migliore dei playoff.
Ovviamente stiamo parlando dell’imprevedibile filo da torcere che “sorriso” , “occhi” e perfino “scarpe” stanno dando al “sedere” nella speciale classifica di ciò che in un donna attrae maggiormente l’attenzione dell’hockeysta – classifica istituita all’interno del “match program” distribuito in occasione delle partite casalinghe, in cui a tutti i giocatori rossoblu viene posta – a turno - questa domanda (naturalmente, insieme ad altre).
Questa chiara avvisaglia dell’inarrestabile avanzata dell’hockey moderno ha un’ulteriore - anche se meno evidente - conferma in un altro quesito, quello a proposito della bevanda preferita tra birra e vino.
[...]
by Carlo Sansilvestri

22 Feb 2012 - MilanoSiamoNoi e BlaBla Network insieme per i playoff!
BlaBla Network, web-radio milanese attiva dal 2007, scende in pista con MilanoSiamoNoi. "Diretta Hockey" è la nuova trasmissione che coprirà le trasferte del Milano in questo finale di stagione, grazie alle radiocronache integrali a cura di Giorgio Prando e Stefano Bertoldi. Primo appuntamento domenica 26 febbraio alle ore 18: in diretta dalla Wurth Arena, andrà in onda gara-1 di Coppa di Lega tra Egna e Milano.
by la redazione

22 Feb 2012 - STATS CORNER: Numeri da… Regular Season
di Riccardo Matassi

Con i quattro incontri disputatisi domenica scorsa, va in archivio la stagione regolare 2011-2012 di serie A2; la classifica finale di una lunga (e inusuale per la seconda categoria italiana) cavalcata durata 42 turni, recita: Egna 94, Milano 92, Appiano 82, Gardena 67, Pergine 61, Merano 59, Caldaro 33, Bozen 16; è ora tempo di playoff e di Coppa di Lega: venerdì prossimo per i primi e domenica 26, per la seconda, si comincia. Stagione regolare appena giunta al termine che ha visto l’effettuazione di 168 incontri dove sono state messe a segno 1073 reti (6,39 ad incontro di media), dove per 95 volte ha prevalso la squadra di casa e per 73 volte la compagine ospite e dove per 23 volte si è ricorso a situazioni di extratime per risolvere l’incontro terminato in parità al termine dei 60 minuti regolamentari (per 16 volte sono bastati i tempi supplementari, per 7 volte si è giunti ai tiri di rigore).
by la redazione

20 Feb 2012 - Suk e Gruppo Angolino, vi siamo vicini!
E' un giorno triste per la famiglia rossoblu: la redazione di Milano Siamo Noi si unisce al cordoglio per la prematura scomparsa di Enrico ‘Gus’ Gustavo Vasa e Francesca Sanna, tifosi saimini del ‘Gruppo Angolino‘, ed esprime le più sentite condoglianze all'amico Daniele 'Suk', per il grave lutto familiare.
by la redazione



19 Feb 2012 - Milano-Appiano 3-2 (1-0; 1-2; 1-0)
Prendi una partita con poco o niente da dire per quanto riguarda la classifica (nessuno, naturalmente, credeva seriamente in una sconfitta casalinga dell’Egna col Caldaro), ma giocata tra due squadre di alto livello tecnico che puntano senza nascondersi a vincere il campionato: ne uscirà un incontro divertente, combattuto, in cui ciascuno vuole realmente prevalere sull’altro. Giusto, perché nel delicato equilibrio che caratterizza i playoff , la mente – si sa - conta tanto quanto il fisico, se non di più; i messaggi lanciati adesso, senza che ci sia più tempo per reagire, sono quelli che restano in mente nella maniera più chiara [...]
by la redazione

17 Feb 2012 - Bozen-Milano 1-10 (0-4; 0-4; 1-2)
Mai sottovalutare un avversario, ma il Bozen di questa fase conclusiva di campionato, ormai senza stranieri e con ancor meno motivazioni, è oggettivamente un ostacolo troppo penetrabile per essere un banco di prova significativo.
Il 10-1 con cui il Milano espugna la Sill è tutto sommato in linea con i risultati ottenuti recentemente da chiunque abbia affrontato i bolzanini, e va quindi preso per quello che è.
Oltre a Caletti (squalificato) e M. Borghi (infortunatosi alla spalla), sono tenuti a riposo anche Ansoldi e Betti, mentre in porta c’è Mai, con Terrazzano backup.
[...]
by la redazione

15 Feb 2012 - Caso Milano - Egna, ci sarà una seconda udienza
Dopo quella odierna, ci sarà una seconda udienza davanti al giudice sportivo per i fatti di Milano - Egna. Molto probabilmente si terrà il 22 febbraio. Impossibile fare previsioni sulla sentenza. Domenica tutti all'Agorà , ore 18. Forza Saima!
by la redazione

15 Feb 2012 - Il pianto e l'orgoglio.
Quanto ha pesato nella storia di una parte dell’umanità la scaramanzia verso il famigerato numero 17? Quante scelte, quanti gesti, quante piccole attenzioni – anche presso le menti più razionali - sono state dettate dal dubbio che- in fondo - qualcosa di vero potesse esserci?
Tutto per un semplice anagramma: le antiche radici di questo gran strofinar di ferro (e non solo) stanno nel fatto che il 17 espresso in numeri romani, XVII, è l’anagramma di "vixi", ovvero, in Latino, “ho vissuto”, e quindi, per farla breve, “sono morto”: tiè.
Considerazioni apparentemente un po’ forzate, forse; tuttavia, per i nostri lontani antenati dovevano avere un nonsochè di inquietante, e i nostri lontani antenati raramente si sbagliavano quando si trattava di andare a individuare la vera essenza delle cose.
Non sfuggirà infatti agli osservatori più attenti come l’esoterica pratica dell’anagramma riveli effettivamente – anche nel mondo moderno - l’esistenza di sotterranei ma inscindibili legami tra concetti apparentemente distanti tra loro.
Basti notare, esempio del tutto casuale tra le dozzine che si potrebbero prendere in considerazione, come il suono comunemente considerato simbolo - presso i neonati - del concetto di frignare, di lamentarsi, di piagnucolare (con disperazione), ovvero “a-gne! …….a-gne!”, sia a sua volta un evidente anagramma, a proposito del quale riteniamo superfluo fornire ulteriori chiarificazioni, confidando nel fatto che i lettori sapranno trovarne da soli la scontata soluzione.
[...]
by Carlo Sansilvestri

13 Feb 2012 - Milano-Gardena 5-3 (3-3; 2-0; 0-0)
Un buon Milano si aggiudica la sesta vittoria (5-3) su sei incontri stagionali col Gardena, guadagnandosi matematicamente l’accesso diretto alle semifinali playoff , oltre che la certezza di doversi giocare con l’Egna la ‘Coppa di Lega’, ovvero i privilegi derivanti da un primo posto in regular season.
Lutz e Ansoldi , rientrati in mattinata dalla positiva esperienza in azzurro, sono a disposizione di coach Da Rin, a cui manca il solo Caletti (squalifica).
Klouda gira con Ansoldi e F.Borghi, mentre il posto di Edo in linea con Lo Presti e Migliore è preso da M.Borghi; in terza, Mazzacane gira con Wunderer e Peruzzo.
by la redazione

11 Feb 2012 - Caldaro-Milano 4-2 (2-1; 0-1; 2-0)
Stanotte non servirà contare le pecore.
Per prendere sonno - in barba alle ataviche paure umane di fronte alla notte, come una finestra che si spalanca lasciando entrare l’uomo nero, o un armadio che si apre facendo uscire Loreggia – sarà sufficiente intasarsi le meningi col dilemma filosofico della serata.
Ovvero: una giornata piuttosto anomala in cui oltre al Milano (2-4 a Caldaro) perdono sia Egna (2-1 ot a Pergine) che Appiano (2-1 a Merano), va considerata un pericolo scampato nei confronti dell’Appiano che poteva avvicinarsi ma rimane a meno 7, o come un’occasione persa nei confronti dell’Egna, che poteva essere a sole due lunghezze e invece sale a più 5?
Una domanda senza risposte, di quelle, appunto, che servono solo a chiudere il più in fretta possibile una giornata come questa.
[...]
by la redazione

06 Feb 2012 - Milano-Merano 4-2 (1-0; 2-1; 1-1)
Adesso possiamo dirlo: questo Merano appostato lì dietro l’angolo del prossimo isolato, pronto all’agguato appena avessimo attraversato l’incrocio ad alta tensione con l’Egna, poteva essere un grosso problema.
Squadra particolarmente ostica per il Milano, arrivava giusto nel momento in cui il cosiddetto “fisiologico calo di tensione” era più di un semplice rischio.
In realtà ormai si è in una fase della stagione in cui i cali di tensione, fisiologici o meno, non sono più ammessi; tuttavia quel brivido sceso verso le 19 lungo le più di mille schiene rossoblu presenti stasera all’Agorà non era dovuto al freddo.
Certo, la zampata di Francesco Borghi che dopo meno di due minuti di gioco sigla l’1-0, aiuta decisamente a riportare le pulsazioni del popolo rossoblu a valori più normali. [...]
by la redazione

04 Feb 2012 - Milano-Egna 5-2 (1-0; 2-0; 2-2)
Difficile descrivere il clima d’attesa intorno a questa partita.
Non solo perché si tratta di uno scontro al vertice: si percepisce chiaramente che il Milano ha qualcosa da dimostrare a se stesso e alla sua gente, e si percepisce anche come il popolo rossoblu senta giunto ancora una volta il momento di dare alla squadra prova inequivocabile del proprio incrollabile amore.
E’ come l’attesa di un appuntamento di quelli importanti, dal quale entrambi i protagonisti sanno che capiranno se la loro storia potrà o meno fare un salto di qualità.
[...]
by la redazione

02 Feb 2012 - Non ti curar di loro.....
Una delle prime cose che si insegnano a chi voglia dilettarsi ad osservare il cielo notturno in maniera scientifica, è come distinguere a occhio nudo le stelle dai pianeti: luce tremolante per le prime, luce fissa per i secondi; bisogna saper riconoscere subito, insomma, ciò che brilla di luce propria da ciò che brilla di luce riflessa.
Concetto fondamentale in cielo, ma anche in terra: questa distinzione esiste in qualsiasi campo, e naturalmente nemmeno il ghiaccio ne è esente.
[...]
by Carlo Sansilvestri

30 Jan 2012 - Pergine-Milano 2-5 (0-3; 2-1; 0-1)
Il Milano fa il suo dovere: vince 5-2 a Pergine e mantiene invariate le distanze da Egna e Appiano.
I due ingredienti della vittoria sono quelli che ci si aspettava: rispetto alla partita coi Pirati, approccio mentale diverso e linee diverse.
Wundi torna con Klouda e Ansoldi; in seconda Migliore gira con Caletti e Lo Presti, in terza ci sono M.Borghi , Peruzzo e Mazzacane. Indubbiamente l’alchimia generale guadagna molto da questa soluzione.
In quanto all’approccio mentale, c’è sicuramente una reazione rispetto ad Appiano (sarebbe stato grave il contrario, naturalmente), ma c’è ancora da lavorare. [...]
by la redazione

28 Jan 2012 - Appiano-Milano 5-3 (3-2; 1-0; 1-1)
Era l’ultima trasferta di questa regular season giocata su uno dei due campi delle probabili dirette concorrenti al titolo (Egna e Appiano), ed anche la partita di stasera ha confermato la cronica sofferenza della squadra rossoblù già vista ripetutamente in questi contesti.
Complessivamente il bottino è di soli tre punti su diciotto disponbili; tuttavia, di quei quindici punti lasciati sul campo, la maggior parte sono stati regalati stendendo un tappeto rosso all’avversaria di turno che – naturalmente - non ha fatto altro che raccoglierli e intascarli, senza però mai dare l’impressione di una effettiva superiorità sul Milano: né l’Egna, né l’Appiano.
[...]
by la redazione

26 Jan 2012 - Milano-EV Bozen 9-1 (3-0; 3-1; 3-0)
E' fuor di dubbio: il momento di maggior tensione della serata lo si raggiunge attorno alle 20.00; è in quel frangente che il popolo rossoblu, sfogliando il match program della serata, apprende dall'intervista pubblicata all'interno che capitan Migliore antepone la Coca Cola alla birra e, in una donna, il sorriso a tutto il resto. Attimi di silenzio collettivo, sguardi atterriti che si incrociano cercando conforto in qualunque cosa possa essere in qualche modo rassicurante, familiare, ricorrente e immancabile nella quotidianità di ciascuno, qualcosa come un volto amico, o la mano di un parente, o un comunicato stampa dell'Egna.
Gli dei dell'hockey comunque si vendicheranno di questo affronto, e verso la fine del primo periodo faranno sì che gli arbitri non vedano un gol netto di Tommaso: mai sfidare gli dei dell'hockey, soprattutto in termini di birra e/o di tutte le 'voci' messe imprudentemente in secondo piano dal capitano in omaggio ad un sorriso.
[...]
by la redazione

21 Jan 2012 - Gardena-Saima 3-7 (2-3; 0-1; 1-3)
Direttamente dalla sponda Cree del Saskatchewan al settore-Saima del Pranives: questo il viaggio affrontato in due giorni dai genitori di Ryan Costant, in piedi col popolo rossoblu in questa gelida serata gardenese. Manitù approva, e durante un powerplay al 12:55 del primo drittel, guida proprio un tiro di Ryan dalla blu dritto alle spalle di Grossgasteiger: il settore esplode, un sorriso appena accennato sul volto di Mr Constant Senior la dice tutta sulla dignità del suo grande popolo. E' il pareggio del Milano, e da lì cambia partita.
by la redazione

17 Jan 2012 - Sabato 21/01 "Abbiate Hockey" a Magenta.
Sabato 21 gennaio alle ore 14:00 si svolgerà a Magenta il primo Convegno “ABBIATE HOCKEY”.
L’evento sarà diviso in due parti: la prima teorica (c/o l’ex Sala Consiliare) con interventi relativi agli aspetti storici e tecnici dell’hockey, la seconda sul ghiaccio (piazza Liberazione) con dimostrazione hockeystica e con la possibilità di pattinare (a costo convenzionato) per chi volesse provare.
La manifestazione ideata dal Biagràss Rossoblu ha l’intento di diffondere sul territorio l’interesse per l’hockey su ghiaccio coinvolgendo giovani, famiglie, semplici tifosi ed enti locali, offrendo un prodotto di buona qualità sulla linea della leggerezza.
Il convegno avrà l’appoggio di società come l’Hockey Milano Rossoblu, l’HC Varese e – per quanto riguarda l’hockey femminile - le Black Widows di Sesto San Giovanni.
L’evento è aperto a tutti.
Per info: biagrassrossoblu@live.com
by la redazione

16 Jan 2012 - Da Rin: "Gardena e Appiano, trasferte chiave"
Sul piano meramente artimetico, il weekend appena trascorso non ha cambiato nulla in classifica. Sette punti dall'Egna a dieci partite dal termine della regular season potrebbero rappresentare una montagna troppo alta da scalare. Più consolante guardare alla distanza di sicurezza sull'Appiano, terzo incomodo nella lotta per uno dei due posti al sole che garantiscono le semifinali: "Arrivare nei primi due è il nostro obiettivo dichiarato fin dall'inizio - commenta coach Da Rin a margine del successo per 5-1 sul Caldaro - Questo è il girone chiave perchè andiamo a giocarci le difficili trasferte di Gardena e Appiano: se portiamo a casa punti in entrambe le gare, possiamo chiudere il discorso. [...]
by Giorgio Prando

16 Jan 2012 - Milano-Caldaro 5-1 (1-0; 3-1; 1-0)
Un Caldaro rimaneggiato e senza il suo giocatore più pericoloso, Hilden, non poteva essere un banco di prova adeguato per capire la reazione del Milano dopo il doppio stop di Egna e Merano; lo sarà sicuramente il Gardena a Selva Venerdì prossimo.
Stasera i rossoblu hanno un compito comunque non facile, essendo obbligati a vincere in un momento psicologico probabilmente non dei migliori.
Non ne esce una gran partita, ma arrivano i tre, fondamentali punti che tengono a distanza l’Appiano e permettono di rosicchiare due lunghezze all’Egna (sconfitta in casa all’overtime dalla sua bestia nera, il Pergine).
[...]
by la redazione

14 Jan 2012 - Comunicato Ufficiale - Hockey Milano.
Comunicato Ufficiale – Hockey Milano
14 gennaio 2012
La società Hockey Milano Rossoblu smentisce ufficialmente di aver mai proibito ai propri tesserati di rilasciare interviste ai mezzi d'informazione al termine delle partite. La decisione di riportare in esclusiva la dichiarazione del coach Massimo Da Rin nel post partita sul sito ufficiale della società e sulla pagina ufficiale Facebook nasce esclusivamente dalla volontà di offrire ai propri tifosi, nelle vesti anche di utenti web, un punto di vista più tecnico relativo all'incontro appena disputato dalla formazione milanese.
Cogliamo l'occasione per sottolineare ancora una volta l'importanza dei siti e dei social network gestiti dai tifosi rossoblu in quanto contribuiscono, grazie alla loro grande passione e il costante lavoro svolto, ad incrementare la visibilità dell'Hockey Milano Rossoblu affiancando gli strumenti di comunicazione ufficiali della società. Un lavoro di squadra costante e duraturo nel tempo che, ne siamo sicuri, non sarà intaccato da questa piccola imcomprensione.
by la redazione



13 Jan 2012 - Merano-Milano 3-2 ot (0-1; 1-0; 1-1; 1-0)
Il Milano abdica definitivamente dalla lotta per la vittoria in regular season: non tanto, o non solo, per i 9 punti di distacco dall’Egna (comunque tantissimi a questo punto della stagione), quanto per l’atteggiamento molle e remissivo con cui la squadra ha affrontato la partita.
E’ bastato perdere ad Egna per veder svanire tutta l’inerzia positiva delle 6 vittorie consecutive; ci si aspettava una reazione d’orgoglio del Milano, invece si è visto il remake di quel crollo psicologico che colpisce i rossoblu – soprattutto in trasferta - appena le cose cominciano a non girare per il verso giusto.
by la redazione

12 Jan 2012 - Dieci anni fa, Zurigo
di Riccardo Matassi

Da un anniversario ad un anniversario, da un ventennale ad un decennale, da una impresa europea ad una impresa europea, dal TPS Turku allo Zvolen, da 27 a 73 minuti di coro, da Dusseldorf 1991 a Zurigo 2002. Sono passati due mesi dalla celebrazione del ventennale delle gesta rossoblu in terra tedesca ed eccoci a ricordare i dieci anni ormai trascorsi da un'altra importante pietra miliare posta sulla strada della storia Saima. Si torna con la memoria a sabato 12 gennaio e a domenica 13 gennaio 2002 quando il Milano si reca in Svizzera a disputare la final four della Continental Cup [...]
by la redazione

10 Jan 2012 - Coppa di Lega: è tempo di pretendere chiarezza.
Quando un soldato romano in partenza per la guerra andò a chiedere alla sibilla una predizione su quale destino lo attendesse, ella rispose – ci tramandano gli antichi – buttando lì per iscritto e senza punteggiatura un “ibis redibis non morieris in bello” che, a seconda di dove il malcapitato soldato decideva di ipotizzare che ci fosse una virgola (subito prima o subito dopo il “non”), assumeva significati diametralmente opposti.
In un caso significava infatti “Andrai, tornerai, non morirai in guerra”, nell’altro “Andrai, non tornerai, morirai in guerra”.
Immaginiamo il senso di frustrazione del legionario nel prendere atto del fatto che sostanzialmente la sibilla non diceva nulla, poichè la predizione poteva facilmente essere "impugnata" a posteriori, a seconda del reale andamento dei fatti.
Passano i secoli, cambia il mondo, ma rimangono attuali alcune problematiche umane.
Corsi e ricorsi storici, ci troviamo oggi ad avere lo stesso dubbio del legionario al cospetto della sibilla nel leggere della “Coppa di Lega", ovvero la sfida al meglio dei 3 incontri tra le prime due classificate in regular season che conferirà alla vincitrice un vantaggio da sfruttare nei playoff, vantaggio i cui contorni delineati nelle norme appaiono però, oggettivamente, piuttosto vaghi e non ben definiti.
[...]
by Carlo Sansilvestri

09 Jan 2012 - Da Rin: "Almeno tre gol regalati..."
Niente da fare. Per la terza volta il Milano esce con le ossa rotte dalla Wurth Arena, dando la sensazione di patire gli avversari soprattutto sul piano mentale. Questa era l'ultima occasione per dare un segnale forte, sul ghiaccio di quella che potrebbe essere l'avversaria numero uno, nella corsa alla promozione: "Ero convinto ci fossimo preparati bene - esordisce Da Rin, visibilmente deluso dalla prestazione dei suoi ragazzi - li vedevo concentrati prima della gara. Invece anche stavolta abbiamo regalato almeno tre gol con errori individuali gravi, e in generale ci è mancata l'intensità che uno scontro al vertice richiede"[...]
by Giorgio Prando

08 Jan 2012 - Egna-Milano 5-2 (2-1; 1-0; 2-1)
Houston abbiamo un problema.
E il messaggio, questa volta, non viene da là fuori; non viene nemmeno dal ghiaccio, o dagli spogliatoi. Viene da dentro, dalla testa, ed è un allarme a cui dare giusta attenzione, perché costa al Milano la sconfitta di questa sera ad Egna.
Vero, il Milano è senza Constant, Ansoldi, Caletti e Latin. In più, Re è febbricitante. Però, come si suol dire, se Atene piange Sparta non ride: anche l’Egna è priva di due giocatori chiave, Perna e Gilmozzi.
by la redazione

07 Jan 2012 - Milano-Pergine 6-1 (2-0; 1-1; 3-0)
Serata fondamentale per l’intera razza umana: da stasera è certo che, qualunque destino ci attenda, la nostra memoria sarà trasmessa alle civiltà future. Quando archeologi e paleontologi del sesto millennio scaveranno alla ricerca di nostre tracce, troveranno ancora nitido il fossile di Mantovani scavato in un frammento di balaustra. Con sotto la firma di Ryan Constant.
[...]
by la redazione

05 Jan 2012 - Milano-Appiano 5-1 (2-0; 0-0; 3-1)
Serata cruciale all'Agorà: arriva l'Appiano, rivale diretta del Milano per il fondamentale secondo posto. I rossoblu continuano ad avere l'infermeria piena: oltre a Caletti, sono fermi Pikkarainen (il cui recupero dai problemi addominali è ancora incompleto) e Latin (influenza). Assenze pesanti anche tra i "Pirati": Loikas e Eisenstecken non sono della partita.
Da Rin fa girare M.Borghi con Migliore e Lo Presti (Constant/Re), Klouda con Ansoldi e Wunderer (Betti/Lutz) e Mazzacane con Migliavacca e Peruzzo (Stimpfl/F. Borghi). Tra i pali, Terrazzano. [...]
by la redazione

31 Dec 2011 - Buon 2012
La redazione di Milanosiamonoi.com augura a tutto il popolo rossoblu un felice e sereno 2012.
by la redazione



31 Dec 2011 - Bozen-Milano 0-5 (0-0; 0-4; 0-1)
Dottor Jekyll e Mr. Hyde: questo è probabilmente il modo migliore per descrivere il Milano a due facce visto stasera alla Sill. Una squadra a bassissima tensione quella del primo drittel: manca quasi completamente il gioco, mentre il Bozen arriva almeno quattro volte all' 1 vs 0 con Terrazzano che fortunatamente tiene in piedi la baracca. Dietro mancano Re e Pikkarainen (per lui stop precauzionale a causa di alcuni dolori agli addominali), Constant gira con Betti, Lutz con Stimpfl, Latin con F.Borghi. Davanti solite linee orfane di Caletti. Nel primo intervallo coach Da Rin deve però mettere mano ai blocchi perchè così non va.[...]
by la redazione

28 Dec 2011 - Milano-Gardena 4-2 (1-0; 1-2; 2-0)
Preziosa, anche se faticosa, vittoria del Milano nella 'superclassica' con il Gardena. Ottimo primo periodo dei rossoblu che dominano ma finalizzano poco in proporzione a quanto creano. Il parziale di 1-0 scaturisce da un gol di Ansoldi in power play, ed è un buon segno che a firmare la rete sia proprio il bazooka rossoblù, ancora alle prese coi problemi alla schiena
by la redazione

27 Dec 2011 - Da Rin: "Qualche errore di troppo, serve più concentrazione"
Il primo pensiero, a caldo, non può che andare a quell'ultimo minuto di gioco gestito male. Avanti 3-2, in power play a poco più di 30 secondi dalla fine, non ci si può dimenticare di Hilden: "Errore madornale - commenta coach Da Rin - mi ero appena raccomandato con Lutz: attento che loro giocano solo per il contropiede di Hilden, stai oltre la blu...invece parte l'azione e non copre sul passaggio. Mi spiace dirlo ma non può pensare di andare ai mondiali se commette queste distrazioni. A dire il vero volevo mettere Constant in quel cambio - con lui più Kimmo non si passa - ma Ryan era cotto". [...]
by Giorgio Prando

26 Dec 2011 - Caldaro-Milano 2-4 (1-1; 1-2; 0-1)
Un Caldaro in continua crescita (e rinforzato da alcuni innesti del Valpusteria, tra cui il goalie Kosta) mette in difficoltà il Milano fino all'ultimo respiro. I tre punti - preziosissimi - che i rossoblù portano a casa hanno tante firme, ma indubbiamente spiccano quelle di Wundi, autore di una doppietta, di Klouda, che estrae assist a ripetizione dal suo cilindro magico, di Pikkarainen, che ha resettato completamente il timing del power play rossoblu e migliorato l'architettura del gioco milanese, di Terrazzano, autore di un'altra bella partita, e di Manuel Lo Presti, che salta fuori dalla giungla come un leone in agguato quando, nelle fasi finali, la partita diventa una battaglia: in queste situazioni lui c'è sempre, non tradisce mai. [...]
by la redazione

24 Dec 2011 - Buon Natale!!!!
Non sarà il compleanno di Zanier, non sarà l'onomastico di Chabot, non sarà l'anniversario della cinquina di Beraldo, ma è pur sempre Natale. Auguri a tutto il popolo rossoblu. Alla famiglia rossoblù.
La redazione di MilanoSiamoNoi
by la redazione



24 Dec 2011 - Milano-Merano 2-0 (2-0; 0-0; 0-0)
Più che una partita, quello di stasera all’Agorà è un rito: il popolo rossoblu si compatta, si cementa attorno al suo Milano, e l’alchimia tra spalti e ghiaccio ha come esito la fine del tabù-Merano.
Al quarto tentativo i milanesi riescono infatti a sconfiggere i bianconeri: 2-0 il finale, e per Terrazzano shutout subito al rientro dopo l’infortunio.
[...]
by la redazione

22 Dec 2011 - Intervista a Kimmo Pikkarainen
Kimmo Pikkarainen è il giocatore scelto dal Milano per porre rimedio ai problemi nel playmaking e in powerplay evidenziatisi in questa prima fase di stagione.
Senza partite nelle gambe da diversi mesi e con alle spalle solo due allenamenti svolti insieme alla sua nuova squadra, Kimmo ha esordito domenica scorsa contro l’Egna offrendo una buona prestazione che, pur influenzata da un inevitabile ritardo di preparazione, ha lasciato ben intravvedere le sue innegabili qualità tecniche.
Anche se probabilmente “Pikka” sta ancora disfando le valigie ed è quindi oggettivamente un po’ presto perché possa essersi fatto un’idea consolidata della sua nuova avventura hockeystica, gli abbiamo fatto qualche domanda per capire lo spirito con cui arriva a Milano. [...]
by Carlo Sansilvestri

21 Dec 2011 - Fiumi di parole.....
Abbiamo taciuto fino a oggi.
Per un semplice motivo di coerenza: non abbiamo visto.
Prima regola: non si giudica ciò che non si conosce nel dettaglio.
Abbiamo assistito da spettatori, invece, allo sciacallaggio mediatico – online e cartaceo – seguito ai fatti di Domenica scorsa; come da prassi, i moralisti per sentito dire e i giudici per autoinvestitura sono saltati fuori come funghi dopo un diluvio.
Malgrado questo fiume di parole, al momento nessuno ha ricostruito i fatti; lo faranno sicuramente coloro che ne hanno l’autorità, l’autorevolezza e il dovere. Soprattutto lo farà chi sarà depositario di due preziose caratteristiche: l’esserci stato, e l’essere obiettivo.
by la redazione

19 Dec 2011 - Milano-Egna 2-3 s.o. (1-0; 1-1; 0-1; 0-0; 0-1)
Solitamente non ci soffermiamo sull'arbitraggio, ritenendo che anche situazioni che appaiono criticabili siano generalmente figlie di un livello mediamente basso su cui c'è poco da aggiungere a quanto già universalmente noto.
Tuttavia, stasera si è veramente raschiato il fondo del barile in quanto a qualità, e l'incompetenza è stata talmente evidentemente a senso unico da far inorridire anche chi generalmente tende a non vedere complotti o parzialità: così si fa perdere credibilità ad un intero movimento e si alza la tensione in pista (senza poi naturalmente essere in grado di gestirla).
by la redazione

17 Dec 2011 - Pergine-Milano 3-4 (0-2; 0-2; 3-0)
Luci e ombre nella serata del Milano a Pergine.
Da Rin deve rinunciare ad Ansoldi (schiena), Terrazzano, M.Borghi e naturalmente Pikkarainen; il coach porta allora Peruzzo in linea con Klouda e Wunderer (con Lutz-Stimpfl dietro), mantiene il blocco Caletti-LoPresti-Migliore (che è la linea con cui inizia l'incontro, dietro ci sono Re-Constant), e schera F.Borghi in attacco in terza con Mazzacane e Migliavacca (Latin-Betti).
Anche il Pergine è senza due elementi-chiave. Liberatore tiene fuori Commisso per dargli un turno di resipro e Barnes per turnover (gioca il nuovo attaccante Jackson).
by la redazione

15 Dec 2011 - Kimmo Pikkarainen sul ghiaccio
Ventiquattr'ore dopo il suo arrivo a Milano, il difensore finlandese Kimmo Pikkarainen, neo-acquisto rossoblu, è sceso stamane sul ghiaccio per il suo primo allenamento all'Agorà.
Molto improbabile il suo impiego domani sera a Pergine; Kimmo potrebbe invece esordire Domenica a Milano contro l'Egna.
by la redazione



13 Dec 2011 - Il Loko è tornato!
La differenza - abissale – in termini di cultura hockeistica, appare in tutta la sua evidenza anche in circostanze come questa.
Abituati alla pochezza del movimento italico ed ai suoi scomposti aggiustamenti in corsa ai regolamenti per dare una mano agli amici ed agli amici degli amici, oggi possiamo goderci una boccata di sano, puro e vero hockey assistendo con gli occhi sgranati ai vertici della VHL (la seconda lega russa come importanza , dopo la KHL) che grazie ad una capacità organizzativa ed una cultura sportiva degne di questi nomi, modificano improvvisamente il criterio con cui verrà determinata la classifica della regular season - non più in base ai punti conquistati, ma alla percentuale di vittorie - perché c’è una squadra che, arrivata un po’ in ritardo, giocherà solo 22 delle 53 partite previste dal calendario.
by Carlo Sansilvestri

10 Dec 2011 - Milano - Appiano 3-5 (1-2; 1-2; 1-1)
Ci sono serate in cui non ne va bene una. Non è nostra abitudine accampare scuse o rinunciare alla critica costruttiva, ma gli episodi incidono, e ieri sera all'Appiano che ha sbancato l'Agorà è andato tutto bene. A cominciare dall'avvio choc, con un Della Bella irriconoscibile a concedere due gol 'facili' a Campbell e Loikas, cui ha fatto seguito l'avvicendamento tra i pali. [...]
by la redazione

10 Dec 2011 - Da Rin su Pikkarainen: "E' il giocatore che ci serviva"
Ancora amareggiato per la sfortunata sconfitta contro l'Appiano, coach Da Rin traccia un ritratto del nuovo terzino del Milano: "Ci serviva un difensore di livello superiore, per avere più ordine e qualità in fase di impostazione. Ansoldi, che ci ha giocato insieme, ne parla in termini entusiastici, anche come uomo-spogliatoio. Ho raccolto referenze anche da allenatori che l'hanno affrontato e tutti erano concordi nel definirlo uno dei migliori della scorsa serie A1. Lui ha fortemente voluto Milano, rinunciando ad altre offerte italiane (Renon, ndr): è carico e molto sicuro dei propri mezzi". Kimmo arriva a Milano mercoledì e con ogni probabilità sarà già in pista venerdì a Pergine.
by la redazione

09 Dec 2011 - Kimmo Pikkarainen al Milano
Appena conclusa la partita interna con l'Appiano (3-5), il Milano annuncia l'acquisto del terzo straniero. E' Kimmo Pikkarainen, difensore finlandese classe '76, 185 cm x 84 kg.
Dotato di buone attitudini in fase di playmaking e con un buon tiro dalla blu, Kimmo garantisce ordine, esperienza, carattere e polmoni d'acciaio alla causa rossoblu. Il finlandese arriva da una lunghissima esperienza in patria ed in diverse altre leghe europee di livello (Svezia, Danimarca, Slovacchia), e vanta anche una recentissima esperienza in Italia ( l'anno scorso al Renon - 23 punti in 24 partite, 6+17, con voci di un suo passaggio al Bolzano la scorsa estate).
by la redazione

05 Dec 2011 - Edo Caletti: "Vincere a Selva: una goduria!"
Edoardo Caletti non è un giocatore che puoi regalare agli avversari. Non in A2, territorio di caccia prediletto di tanti ruvidi mestieranti e di (troppo) pochi talenti puri. Specie in via d’estinzione, non troppo protetta: un dito medio sbriciolato alla seconda di campionato vale più di mille considerazioni. Il Golden Boy è mancato: mani di velluto, dinamismo, e palle, tanto per usare un giro di parole.[...]
by Giorgio Prando

05 Dec 2011 - Milano-Bozen 7-3 (3-1; 2-0; 2-2)
Le partite contro avversarie sulla carta più abbordabili che seguono di pochi giorni "imprese" come quella di Selva sono generalmente le prove più impegnative per la capacità di concentrazione di una squadra. In effetti l'avvio milanese (lineup confermato a parte il portiere, che stasera è Della Bella) non è dei migliori; come talvolta accade in situazioni simili, tuttavia, è un gol avversario a fungere da sprone.
by la redazione

03 Dec 2011 - Milano forza 6. La soddisfazione del coach
Pranives, terra di conquista. Fino all'anno scorso un pensiero hockeisticamente blasfemo, quest'anno una piacevole realtà . La musica è cambiata e il direttore d'orchestra, Massimo Da Rin, si gode il post-partita:"Un bel regalo di compleanno (a proposito, auguri 'Ciue' e auguri Capitano, ndr), la soddisfazione è doppia quando vedi eseguiti alla perfezione i dettami tattici preparati in settimana. Il primo periodo in questo senso è stato da manuale" [...]
by Giorgio Prando

02 Dec 2011 - Gardena-Milano 1-6 (0-3; 1-1; 0-2)
E il Messia tornerà per coloro che attendono con fede, e allora tutti gli occhi lo vedranno”; l’Apocalisse di Giovanni non precisava che il luogo del grande ritorno sarebbe stato il Pranives, ma è evidente che proprio stasera la profezia millenaria si è avverata: signori, Edo Caletti è di nuovo tra noi.
Un gol, due assists, un “saluto” a Kevin Senoner relegato in panca puniti, Lo Presti e Migliore che girano a meraviglia alle sue ali, gioco partita e incontro: c’è la sua firma ben incisa sul tennistico 6-1 con cui il Milano sbanca Selva giocando la miglior partita della stagione.
by la redazione

01 Dec 2011 - Numeri contraddittori: il punto dopo 18 giornate
di Riccardo Matassi

Diciotto giornate di campionato disputate con 36 punti in carniere, frutto di 12 vittorie (2 in extratime) e 6 sconfitte (2 in extratime pure in questo caso). Cinquantaquattro gol realizzati (3 gol di media a partita) contro 29 subiti (1,61 di media). Secondo posto in classifica quasi consolidato, a notevole distanza dalla capolista Egna, ma con tre punti di vantaggio sull’Appiano che occupa la terza piazza.
[...]
by la redazione

29 Nov 2011 - Il punto con Luca Ansoldi e Andreas Lutz
Andreas Lutz e Luca Ansoldi.
Ormai, per noi, Neutrino e Bazooka, ovvero velocità e potenza allo stato puro.
Il Milano lo hanno fortemente voluto entrambi, lasciando la serie A e rimettendoci di tasca propria pur di accasarsi all’Agorà.
E alla fine sono arrivati, dopo lunghi mesi di sudori notturni per i tifosi milanesi; sudori, in realtà, conseguenza non tanto della canicola stagionale, quanto di incubi ricorrenti in cui sulle spalle dei due nazionali azzurri appariva - e poi improvvisamente spariva di nuovo - la maglia rossoblu, in un’alternanza di scenari che sembrava senza fine.
Festeggiato il passaggio da sogno a realtà e visti ben stampati i numeri 24 e 71 su sfondo rossoblu, veniamo ad oggi.
by Carlo Sansilvestri

27 Nov 2011 - Milano-Caldaro 5-2 (2-2; 1-0; 2-0)
La partita col Caldaro è un film diverso rispetto alla trama che ci si attendeva: gli altoatesini, reduci da un periodo molto difficile, si dimostrano un avversario molto più duro del previsto per il Milano, e riescono a tenere in equlibrio fino all'ultimo una partita molto meno scontata di quel che dica il risultato.
Da Rin prova la linea dei tre "centri", facendo girare insieme Caletti, Klouda e Ansoldi. In seconda Peruzzo, Lo Presti e Migliore, in terza Mazzacane, Migliavacca e Wunderer. Marcello Borghi gira dietro con Stimpfl perchè Betti, infortunatosi a Merano, ne avrà per almeno 20 giorni, mentre Latin, al rientro dopo lo sconto ottenuto sulla sua squalifica, viene tenuto come settimo difensore.
by la redazione

26 Nov 2011 - Il dopo partita di coach Da Rin
Difficile trovare una spiegazione per la sconfitta di Merano, senza essere ripetitivi o banali. Manca il gol, manca a volte la chimica nelle linee, manca anche un pò di qualità in uscita di zona. Detta così sembrerebbe una situazione drammatica. Non lo è, perchè l'arrivo di un buon realizzatore potrebbe essere sufficiente per guardare con rinnovata fiducia al futuro immediato: "Già da qualche settimana stiamo sondando il mercato per un acquisto di qualità - conferma coach Da Rin - Non è facile fare l'affare in questa fase della stagione: o ti offrono giocatori a cifre stellari o giocatori che, sulla carta, non danno molte garanzie. [...]
by Giorgio Prando

26 Nov 2011 - Merano-Milano 2-0 (1-0; 0-0; 1-0)
Incredibile. Sette drittel consecutivi senza segnare, anche stasera zero su otto in power play: il 2-0 subito oggi dal Milano alla Meranarena sa di goccia che fa traboccare il vaso.
Inutile ripetere considerazioni trite e ritrite, c’è una sola novità: il roster stasera è completo.
Rientra anche Caletti, schierato in linea con Ansoldi e Wunderer. Il primo e il terzo blocco sono invece confermati, con Borghi e LoRusso decimo e undicesimo attaccante; confermato anche il lineup difensivo. In porta Terrazzano (Mai).
by la redazione

21 Nov 2011 - Egna-Milano 3-0 (0-0; 1-0; 2-0)
Comincia in infermeria la giornata del Milano: Ansoldi influenzato resta a Milano, Lo Presti è febbricitante (ma giocherà) e qualche altro giocatore non è fisicamente in condizioni adeguate.
Peruzzo sale in seconda e Lo Russo gira in terza, per il resto lineup offensivo confermato. Dietro rientra Re, sempre in prima con Constant, poi Betti/Lutz e Stimpfl/Borghi.
Primo periodo sostanzialmente equilibrato, ma le assenze e la scarsa condizione di qualche elemento si palesano immediatamente in una certa difficoltà a costruire l'azione e a creare occasioni nitide; chiaro che per una squadra che ha difficoltà a finalizzare, diminuire il numero di occasioni a disposizione significa aggravare sensibilmente il problema.
by la redazione

19 Nov 2011 - Manuel Lo Presti: "Vogliamo il primo posto!"
Il ruggito del Leone stavolta è tutto per l'Agorà. Minuto 1.23, il 'cioccolatino' griffato Peter Klouda arriva ai limiti dello slot, telecomandato sulla pala di Manuel Lo Presti, che non ci pensa due volte a sparare un missile sotto la traversa dell'incolpevole Commisso: "Mi mancava il gol in casa, quest'anno è il primo ed è sempre una sensazione particolare. Il prossimo vorrei farlo sotto la curva!".[...]
by Giorgio Prando

19 Nov 2011 - Milano-Pergine 5-1 (1-0; 4-1; 0-0)
Giocare contro un'avversaria indietro in classifica eppure ostica come il Pergine, e soprattutto farlo due giorni dopo uno scontro diretto per il vertice e due giorni prima del successivo, è una situazione estremamente rischiosa che mette a dura prova la saldezza mentale e la capacità di concentrazione di una squadra.
E' quindi una manna il disco che Peter Klouda strappa dai denti di un difensore del Pergine dietro la gabbia e spedisce a Manuel Lo Presti appostato centralmente ai limiti esterni dello slot: gran gol nell'angolino alto e dopo solo 1'23" il Milano è in vantaggio.
by la redazione

17 Nov 2011 - Appiano-Milano 1-2 s.o. (0-0; 1-1; 0-0; 0-0; 0-1)
Il Milano vince una battaglia; riparte da Appiano con 2 punti in più, con la consapevolezza di essere una squadra solida e di carattere, e con l’ormai definitiva certezza che uno sniper trasformerebbe l’efficacia dell’attacco di questa ottima ma sempre un po’ sterile compagine.
Partita subito tesa e filante, appassionante, equilibrata: sarà forse l’Appiano la squadra a cui realmente contendere il primato quando il gioco si farà duro.
[...]
by la redazione

10 Nov 2011 - Intervista/Interview with Ryan "Fearless" Constant (italiano/english)
“Non chiedete cosa la vostra squadra possa fare per voi, ma cosa potete fare voi per la squadra”; questa raccomandazione, parafrasi del Kennedy-pensiero, descrive perfettamente il modo in cui Ryan Constant sta vivendo la sua esperienza hockeistica milanese.
Sempre il primo a buttarsi nella mischia per difendere i compagni quando la tensione diventa più densa del ghiaccio e per garantire il rispetto delle regole d’onore non scritte; sempre uno degli ultimi a lasciare la pista alla fine delle sedute d’allenamento.
Non lo spaventano né il lavoro né gli avversari, questo è evidente, ed è la ragione per cui Ryan è già noto come “the tireless and fearless” [...]

---

“Ask not what your team can do for you, ask what you can do for your team”: this advice as paraphrased by J.F. Kennedy, aptly describes the way in which Ryan Constant is experiencing hockey in Milano.
Always the first to throw himself in the mix to protect his teammates when the going gets tough and to ensure the respect of “the code”, he’s also among the last ones to get off the ice at the end of each training session.
Neither hard work nor tough opponents put him off track; this is why Ryan is already known as “the tireless and fearless” among his new fans.
[...]
by Carlo Sansilvestri

10 Nov 2011 - Shutout: piacevole sorpresa di stagione
di Riccardo Matassi

Tra le varie considerazioni che questo primo scorcio di stagione sta proponendo, non può passare inosservato il consistente numero di shutout ottenuto dai portieri rossoblu (Terrazzano o Della Bella che sia). Il ribaltamento della gabbia a fine incontro operato da Wunderer nella fattispecie evidenzia molto bene questo fatto e rende onore al goalie rossoblu di turno. Una porta ribaltata, abbassata come una saracinesca che anche per quella partita si è dimostrata impenetrabile. [...]
by la redazione

08 Nov 2011 - Il mito di Dusseldorf compie vent’anni…..
di Riccardo Matassi

Se provate a chiedere ad un tifoso Saima di vecchia data di elencare alcune parole che meglio esemplificano il mito rossoblu, tra un “Piranesi” ed un “Forum”, comparirà molto probabilmente ai primi posti la parola “Dusseldorf”: il nome di una città della Germania che si è rapidamente trasferito nei discorsi e nei ricordi tra appassionati, oltre che nei cori della curva. Ed è così da una ventina d’anni almeno.
by la redazione

07 Nov 2011 - EV Bozen - Milano 0-2 (0-0; 0-1; 0-1)
“The Sill experience”: qualcosa che ripaga ampiamente l’impegno della trasferta ancora prima che la partita cominci.
Una strada in parte sterrata, con la montagna che ti si ripiega sulla testa tenuta da una rete d’acciaio, inghiottiti dal buio più assoluto fino a trovarsi improvvisamente davanti un impianto che sa di tempi eroici dell’hockey.
Solo una sorta di balconata sul lato delle panchine da cui affacciarsi, con sopra un paio di tribunette smontabili che ospitano il pubblico: manco a dirlo, tutto è imbandierato di rossoblu e invaso dalla sessantina abbondante di milanesi giunti sin qui.
by la redazione

05 Nov 2011 - Il Mago e il Toro.
"Ci stiamo togliendo qualche sassolino dai pattini quest'anno, gli scorsi anni contro squadre come il Gardena non ce n'era...ora la musica è cambiata!". Parola di Mirko Migliavacca, da ieri ufficialmente il Mago, per investitura del Sansilvestri e per meriti acquisiti sul ghiaccio, con quell'assist a Mazzacane che entra fin d'ora negli highlights della stagione. [...]
by Giorgio Prando

05 Nov 2011 - Milano-Gardena 3-0 (0-0; 1-0; 2-0)
Quarto shutout in sei partite casalinghe: probabilmente è un record.
Dopo i tre di Terrazzano, stasera è Paolino Della Bella (esordio in campionato per lui) a tirare giù la saracinesca con una prestazione tipo “vecchi tempi”, quando era lui a tenere in piedi la baracca.
I tempi sono cambiati, il Milano adesso è una squadra vera e la difesa garantisce una protezione certamente migliore rispetto agli anni scorsi, tuttavia almeno un paio di volte i giocatori del Gardena devono congelare il loro inopportuno gesto di esultanza constatando solo quando le braccia sono ormai a metà strada verso il cielo che il puck, in realtà, non è in porta perché Paolino ha detto miracolosamente di no.
[...]
by la redazione

02 Nov 2011 - Caldaro-Milano 2-8 (1-1;0-6;1-1)
Signori, stasera si gioca a hockey. Tutti.
Che sia una scelta spontanea o la conseguenza di una opportuna strigliata, basta questa semplice considerazione per spiegare il roboante 8-2 con cui il Milano espugna Caldaro.
Da Rin conferma Wunderer in prima linea, e il Toro di Silandro lo ricambia con una prestazione-monstre; Ansoldi è molto più vivo rispetto alle ultime uscite e anche Klouda fa qualcosa di più (senza tuttavia “esagerare”): basta questo, ovvero una prima linea che gioca con discreta intensità, per chiudere qualsiasi discorso.
[...]
by la redazione

01 Nov 2011 - San Giuann fa minga d'ingann...
In queste ore la squadra ai sta preparando per la trasferta di Caldaro.
Fondamentale per la classifica: siamo infatti rapidamente tornati nella situazione antecedente Venerdì, ovvero col rischio reale che l’Egna saluti e vada in fuga.
Ma c’è un altro fattore di peso: è un momento fondamentale per il futuro dell’hockey milanese.
Il pubblico sta crescendo in maniera vistosa, in occasione delle ultime due partite si sono sicuramente toccate le 2000 presenze, senza promozioni, senza ospiti ad ogni intervallo, senza proclami pubblici in nome di chissà quale “dovere” degli sportivi milanesi di accorrere all’Agorà; il mito rossoblu ha la fortuna di avere uno zoccolo duro di tifosi senza “se” e senza “ma” che ci sono sempre e comunque (manifestatosi chiaramente anche Domenica sera dopo la sconfitta), ma quel che accade oggi è la dimostrazione che con un programma di livello e l’impegno per mantenerlo, il bacino si amplia spontaneamente. [...]
by Carlo Sansilvestri

31 Oct 2011 - Milano-Merano 1-3 (0-0;1-1,0-2)
Battuta d’arresto per il Milano, che davanti al Merano cede partita (1-3), secondo posto (a vantaggio dello stesso Merano) e imbattibilità casalinga.
Al cospetto di un pubblico ancora molto numeroso (poco meno di Venerdì), la squadra dà inizialmente l’impressione di voler replicare la serata di due giorni fa, e parte in quarta. La superiorità nei confronti del Merano sembra netta, Terrazzano è pressoché indisturbato e il Milano detiene in maniera incontestabile il controllo del gioco .
Tuttavia, è da subito evidente la difficoltà dell’attacco milanese nel vedere la porta: dopo il primo drittel rimane l’impressione di una sorta di dominio rossoblu, ma di nitide occasioni da gol se ne ricordano pochissime.
Come accade ormai da qualche partita, sono la seconda e terza linea a mostrare più rabbia sul ghiaccio, mentre la prima gioca ampiamente sotto le proprie possibilità.
[...]
by la redazione

29 Oct 2011 - L'avversaria di oggi: Merano
di Riccardo Matassi

Ripartire tramite una programmazione accurata. Questo sembra essere stato lo slogan della dirigenza delle aquile meranesi in fase di programmazione dell’entrante stagione 2011-2012. Dopo aver preso atto della lunga serie di alti e bassi che ha caratterizzato la scorsa stagione, la dirigenza meranese si è posta come primo obiettivo, la ricerca della migliore attenzione nelle scelte societarie[...]
by la redazione

29 Oct 2011 - Cuore sul ghiaccio, cuore sugli spalti: Egna sconfitto 2-0 (0-0;1-0;1-0)
Il Milano restituisce all'Egna il 2-0 subito all'andata, si riprende il secondo posto e arriva a -2 in classifica dalle Oche Selvagge.
In realtà, però, i due veri guanciali tra cui dormire un sonno popolato da sogni di gloria, sono il cuore messo finalmente sul ghiaccio dalla squadra e gli spalti dell'Agorà popolati come non si vedeva da qualche anno: vedere Constant tuffarsi per bloccare un tiro col corpo e sentire contemporaneamente l'Agorà che esplode mentre l'indiano si rialza è un tipo di frangente che tutti speravamo di vivere.
[...]
by la redazione

25 Oct 2011 - De chi se pasa no.
“E’ bravo, signora, ma non si applica…. potrebbe dare molto di più…”
Questa, una delle più classiche“frasi fatte” della nostra lingua, è notoriamente tratta da un dialogo insegnante-genitore; ciò non toglie che possa applicarsi anche ad una squadra di hockey: può capitare.
Sì, perché in fondo un tifoso dovrebbe essere un po’ come un padre - o una madre - per la sua squadra; niente atteggiamenti di critica fine a se stessa o distruttiva (inutile), ma nemmeno gli occhi e la bocca chiusi quando qualcosa, evidentemente, non va (inutile e dannoso): chi ha dei figli sa che la forma più grande di amore è la critica costruttiva associata al sostegno incessante.
[...]
by Carlo Sansilvestri

24 Oct 2011 - Terrazzano protagonista di ‘Cuore Rossoblu’
Nuova puntata di Cuore Rossoblu in programma martedi’ 25 ottobre (inizio ore 19.45) con protagonista il neoacquisto milanese Pasquale Terrazzano. Già amato dai tifosi, convinti dalle sue prestazioni sorprendenti sotto tutti i punti di vista, il portiere svizzero dell’Hockey Milano Rossoblu si è raccontato a cuore aperto ai microfoni di Kristall Radio. Cosa ha detto? Per saperlo ascolta la puntata di martedi’ 25 su Kristall Radio!

Radio: 96.4 FM in zona sud Milano
Web: diretta in streaming su www.kristallradio.it
by la redazione



23 Oct 2011 - Pergine-Milano 2-3 s.o. (0-0; 0-1; 2-1; 0-0; 0-1)
“….una testarda, inarrestabile attitudine a non arrendersi mai”.
Non vogliamo citare noi stessi, ma così, ieri, avevamo contemporaneamente ringraziato e invocato Manuel Lo Presti per il suo indomito carattere. E il leone rossoblu ha risposto, con una zampata in mischia, all’ultimo minuto, all’ultimo respiro, col gesto del felino che sa di avere una sola, residua occasione per far sì che il branco porti a casa tra i denti le spoglie del nemico.
[...]
by la redazione

23 Oct 2011 - Il ruggito del leone.
Fateci caso: tra i più grandi eroi del passato, pochi sono diventati tali grazie a gesta compiute in un contesto vincente.
Gli eroi più amati, quelli che generano negli altri un’ammirazione particolare ed una stima non comune, sono generalmente figure che, nella sconfitta e malgrado la sconfitta, hanno dimostrato attaccamento e dedizione alla loro causa, coraggio indomito e una testarda, inarrestabile attitudine a non arrendersi mai.
[...]
by Carlo Sansilvestri

22 Oct 2011 - Il post-Appiano con Paolo Della Bella
E' da poco finita la partita di Appiano, una sconfitta che lascia un po' di amaro in bocca ma che tutto sommato è un peccato veniale, in questa fase della stagione.
Paolo Della Bella ci dà la sua opinione sulla serata.
[...]
by Carlo Sansilvestri

22 Oct 2011 - Stimpfl: "Punto guadagnato. E domani attenti al Pergine"
"Alla fine è un punto guadagnato". L'ammissione , sincera, arriva da Peter Stimpfl al termine di una gara che il Milano ha giocato per larghi tratti senza il necessario animus pugnandi: "Soprattutto nel primo periodo abbiamo faticato a tenere il giusto ritmo, abbiano iniziato un pò troppo passivi, in trasferta a volte capita, ma non è certo una giustificazione. L'Appiano ha giocato meglio di noi, vincendo quasi tutti i duelli in pista, arrivando prima sul disco e facendo bene le famose 'piccole cose' che nell'hockey fanno la differenza".[...]
by Giorgio Prando

21 Oct 2011 - Appiano-Milano 3-2 OT (1-0;1-2;0-0;1-0)
Abulica prestazione del Milano che esce sconfitto all'overtime dopo una partita sostanzialmente brutta.
Purtroppo lo spirito con cui i rossoblu scendono sul ghiaccio di Appiano è più simile a quello visto contro il Bozen che a quello messo in pista a Selva.
Subito sotto (tiro di Campbell probabilmente deviato che Terrazzano para ma che poi lui stesso trascina in rete col pattino), il Milano dopo una quindicina di minuti abbandona il lineup rinnovato con cui era sceso sul ghiaccio e che proponeva Klouda in prima con Migliore e M.Borghi, Ansoldi in seconda con Wunderer e Lutz, e una terza con Lo Presti, Migliavacca e Mazzacane.
[...]
by la redazione

21 Oct 2011 - L'avversaria di stasera: Appiano
di Christian Pomaré

E’ un Appiano voglioso di riscatto quello che si presenta ai
nastri di partenza della stagione 2011-2012. Dopo il trionfo del 2010
la compagine del presidente Reinhard Zublasing si era presentata al via
della stagione passata con grandi ambizioni ma dopo un regular season
piuttosto travagliata nei playoff è arrivata la bruciante eliminazione
ad opera del Milano, in una serie in cui gli altoatesini non sono mai
sembrati in grado di avere il sopravvento. [...]
by la redazione

18 Oct 2011 - Terrazzano: "Felice per questo inizio, ma contano solo i playoff"
Alzi la mano chi avrebbe pronosticato un inizio di stagione così convincente per Pasquale Terrazzano. Anche i più inguaribili ottimisti, tra i tifosi rossoblu, si limitavano ad un diplomatico "diamogli tempo, è cresciuto nel Lugano e qualcosa vorrà pur dire...". Bene, il paisà si è presentato con 7 periodi e rotti di gabbia inviolata all'Agorà (record dell'era Saima) e un 94,5% di parate nelle prime 6 giornate: "Ma contano solo i playoff" ,si schernisce davanti al nostro microfono.[...]
by la redazione

18 Oct 2011 - Milano e la KHL (Video KHL - Versioni 1 e 2)
Il Milano expansion team 2012/13 visto con gli occhi della KHL (entrambe le versioni):

Video KHL - Prima versione

Video KHL - Seconda versione
by la redazione

17 Oct 2011 - Vicini ad Andrea Delfino
La redazione di MilanoSiamoNoi esprime profonde condoglianze ad Andrea Delfino ed alla sua famiglia per la dolorosissima perdita.
Ti siamo vicini Andrea.
by la redazione



16 Oct 2011 - Milano - Ev Bozen 3-2 (1-0; 2-1; 0-1)
E' un Milano a bassa tensione quello che sconfigge 3-2 l'Ev Bozen con una partita sicuramente ben sotto gli standard rossoblu, che frutta comunque il secondo posto in classifica.
Assenze importanti e calo di "fame" dopo la sbornia di Selva sono cause reali e in parte comprensibili, ma è chiaro che Venerdì ad Appiano dovrà andarci il Milano di Venerdì scorso, non quello di stasera.
La partita si mostra subito più difficile del previsto, il Bozen non è la "Cenerentola" dell'anno scorso ma dal punto di vista tecnico rimane ampiamente inferiore al Milano, che però gira al trotto. [...]
by la redazione

16 Oct 2011 - L'avversaria di stasera: l'Ev Bozen
Un rigore di Raffaele Intranuovo per vincere a Pergine e strappare i primi due punti in classifica: è forse iniziato venerdì sera il campionato dell'Ev Bozen, che ha battezzato la sua seconda avventura in serie cadetta con un preoccupante filotto di sconfitte, dopo gli squilli di tromba estivi. Tanto che, proprio alla vigilia della delicata trasferta trentina, il coach Egon Schenk ha fatto un passo indietro, rimettendo il mandato nelle mani della società: al suo posto, promosso Max Fedrizzi. [...]
by Giorgio Prando

15 Oct 2011 - Sfatato il tabù-Gardena, la soddisfazione del coach
Il Pranives non è più off-limits per il Milano. La gioia per il tabù sfatato dopo anni di amarezze è tangibile, soprattutto nel manipolo di trasfertisti. Cavalcioni in balaustra a battere il "cinque" alla squadra, non per accomiatarsi dalla stagione come la scorsa primavera , ma per godersi il dolce sapore della vittoria: "Finalmente - commenta sereno Massimo Da Rin nel dopo-gara- ci siamo presi quella vittoria che avremmo meritato anche l'anno scorso" [...]
by Giorgio Prando

15 Oct 2011 - Il Milano espugna Selva: 5-2 al Gardena (3-0; 0-1; 2-1)
E' una spallata di Ryan Constant a voltare quella maledetta pagina. L'uragano indiano che ridipinge le balaustre del Pranives coi poster di gran parte dei giocatori del Gardena, stampati sul plexiglas in rapida successione, è il simbolo del cambiamento, ancora più di quanto lo sia il risultato. Il Milano domina caratterialmente e ha un approccio fisico di livello: da stasera si ha la sensazione di essere davvero entrati in un nuovo capitolo della storia [...]
by la redazione

14 Oct 2011 - L'avversaria di stasera: il Gardena
Malgrado il tira-molla estivo sulle problematiche legate all’iscrizione del Gardena alla A2, i biancorossi (colori assegnati d'ufficio: primo comandamento, non nominare il rossoblu invano) si presentano regolarmente (ci scusiamo anticipatamente per l’uso forse troppo precoce ed ottimistico del termine “regolarmente” a proposito di un argomento come quello su cui verte l’articolo in questione) al via della stagione 2011/12. [...]
by Carlo Sansilvestri

13 Oct 2011 - Intervista a Marcello Borghi
Quel suono appena accennato, forse sussurrato, collocato a metà strada tra imprecazione e profanità, spontaneamente e contemporaneamente sviluppatosi in tutti coloro che nell’immediato dopopartita dell’incontro col Caldaro hanno visto Marcello Borghi uscire dallo spogliatoio con una borsa del ghiaccio premuta su un polso, è forse uno dei più chiari sintomi di quanto l’impatto di questo giocatore sull’economia della squadra sia repentinamente cresciuto nel giro di pochissime settimane.
by Carlo Sansilvestri

12 Oct 2011 - L' Ansoldi-pensiero , da Cronaca Qui
-> De chi se pasa no, il motto della tifoseria, il Milano l’ha preso alla lettera. Nelle prime due uscite di campionato sul ghiaccio dell’Agorà, ha rifila­to un doppio 5-0 alla matrico­la Pergine prima, all’ostico Caldaro poi. Discorso diverso lontano dalle mura amiche: un solo punto raccolto tra Egna e Merano non desta troppa preoccupazione, in un Milano privo di due attaccan­ti importanti quali Caletti e Peruzzo: "L’avvio della sta­gione è difficile per tutti – commenta Luca Ansoldi – e gli infortuni complicano le cose. Domenica scorsa però, contro il Caldaro, abbiamo giocato tutti bene" [...]
by Giorgio Prando

11 Oct 2011 - STATS CORNER: Il doppio shutout casalingo.
di Riccardo Matassi

Uno slap shot di Gunnar Braito infila Paolo Della Bella facendogli volare la borraccia. Una scena rimasta ben impressa nella mente dei tifosi rossoblu presenti il 9 marzo scorso all’Agorà. In quel momento il Gardena, realizzando il gol del 2 a 3 a pochi secondi dal termine dell’incontro, metteva una seria ipoteca sulla finale del torneo di serie A2 2010-11 (poi conquistata definitivamente nella successiva sfida casalinga).
Quel gol che tarpava le ali agli ultimi sogni dei tifosi rossoblu nello scorso campionato, a tutt’oggi è rimasta l’ultima realizzazione avversaria in una partita ufficiale all’Agorà. [...]
by la redazione

09 Oct 2011 - Milano-Caldaro 5-0 (1-0; 4-0; 0-0)
Reazione del Milano che torna alla vittoria sul ghiaccio di casa, ripetendo peraltro il risultato della partita col Pergine (5-0). Questa volta l’avversario è però più probante; il Caldaro ha una squadra interessante e schiera qualche rinforzo proveniente dal Brunico. Gli altoatesini sono anche reduci da una prestigiosa vittoria a Selva di Val Gardena, anche se i risultati in queste prime giornate non sono significativi oltre un certo livello; le squadre sono ancora in rodaggio e molti giocatori sono ancora lontani dalla condizione migliore, prova ne è, stasera, l’inattesa vittoria del Pergine a Egna. Tuttavia il 5-0 di oggi è senza dubbio un po' più sofferto rispetto alla gara d’esordio: il Caldaro se la gioca pressochè alla pari per tutto il primo periodo e Terrazzano, seppur tutt’altro che sottoposto a un bombardamento, deve sudare un po’ di più per portare a casa il secondo shutout stagionale. [...]
by la redazione

09 Oct 2011 - LE ANTAGONISTE: il Caldaro
Ha collaborato Riccardo Matassi.

I Lucci saranno al via del campionato con rinnovata fiducia dopo lo splendido finale di stagione che gli ha visti come squadra rivelazione dei playoff eliminando l’Egna nei quarti di finali e costringendo il Vipiteno alla quinta partita in semifinale. Archiviata la passata stagione, la compagine della bassa-atesina sarà al via della nuova stagione con parecchie novità. Salutato Jarmo Jamalainen, il nuovo coach dei Lucci sarà Cory Laylin, americano, con un passato da giocatore in terra italiana con le maglie di Gardena, Asiago e Fassa, mentre il suo vice sarà il confermato Karl Anderlan.
by Stefano Bertoldi

08 Oct 2011 - Tommaso Migliore: "Siamo solo un pò in ritardo di condizione"
Se si guarda al tabellino dei tiri e si legge con attenzione il nome di battesimo del giovane goalie oriundo del Merano (che non è Jim...), si capisce subito come il problema del gol, in casa rossoblu, stia diventando quasi imbarazzante. Non che siano mancati pesanti errori individuali nel determinare la sconfitta ai rigori contro un coriaceo - e nulla più - Merano (Francesco Borghi è il primo che uno spazientito Da Rin manda a riflettere in panchina), ma la sensazione di sterilità è netta e il timore che le assenze non bastino a giustificarla è parecchio fondato. Tommaso Migliore offre un'altra chiave di lettura [...]
by Giorgio Prando

08 Oct 2011 - Merano-Milano 4-3 d.t.r. (1-0; 2-2; 0-1; 0-0; 1-0)
Nel contrasto tra il risultato della partita di Merano (3-4 d.t.r.) e la statistica relativa ai tiri (43-15 per i rossoblu) sta il senso del Milano di oggi.
Una squadra in cui stride in maniera assordante la contraddizione tra teoria, aspettative, potenzialità da un lato, ed effettiva sostanza dall'altro.
Il bilancio dopo tre partite parla chiaro: una larga vittoria con poco significato (con tutto il rispetto per il Pergine), e due sconfitte contro dirette concorrenti, mantenendo una media realizzativa di un gol e mezzo a partita.
[...]
by la redazione

07 Oct 2011 - Il Milano su Kristall Radio!
Nuovo spazio radiofonico per seguire le gesta della squadra rossoblu: da Domenica 9 Ottobre, con Matteo Villaci al microfono, su Kristall Radio (FM 96.4 e in streaming www.kristallradio.it ) nasce "Cuore Rossoblu" che si occuperà di raccontare al popolo rossoblu le partite interne domenicali di campionato, oltre ad uno spazio di approfondimento il martedì sera dalle 19.45 alle 20.45.
In bocca al lupo a Matteo e al suo staff per questa nuova avventura dalla redazione di milanosiamonoi.com .
by la redazione



04 Oct 2011 - In bocca al lupo Max
Sono tanti anni che Max Ansoldi è andato via. E, in fondo, è stato solo due stagioni a stretto contatto con lei; ma se la bestia arriva fino a graffiarti l’anima, anche una sola volta, la sua essenza si mescola al tuo sangue e dentro sei trasformato per sempre; è incurabile e definitivo, ce l’hai sotto la pelle, ogni giorno.
E a volte – d’altronde chi come noi patisce quella stessa forma di licantropia lo sa bene - lei vuole tornare fuori.
[...]
by la redazione

02 Oct 2011 - Egna-Milano 2-0 (0-0; 0-0; 2-0)
Il Milano comincia la sua partita ad Egna con qualche modifica nelle linee. Il "merito" in realtà è solo in parte di Da Rin (che prova a mettere Lo Presti in terza e M. Borghi in seconda, lasciando Migliore in prima), per il resto ci pensa Pellettier, che al primo cambio provoca Ansoldi, ne attende la carica in balaustra, fa "ponte" e il volto di Luca si schianta sul plexiglas. Un agguato. Partita finita (a scopo precauzionale) per l'azzurro, Egna che fa capire subito quale sia la sua strategia, e Milano che esattamente come sette mesi fa col Gardena subisce senza reagire minimamente. [...]
by la redazione

02 Oct 2011 - LE ANTAGONISTE: l'Egna
Dopo la brillante stagione regolare e la prematura uscita dai playoff al primo turno contro il Caldaro, le Oche Selvaggie di Egna saranno al via con l’obiettivo dichiarato di vincere il torneo.
Il confermatissimo coach Rob Wilson, con il prezioso aiuto del direttore sportivo Werner Zanotti, ha modificato e reso ancor più competitivo il roster. Partiti Federico Betti in direzione Milano, Josef Fojtik in Austria e non rinnovato il contratto a Jussi Heikkinen per il noto infortunio, la campagna acquisti della società della bassa-atesiana è stata caratterizzata dal “made in italy”: in difesa è rientrato dal prestito al Fassa Daniele Delladio, mentre dalla Rep.Ceca è tornato a casa il promettente difensore Alexander Sullmann.
by Stefano Bertoldi

01 Oct 2011 - Da Rin: "Soddisfatto a metà. Domani sarà tutta un'altra musica"
Una vittoria in scioltezza alla prima giornata galvanizza l'ambiente e dà fiducia a giocatori ancora in pieno rodaggio. Per un coach c'è invece l'obbligo di guardare oltre il risultato, ed il 'Ciue' non si nasconde: "Sono soddisfatto al 50%. Va bene la vittoria, vanno bene alcune giocate delle prima linea e lo shut out di Terrazzano, però ho visto dischi portati troppo invece di cercare la profondità, passaggi incrociati e un pò troppi leziosismi, soprattutto dal 3-0 in poi. Son partite dove è facile calare la concentrazione e pensare che sia tutto facile, ma non dobbiamo perdere mai l'umiltà" [...]
by Giorgio Prando

01 Oct 2011 - Milano-Pergine 5-0 (3-0; 1-0; 1-0)
L'esordio ufficiale del Milano 2011/12 contro la matricola Pergine, di fatto, prolunga quella sensazione di incertezza creatasi durante una preseason senza scontri con squadre di pari livello. Il lineup è quello ipotizzato nei giorni scorsi, i trentini si battono come possono, ma come previsto è una partita senza storia. Basta un primo periodo di pressione e tutto è deciso. [...]
by la redazione

29 Sep 2011 - LE ANTAGONISTE: il Pergine
di Christian Pomarè e Riccardo Matassi

L’A.S.D. Hockey Pergine rappresenta la grande novità dell’hockey italiano per la stagione 2011-2012. Fondata nel 1983 la società della Valsugana dopo quasi un trentennio nelle serie minori ha deciso quest’anno di tentare il grande salto forte anche dell’interesse manifestato dal territorio in questi anni. La compagine trentina si presenta al via del campionato cadetto con grande entusiasmo e, forte anche della sponsorizzazione della Solarplus, ha operato sul mercato con abilità ed oculatezza.

by la redazione

29 Sep 2011 - Premio MSN-MVP Stagione 2011-2012 "Memorial Andrea & Marino"
di Mario Baracchi

Chi sarà il successore di Edoardo "Edo" Caletti nell'albo d'oro del nostro premio MSN-MVP?
Per la sesta stagione consecutiva verrà assegnato il Premio MSN-MVP al giocatore del Milano che alla fine della stagione regolare avrà ottenuto il maggior numero di voti espressi dagli utenti del nostro forum. Anche in questa edizione il premio viene intitolato alla memoria di Andrea e Marino i nostri indimenticati amici.
by la redazione

27 Sep 2011 - Il Milano 2011/12
A cavallo tra due epoche. Questa è la sensazione che si vive nella Milano hockeistica all’alba della stagione 2011/12.
Il lungo braccio della KHL, che per la prima volta pesca in Europa occidentale e sceglie Milano, è sicuramente il grande protagonista dell’Estate 2011. Un moderato finanziamento per rinforzare subito la squadra rendendola una lecita pretendente alla promozione, e la prospettiva di uno sdoppiamento a partire dal 2012/13 con una squadra schierata in Italia ed una nella seconda lega hockeistica del mondo. [...]
by Carlo Sansilvestri

24 Sep 2011 - STATS CORNER: Esordi rossoblu ai raggi x
di Riccardo Matassi

Il bilancio è di sostanziale equilibrio: 11 vittorie e 11 sconfitte cui si aggiungono due pareggi; in negativo ma di poco quello dei gol segnati e subiti vale a dire 90 gol rossoblu contro 95 degli avversari di turno. Oggetto di questa disamina sono le partite ufficiali che hanno inaugurato le 24 stagioni della storia rossoblu. Partite che in parte hanno coinciso con la prima giornata di campionato.
by la redazione

21 Sep 2011 - Milano-Valpe 2-3 (0-1;0-2;2-0)
Si accendono le luci dell'Agorà su una nuova stagione del Milano; si gioca la prima "Coppa Promea", e come ospite c'è la Valpe. Non è, tuttavia, la Valpe vista sabato scorso a Torre Pellice; oltre alle assenze di Sirianni e Desmet, manca Pace (squalificato) e non c'è l'infortunato Urquhart, ma soprattutto l'atteggiamento è diverso. Meno pressione, meno accelerazioni, ritmo blando, così il Milano ha più spazio per giocare e provare le proprie soluzioni. I rossoblu ritrovano Migliore (però ancora acciaccato) e perdono Betti per squalifica dopo la rissa di sabato. In porta Terrazzano con Mai come backup.
[...]
by la redazione

19 Sep 2011 - Ryan Constant: aggiornamento
Estragone: - Dovrebbe essere qui…
Validimiro: - Beh, non ha detto che sarebbe venuto di sicuro…
Estragone: - E se non viene?
Vladimiro: - Torneremo domani…
Estragone: - E dopodomani….
Vladimiro: - Già….
Estragone: - E così via…..
Vladimiro: - Il punto è…
Estragone: - …. finchè non arriva.

[…]

Estragone: - Sei sicuro che era per questa sera?
Vladimiro: - Che cosa?
Estragone: - Che dovevamo aspettarlo!
Vladimiro: - Ha detto Sabato. Credo.
Estragone: - “Credi”?
Vladimiro: - Devo essermelo scritto…
Estragone: - Ma quale Sabato? E poi… era davvero Sabato? Non era Domenica? O Lunedì? O Venerdì?
Vladimiro: - Impossibile!
Estragone: - O Giovedì?
Vladimiro: - Cosa facciamo?
Estragone: - E se è venuto ieri e non eravamo qui? Puoi stare certo che non tornerà..
Vladimiro: - Ma tu hai detto che noi ieri eravamo qui!

[…]

Ragazzo (arriva di corsa) – Il Signor Godot mi ha incaricato di dirvi che non verrà stasera. Ma domani sì. Di sicuro.


(Samuel Beckett, “Aspettando Godot”, Atto I)
by la redazione

19 Sep 2011 - La porta di nuovo al centro del mirino: intervista con Peter Wunderer
Ormai milanese d’adozione, Peter “Wundi” Wunderer sta già scaldando la stecca in vista dell’inizio della nuova stagione; schierato (al posto del dolorante Migliore) in prima linea con Klouda e Ansoldi nell’amichevole di Torre Pellice, ha subito messo il suo sigillo in una gara dove vedere la porta avversaria era estremanente difficile, considerato il diverso livello tra le due squadre; un exploit non da poco, tanto che Wundi è stato l’unico attaccante a riuscirci. [...]
by Carlo Sansilvestri

17 Sep 2011 - Valpe batte Milano 7-2
Partita senza storia e poco significativa al Cotta Morandini di Torre Pellice; troppo ampia la differenza di categoria tra i padroni di casa ed un Milano ancora senza Constant e privo di Migliore (problemi all'inguine). Alla Valpe basta premere sull'acceleratore per pochi minuti ed i giochi sono fatti: la difesa rossoblu infatti entra sul ghiaccio con le gambe molli, mentre Paolino Della Bella, in serata decisamente "no", in partita non ci entra del tutto; il risultato è che i primi 2 tiri dei piemontesti, concessi con troppa generosità dalla difesa milanese eppure tutt'altro che irresistibili, sono due gol.
by la redazione

13 Sep 2011 - Il richiamo della foresta.
La storia – qualunque storia - è un fiume che scorre senza soluzione di continuità. Tuttavia, la natura umana tende inevitabilmente a identificare momenti-chiave che in realtà costituiscono semplicemente l’esito di tutto ciò che stava prima e la sorgente di tutto ciò che seguirà: abbiamo bisogno di simboli per capire e per tramandare, siano essi date, immagini, nomi.
Nemmeno la travagliata storia del Milano nella cosiddetta “era-Saima”, ovvero dopo la rifondazione del 1985, sfugge a questa regola.
[...]
by la redazione

12 Sep 2011 - Ora il roster è completo.
Era chiaro, d’altronde.
Pochi giorni di allenamento, qualche sgambata, forse due partitelle, e già si capiva che il roster era corto; c’era un vuoto all’ala destra, mancava qualche gol da quella posizione e le linee non erano complete, così.
La maglia, a dire il vero, era già lì pronta, appesa nello spogliatoio, l’ unica inutilizzata mentre le altre già grondavano di sudore, anche se – chissà – probabilmente i suoi compagni si auguravano potesse pendere nell’armadietto vuoto ancora a lungo, indefinitamente a lungo.
Invece la convocazione è arrivata, implacabile, anche per lui. [...]
by Carlo Sansilvestri

10 Sep 2011 - Annecy-Milano 1-4 (0-1; 1-2; 0-1)
Seconda amichevole in terra francese per il Milano; questa volta l'avversario è l'Annecy, proveniente dall'equivalente francese della serie C.
Altra storia rispetto al Morzine, ed infatti il Milano (sempre privo di Re e Consntant, linee invariate) controlla bene la partita, vivendo qualche brivido solo nel primo periodo quando un arbitraggio smaccatamente casalingo mette due volte i rossoblu in doppia inferiorità numerica. In entrambi i casi, tuttavia, il penalty killing rossoblu funziona bene e protegge il vantaggio acquisito grazie a un tiro dalla blu di Betti (assist di Wunderer). Il Milano manca qualche buona occasione (Klouda fallisce un 1 vs 0) ma nel secondo drittel dà l'impressione di dilagare: Migliore segna una doppietta (tiro dallo slot e tap-in) che di fatto chiude la partita. In chiusura di periodo un rimbalzo lasciato da Terrazzano permette ai francesi di accorciare le distanze, complice anche la scarsa reattività della difesa. Il terzo periodo è senza storia e senza ritmo; verso la fine, Klouda fallisce un'altra facile occasione ma poco dopo, in chiusura di una pregevole azione in pp con Caletti e Ansoldi, porge al meranese il disco del 4-1.
Cresce negli ultimi frangenti il nervosismo dei francesi, ma i rossoblu sembrano avere uno spirito più "maschio" rispetto allo scorso anno: prima Betti e Caletti reagiscono a protezione di Terrazzano toccato da un attaccanete avversario, poi Migliore (minacciando la panca puniti avversaria) e Lo Presti (due pugni in faccia ad un avversario) vendicano un accenno di rissa in cui i francesi avevano coinvolto Migliavacca. Questa, forse, la più importante nota di crescita in una partita che fa bene al morale ma che non ha costituito certamente un banco di prova di grande significato.
Presto per poter valutare compiutamente Terrazzano, e presto anche per capire se il problema dell'anno scorso relativo alla scarsa capacità di finalizzare la mole di gioco costruita sia superato, in tutto o in parte. Klouda, il giocatore più atteso, ha dato l'impressione di giocare al trotto e ha sbagliato qualche gol facile, ma ha anche piazzato tre assists, mentre la seconda linea fatica ancora a far fruttare il lavoro di Caletti ( ottimo sulla blu nello special team schierato in pp). Ora, la Valpe.
by la redazione

08 Sep 2011 - Morzine-Milano 7-0 (1-0;5-0;1-0)
Sonora, seppur preventivata, sconfitta del Milano (privo di Constant e Re, fermato da problemi alla schiena) all'esordio stagionale sul ghiaccio del Morzine, pretendente al titolo di campione di Francia e squadra di categoria superiore (13 stranieri, tra cui l'ex Vipers Lauri Kinos).
In realtà il Milano gioca un buon primo periodo, subisce un gol ma riesce a mettere pressione ai francesi, la prima linea (Klouda -Ansoldi-Migliore) gira bene, il Milano fallisce un 5 vs 3 e qualche altra occasione; Terrazzano fa buona guardia mostrando una buona sicurezza e un buon gioco di stecca. Buono anche l'inizio del secondo periodo, ma proprio nel momento migliore del Milano, che preme cercando il pareggio, il Morzine raddoppia in contropiede; poco dopo Ansoldi prende un 2+10 che di fatto smonta la prima linea. I rossoblu perdono compattezza, diventano fallosi e subiscono un pesante parziale di 4-0 nell parte restante del secondo periodo giocando molti minuti in inferiorità numerica. Anche Terrazzano sembra patire il momento, il portiere ha qualche responsabilità sul quarto e sul sesto gol, dopo il quale Da Rin preferisce mettere Mai tra i pali. Senza mordente il terzo periodo, che Mai gestisce con buona sicurezza ma che ormai non è più partita vera; unico momento di rilievo la penalità partita assegnata a Francesco Borghi, che costa anche il settimo gol sulla successiva inferiorità. In sostanza un Milano ancora indietro nella preparazione e privo di pedine fondamentali in difesa regge un tempo, dopodichè la differenza di categoria e di preparazione tra le due squadre diventa insostenibile. Buona prova di Migliavacca che gira in terza linea, mentre Marcello Borghi gira nella terza linea difensiva con Lo Russo a causa dell'assenza di Re.
by la redazione



08 Sep 2011 - Appesi ad Alexander
Simbolo e catalizzatore della riluttanza umana ad arrendersi all’assolutezza ed all’ineluttabilità di una tragedia come quella che ha azzerato il Lokomotiv Yaroslavl, Alexander Galimov, il ventiseienne attaccante russo unico sopravvissuto (oltre ad un membro dell’equipaggio) allo schianto aereo di ieri, lotta per la propria vita spinto dall’istintivo affetto di tutti gli appassionati di hockey del mondo.
Non importa quanti di noi lo avessero realmente sentito nominare prima di ieri o quanti, sul ghiaccio o sugli spalti della KHL, avessero imprecato contro di lui ad ogni suo gol contro la propria squadra: oggi tutto l’hockey mondiale è al capezzale di Alexander, e l’irrazionalità di questo improvviso ma sincero sentimento universale è evidente dalla disordinata frenesia con cui, nell’era della comunicazione globale, le notizie sulla sua morte vengono continuamente diffuse e poi smentite.
Unendosi a questa tensione mondiale volta a tenere Alexander qui con noi, ponte tra un passato glorioso e un futuro da ricostruire subito, la redazione di Milanosiamonoi esprime le proprie condoglianze alle famiglie ad agli amici delle vittime e ai sostenitori del “Loko”.
Forza Alex.

by la redazione

05 Sep 2011 - Andreas Lutz è ufficialmente rossoblu.
L’ultima occasione in cui il dio Hermes aveva prestato i suoi preziosi calzari alati a qualcuno, le motivazioni erano state senza dubbio di una certa importanza: c’erano di mezzo un eroe - Perseo – con un’oggettiva necessità di volare, e una creatura mostruosa - Medusa - da eliminare: roba da vecchi tempi, forse, ma pur sempre un lavoretto di quelli ostici.
Oggi - qualche migliaio di anni dopo - c’è il forte sospetto che quei calzari siano di nuovo fuori dalla loro millenaria custodia e si trovino ben nascosti dentro i pattini di un nuovo esponente della leggendaria dinastia dei meranesi volanti, stirpe connotata da un legame ancestrale con Milano, che ha come sacro capostipite l’indimenticato cuore rossoblu Max Ansoldi.
E’ il momento di Andreas Lutz. [...]
by Carlo Sansilvestri

02 Sep 2011 - Aperta la campagna abbonamenti 2011/12
Disponibili sul sito ufficiale www.hockeymilano.it tutte le informazioni relative alla campagna abbonamenti 2011/12.
by la redazione



25 Aug 2011 - FORMULA e CALENDARIO A2 2011/12
Il campionato di A2 2011/12 prenderà il via il 30 settembre 2011 per concludersi con gara 7 di finale il 9 aprile 2012 e sarà suddiviso in tre fasi. La prima sarà un triplo girone di andata e ritorno che terminerà il 19 Febbraio 2012 e gli incontri non potranno terminare in parità. In questo caso, senza rifacimento del ghiaccio, sarà disputato un tempo supplementare di 5 minuti (4 vs 4) e in caso di ulteriore parità saranno effettuati i tiri di rigore. I punteggi, come nel passato campionato, saranno di 3 punti in caso di vittoria, 2 punti per vittoria all’overtime e 1 in caso di sconfitta nei tempi supplementari.
by la redazione

17 Aug 2011 - Cuore Saima: intervista ad Andrea Delfino
Il cuore di un giocatore, si sa, non si misura solo dai gol, dagli assist, dal plus/minus o da altre diavolerie simili. Certe caratteristiche, a Milano, si giudicano anche – o soprattutto - tramite parametri forse poco sofisticati, ma senza dubbio molto vicini allo spirito Saima: cose come il rapporto sangue versato/minuti giocati, oppure quello sudore-impregnato-sulla-maglia/cambi effettuati, per intendersi.
In questa sorta di statistiche - che nessun almanacco riporterà mai ma che nella mente di un saimino rimangono indelebili - Delfino ha avuto pochi rivali, da quando indossa la maglia rossoblu.
[...]
by Carlo Sansilvestri

08 Aug 2011 - Intervista a Pasquale Terrazzano
Arriva dalla Svizzera, ma le sue radici sono per metà italiane. Pasquale Terrazzano, goalie ventiduenne, lascia Lugano per Milano con una valigia piena di entusiasmo e straripante di voglia di giocare.
Tornato da una vacanza in terra iberica, Pasquale risponde a qualche domanda di MSN.
[...]
by Carlo Sansilvestri

29 Jul 2011 - Ci mancherai Guido!
Apprendiamo con sgomento la notizia della prematura scomparsa di Guido Tessari, indimenticato protagonista in pista negli anni ruggenti del Saima, rimasto legatissimo all'ambiente del Milano. Legame ricambiato dal popolo rossoblu, che ne 'pretese' l'inserimento nel roster dei sogni per l'All Stars Challenge' del 2009. Fu il giusto tributo, purtroppo l'ultimo, ad un amico che resterà per sempre nel cuore della famiglia dell'hockey milanese. Per ricordarlo, riproponiamo l'intervista che ci aveva concesso in occasione del ventennale del suo storico gol ad Ortisei, che sancì la promozione in A del Milano il 6 marzo 1988 [...]
by la redazione

27 Jul 2011 - Betti torna a Milano
Federico Betti, difensore di stecca sinistra, classe 1985, 185 kg. x 90 kg., torna a Milano.
In rossoblu nelle due prime stagioni di A2, Betti aveva lasciato il Milano la scorsa estate per trasferirsi ad Egna.
Terminata dopo un anno la sua esperienza in Alto Adige, Federico opta per un rientro nella sua città natale e il Milano risponde accogliendolo nuovamente all'Agorà.
by la redazione



22 Jul 2011 - Luca Ansoldi a Milano!
Chi ha l’età per ricordare tra gli eroi d’infanzia il leggendario “Jeeg robot d’acciaio”, forse rivivrà nel mercato del Milano degli ultimi giorni l’emozione del momento-clou del cartone animato giapponese, quando i “componenti” lanciati dalla fidata Miwa si univano per creare l’imponente corpo del protagonista.
Così, dopo la testa – Klouda - e le (s)palle - Constant - ecco innestarsi sul corpo rossoblu anche il braccio destro – ed è un braccio di quelli col bicipite che non scherza: Luca Ansoldi arriva a Milano, dopo una vita da cannoniere, con la precisa intenzione di non cambiare abitudini.
by Carlo Sansilvestri

20 Jul 2011 - Ryan Constant, un intimidatore a Milano
“Non è un colosso ma è – come si suol dire – un tipo compatto; non è una sequoia, ma è una quercia: è il tipo di difensore che sa come far diventare timido un attaccante.”
Questo il succo di un dialogo tra un giornalista del Worcester Telegram e Roy Sommer, coach degli Worcester Sharks (AHL), a propsoito di Ryan Constant , in quel momento (fine 2010) in prova, poi messo sotto contratto dal team.
[...]
by Carlo Sansilvestri

09 Jul 2011 - Peter Klouda, un gigante al centro
“Sono come giganti, hanno gli occhi selvaggi ed emettono terrificanti grida di guerra”; così, secondo lo storico greco Plutarco, i Romani esprimono il forte turbamento radicatosi in loro alla vista dei Teutoni dopo i primi contatti reciproci maturati sui campi di battaglia alla fine del secondo secolo a.C..
Non molto diversa, a dire la verità, dev’essere stata l’impressione fatta da Peter Klouda alle centinaia di tifosi rossoblu calati su Szekesfehervar, Ungheria, per il girone finale della Continental Cup nel gennaio 2005, dopo la prestazione del gigantesco centro slovacco dello Zvolen nella partita vinta 6-1 contro i Vipers.[...]
by Carlo Sansilvestri

02 Jul 2011 - Ico, Tiziano, Massimo e il popolo rossoblu.
"Oggi abbiamo ritirato ufficialmente il Milano dal campionato di A2 e da tutte le altre competizioni tranne l'under 12". Ico Migliore comincia così l'incontro coi tifosi. L'unico rumore che si sente è quello di meningi che cominciano già spontaneamente a elaborare piani per seguire l'anno prossimo i ragazzini, nuovo, estremo simbolo rossoblu. Il silenzio è interrotto solo da una risata di Ico, soddisfatto della perfetta riuscita del suo scherzo.
Scherzo peraltro sintomatico del clima in cui si svolgerà l'incontro: informale, aperto, un dialogo durante cui il presidente , affiancato da Tiziano Terragni e da coach Da Rin, non negherà alcuna risposta ai tifosi che gremiscono la sala.
[...]
by Carlo Sansilvestri

29 Jun 2011 - La scommessa si chiama Pasquale Terrazzano
Inutile negarlo: quella del parco-portieri era la grande preoccupazione del popolo rossoblu, nelle ultime settimane.
Conoscendo gli agreements di Lega, essendo in assenza di indizi che lascino sperare in una presa di posizione da parte della società contro questa visione medioevale dell’hockey, e preso atto della conseguente complicazione nella posizione di Paolino Della Bella, era dato da tempo pressoché per scontato l’arrivo di un nuovo goalie italiano o equiparabile [...]
by Carlo Sansilvestri

27 Jun 2011 - Il mercato delle altre...
Sarà il Pergine il volto nuovo della Serie A2 2011-12: le Linci della Valsugana, forti dell’accordo di partnership con la Solarplus (già sponsor del massimo campionato), saranno guidate in panchina da Marco Liberatore, ex coach del Caldaro e vice di Ron Ivany al Gardena nella passata stagione. Inoltre, radio-mercato segnala che il sodalizio del presidente Avancini è vicino a siglare l’accordo con due veterani dell’hockey italiano: l’ala Luca Rigoni ed il centro Armando Chelodi, quest’ultimo reduce da un ottimo campionato con la maglia del Gardena.
by la redazione

23 Jun 2011 - "Credo che se uno gioca a Milano non possa andare più via" - intervista a Edo Caletti
E’ normale, forse, scorrendo il roster della propria squadra di hockey, che ad ogni nome letto si apra spontaneamente ed inconsciamente una piccola finestra nella propria mente ove il giocatore in questione appare mentre compie il suo gesto tecnico più caratteristico e peculiare.
Può però capitare che - come nella “migliore” tradizione di alcuni moderni sistemi operativi per personal computers – improvvisamente le finestre comincino a moltiplicarsi come conigli e ad aprirsi in maniera incontrollata. [...]
by Carlo Sansilvestri

22 Jun 2011 - Conferenza stampa Milano - KHL
Comincia all’insegna della pura emozione la conferenza stampa di presentazione dell’accordo tra Milano e KHL.
Il presidente Migliore evoca il Piranesi, tempio e culla dell’hockey milanese, accessibile tramite una porta sulla leggenda aperta lì, a pochi metri dal luogo in cui ci si trova e meta, prima e dopo l’evento, di un sentito pellegrinaggio da parte di tutti i vecchi e nuovi tifosi rossoblu presenti a vario titolo – alcuni chiaramente commossi nel vedere le vecchie strutture interne mutate, snaturate, ma sempre in gran parte riconoscibili. [..]
by Carlo Sansilvestri

22 Jun 2011 - Partnership between Hockey Milano and KHL: press conference to be held today
A press conference will be held today, June 22nd, 2011, in Milano (Via Piranesi 10, at 4 p.m.), officializing the partnership between Hockey Milano Rossoblu and the Kontinental Hockey League (KHL). The conference will be held by Mr. Ico Migliore (president of Hockey Milano Rossoblu), Mr. Alexander Medvedev (commissioner of the Kontinental Hockey League) and Mr. Giancarlo Bolognini (President of Federazione Italiana Sport Ghiaccio). [...]
by la redazione

20 Jun 2011 - La Russia che è già tra noi: intervista a Paolo Della Bella
Da quando le lettere “KHL” hanno cominciato a calare dal cielo ed irrompere nei sogni di tutti gli appassionati di hockey milanese (e di qualche lungimirante appassionato che risiede e tifa altrove) come nemmeno i Navy Seals sanno fare, non si è forse data sufficiente attenzione al fatto che un pezzetto di Russia, a Milano, lo abbiamo già da anni. Paolo Della Bella, portierone rossoblu e ora anche tecnico nello staff delle giovanili del Milano, esattamente dieci anni fa vinceva la RSL (Russian Super League, poi ristrutturata e trasformata dal 2008/09 in KHL) vestendo la gloriosa maglia del Metallurg Magnitogorsk, squadra tuttora tra le protagonsite della KHL. Da quel momento, Paolo non ha mai tagliato i suoi contatti con la Russia, che gli è rimasta in maniera evidente nel cuore. [...]
by Carlo Sansilvestri

20 Jun 2011 - Il respiro del Piranesi
Se non fosse un gioco di parole usato, abusato e ormai usurato, “Ritorno al futuro” descriverebbe alla perfezione la sensazione che si sta vivendo in queste ore nelle pieghe della Milano hockeistica.
Mercoledì 22 Giugno, ore 16, la conferenza stampa relativa all’accordo con la KHL, che segnerà l’inizio del nuovo futuro rossoblu sotto diversi aspetti, sarà tenuta in Via Piranesi. Si torna alle radici, nel luogo del big-bang dell’hockey milanese. Qui è nato il primo HC Milano quasi un secolo fa, qui è cominciata l’ultima fase della grande epopea, la cosiddetta epoca-Saima, quella, per intenderci, che dentro ogni singola anima del nostro popolo non finirà mai [...]
by la redazione

15 Jun 2011 - Conferme ufficiali in attacco.
Proseguono le conferme ufficiali da parte della società: Caletti, Migliore, Mazzacane e Wunderer vestiranno il rossoblu anche durante la prossima stagione. Già scontata, inoltre, la presenza nel roster 2011/12 di Peruzzo e LoPresti, in forza dei contratti biennali firmati lo scorso anno.
by la redazione



14 Jun 2011 - Della Bella si sdoppia.
Prologo. 20 Marzo 1990. E’ l’indomani di un importante torneo giovanile giocato a Lugano e dominato da due inavvicinabili squadre dell’Est (russi e cechi), che strapazzano con irriverente facilità svizzeri, finlandesi e tedeschi. La stampa ticinese descrive abbondantemente l’evento; tutti i principali quotidiani ne offrono un discreto resoconto e, accanto a tante parole, ostentano tutti, orgogliosamente, la stessa foto. Ritrae l’All-Star team del torneo; ci sono, naturalmente, 4 ragazzotti dell’Est: hanno il fisico, la postura e l’espressione di chi sembra assemblato in serie e già programmato per vincere. Poi, ci sono due ragazzini magri e sorridenti, con molti meno chili sulle loro ossa di tredicenni, ma evidentemente con analoghi attributi. Sono svizzeri, e sono gli unici due del gruppo, per inciso, ad aver poi avuto un futuro hockeystico di rilievo. Uno, coi colori del Langnau, è Reto Von Arx, che diventerà la grande ed eterna bandiera del Davos e sarà anche protagonista di una ventina di partite coi Chicago Blackhawks, in NHL. L’altro, il portiere, ha invece la maglia del Lugano, e la sua successiva carriera la conosciamo bene: è Paolino Della Bella. […]
by Carlo Sansilvestri

14 Jun 2011 - Prime conferme per difesa rossoblu.
La società comunica di aver confermato per la stagione 2011/12 Paolo Della Bella, Mattia Mai, Alessandro Re, Francesco Borghi, Peter Stimpfl.
Della Bella entra anche nello staff tecnico con un incarico volto alla gestione delle giovanili.
by la redazione



10 Jun 2011 - Agreement with KHL officially announced.
HC Milano Rossoblu announced through its official website that an agreement with KHL has been finally signed on Wednesday, June 8th.
This cooperation and development project will involve a sponsorization agreement for the 2011/12 season, during which HC Milano will play in Italian 2nd division with the KHL logo on its red and blue jersey. Starting from 2012/2013 season, two Milano teams will be on the ice – one playing in the Italian league, one playing in the KHL (according to recent interviews released by HC Milano president Mr. Ico Migliore, this second stage of the agreement should be triennial)
Anyway, a press conference has been announced by Milano Rossoblu, and will be held in the last decade of June (date and time still to be set); all details will be then disclosed.
HC Milano Rossoblu proudly holds the heritage of Hockey Club Milano Saima (late 80’s – early 90’s) and Milano Vipers (2000’s), teams which brought the red-blue colors to the top levels of Italian hockey and which gained honors at continental levels as well. The partnership with KHL will hopefully bring HC Milano back to the levels where it belongs.
by la redazione

09 Jun 2011 - Definitivo l'accordo con la KHL.
A Milano fino a pochi minuti fa pioveva col sole; fenomeni naturali speciali, anticamente presagi di cataclismi o di rivoluzioni imprevedibili, al giorno d’oggi segnali celesti dell’imminenza di altri fenomeni, forse più “moderni” ma sempre ai limiti con l’impossibile: nella fattispecie, l'insperata fine di 40 giorni di silenzio assoluto da parte dell’Hockey Milano Rossoblu.
Le scarne notizie strappate durante queste settimane di carestia rovistando con le unghie e coi denti tra i siti russi alla ricerca di aggiornamenti sull’andamento delle trattative tra il Milano e la Kontinental Hockey League, che ventilavano una conferenza stampa relativamente imminente per ufficializzare la conclusione positiva e definitiva dell’accordo, trovano conferma nel comunicato della società meneghina che annuncia l'apposizione delle firme (ieri, 8 Giugno).
E’ ufficiale, dunque: il Milano giocherà la prossima stagione usufruendo di una sponsorizzazione da parte della KHL, il cui logo avrà l'onore di apparire sulla gloriosa maglia rossoblu, per poi sdoppiarsi e schierare - per tre anni a partire dalla stagione 2012/2013 - una squadra nel campionato italiano e un team d’elite in KHL.
Conclusa questa importante fase, che di fatto frenava l' "hockeymercato" del Milano e vincolava la società a tenere in sospeso le trattative di maggior peso già avviate, il Milano si dedicherà ora ad un febbrile lavoro di consolidamento di un roster che permetta di sfruttare al meglio il budget a disposizione. Il bacino di giocatori italiani, che le prescrizioni della lihg rendono - a parte i tre stranieri - l’unico di fatto fruibile, è notoriamente ridotto ed è già stato inevitabilmente ed ampiamente “saccheggiato” dalle altre squadre durante prime settimane di mercato.
Non c’è tempo da perdere.
by la redazione

24 May 2011 - Seduti su un'esplosione.....
Nel grande frullatore della storia umana, una delle poche costanti è che alla lunga i fatti hanno sempre la meglio sulle parole. La consapevolezza – che è tale - di un lavoro incessante seppur silenzioso portato avanti dalla società per costruire la prima fase, quella preliminare, della nuova avventura targata KHL, fa quindi vivere questo lungo momento di silenzio “ufficiale” con lo spirito positivo con cui Sally Ride, la prima donna americana ad andare nello spazio , si preparava al lancio del suo shuttle: “E’ come stare seduti su un’esplosione che aspetta di accadere”. [...]
by Carlo Sansilvestri

04 May 2011 - L'accordo tra il Milano e la KHL è ufficiale.
Per la generazione che ancora oggi registra come picco assoluto nel livello della propria gratitudine verso la grande madre Russia il momento in cui l’indimenticabile disco di Igor Boriskov si infilò alle spalle di Campese, pareggiando 2-2 un derby sulla carta proibitivo e consacrando così la resurrezione-Saima nel lontano 1993, è forse giunto il momento di aggiornare qualche gerarchia.
O quantomeno di affiancare a quell’attimo, scolpito indelebilmente in molti cuori e perciò intoccabile, una nuova forma di rinascita, un nuovo momento-icona nella storia infinita rossoblu, che ha in comune con quella sera di diciott’anni fa i titoli d’apertura in caratteri cirillici [...]
by la redazione

20 Apr 2011 - Vagando tra le date degli incontri rossoblu.
di Riccardo Matassi.

Sono stati millecentosettantasette (1177), ad oggi, gli incontri ufficiali che costituiscono la storia moderna dell’hockey milanese, cioè l’era Saima. Un lungo filo conduttore che va dalla prima uscita sul ghiaccio, datata 10 novembre 1985 all’ ultimo confronto della stagione appena terminata con data 11 marzo 2011. Venticinque anni, 4 mesi ed un giorno; 9252 giorni complessivi, ossia una partita ogni 7,86 giorni (media che ovviamente tiene conto non solo delle pause primaverili-estive delle 25 stagioni rossoblu, ma anche delle due senza la squadra sul ghiaccio ).
Addentrandoci in una analisi più dettagliata delle date degli incontri del Milano si possono scoprire spunti abbastanza interessanti. [...]
by la redazione

08 Apr 2011 - Il pagellone della stagione
Della Bella 7: normale non possa essere più in grado di giocare una quarantina di partite, tra regular season e play-off, ad altissimo livello; la sua stagione, e la relativa valutazione, non può non partire da questa considerazione. Meno bene delle precedenti due stagioni di A2 in regular season, ha alternato ottime prove a qualche errore di troppo, figlio di una non perfetta condizione fisica. Nei play-off è stato perfetto con l’Appiano, quando contava, giocando anche una buona serie contro il Gardena. Decisivo per il raggiungimento dell’obbiettivo stagionale.
by Diego Frigeri

29 Mar 2011 - In palio, la dignità.
Domenica 27/3, alla festa di fine stagione, si è chiusa dal vivo l’asta benefica delle maglie celebrative del “ventennale” - un’iniziativa che ha goduto nel complesso di una grande partecipazione e di un notevole successo.
Piccole cose che hanno un grande significato. Tutto è racchiuso in poche parole pronunciate dal leggendario Mike Zanier la sera del 4 Marzo all'Agorà, sorridente e soddisfatto davanti ad un piatto di pasta dopo gara2 di semifinale: “Mi stupisce molto tutta questa gente chiaramente troppo giovane per avermi visto giocare che è venuta da me e mi ha salutato con lo stesso entusiasmo dei vecchi tifosi”. Queste parole sono una grande vittoria per il popolo rossoblu: è la prova che la tradizione passa come una fiaccola tra i tedofori di diverse generazioni e rimane sempre ardente; è questo il segreto dell’eterna giovinezza, quello che fa essere il Milano un valore in sé, qualcosa sempre al di sopra delle situazioni contingenti.
[...]
by Carlo Sansilvestri

19 Mar 2011 - L'asta si chiude alla.. festa di fine stagione!
La tradizionale Festa di fine stagione organizzata dalla Curva del Milano in collaborazione con l'Hockey Milano Rossoblu , si terrà domenica 27 marzo presso la Budineria di via Chiesa Rossa 55. Durante la serata, "Milanosiamonoi" premierà Edoardo Caletti quale MVP della stagione e chiuderà l'asta benefica delle maglie celebrative "Saima '91": al miglior offerente andrà la maglia "Zanier", indossata durante i playoff da Paolo Della Bella. Di seguito il programma della festa [...]
by la redazione

16 Mar 2011 - Da Rin: "Milano, manca poco per il salto di qualità"
-> Mentre Gardena e Vipiteno si appre­stano a disputare la finale per la promo­zione in serie A1, in casa rossoblu è tempo di bilanci. Il Milano chiude al terzo posto del ranking, migliorando sen­sibilmente il sesto posto dell’anno passa­to e c’entrando l’obiettivo prefissato. Gran parte del merito va a Massimo Da Rin, coach in cerca di rivincite già con­fermato per la prossima stagione, che alla vigilia delle semifinali aveva confessato: "Prima o poi quella coppa la alzo. Ancora non ho digerito le finali perse ai tempi del Valpellice, ho tanta fame e questo è l’ambiente giusto per provarci".[...]
by la redazione

14 Mar 2011 - Piccoli Rossoblu crescono
da hockeymilano.it

Grande impresa della Under 13 dell’Hockey Milano Rossoblu che, nella prima Fase di Qualificazione alle Finali del Campionato Italiano disputate nel week end allo Stadio del Ghiaccio Agorà, è riuscito nell’impresa di passare il turno superando squadre blasonate come H.C. Bolzano Junior e H.C. Asiago terminando in classifica a pari punti con H.C. Gherdeina ovvero la terza classificata del raggruppamento dell’Alto Adige. [...]
by la redazione

14 Mar 2011 - STATS CORNER: Equilibrio perfetto!!
di Riccardo Matassi

Con la sconfitta per 5-0 a Selva di Valgardena in gara-5 di semifinale, termina la stagione rossoblu 2010-11, la venticinquesima sul ghiaccio dell’era Saima, sesta partecipazione al torneo cadetto, con terzo posto finale in graduatoria.
Le partite ufficiali stagionali hanno riguardato il solo campionato, il che non si verificava dalla stagione 1990-91. [...]
by la redazione

12 Mar 2011 - Ultimo atto: Gardena-Milano 5-0 (1-0; 1-0; 3-0), arbitraggio da censurare
Come da copione. Il Milano senza Ondrej e Dias e con Kostourek febbricitante ci prova, ma esce sconfitto da Selva e chiude qui la stagione. Ottimo primo periodo dei milanesi, chiuso sotto 0-1, ma in avvio di secondo si capisce che la storia è già scritta. Indecente il comportamento degli arbitri, difficile dire dove finisca l'incompetenza e dove cominci la malafede: il Milano regge un altro periodo, in cui subisce solo un gol (chiaramente irregolare, viene trattenuta la stecca di johnson), poi crolla nel terzo sommerso da penalitá e decisioni arbitrali a senso unico. Finisce 5-0 ma il Milano esce a testa alta e saluta il suo popolo ancora presente in massa e rumoroso. La finale sarà Vipiteno-Gardena. A Vipiteno si chiedono già da cosa si travestirà stavolta il Gardena, dopo essersi travestito da Appiano per le final fuor di Coppa Italia e da Renon nella semifinale col Milano. Forse da Zorro? I ragazzi di Da Rin tornano a Milano con la stima del loro popolo; tutti fuori dal ghiaccio, ora è tempo di bilanci.
by la redazione



10 Mar 2011 - Milano-Gardena gara 4, le pagelle
Della Bella 7: tiene a galla la squadra da solo per due periodi, compiendo autentici miracoli. Nulla può sulla prima rete (totalmente abbandonato dalla difesa, respinge tre conclusioni ravvicinate), non riesce ad allargare il gambale sinistro rapidamente nell’occasione della rete di Schaafsma. Nel terzo periodo deve sbrogliare meno lavoro (superba una parata su deviazione di Wallenberg), fino al goal di Braito: bravissimo lui a trovare l’incrocio, qualche responsabilità di Paolo, che sbaglia completamente la pinzata.
by Diego Frigeri

10 Mar 2011 - Milano-Gardena 2-3 (1-1; 1-1; 0-1)
Il Milano esce sconfitto ma a testa alta da gara4 di semifinale. Il 3-2 (1-1; 1-1; 1-0) finale illustra corretttamente l'equilibrio di una partita decisa fondamentalmente da episodi. [...]
by la redazione

10 Mar 2011 - Ore 23,30: scatta l'asta per le Maglie Saima
MilanoSiamoNoi comunica ufficialmente l’apertura dell’asta pubblica relativa alle maglie da warmup utilizzate dai giocatori del Milano Rossoblu in occasione delle celebrazioni per il ventennale dello scudetto vinto nel 1991 dal Saima Milano. [...]
by la redazione

08 Mar 2011 - Domani, ricordatevi chi siamo.
La FISG che si copre di ridicolo davanti a tutti e diventa per l’ennesima volta lo zimbello della stampa specializzata nazionale; la LIHG che, non rassegnandosi alla sua inutilità, o forse in un goffo tentativo di far notare la propria esistenza, perde davanti all’intero panorama hockeystico italiano quel flebile residuo di dignità che le restava. Diteci qualcosa di nuovo, per favore.
Una squadra che tradisce la propria storia e la propria gloriosa tradizione, rinunciando moralmente alla propria identità pur di vincere un campionato di A2: utilizzare il lo scambio di cartellini per infarcirsi di giocatori del Renon significa essere un farm-team nell’anima, essere per natura satelliti di qualcun altro senza rispettare il proprio passato e senza pensare al proprio futuro.
In questi momenti, davanti a tutto questo, allora, ricordatevi chi siamo: noi siamo il Milano. [...]
by la redazione

07 Mar 2011 - Milano sconfitto 5-1 dal Gardena (1-0; 2-1; 2-0)
La folta spedizione di tifosi milanesi al seguito della squadra per garatre di semifinale sciama nel Pranives e comincia a sostenere i propri ragazzi; il tifo milanese sovrasta quello di casa, anche se a Selva non è certamente un’impresa difficile. [...]
by la redazione

05 Mar 2011 - Milano-Gardena gara 2, le pagelle
Della Bella 7,5: molto sicuro, soffre l’inizio del match per l’incapacità dei terzini di difendere bene nei pressi dell’area di porta – soprattutto i passaggi provenienti dal Gretzky’s office in inferiorità numerica – Cresce alla distanza giocando gli ultimi 40 minuti in modo superbo.

by Diego Frigeri

05 Mar 2011 - Respinto il ricorso del Milano. Il commento del Presidente
Ricorso respinto, gara-1 omologata: questa la doccia fredda ricevuta via fax dal Milano a pochi minuti dall'inizio da gara-2. Il Presidente Migliore commenta a caldo la sentenza del Giudice: "Onestamente non capisco, faccio fatica a interpretare la decisione. Da quanto si legge sembra che il Presidente Federale abbia sintetizzato e reso vincolante un parere espresso da una certa Commissione Tecnica - non so da chi composta e quando si sia riunita - per poi trasmetterlo all'organo giudicante. [...]
by Giorgio Prando

05 Mar 2011 - Milano vince due volte: in dignità e sul ghiaccio; 4-2 (2-2; 1-0; 1-0) al Gardena
La serata perfetta.
Davanti ad un pubblico record (circa 1800 spettatori), il Milano scende sul ghiaccio vestito di storia per celebrare i 20 anni dello scudetto del 1991. Ospiti d’onore il leggendario portiere Mike Zanier e Marco Favalli, due protagonisti di quell’epopea così lontana ma sempre così vicina. Le maglie da warmup che riprendono il disegno di quelle originali del’91 offrono un panorama da brividi. [...]
by la redazione

03 Mar 2011 - Ico Migliore, i perchè del ricorso
Il Milano ha inoltrato alle autorità competenti il ricorso avverso all'omologazione del risultato di gara-1, vinta in pista dal Gardena per 3-0. Regolamento alla mano, la società rossoblu contesta l'impiego del goalie Magnus Eriksson: "La regola è chiara - afferma il presidente Migliore - si possono tesserare 6 giocatori stranieri DI MOVIMENTO. Ieri sera mi sono stupito di vedere Eriksson tra i pali e ho ritenuto fosse il caso di riguardare il regolamento assieme ai nostri legali. [...]
by Giorgio Prando

03 Mar 2011 - Domani gara-2, anche Mike Zanier tiferà per il Milano!
Ospite speciale in occasione di gara-2 di semifinale di scena domani alle 20.30 all'Agorà: Mike Zanier, indimenticato protagonista dell'epopea Saima e portiere del mitico scudetto '91 di cui si celebra il ventennale in questi giorni, scodellerà il puck d'inizio della sfida Milano -Gherdeina. Un ideale passaggio di testimone tra le glorie del passato e i protagonisti di oggi, impegnati nel tentativo di riportare Milano nell'hockey che conta. Per festeggiare degnamente l'anniversario sono state preparate delle speciali maglie celebrative, che i giocatori indosseranno nel warm-up e che saranno poi messe all'asta da Milanosiamonoi. Stay tuned...
by la redazione



03 Mar 2011 - Gardena-Milano 3-0 (0-0; 1-0; 2-0).
Davanti a una trentina di cuori rossoblu saliti a Selva, il Milano si gioca l'attesissima garauno di semifinale.
Rientra Re, invariato per il resto il roster milanese. Nel Gardena non c'è Bourassa infortunato, e il quarto posto-transfer viene occupato dall'ex goalie rossoblu Magnus Eriksson che, indossando la sua vecchia maschera dei Vipers, sostituisce Grossgasteiger. In più, i gardenesi schierano qualche rinforzo frutto del macchinoso e poco sensato regolamento relativo a i rapporti di farm-team (nella fattispecie col Renon, già eliminato dai playoff di serie A)
by la redazione

02 Mar 2011 - Vent'anni senza fine
2 marzo 1991, sabato. Pareva già una giornata primaverile, con vento tiepido che ti "strina" al punto giusto; pronto a strizzare l'occhio ad un'estate briosamente in agguato .
Io avevo 14 anni, pochi per capire quanto il mondo sa essere difficile. Abbastanza per innamorarsi di quella maglie rossoblu col casco alato, che già al primo appuntamento coi miei occhi l'anno prima al Piranesi avevano fatto breccia sul mio muscolo cardiaco!
Di quei tempi il cantore delle gesta dei miei eroi era un tale Danilo Freri. La sera, (solitamente le partite erano di Martedì e di Sabato) bivaccavo nella mia cameretta, radio accesa, tenuta “pigiamata” ed una casereccia sciarpa di lana rossoblu che mi ero fatto cucire da mia madre (poichè quella originale ancora non la possedevo).
Appendevo i miei timpani a quella vecchia radiolina sulla quale cui mi ero segnato col pennarello indelebile la frequenza di NovaRario (la radio che trasmetteva le dirette intere dei meneghini).
by Alessandro De Vecchi

01 Mar 2011 - 2 Marzo 1991 – 2 Marzo 2011: la festa nazionale del popolo rossoblu
Danilo Freri, uno dei tre storici cantori rossoblu con Leo Siegel e Fabio Verga, con la voce “rotta” dalla lunghissima diretta di quel pomeriggio del 2 Marzo di venti anni fa dal Forum d’Assago, termina la sua radiocronaca con queste parole: “ … scusate questo sfogo, scusate, ma quello che abbiamo accumulato a livello di tensione in questa partita non lo dimenticheremo mai…“ … anche noi di milanosiamonoi.com quel 2 marzo 1991 non lo dimenticheremo mai ed ogni anno siamo qui a ricordare una delle tappe fondamentali della storia del popolo rossoblu. Oggi è la festa di tutti quelli che, almeno una volta, hanno gioito, pianto, urlato, sofferto per la nostra maglia e per i nostri colori. Per chi vuole ricordare, rileggere, o leggere per la prima volta quello che è successo in quella sera, abbiamo dedicato uno speciale.
by la redazione



26 Feb 2011 - Massimo e il 2 Marzo.
Calendari roventi tra le dita del popolo rossoblu.
E’ innegabile, i sintomi cominciano ad apparire a macchia di leopardo, prodromi di un’epidemia che entro 4-5 giorni sarà pandemia. Ci sono gole ormai bloccate da un groppo grande così, qualcuno deve già spiegare che quell’occhio improvvisamente lucido non è febbre, o forse sì ma non influenzale, che lo sguardo nel vuoto e la testa che vaga visibilmente altrove non è per un'amante , anzi sì, ma è un amante che c’era già prima, un’amante – tutte/i si mettano il cuore in pace – che non va mai via, e se va via per qualche ragione e per qualche tempo, poi torna. Sempre. [...]
by Carlo Sansilvestri

26 Feb 2011 - Massimo Da Rin confermato
da hockeymilano.it

L’Hockey Milano Rossoblu comunica con piacere che Massimo Da Rin sarà l’allenatore della formazione milanese anche per la stagione sportiva 2011-2012 con opzione per il campionato successivo.
by la redazione

25 Feb 2011 - Da Rin: "Prima o poi voglio alzare quella coppa"
Massimo Da Rin sotto la curva a dirigere l'orchestra del tifo rossoblu, questa è l'ultima immagine della serie tiratissima che ha qualificato il Milano alla semifinale. Il condottiero ha raggiunto gli obiettivi prefissati dalla società: quarto in regular season, primo scoglio di post-season superato. Ma si sà, l'appetito vien mangiando: "E io ho parecchia fame - conferma il coach - Prima o poi quella coppa la voglio alzare. Sono rimasto scottato dalle finali perse ai tempi del Valpellice, anche se arrivare sempre a giocarsela vuol dire qualcosa"[...]
by la redazione

25 Feb 2011 - STATS CORNER: le cifre dopo i quarti di finale
di Riccardo Matassi

Serata di grande tensione, serata di grandi emozioni quella di mercoledì. Il Milano supera per 1-0 l’Appiano dopo i tiri di rigore ed approda alle semifinali del campionato di serie A2 2010-11 nel tripudio dell’Agorà.
by la redazione

24 Feb 2011 - Caletti e Della Bella portano il Milano in semifinale: 1-0 ai rigori e l'Appiano è fuori.
Sono passate le 23.00, e per la prima volta dopo due ore e mezza di urla, cori, imprecazioni, nell’Agorà non si sente volare una mosca, battere un cuore, emettere un respiro. Un solo suono: è quello dei pattini di Edo Caletti che disegnano una traiettoria leggermente curva verso la porta di Demetz. La partita, tirata e combattuta allo spasimo, è arrivata all’estremo epilogo, i rigori: Paolo Della Bella ha appena parato tutti i tre i penalty shots degli altoatesini (Roeggl, Campbell, Kaye), e Demetz quelli di Kostourek e Johnson. E’ quindi il momento chiave, ed è questione di secondi.
by la redazione

21 Feb 2011 - Milano sconfitto 4-3 OT (1-1; 2-1; 0-1; 1-0)
Almeno un centinaio di tifosi rossoblu gremiscono le gradinate dello stadio del ghiaccio di Appiano: in quanto a colori e rumore, si gioca in casa.
Mancano Re (infortunio) e Dias (turnover), le linee in attacco sono le stesse di gara-tre, in difesa Borghi gira con Ondrej, Johnson con Latin e Stimpfl con Raymo.
Per l’Appiano è l’ultima spiaggia, e come ci si poteva attendere, i pirati la mettono sul piano della provocazione. [...]
by la redazione

20 Feb 2011 - Milano-Appiano, le pagelle di gara 3
Della Bella 7: altra prestazione convincente di Paolo. Quel che più conta, non è tanto l’intervento miracoloso a partita che continua a garantirci in questa serie, ma la solidità con il quale continua a parare ed a gestire i rimbalzi. L’Appiano sa che per segnare deve “inventarsi” qualcosa, e questo ti toglie innegabilmente tranquillità davanti alla gabbia.
by Diego Frigeri

19 Feb 2011 - Parla il Capitano
Due zampate nello slot, territorio di elezione per chi ha un certo Joe Busillo come idolo e nume tutelare, ad aprire e chiudere le marcature di gara-3. Tommaso Migliore, il capitano, commenta la vittoria sull'Appiano: "Inutile sottolineare quanto fosse importante oggi. Perdere voleva dire rimettere tutto in discussione e far girare l'inerzia della serie. Per questo era fondamentale iniziare bene la gara, direi che ci siamo riusciti" [...]
by la redazione

19 Feb 2011 - Milano-Appiano 3-2 (2-0; 1-1; 0-1), rossoblu avanti 3-0 nella serie.
Sembra impossibile. Sembra impossibile uscire dalla densa cappa di tensione che avvolge il popolo rossoblu nelle ore precedenti la partita di questa sera: è chiaro che sarà una partita-chiave, e la miriade di parole spese per immaginare quale complessa interazione tra le condizioni psicologiche delle due squadre si svilupperà sul ghiaccio lascia lentamente e finalmente spazio alle luci dell’Agorà [...]
by la redazione

17 Feb 2011 - Milano corsaro coi Pirati: 4-3 OT ad Appiano e 2-0 nella serie.
Se lo si saprà sfruttare, questo potrà essere un momento-chiave della stagione rossoblu: la vittoria strappata coi denti in overtime ad Appiano per 4-3 (1-0; 0-1; 2-2; 1-0) è pesantissima non solo dal punto di vista numerico (il Milano ha "raddoppiato" il vantaggio del fattore campo e guida 2-0 nella serie) ma anche da quello psicologico (l'Appiano, 6 sconfitte su 6 col Milano quest'anno, per passare dovrà vincere 4 delle prossime 5 partite, di cui almeno 2 a Milano). Naturalmente il fattore mentale è sempre un'arma a doppio taglio: sentirsi già vincitori sarebbe fatale, contro una squadra che tutto sommato si equivale coi meneghini.
by la redazione

14 Feb 2011 - Milano-Appiano gara 1, le pagelle
Della Bella 7: gara di grande solidità, lascia pochi rimbalzi, attento e veloce nel controllare i dischi liberi nei pressi della gabbia quando non adeguatamente protetto dai compagni di difesa. Suggella questa prova convincente con un autentico miracolo nel secondo periodo.

by Diego Frigeri

14 Feb 2011 - Chi ben comincia.... Milano-Appiano 3-1 (1-0; 0-1; 2-0)
Il Milano ottiene il risultato più importante: supera l'insidia psicologica delle 4 vittorie ottenute sull'Appiano in regular season e affronta gara-uno di questi playoff con umiltà e con lo spirito giusto.
Il 3-1 (1-0; 0-1; 2-0) con cui i rossoblu sconfiggono i Pirati è infatti figlio di un buon gioco di squadra e di una partita giocata lottando e gestendo bene l'aspetto mentale della serata, più che di una prestazione tecnicamente ineccepibile. Una partita vinta col cuore, insomma. [...]
by la redazione

13 Feb 2011 - MSN- MVP: vince Edo Caletti
di Mario Baracchi

Dopo due stagioni di "dominio" da parte di Paolo Della Bella, quest'anno ad aggiudicarsi il Premio MSN-MVP, dedicato alla memoria dei nostri indimenticati amici Andrea e Marino, è stato un attaccante e più precisamente Edoardo "Edo" Caletti, primo giocatore milanese DOC ad aggiudicarsi il premio. Dopo aver vissuto la sua forse peggior stagione, per sua stessa ammissione, lo scorso anno, quest'anno finalmente il numero 15 milanese ha dimostrato tutto il suo talento arrivando a fine stagione con un bottino personale di 51 punti, frutto di 13 goal e ben 38 assist.
by la redazione

12 Feb 2011 - "Ho molta voglia di vincere qualcosa e credo che Milano sia davvero il posto giusto" - intervista a Manuel Lo Presti

Già dal primo allenamento, in Settembre, il netto trasfigurarsi della sua espressione passando dalla “terraferma” al ghiaccio aveva reso solida in tutti l’impressione che la scelta di portare a Milano Manuel Lo Presti si sarebbe rivelata azzeccata. Alla fine della regular season possiamo tranquillamente dire che quell’impressione era ben motivata: 29 punti (16+13) in 31 partite, ma soprattutto molta grinta e uno spirito indomito. Molto difficilmente a Lo Presti potrà capitare di essere criticato per mancanza di cuore, di fegato o di polmoni. Grande esperienza in un torneo complesso come l’A2, ove Manuel ha disputato quasi 300 partite, e tanta voglia di vincere: sono due caratteristiche rese evidenti dalle risposte che Manuel ha dato a qualche nostra domanda.
by Carlo Sansilvestri

10 Feb 2011 - STATS CORNER: Numeri da.... regular season.
di Riccardo Matassi

Gardena, Egna, Vipiteno, Milano, Appiano, Merano, Caldaro, Real Torino, Bozen 84: così recita la graduatoria finale della regular season di serie A2 2010/11. Le prime otto compagini a lottare da domenica prossima nei playoff, per il Bozen 84 l’esclusione preventivata, ancor già in sede di pronostico estivo piuttosto che dalle prime battute del torneo. Una regular season fatta di 144 incontri complessivi con 1066 gol messi a segno (7,40 gol a partita) in cui 83 volte ha prevalso la squadra di casa e per 61 volte la squadra ospite; in 31 occasioni si è ricorso ad overtimes o rigori per dirimere la questione. [..]
by la redazione

09 Feb 2011 - 4-2 al Torino e il Milano è quarto
Rocambolesco finale di regular season per il Milano, che dopo averlo avuto a portata di mano durante la prima metà della stagione e averlo poi quasi definitivamente perso nella seconda parte della medesima, acciuffa il quarto posto all'ultimo respiro e si prepara a sfidare l'Appiano nei quarti di finale dei playoff col fattore campo a favore. Il merito è anche del Gherdeina, che già matematicamente primo e senza nulla da chiedere alla sfida odierna con l'Appiano, gioca con grande sportività una partita vera, impedendo ai Pirati di racimolare i punti con cui avrebbero potuto tenere matematicamente dietro i rossoblu, e consegnando a questi ultimi le chiavi del proprio destino.
Chiavi che, a dire il vero, i milanesi gestiscono pattinando sul filo del rasoio [...]
by la redazione

04 Feb 2011 - Milano risorge: 5-1 all'Appiano (2-0; 1-1; 2-0)
Il passato deve essere maestro di vita, e allora, prima di raccontare della vittoria per 5-1 con cui il Milano sembra essere tornato improvvisamente se stesso, è importante sottolineare che l'Appiano non è la squadra vista stasera, che le quattro vittorie su quattro incontri ottenute sui pirati in regular season conteranno zero nei playoff (l'accopppiamento è ormai certo), e che basterà sentirsi appagati dalla vittoria di oggi per ripiombare dritti nella crisi da cui ancora si sta cercando di uscire. [...]
by la redazione

04 Feb 2011 - "C'è ancora tempo per sistemare le cose" - intervista a Perry Johnson
Perry Johnson, l’uomo dai quattro polmoni, colui che ha spesso tolto roventi castagne dal fuoco là dietro tenendo in piedi un reparto colpito da defezioni, infortuni e momenti difficili, risponde con molta disponibilità ad alcune nostre domande. Ci si aspettavano saggezza ed esperienza da parte di un giocatore come lui, ed in effetti la fotografia che dà della situazione attuale è visibilmente sviluppata da occhi e mani sapienti.
by Carlo Sansilvestri

02 Feb 2011 - Javier Zanetti e Fondazione PUPI con il Milano!
da hockeymilano.it

Onorato Arisi, vicepresidente dell’Hockey Milano Rossoblu, “regala” al club meneghino Javier Zanetti. Il capitano dell’Inter entrerà in… pista allo Stadio del Ghiaccio Agorà venerdì 4 febbraio prima della partita Hockey Milano Rossoblu vs H.C. Appiano. «Gli consegneremo la maglia rossoblu, con il numero 4 ovviamente. Per me è un onore poter ospitare un uomo e un giocatore del suo calibro. Zanetti è il Capitano, quello con la C maiuscola, è sinonimo di grinta, costanza, temperamento e attaccamento alla maglia.
by la redazione

01 Feb 2011 - Il Milano su Radio MilanInter
da hockeymilano.it:

Hockey Milano Rossoblu assoluto protagonista nella giornata di mercoledì 02 febbraio sulle frequenze e sugli schermi di Radio Milan Inter.
Ospiti della trasmissione, condotta da Lapo De Carlo, saranno il portiere della formazione meneghina Paolo Della Bella e il Vicepresidente della società rossoblu Onorato Arisi che svelerà in diretta una gradita sorpresa a tutti i tifosi del Milano. Microfoni aperti alle ore 17.00 [...]
by la redazione

29 Jan 2011 - Egna- Milano: Massimo Da Rin a caldo
Non è certo un periodo fortunato per il Milano. I problemi ci sono, sono stati sviscerati e anche onestamente ammessi dalla conduzione tecnica, però anche ieri si è avuta la sensazione che un episodio a favore avrebbe potuto cambiare l'inerzia: "Scrivetelo voi - sorride amaramente coach Da Rin - io non cerco scuse"[...]
by la redazione

29 Jan 2011 - Milano sconfitto 3-2 a Egna
Arriva il giorno di Dias e Kostourek, schierati entrambi a scapito di un difensore (Ondrej), e il Milano, malgrado la sconfitta per 2-3 (1-1; 1-2; 0-0), regge la prova. La fase difensiva tiene discretamente, anche se sul primo gol dell'Egna (che pareggia il vantaggio meneghino firmato da Lo Presti) qualche responsabilità c'è. Con un Della Bella in forma (anche stasera buona prestazione) e un Latin in costante crescita, è una soluzione che può essere utilizzata con ottimismo. [...]
by la redazione

27 Jan 2011 - Milano sconfitto 3-1 dal Gardena (1-0; 0-0; 2-1)
Niente di nuovo sul fronte occidentale. Solito Milano, soliti problemi, amplificati nell'occasione dal fatto di trovarsi di fronte la prima della classe.
Qualche difficoltà in più del solito in uscita dal terzo e in fase di costruzione del gioco, occasioni da gol più rare e meno nitide, soliti problemi di finalizzazione (ancora fuori Dias). Non manca l'impegno, ma la lucidità è merce rara, talvolta del tutto assente. [...]
by la redazione

26 Jan 2011 - 1000 volte Saima... contro il resto d'Italia
di Riccardo Matassi

L'incontro odierno contro il Gardena in quel dell’Agorà avrà, oltre alla giusta importanza per le sorti del campionato rossoblu, una discreta valenza numerica e statistica. Costituirà infatti la millesima sfida ufficiale della Saima contro un avversario italiano. [...]
by la redazione

25 Jan 2011 - "Lotteremo fino alla fine per il 4° posto" - intervista con Francesco Borghi
Francesco Borghi, stecca sinistra, terzino, classe 1991, 180 cm x 80 kg: sono i dati di una delle giovani pietre angolari su cui il Milano dei prossimi anni dovrebbe reggersi. Giunto quest’anno in rossoblu da Torino insieme ai suoi compagni di squadra Lo Presti e Peruzzo, ha subito destato un’ottima impressione tanto per la sua crescita tecnica quanto per la grande serietà con cui affronta l’impegno sportivo pur dovendolo conciliare con quello universitario. Un ragazzo con la testa sulle spalle, insomma, di quelli che non si spaventano quando c’è da rimboccarsi le maniche e che sanno gestire le proprie responsabilità. Francesco risponde ad alcune domande di MSN [...]
by Carlo Sansilvestri

21 Jan 2011 - Sconfitta che brucia: 1-2 a Vipiteno (0-0; 1-0; 0-2)
Non era a Vipiteno che ci si aspettava di raccogliere i punti necessari a mantenere stretto il contatto con l'Appiano (oggi a riposo), tuttavia, non avendoli conquistati dove conquistarli era un obbligo, la partita di stasera si era innegabilmente trasformata nell'occasione per compiere una sorta di miracolo e riportarsi in carreggiata prima della volata finale.
Il Milano non ce l'ha fatta, ma è stato un Milano almeno un po' diverso da quello visto nell'ultimo mese [..]
by la redazione

17 Jan 2011 - Da Rin: "E' un momento no, ma bisogna pensare positivo"
Ci si aspettava un Da Rin rabbuiato e teso dopo la deludente prestazione casalinga contro il Caldaro. Al contrario, il coach si presenta al nostro microfono con atteggiamento positivo e la solita verve dialettica: "Ci sono momenti in una stagione in cui tutto sembra girarti male, ma io non perdo la fiducia". [...]
by Giorgio Prando

16 Jan 2011 - Tracollo rossoblu: 2-3 OT (1-0; 0-2; 1-0; 0-1) col Caldaro
La scelta di coach Da Rin è gestire il turn-over lasciando fuori Kostourek e proponendo un ritorno alle origini: Caletti gira con Dias e Wunderer, Peruzzo con LoPresti e Migliore, mentre in terza linea Mazzacane è con Tomasello e Delfino. Purtroppo, invertendo gli addendi il risultato non cambia. Il Milano è, se possibile, più scialbo anche di quello poco brillante delle ultime settimane, segna i suoi due gol (su 49 tiri), ne prende 3 (su 31 tiri) e rischia di salutare definitivamente le chances di raggiungere il quarto posto. [...]
by la redazione

15 Jan 2011 - Milano-Bozen 6-2 (1-0; 2-1; 3-1)
La speranza del popolo rossoblu era di vedere sul ghiaccio una vittoria netta, ampia, mai in discussione, ottenuta segnando tanto e subendo poco o nulla. L'incubo, per contro, era la possibilità che si ripetesse quanto accaduto nell'ultimo incontro tra le due squadre, una risicata vittoria milanese in overtime che nella situazione psicologica di oggi sarebbe stata devastante per l'ambiente.
La realtà, adesso che finalmente la conosciamo, è una interlocutoria e poco significativa via di mezzo [...]
by la redazione

09 Jan 2011 - Quando il suicidio diventa regola: Milano sconfitto 2-4 a Merano ( 1-0; 0-1; 1-3)
Come in una canzone ripetuta all'infinito, il ritornello dopo un po' diventa stucchevole.
Ennesimo suicidio del Milano, che contro un Merano tutt'altro che insuperabile passa due volte in vantaggio (Kostourek e Migliore, intervallati dal pareggio di Ansoldi), mantiene una relativa supremazia nel gioco per gran parte dell'incontro, sbaglia come di consueto diverse occasioni per allungare, e infine butta via la partita commettendo gravi errori individuali in difesa che praticamente regalano all'avversario 2 dei suoi 4 gol (il secondo ed il terzo, mentre l'ultimo è in empty net). [..]
by la redazione

08 Jan 2011 - Il punto con Daniel Peruzzo
Se usassimo la terminologia comune in questi casi, Daniel Peruzzo dovrebbe essere descritto come "volto nuovo" del Milano, essendo un arrivo di questa stagione. Tuttavia, chi è vicino alle vicende della squadra sentirebbe indubbiamente disagio nel farlo: Daniel è entrato subito in piena sintonia con la squadra e coi tifosi, tanto che a questo punto della stagione il mondo hokceystico milanese lo vede più come uno di famiglia che come un neo-rossoblu. [...]
by Carlo Sansilvestri

07 Jan 2011 - Da Rin: "Importante aver vinto, ma è un punto perso".
I giocatori rossoblu escono alla spicciolata dallo spogliatoio con espressioni difficilmente decifrabili, sospese tra la soddisfazione per la vittoria nel derby cittadino e la delusione per non aver chiuso la partita nei tempi regolamentari. Per ultimo esce il condottiero, coach Da Rin, come sempre molto disponibile nel darci la sua lettura dell’incontro.
by la redazione

07 Jan 2011 - Il Milano supera il Torino ai rigori 3-2 (0-0; 1-2; 1-0; 0-0; 1-0)
Il terzo derby cittadino stagionale può essere visto sotto due diverse angolazioni.
La prima è quella razionale: è un punto perso.
Il Torino senza la "linea Valpe" è chiaramente inferiore al Milano, che però continua a soffrire della sua incapacità a concretizzare il gioco creato. [...]
by la redazione

06 Jan 2011 - Il dopo-Appiano con Paolo Della Bella
Primo shut-out stagionale per Paolo Della Bella, principale artefice del successo rossoblu alla Fotowoltaik Arena di Appiano: "E' stato importante cominciare col giusto approccio - commenta a caldo il portierone del Milano - e passare in vantaggio. Verso la fine del secondo tempo è cambiata un pò l'inerzia, loro hanno spinto molto e negli ultimi venti minuti, complice qualche penalità di troppo fischiata dall'arbitro, abbiamo sofferto". [...]
by la redazione

05 Jan 2011 - Milan Kostourek è del Milano
Secondo il sito dell'Hockey Club Tabor (seconda lega Repubblica Ceca) - notizia ora confermata ufficialmente anche da quello del Milano - Mister X, ovvero il nuovo attaccante del Milano, ha finalmente un nome: Milan Kostourek.
Nota l’incognita, è dunque risolta l’equazione colposa – o più probabilmente volontaria e premeditata – che la fervida mente di qualche sopraffino stratega , destinato ad ingrossare le già sovraffollate fila degli orgogliosi affossatori della credibilità hockeystica italiana, partorì con gran sferragliare di meningi qualche mese fa. [...]
by Carlo Sansilvestri

04 Jan 2011 - Shut out di Della Bella e il Milano sbanca Appiano 2-0 (1-0; 0-0; 1-0)
Solo i grandi campioni sanno rispondere dando il meglio sotto pressione: Paolo Della Bella piazza uno shut out che vale più di mille parole e il Milano sale al volo sull'ultimo treno disponibile per restare a contatto col quarto posto (ora a un punto di distanza) [..]
by la redazione

31 Dec 2010 - Buon 2011
La redazione di Milanosiamonoi.com augura a tutti tifosi rossoblu un felice e sereno 2011.
by la redazione



30 Dec 2010 - Quarta sconfitta consecutiva.
Con la doppietta di Donati e la rete di Enrico Chelodi, l'Egna supera il Milano reo di non aver capitalizzato le numerose occasioni da gol create e di aver disputato un abulico terzo periodo. Con questa sconfitta, la compagine rossoblù scivola al quinto posto in classifica e, dopo il turno di riposo del 2 Gennaio, sarà attesa da tre difficili trasferte consecutive ad Appiano (il 4/1), a Torino (il 6/1) e a Merano (il 9/1).
by la redazione



27 Dec 2010 - Da Rin: "Chi non lotta, starà a guardare"
Che fosse un'altra sera da 'mal di trasferta', lo si era intuito già dal riscaldamento, affrontato con sufficienza: un problema di approccio alla gara che sta pericolosamente diventando endemico. E' amareggiato coach Da Rin, a caldo di un match mai veramente giocato dal Milano: "La nostra partita è finita sull'uno-due gardenese di fine primo periodo. Due gol stupidi, evitabili con un pò di attenzione"[...]
by Giorgio Prando

27 Dec 2010 - Un Milano decimato cede al Gardena: 5-2 (3-1; 1-0; 1-1)
Il grande scrittore Leonardo Sciascia ripartiva l'umanità in cinque categorie; tralasceremo quelle intermedie e citeremo solo la prima e l'ultima: uomini e quaquaraquà. L'hockey, si dice, è uno sport da uomini; durezza e violenza, qui, sono a volte lecite perché regolate da precetti d'onore, molti dei quali non scritti, che un uomo, appunto, rispetta semplicemente in quanto tale. [...]
by la redazione

24 Dec 2010 - BUON NATALE!
La redazione di Milanosiamonoi augura a tutti i tifosi rossoblu e alle loro famiglie un sereno e felice Natale.
by la redazione



23 Dec 2010 - Milano sconfitto 3-2 ai rigori dal Vipiteno.
Resurrezione, maledizione, suicidio: sono le tre parole con cui si può descrivere la sconfitta 2-3 d.t.r. (0-0; 2-0; 0-2; 0-0; 0-1) contro il Vipiteno.
Parte prima, la Resurrezione: dura 59 minuti e 11 secondi, e copre quasi compeltamente un incontro che il Milano gioca alla pari con la capolista mettendoci anzi quel qualcosa in più che la spinta di un Agorà rumoroso e affollato riesce sempre a dare. [...]
by la redazione

20 Dec 2010 - Per Da Rin: "siamo stati troppo leziosi"
Un altro campanello d'allarme dopo il punto perso col Bozen, per una sconfitta che pone fine alla striscia di vittorie e conferma le difficoltà del Milano nel mantenere salda la concentrazione al cospetto di avversari abbordabili: "Siamo stati troppo leziosi" è la sintesi di coach Da Rin. [...]
by Giorgio Prando

19 Dec 2010 - Milano al buio a Caldaro: rossoblu sconfitti 5-2 (1-2; 2-0; 2-0)
Un'altra enigmatica, improvvisa caduta di tensione nel Milano. Dopo un primo periodo chiuso in vantaggio 2-1, che grazie ad un fulmineo uno-due attorno al 14o minuto aveva visto i rossoblu condurre anche 2-0 (Migliavacca e Dias i marcatori) e che aveva offerto diverse occasioni per arrotondare ulteriormente il bottino, si spegne la luce. Il Milano non è più lui, e con due gol per tempo il Caldaro completa un parziale di 5-0, chiudendo brutalmente la striscia positiva dei meneghini.
Mercoledì il Vipiteno per un durissimo esame di riparazione.
by la redazione

19 Dec 2010 - Nasce Biagràss Rossoblu
Oggi è un gran giorno per i tifosi rossoblu abbiatensi : alle 18.30, presso il Cafè Port-Moka di C.so Matteotti 11 di Abbiategrasso, sarà inaugurato il club "Biagràss Rossoblu", il presidente Alberto Rischio ed il portavoce Alessandro De Vecchi vi aspettano per farvi conoscere il gruppo e passare un momento diverso.
by la redazione



15 Dec 2010 - Stats corner: il punto dopo 18 partite
di Riccardo Matassi

Tredici, diciannove, trentatre. Sono le cifre dell’escalation rossoblu in questi tre anni, vale a dire i punti in classifica conquistati dal Milano nelle prime 18 giornate di campionato nell’ambito delle tre stagioni di serie A2. Una progressione forse prevista e prevedibile ma che fa piacere constatare, registrare e mettere in archivio. [...]
by la redazione

13 Dec 2010 - Andrea Delfino: "Non ci siamo montati la testa"
Due punti e una lezione di cui far tesoro, affinchè non si commetta più l'errore di sottovalutare una partita. E' tutto ciò che di buono si può prendere dallo sciagurato pomeriggio della Wurth Arena, che nessuno ha voglia di commentare in un dopo-gara comprensibilmente teso. Alla fine si ferma al nostro microfono Andrea Delfino, ambasciatore del Da Rin-pensiero [...]
by Giorgio Prando

12 Dec 2010 - Punto Perso.
Dopo tre importanti vittorie casalinghe contro Appiano, Torino e Merano arriva l’ inaspettato blackout mentale da parte dei rossoblu: ad Egna, contro il fanalino di coda del campionato l’Ev Bozen 84, la compagine milanese non va oltre ad una sofferta vittoria 5-4 all’overtime. I tempi regolamentari, terminati 4-4, hanno consegnato il primo punto stagionale ai padroni di casa, sempre sconfitti nelle precedenti 17 partite. Le reti rossoblu sono state realizzate da Dias, Caletti (2) e Lo Presti (2). Prossimo appuntamento per i milanesi, Domenica 19 Dicembre alla Raiffeisen Arena di Caldaro.
by la redazione



11 Dec 2010 - Alessandro Re: "La vittoria del gruppo"
Alessandro Re sta vivendo la sua migliore stagione in rossoblu, le sue prestazioni rispecchiano la crescita di una squadra che di partita in partita acquisisce solidità e personalità. Contro il Merano, è arrivato anche il primo gol in campionato della carriera "ma quello non è il mio mestiere - si schernisce - anche se di sicuro è una soddisfazione. Ha fatto una bella azione Dias, io ho avuto tempo di guardare il portiere e ci ho provato". [...]
by Giorgio Prando

10 Dec 2010 - Milano cammina sul Merano: 6-2 (1-1; 2-0; 3-1)
Chi sosteneva che il 7-2 sul Merano all'esordio stagionale fosse un episodio irripetibile, è servito. Analogamente servito è chi penasava che il Milano potesse ottenere risultati simili solo con prestazioni fuori dall'ordinario.
I rossoblu vincono con apparente facilità una partita giocata mettendo sul ghiaccio tutta la loro solidità, senza fare cose eccezionali e dimostrando come questo Milano, per competere con qualunque avversario, debba solo trovare se stesso e rimanersi fedele, senza tradire mai il proprio spirito e la propria disciplina tattica. [...]
by la redazione

09 Dec 2010 - Milano - Merano: datti all'hockey!
Anche per la partita di venerdì 10 dicembre (Agorà, via dei Ciclamini- ore 20.30) è confermata la promozione Datti all’Hockey per tutti i tifosi rossoblu, con un BIGLIETTO GRATUITO a fronte di un BIGLIETTO COMPRATO.
by la redazione



06 Dec 2010 - Da Rin: "Vincere nelle difficoltà, segnale importante"
Smaltire a caldo le tossine di un 'derby' al calor bianco, non è facile per nessuno. Ci prova Massimo Da Rin, come sempre disponibile nel dopo-gara: "Partita dura, sono un pò perplesso nel vedere 18 minuti di penalità a noi e 8 a loro, visto che mi ritrovo con Dias all'ospedale e Delfino con i punti in faccia. Ma non voglio far polemiche, fa parte del gioco che qualche chiamata ti giri male, anche se di sicuro non siamo noi ad aver giocato più sporco" [...]
by Giorgio Prando

05 Dec 2010 - Un epico Milano vince la "battaglia delle metropoli"
Vibrante gara in onda al PalAgorà. Le due metropoli hanno dato vita ad un derby avvincente, dal gioco maschio e spigoloso. Ne esce vitttoriosa la truppa di Massimo Da Rin: 4 a 3 il punteggio finale per i rossoblu, che hanno condotto la gara sin dai pirmi minuti della contesa.
Le marcature sono di Wunderer (felice ritorno all'appuntamento col goal per lui), doppietta d'uno strepitoso Peruzzo (davvero sugli scudi ed in serata di gran spolvero)...e Caletti (marcatura davvero "pesante" quella del "golden boy" meneghino, in un momento topico del match).
by Alessandro De Vecchi

04 Dec 2010 - Ico Migliore: "Orgoglioso di questo Milano"
Salendo le gradinate che conducono al "Lounge" dell'Agorà, è inevitabile parlarne. Come presidente, Ico Migliore è giustamente restio ad evidenziare le prestazioni del figlio Tommaso, perché il ruolo impone equidistanza. Come padre, vedere un'altra doppietta e constatare la crescita tecnica del 'figlio d'arte' è certamente motivo d'orgoglio: "Ha preso confidenza - rivela - e acquisito fiducia in sé stesso. Tirare one-timer nello slot fa sempre la differenza, ma se segna così tanto è perché ha più convinzione. Ma parliamo della squadra..." [...]
by Giorgio Prando

03 Dec 2010 - Un Milano che convince: 3-1 all'Appiano
Il Milano controlla bene i campioni in carica, superandoli meritatamente 3-1 (1-0;1-1;1-0): cose che capitano, quando i rossoblu giocano una partita intera con la giusta concentrazione e col giusto spirito, anche in mancanza di un difensiore prezioso come Borghi (ancora infortunato) e dell'uomo finora più decisivo dell'intero roster, Edo Caletti (squalificato).
by la redazione

02 Dec 2010 - Un goalie da tempi eroici: intervista a Roberto Zumofen
Roberto Zumofen è uno di quei personaggi che nell’albero della vita rossoblu occupano il fondamentale ruolo delle radici; una posizione che magari, soprattutto per le nuove generazioni di appassionati, non è visibile come quella dei vincitori di scudetti e coppe, ma senza la quale tutto ciò che è stato “dopo” non sarebbe mai accaduto. [...]
by Carlo Sansilvestri

02 Dec 2010 - Confermata la promozione "Datti all'hockey!"
Anche per le partite del 3 dicembre contro l'Appiano e del 5 contro il Real Torino, sarà valida la promozione paghi un biglietto, ne ritiri due. Per usufruire dello sconto è sufficiente dire "Datti all'hockey!" alla cassa dell'Agorà.
by la redazione



27 Nov 2010 - Da Rin: "Sbagliato l'approccio mentale"
"Abbiamo sbagliato l'approccio mentale alla gara": la sintesi di Massimo Da Rin fotografa la prestazione del Milano alla Wurth Arena. La tardiva reazione del terzo periodo non basta a cancellare 40 minuti regalati all'Egna, che sono costati il 5-1 solo parzialmente rimontato: "Lo vedevi anche dalle piccole cose che nei primi due periodi non c'eravamo.
by Giorgio Prando

27 Nov 2010 - Milano al buio: l'Egna vince 6-3 (2-1; 3-1; 1-1)
Ormai i tifosi del Milano ne sanno riconoscere i sintomi inconfondibli, quando arriva: ecco una nuova ricaduta, un'altra recidiva del morbo che colpisce periodicamente la squadra nei momenti in cui il salto di qualità è a portata di mano. [...]
by la redazione

22 Nov 2010 - Parola a Massimo Da Rin
Se questo weekend doveva essere un banco di prova per testare il potenziale del Milano post-Hood si può tranquillamente affermare che l'esame sia stato superato. Anzi, c'è spazio addirittura per qualche rimpianto per la sconfitta di misura rimediata a Vipiteno, evitabile con maggiore disciplina e meno errori individuali [...]
by Giorgio Prando

22 Nov 2010 - Ondrej ci crede: "Possiamo battere tutti"
Miglior esordio davanti al pubblico amico non poteva esserci per Martin Ondrej: il missile di prima intenzione con il quale ha fulminato Grossgastaiger ha suggellato una prestazione tutta sostanza: "Mi sento dannatamente bene (nonostante il vistoso sbrego sullo zigomo donato alla causa in quel di Caldaro, ndr), le gente qui è semplicemente pazza! In America avevo giocato a volte di fronte a 10.000 spettatori, ma un calore del genere non l'avevo mai visto. Mi piace tutto: l'ambiente e la città"[...]
by Giorgio Prando

21 Nov 2010 - Un Milano inesorabile: 6-4 (2-1; 4-2; 0-1) al Gardena
Tre punti preziosi come l'oro per il Milano, che supera 6-4 (2-1; 4-2; 0-1) il temuto Gardena e recupera il quarto posto in classifica. Buona prestazione di gruppo per i rossoblu, che dal momento in cui vanno in vantaggio con Dias appena passato il terzo minuto, riescono a non far girare l'inerzia dell'incontro fino alla fine, rispondendo colpo su colpo ai tentativi dei ladini di rientrare. [...]
by la redazione

19 Nov 2010 - Il Milano lotta ma manca di maturità: a Vipiteno è sconfitto 5-3 (2-0; 2-3; 1-0)
E' un Milano coriaceo ma bocciato all'esame di maturità quello che esce sconfitto 5-3 dalla pista della capolista Vipiteno. I rossoblu restano in partita fino all'ultimo, recuperando uno svantaggio iniziale di due reti e poi rimanendo a contatto con gli altoatesini fino a poco più di un minuto dalla fine. Ma la penalità inutile e suicida con cui, sotto di un gol al 16:47 del terzo periodo, vengono regalati al Vipiteno 2 minuti di superiorità che tarpano sanguinosamente e definitivamente le ali all'ultimo arrembaggio rossoblu (Pichler segnerà in powerplay chiudendo la partita), è il simbolo di una partita avuta più volte a portata di mano e poi sfuggita a causa di errori di pura immaturità. [...]
by la redazione

18 Nov 2010 - Promozione "Datti all'hockey" domenica per Milano-Gardena
In occasione dell'incontro tra Milano e Gardena (Domenica 21 Novembre, ore 19.00, Agorà), sarà valida la promozione "Datti all'hockey". E' necessario citare la promozione "Datti all'hockey" presso la cassa accrediti all'interno dell'Agorà dopo aver acquistato un biglietto intero: in questo modo si riceverà un secondo biglietto in omaggio.
by la redazione



17 Nov 2010 - Paolo Della Bella: un goalie da 100 (partite) e lode!

di Carlo Sansilvestri e Riccardo Matassi

Se dovessimo scegliere una singola immagine come simbolo della scorsa stagione hockeistica milanese, difficilmente potremmo trovare qualcosa di più adatto della rappresentazione classica del mito di Atlante, il Gigante condannato da Zeus a reggere sulle proprie spalle il mondo. Il mondo è quello rossoblu, e il Gigante, naturalmente, è l’uomo che col 91,8% di parate sotto un interminabile bombardamento da parte degli attaccanti avversari ha tenuto in piedi una squadra piuttosto deludente sul piano del gioco, permettendo il raggiungimento di un risultato finale tutto sommato onorevole ed ottenendo l’acclamazione a miglior giocatore del campionato da parte della stampa specializzata [...]
by la redazione

15 Nov 2010 - Hood a MSN: "Ho amato i miei giorni a Milano, ma è sorta la necessità che quest'anno si stia almeno in Nord America"
E’ il giocatore di cui si è più parlato nelle ultime settimane.
Lui, un tifo passionale come quello milanese, è riuscito a travolgerlo due volte in pochissimo tempo: prima divenendone istantaneamente un idolo col suo tipo di gioco ed il suo spirito; poi, attirandosi il rancore di un popolo che si è sentito tradito da una scelta, quella di tornare in Nord America per “ragioni di famiglia”, per molti ancora poco chiara nelle motivazioni e difficile da digerire.
Abbiamo chiesto a Kyle almeno un breve commento destinato ai tifosi subito dopo la sua firma coi Sundogs. Lui ha risposto. [...]
by Carlo Sansilvestri

15 Nov 2010 - Da Rin: "Tre punti molto pesanti"
E' un Da Rin comprensibilmente soddisfatto quello che si ferma al nostro microfono per commentare la vittoria della Raiffeisen Arena: "Non era facile perchè loro vengono da un periodo in cui hanno raccolto poco pur giocando bene in alcune occasioni, tipo contro il Vipiteno a quanto mi è stato riferito" [...]
by Giorgio Prando

15 Nov 2010 - Milano corsaro a Caldaro
Importante vittoria per i rossoblu nella 12° giornata di campionato: 5-3 il finale di un match equilibrato che ha visto il Milano prevalere grazie alle marcature di Peruzzo, Lo Presti, Dias e la doppietta di Caletti. Ottime prestazioni di Peruzzo, Caletti (determinante quest'anno) e Johnson, da rivedere il nuovo difensore slovacco Ondrej, schierato nel secondo blocco con Latin o Boldo.
Prossimo appuntamento per i rossoblu, Venerdi 19 Novembre a Vipiteno contro i Broncos.
by la redazione



14 Nov 2010 - 14 Novembre 1985: 25 anni fa il Milano torna al “Piranesi”
di Carlo Sansilvestri e Riccardo Matassi

Avalon, l’Eldorado, i giardini dell’Eden e mille altri; è lunga la lista dei luoghi mitici che hanno sconvolto col loro alone di fascino innumerevoli generazioni di esseri umani. Difficilmente, però, Platone raccontando di Atlantide, o Hilton descrivendo Shangri-La, sentivano in loro la sensazione che le meno numerose ma pur sempre molteplici generazioni di tifosi milanesi provano quando si parla del Piranesi, il vecchio, glorioso palazzo del ghiaccio da cui la storia dell’hockey meneghino è sgorgata rigogliosa come il Po dal Monviso.
Tutto ha origine il 28 Dicembre 1923, con l’inaugurazione della prima pista italiana al coperto (nonchè la più grande d’Europa) in Via Piranesi 14, a Milano; è il Big Bang dell’hockey milanese, da qui nasce e si espande l’Universo [...]
by la redazione

11 Nov 2010 - E' ufficiale: Martin Ondrej al Milano
Mancavano solo i crismi dell'ufficialità all'acquisto da parte del Milano del terzino slovacco Martin Ondrej. L'odierno comunicato stampa diramato dal quartier generale di via dei Ciclamini sgombra ogni dubbio: il nuovo numero 6 del Milano ha già sostenuto il primo allenamento coi nuovi compagni.
by la redazione



10 Nov 2010 - 10 novembre 1985: una cinquina di Gellert inaugura l”era Saima”
di Riccardo Matassi

E‘ il 10 novembre 1985, una domenica di un quarto di secolo fa. Con inizio alle ore 20.30, in terra altoatesina, a Vipiteno, si apre un nuovo capitolo della storia dell’ hockey su ghiaccio milanese. I padroni di casa e l’Hockey Club Milano si affrontano per la prima giornata del campionato di serie B, stagione 1985/86. [...]
by la redazione

09 Nov 2010 - Martin Ondrej, il nuovo terzino del Milano?
Viene dalla Slovacchia ma ha un cospicuo bagaglio di cultura hockeistica internazionale maturato in Nordamerica: è Martin Ondrej, massiccio (185 cm. X 94 kg.) ventisettenne difensore di stecca sinistra, che arriva a Milano per prendere il posto di Kyle Hood. [...]
by Carlo Sansilvestri

09 Nov 2010 - Rumors dall'Inghilterra: Milano su Martin Ondrej
Secondo quando riportato dal quotidiano inglese "This is Hull & East Riding" il Milano avrebbe ingaggiato il terzino slovacco Martin Ondrej, soffiandolo ai locali Stingrays (serie A britannica). Inequivocabili le dichiarazioni di Sylvian Cloutier coach di Hull: "Avevamo un accordo con Martin e aspettavamo solo il contratto firmato, ma all'ultimo minuto ha scelto Milano. E' un peccato perchè è un difensore fisico, simile a Stephen Burns (attualmente al Cortina, ndr) ma più offensivo".
by la redazione



08 Nov 2010 - A tu per tu con la leggenda: intervista a Paul Beraldo
Se invece dei software di videoscrittura si usassero ancora le macchine da scrivere, questo sarebbe uno di quei momenti in cui, guardando il cestino pieno di fogli appallottolati, ci si arrenderebbe davanti alla constatazione che di parole adeguate a descrivere cosa è stato il giocatore in questione per una squadra, per un popolo e per una città, non ne esistono.
E’ così, infatti; o meglio, ne esistono due, che siamo certi saranno sufficienti a generare groppi in gola, lacrime incipienti e farfalle allo stomaco in molti vecchi tifosi saimini. Basta il nome, insomma: stiamo parlando di Paul Beraldo, uno dei principali artefici del leggendario scudetto 1990/91, grande protagonista anche nella stagione successiva e da allora – e per sempre - nell’Olimpo dei miti dell’hockey milanese. [...]
by Carlo Sansilvestri

08 Nov 2010 - Cappelli sul ghiaccio, per Tommaso Migliore
Tommaso Migliore ci ha preso gusto. Dopo la "Gordie Howe Hat-Trick" (gol+ assist + rissa) realizzata contro il Caldaro, ieri è arrivata la sua prima "Natural Hat-Trick" (3 gol consecutivi senza altre segnature in mezzo) in rossoblu. Il capitano "in pectore" del Milano ha violato la gabbia di Kucera in tre situazioni di gioco differenti (superiorità , inferiorità e parità numerica) ad ulteriore riprova della sua crescita tecnica e del ruolo di primo piano che ormai ricopre nello scacchiere meneghino. [...]
by la redazione

08 Nov 2010 - Addio Sergio
Ci ha lasciati Sergio Fonzo, nome storico dell'hockey milanese. Alla chiusura dei Diavoli riuscì con grossi sacrifici a tenere in vita questo sport in città ripartendo dai giovani. Grazie al prezioso lavoro della coppia Fonzo-Agazzi vennero poste le basi della formazione che ottennè la promozione in serie A nel 1987-88 in un crescendo di pubblico e soddisfazioni che portò poi allo scudetto 1990-91. Probabilmente senza questi "maestri di vita e di sport" come lo stesso Fonzo definì il suo grande amico Agazzi tutto questo non sarebbe stato possibile: grazie Sergio!
by Claudio Nicoletti



07 Nov 2010 - Missione compiuta, EV Bozen sconfitto 7-1.
Non si aspettavano indicazioni particolarmente significative dalla sfida con l'EV Bozen, fanalino di coda del campionato ancora a zero punti, ed in effetti la partita scorre via senza scossoni fino al 7-1 (2-1; 3-0; 2-0) finale. Il Milano schiera in porta il backup Mattia Mai, per il resto la squadra - seppure ancora in cerca di un difensore straniero che prenda il posto di Hood - è al completo.
by la redazione

06 Nov 2010 - Milano sconfitto a Merano.
Pessima prestazione per la compagine rossoblu, priva di Dias (squalificato) e Tomasello, alla MeranArena: 6-2 il finale a favore delle aquile bianconere, al termine di match avaro di contenuti tecnici e con il risultato mai in discussione.
Le reti rossoblu sono state realizzate da capitan Migliore e Lo Presti. Prossimo appuntamento per i rossoblu domenica 7 settembre alle ore 19: all'Agorà arriva l'Ev Bozen, fanalino di coda del campionato.
by la redazione



04 Nov 2010 - Matt Dias , attaccante del mese
Matt Dias, top scorer del campionato con 12 reti, è stato eletto "attaccante del mese" dai giornalisti accreditati che hanno indicato le loro preferenze in seno alla Lega Hockey. Miglior portiere Tragust del Vipiteno, miglior difensore Pellettier dell'Egna.
by la redazione

02 Nov 2010 - Il coach: "Da Torino a testa alta"
Un derby tiratissimo, perso all'overtime dopo essere riusciti a riacciuffare una gara che sul 4-2 per il Torino sembrava indirizzata: per Massimo Da Rin , un punto guadagnato?

"Viste le premesse direi di sì. Infatti mi sono arrabbiato nel vedere i miei giocatori uscire a testa bassa, devono essere orgogliosi di come hanno giocato.
by Giorgio Prando

31 Oct 2010 - De Frenza all'overtime: Torino batte Milano 5-4
Un buon Milano esce sconfitto dal Tazzoli: 5-4 per il Real Torino al termine di un match equilibrato. Mattatori della serata i sabaudi Petrov e De Frenza: il primo autore di tre assist e un gol, il secondo autore di una tripletta contro la sua ex squadra. Nelle fila rossoblu ottime prestazioni, con gol, di Johnson e Caletti: quest'ultimo è il top scorer del campionato al termine del primo girone d'andata con 23 punti, frutto di 3 gol e 20 assist. Di Borghi e Mazzacane le altre due reti rossoblu. Prossimo impegno venerdì 5 Novembre a Merano.
by la redazione



31 Oct 2010 - LE ANTAGONISTE: il Real Torino
di Diego Frigeri e Riccardo Matassi

L’analisi della compagine torinese non può prescindere dalle tormentate vicende che hanno investito il team nel corso dell’estate: riavvolgiamo quindi il nastro, tornando alla fine di giugno, data entro il quale si sarebbero dovute formalizzare le iscrizioni al campionato. Sotto la mole non si andò oltre un’ iscrizione con clausula di conferma, conferma arrivata alla metà di luglio. Questa è quindi la data a partire dal quale la macchina organizzativa del vice-presidente Traversa ha mosso i primi passi, con le comprensibili ed inevitabili difficoltà legate a questo ritardo di programmazione.
by la redazione

30 Oct 2010 - STATS CORNER: Le cento fatiche di Alessandro Re
di Riccardo Matassi

Ancora poche ore e personaggi come Bragnalo e Foglietta saranno alle spalle; Galeazzi verrà eguagliato, Tkaczuk ed Evans saranno ad un tiro di schioppo. Oggetto di tutto ciò è il numero di presenze ufficiali in maglia rossoblu; protagonista è il nostro Alessandro Re, il quale in occasione della prossima partita in quel di Torino taglierà l’importante traguardo delle cento partite. Prodotto del vivaio milanese, uno dei più giovani “saimini” a vestire la maglia rossoblu della prima squadra, Alessandro fa il suo esordio ufficiale il 23 settembre 2003, alla verde età di 17 anni e 2 mesi, in occasione della finale di Supercoppa Italiana disputata all’Agorà e persa dai Vipers per mano dell’Asiago con il punteggio di 1-0.
by la redazione

30 Oct 2010 - Daniel Peruzzo predica "pazienza e concentrazione!"
Protagonista di un positivo avvio di stagione, Daniel Peruzzo ha messo la sua firma anche sul prezioso successo di Appiano, realizzando di rapina l'importantissimo secondo gol e servendo un assist. A caldo, analizza la gara.

"All'inizio non sapevamo bene come interpretare la partita, poi col passare dei minuti abbiamo capito che riuscivamo a giocare con loro e con molta pazienza siamo riusciti a portare a casa il risultato" [...]
by Giorgio Prando

30 Oct 2010 - Dopo gara di Appiano: Massimo Da Rin
Tre punti importanti, sull'ostica pista dell'Appiano campione cadetto in carica, per riprendere il cammino bruscamente interrotto nelle scorse opache partite. Massimo Da Rin, quel'è stata la chiave della vittoria?

"Abbiamo lavorato bene in settimana, era importante essere più disciplinati e più tranquilli nell' approccio alla gara. [...]
by Giorgio Prando

29 Oct 2010 - Milano affonda i Pirati: 3-1 all'Appiano.
I Pirati colano a picco, l’arrembaggio questa volta è dei bucanieri rossoblu che espugnano Appiano sconfiggendo 3-1 (1-1; 1-0 ; 1-0) una delle squadre più quotate del campionato. Le linee, che Da Rin manipola con l’abilità di un giocoliere vista la cronica incompletezza del roster (stasera, oltre al fatto che Hood non ha ancora un sostituto, manca Tomasello), sono così strutturate:
by la redazione

29 Oct 2010 - LE ANTAGONISTE: l'Appiano
di Riccardo Matassi e Stefano Bertoldi

I campioni dell’A2 si presentano ai nastri di partenza della nuova stagione facendo proprio il “motto” squadra vincente non si cambia o si varia pochissimo. Con questo presupposto, il presidente Zublasing ed i suoi collaboratori hanno costruito la squadra partendo dalla fondamentale conferma del coach che gli ha portati al titolo: Mike Elis. In mezzo ai pali, grazie al tribolato ma alla fine confermato farmteam con il Bolzano, è arrivato in via definitiva Mark Demetz, pedina fondamentale nei playoff passati per la conquista del titolo.
by la redazione

29 Oct 2010 - Mi dispiace devo andare: Hood e gli altri
di Claudio Nicoletti

Non è il primo ne sarà l'ultimo: la storia hockeystica italiana è costellata di giocatori che abbandonano le rispettive squadre a stagione in corso. Alcuni li chiamano ingrati, altri mercenari, altri sono semplicemente meteore apparse nel belpaese per poche ore. Kyle Hood appartiene ad una non ristretta cerchia di giocatori che si presenta nell'ufficio del manager di turno, sia esso il presidente, l'allenatore o il direttore sportivo, dicendo mollo tutto.
by la redazione

28 Oct 2010 - Hood firma coi Sundogs.
Confermando le sensazioni ormai ampiamente condivise da gran parte degli appassionati della Milano hockeystica, Kyle Hood, a poco più di una settimana dal rientro in patria, ha firmato un contratto con gli Arizona Sundogs, squadra in cui giocava prima della sua breve parentesi italiana, e in cui militerà per il resto della stagione.
by la redazione

26 Oct 2010 - STATS CORNER: “Squadre materasso” sulla strada del Milano
di Riccardo Matassi

Bozen 84, novità della serie A2 stagione 2010-11. Una presenza che alla luce dei primi risultati ottenuti, ha fatto e sta facendo discutere. Il 14 a 0 con cui il Milano, alla seconda giornata ha espugnato Vipiteno, casa della seconda squadra di Bolzano stante la non omologazione della pista della Sill, oltre a dare il via alle ricerche tra le statistiche meneghine per capire da quanto tempo non capitava ai rossoblu un simile punteggio positivo, ha evidenziato anche la pochezza tecnica del Bozen 84, probabilmente non attrezzata per militare nella seconda serie italiana.
by la redazione

22 Oct 2010 - Black out rossoblù, e l'Egna passa.
Passo indietro del Milano che perde 4-3 (0-0;1-2;3-1) contro un Egna tutt'altro che irresistibile mostrando il riemergere dei problemi che hanno afflitto la squadra lo scorso anno: grosse difficoltà a uscire dal terzo difensivo e ad impostare, faticosa gestione del disco ed elevatissime percentuali di passaggi errati. Dopo un primo periodo piuttosto scialbo, nel secondo l'uno-due di Delfino e Dias illude il popolo rossoblù ancora numeroso sugli spalti dell'Agorà. Prima dell'intervallo l'Egna dimezza lo svantaggio e mette sotto pressione il Milano, che nel terzo drittel regala il pareggio con un pasticcio difensivo e si fa bucare ancora in inferiorità numerica. Piuttosto sterile la reazione rossoblù, che punge poco; tuttavia, arriva il pareggio di Peruzzo in power play a far sperare nella possibilità di recuperare in extremis una partita giocata male. L'illusione dura pochissimo, perché al primo affondo l'Egna passa ancora e questa volta è per sempre. La perdita di Hood pesa certamente moltissimo - la mancanza della sua visione di gioco è sanguinosa; tuttavia nemmeno questo basta a spiegare il black out collettivo di stasera. Se si vuole sfruttare l'onda di entusiasmo che ormai porta cronicamente un migliaio di persone a palazzo ad ogni partita e che sta ricreando un clima 'antico' attorno alla squadra, bisogna riaccendere la luce subito. La scintilla potrebbe arrivare dal mercato, su cui la società sta lavorando alacremente per riempire degnamente l'importante casella lasciata libera da Hood.
by la redazione



21 Oct 2010 - LE AVVERSARIE: L'EGNA
di Riccardo Matassi

In attesa dell’ultimazione del nuovo Palazzo del Ghiaccio, i cui lavori di costruzione sembrano ormai giunti alle battute finali, le “oche selvagge” di Egna hanno iniziato la preparazione in quel di Cavalese agli ordini del nuovo coach canadese Rob Wilson, 42enne nativo di Toronto con lunga esperienza come head coach e general manager in Inghilterra.
by la redazione

18 Oct 2010 - Gardena batte Milano 6-3
Non sono bastate le reti di Dias (11°gol in 5 partite), Peruzzo e Mazzacane al Milano per uscire indenne dal Pravines di Selva di ValGardena. 6-3 il finale di un match che ha giustamente premiato i padroni di casa di coach Liberatore.
Tante le assenze nelle fila milanesi: oltre agli squalificati Lo Presti e Migliore, anche Kyle Hood ha dato forfait per un problema fisico. Il Milano tornerà in pista venerdì prossimo all'Agorà contro l'Egna.
by la redazione



17 Oct 2010 - Le avversarie: il Gardena
di Riccardo Matassi

Pochi innesti ma buoni in un roster già di livello, che si sono concretizzati a seguito di un lungo periodo di stasi e di silenzio, per definire l’assetto della compagine che andrà a disputare il torneo di serie A2, stagione 2010-11, per far sognare gli appassionati del Pranives di Selva Gardena e gli appassionati della valle, che con curiosità ed entusiasmo hanno seguito i movimenti estivi della compagine. Dopo un più che soddisfacente campionato passato, con secondo posto finale a seguito della finale persa per mano dell’Appiano, l’Hockey Club Gardena cerca di ripetersi per rivestire un ruolo di primo piano nel campionato cadetto.
by la redazione

16 Oct 2010 - Kyle Hood: "L'affetto della gente rende la decisione molto molto difficile"
Il giro d'onore a testa bassa, la stecca regalata in tribuna, tanto affetto riversato su di lui dalla famiglia rossoblu. L'immagine, inutile negarlo, era quella di un addio, ma se davvero c'è una possibilità che Kyle Hood ritorni a Milano, di certo tifosi, compagni e dirigenti non hanno lasciato nulla di intentato. [...]
by Giorgio Prando

16 Oct 2010 - Della Bella chiude la porta, Milano vince 3-1 (0-0; 1-0; 2-1) e va in testa alla classifica.
La giornata era cominciata male: l'annuncio improvviso dell'addio di Kyle Hood, che settimana prossima volerà in Canada per motivi familiari, aveva avuto sui timidi sogni di gloria del popolo rossoblu ancora in fase di cauto consolidamento l'effetto della sveglia del Lunedì mattina.
L'assenza di Tommaso Migliore (squalifica) e la sensazione piuttosto nitida che ancora una volta i regolamenti non siano uguali per tutti rendevano l'aria dell'Agorà - mentre gli spalti si riempivano lentamente -carica di quel misto di rabbia e orgoglio che a seconda di come li mescoli ti possono portare giù sottoterra o su, fino alle stelle.
by Carlo Sansilvestri

15 Oct 2010 - Kyle Hood torna in Canada
(comunicato stampa) L’Hockey Milano Rossoblu comunica che Kyle Hood ritorna in Canada per motivi familiari. Il 26enne difensore giocherà le ultime due partite contro il Vipiteno e nella trasferta contro il Gherdeina. L’Hockey Milano Rossoblu comunica ufficialmente che il giocatore Kyle Hood ha deciso di fare il suo ritorno in Canada per motivi familiari.
by la redazione

14 Oct 2010 - Le avversarie: il Vipiteno
di Giorgio Prando e Riccardo Matassi

Tanto rumore per nulla. Si potrebbe sintetizzare così l’ estate calda dei Broncos Vipiteno, usciti sconfitti dallo snervante tira-e-molla con il “palazzo” dell’hockey per ottenere a tavolino una promozione nella massima serie fallita sul ghiaccio. L’ultimo ricorso, prendendo atto del parere negativo delle altre squadre di A2, è stato respinto dal CONI a settembre inoltrato, ratificando la permanenza nella serie cadetta dei bianco blu. [...]
by la redazione

11 Oct 2010 - Intervista a Carmine "Carminator" Vani
Se la tradizione-Saima sconfina, nel modo in cui viene vissuta ancora oggi dal suo popolo, fino a somigliare alle mitologie classiche di popoli antichi, lo si deve soprattutto a personaggi che hanno contribuito fortemente a costituirne le fondamenta primoridali, uomini a proposito dei quali permagono, a fianco delle statistiche scritte, infinite storie collocate presso il tenue confine tra realtà e leggenda – alcune più sbilanciate da una parte, alcune verso l’altra. Sono storie tramandate a voce, come si faceva prima di Omero, tra generazioni di tifosi che si trasmettono spontaneamente il compito di tenere accesa la sacra fiamma rossoblu.
Quando si parla con uomini come Carmine “Carminator” Vani, queste fiamma brucia intensamente, in lui e nei suoi interlocutori. Due anni nella Saima della rinascita (dal ’93 al ’95), tante partite, tanti punti, ma soprattutto tracce indelebili nel libro dei simboli sacri saimini. [...]
by Carlo Sansilvestri

10 Oct 2010 - Milano sconfitto 5-4 dal Caldaro.
Il Milano, privo di Tomasello, Migliavacca e Boldo, perde in maniera rocambolesca una partita che sembrava ormai in pugno.
In vantaggio 4-3 e con l'inerzia dell'incontro a favore, a circa 4 minuti dalla fine i rossoblu falliscono in contropiede 3 vs 1 il gol che avrebbe probabilmente chiuso la partita, per poi subire un minuto più tardi il pareggio del Caldaro, la cui regolarità viene fortemente contestata soprattutto dal goalie Della Bella; il nervosismo che ne nasce costa caro al Milano, che trenta secondi dopo concede a Hilden una fuga solitaria verso il gol del 5-4 definitivo [..]
by la redazione

09 Oct 2010 - L'avversario di domenica 10 ottobre: SV Caldaro
All'insegna dell'hockey europeo il parco transfers dei 'lucci' neroverdi. Al confermato Thomas Kucharcik, quarantenne attaccante ceco, autore l'anno scorso di 39 punti in 25 partite, lo staff del presidente Pichler ha affiancato il ventiduenne connazionale Jiri Sindelar, difensore di stecca destra in arrivo dalla terza lega del suo paese, e due finlandesi provenienti dal Merano: Turo Virta, difensore ventottenne con molti punti nelle mani, e Antti Hilden, ventinovenne ala destra, autori rispettivamente, nella scorsa stagione, di 60 e 75 punti, entrambi in 44 partite giocate in bianconero.
by Carlo Sansilvestri

09 Oct 2010 - STATS CORNER: doppia cifra e shut out
di Riccardo Matassi

Ev Bozen 0 – Milano 14. Un punteggio pesante ed eclatante che, al di là della doverose considerazioni tecniche, che saranno in altre sedi trattate, si presta a diverse ed evidenti considerazioni statistiche. Milano in doppia cifra ed avversari a secco. Da quanto non capitavano due simili eventi (sia disgiunti che insieme)?
by la redazione

09 Oct 2010 - Due partite, due vittorie e primato in classifica
Prima trasferta stagionale per i rossoblu e prima vittoria: alla DiscoArena di Vipiteno, nonostante cinque assenze di rilievo (Boldo, Migliore, Migliavacca, Tomasello e Latin), la compagine di coach Massimo Da Rin batte l’Ev Bozen 84 con perentorio 14-0, centrando probabilmente la vittoria esterna a più largo punteggio della sua storia moderna
by la redazione

07 Oct 2010 - Migliavacca, Boldo e Lo Russo completano il roster.

Novità in casa rossoblu in vista dei prossimi impegni di campionato a Vipiteno contro l'Ev Bozen 84 ed interno di Domenica 10 contro il Caldaro: Mirko Migliavacca, Giovanni Boldo e Niccolò Lo Russo, entrano a far parte in via definitiva del roster della prima squadra.
by la redazione

07 Oct 2010 - LE AVVERSARIE: Ev Bozen 84
di Claudio Nicoletti e Riccardo Matassi

Incredibile a dirsi: finalmente una squadra che vince il proprio campionato decide di passare di categoria. Ancor più sorprendente è pensare che a fare un passo tanto "normale" quanto "raro" nell'hockey italiano sia stato l'Ev Bozen 84, seconda formazione del capoluogo altoatesino che dopo quasi un decennio si riaffaccia nell'hockey che conta.
by la redazione

06 Oct 2010 - Campagna Abbonameti 2010-2011
da hockeymilano.it

L’Hockey Milano Rossoblu comunica che nella giornata di sabato 09 ottobre a partire dalle ore 15 sarà possibile sottoscrivere gli Abbonamenti per la Stagione Sportiva 2010-2011 direttamente allo Stadio del Ghiaccio Agorà dove sarà previsto un banchetto dedicato.
by la redazione

06 Oct 2010 - Cinquanta volte “Tommy gol”
di Riccardo Matassi

Ci aveva stupiti subito, al suo ritorno in maglia Saima, nella scorsa stagione. Rientrato nel roster meneghino, dopo cinque anni di assenza, a campionato iniziato, al suo esordio in quel di Merano, ventinovesima giornata, aveva impiegato meno di tre minuti per bucare la porta avversaria. [...]
by la redazione

04 Oct 2010 - STATS CORNER: Anche i numeri fanno ben sperare
di Riccardo Matassi

E’ vero, è stata solo la prima giornata di un lungo campionato. Eppure quel punteggio di 7-2 con cui Milano ha superato Merano e con cui i rossoblu hanno dato una piccola “rinfrescata” alle proprie statistiche, appesantite dagli asfittici numeri di queste ultime due stagioni, si presta già a qualche considerazione, che potrebbe farci capire che, forse, l’inerzia è cambiata (per usare un termine caro al mitico radiocronista Danilo Freri) rispetto alle ultime due stagioni.
by la redazione

03 Oct 2010 - Milano-Merano, le pagelle
Della Bella 7: il film della partita non è quello che ha visto sul grande schermo negli ultimi anni; non più orde di avversari che lo costringono a continue parate in pieno traffico, ma un numero minore di interventi di difficoltà media più elevata, figli di qualche spazio di troppo concesso per la maggior voglia di far male in fase offensiva. Decisivo nei primi 10 minuti del secondo periodo, quando la squadra sembra rifiatare dopo i primi 20 minuti giocati ad una sola gabbia, quella meranese. Almeno 3 parate da circoletto rosso.
by Diego Frigeri

02 Oct 2010 - Matt Dias: "Fans are great!"
Varca sereno la porta dello spogliatoio, Matt Dias, eroe inconsapevole di una serata liberatoria per il popolo rossoblu. Presenza fisica già dominante - nonostante la condizione atletica non ancora ottimale - mani di velluto sotto rete per siglare una tripletta memorabile all'esordio: "Che serata! - sorride - ci tenevo a sbloccarmi subito dopo una pre-season così così, dove avevo fallito qualche occasione di troppo" [...]
by Giorgio Prando

02 Oct 2010 - Dias c'è.
Avete presente la squadra dell'anno scorso? Bene, potete dimenticarvela: siamo ufficialmente su un altro pianeta. Il Milano schianta il Merano con un 7-2 (3-2; 2-0; 2-0) che va addirittura stretto ai rossoblu, se consideriamo l'elevato numero di occasioni fallite [...]
by Carlo Sansilvestri

01 Oct 2010 - LE ANTAGONISTE: il Merano
di Alessandro De Vecchi e Riccardo Matassi

E’ nel segno della continuità che la compagine del presidente Hansjorg Weger, si presenta ai nastri della nuova stagione cadetta. La convalida di gran parte del parco giocatori che lo scorso campionato costituiva l’ossatura della formazione alto atesina, ha permesso ai bianconeri di concentrarsi su alcuni nuovi punti focali. A dirigere l’orchestra sarà il Finlandese Esa Sirén (lo scorso anno vice di Aegerter).
by la redazione

30 Sep 2010 - Migliavacca torna a Milano?
Mirko Migliavacca, 18enne miglior prodotto del vivaio rossoblu degli ultimi anni, potrebbe presto aggregarsi alla prima squadra. Reduce da una positiva stagione nelle file dello Slovan Usti Under 18 (Rep.Ceca), il centro milanese era stato selezionato anche quest'anno per proseguire l'avventura in Boemia, ma sopraggiunti problemi di studio l'avrebbero indotto al rientro in patria.
by la redazione



30 Sep 2010 - Il Milano 2010-2011
di Christian Pomarè

E’ un Milano profondamente rinnovato quello che si presenta ai nastri di partenza del campionato cadetto per il terzo anno consecutivo. Le novità sono molte e sostanziali a tutti i livelli. Chiusa dopo una sola stagione l’esperienza con Pajic che non ha convinto del tutto il presidente Migliore (forse anche a causa dell’ingombrante presenza di Adolf Insam in un ruolo in definitiva poco chiaro), la panchina rossoblu è stata affidata a Massimo Da Rin.
by la redazione

29 Sep 2010 - PREMIO "MSN-MVP Andrea & Marino" Stagione 2010-2011
di Mario Baracchi

La stagione che sta per iniziare sarà la quinta in cui viene assegnato il Premio MSN-MVP che quest’anno porterà il nome dei nostri amici, Andrea e Marino, che ci hanno lasciato durante l’estate. Come nei precedenti quattro anni il Premio verrà assegnato alla fine della regular season al giocatore che si sarà dimostrato il migliore in pista secondo le votazioni degli utenti del forum.
by la redazione

27 Sep 2010 - Venerdì 1 Ottobre, all'Agorà per vincere.
Ora è più chiaro.
Adesso, forse, sapremo spiegarci come mai una stagione hockeystica per molti versi – quasi tutti, a dire il vero – storta come quella dell’anno scorso, abbia avuto come suo epilogo milanese un momento da vecchia Saima, un episodio di assoluta follia sportiva , uno di quelli che punteggiano la memoria collettiva del popolo rossoblu come inamovibili pietre miliari sulla strada che dal Piranesi porta all'eternità. [...]
by Carlo Sansilvestri

25 Sep 2010 - Egna-Milano 4-4
Finisce in parità 4-4 (1-2; 2-2; 1-0) , l'ultima amichevole della preseason rossoblu. Partita piacevole, tante occasioni da entrambe le parti con rapidi capovolgimenti di fronte e risultato finale giusto. Le reti rossoblu sono state realizzate da Tomasello, Migliore, Dias e Re. Nel terzo tempo Kyle Hood non è rientrato in pista: per lui solo riposo precauzionale in vista del debutto in campionato venerdi prossimo contro il Merano.
by la redazione



25 Sep 2010 - Il Milano a Cavalese
A meno di una settimana dall’esordio in campionato all’Agorà contro il Merano dell’ex Massimo Ansoldi, ultima amichevole per i rossoblu questa sera sul ghiaccio di Cavalese: alle ore 20, capitan Tomasello e compagni si troveranno di fronte le Oche Selvagge dell’Egna, una delle società che ha meglio operato nel mercato estivo. Test impegnativo che permetterà di capire il reale potenziale della squadra milanese che schiererà due dei tre assenti nella trasferta di Chiasso: Paolo della Bella tornerà a difendere la gabbia rossoblu dopo il turno di riposo accordatogli da coach Da Rin e Tomasello, che con ogni probabilità sarà schierato nel secondo blocco con Matt Dias e Peter Wunderer.
by la redazione



21 Sep 2010 - Abbonamenti: 22 e 23 settembre 2010
da hockeymilano.it

L’Hockey Milano Rossoblu comunica che sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento per la stagione sportiva 2010-2011 direttamente allo Stadio del Ghiaccio Agorà nelle giornate di mercoledì 22 e giovedì 23 settembre dalle ore 19.00 alle ore 20.00 c/o l’ufficio della società (ingresso dalla porta rossa adiacente al bar interno all’Agorà).
by la redazione



21 Sep 2010 - Sostieni il Milano! Abbonati!
Disponibili sul sito ufficiale www.hockeymilano.it tutte le specifiche sulla campagna abbonamenti e il modulo da scaricare e compilare per l'adesione. Il Milano ha bisogno di noi!
by la redazione



20 Sep 2010 - Chiasso - Milano 5-3
Terza sconfitta in precampionato per la compagine di coach Massimo Da Rin. A Chiasso, con Mattia Mai a difesa della gabbia, i rossoblu sono stati sconfitti per 5-3. Le reti milanesi sono state realizzate da Dias e da Lo Presti (2). Tommaso Migliore, schierato in prima linea con Peruzzo e Lo Presti viste le contemporanee assenze di capitan Tomasello e Caletti, è stato il miglior milanese in pista. Nota di merito per i 30 tifosi rossoblu presenti in tribuna che, come sempre, hanno vinto la loro partita sugli spalti per l'incessante sostegno alla squadra per tutta la durata dell'incontro.
by Carlo Sansilvestri



18 Sep 2010 - Formula e calendario del campionato di serie A2 2010/2011
Saranno 9 le formazioni al via del Campionato di Serie A2: alle 8 squadre della passata edizione si aggiungerà Ev Bozen 84, fresco vincitore del campionato under 26.
Il campionato partirà il prossimo primo Ottobre, con una stagione regolare formata da un doppio girone d’andata e ritorno, al termine del quale le prime 8 classificate andranno a stabilire la griglia del playoff (tutti i turni al meglio dei sette incontri: 1°vs8°, 2vs7°, 3°vs6°, 4°vs5°) che termineranno, con l’ultima gara di finale, il 1°Aprile 2011.
by la redazione

17 Sep 2010 - Sprazzi di Milano all'Agorà
Finisce con una sconfitta - peraltro ampiamente preventivata - l'esordio stagionale del Milano sul ghiaccio di casa. Il Valpellice, squadra di serie A1, si impone 6-2 (3-0; 2-1; 1-1) davanti ad un buon pubblico, in una serata aperta dal commosso saluto dell'Agorà a Marino e Andrea. I milanesi cominciano piuttosto male l'incontro, e solo nel secondo e terzo periodo riescono a mostrare a tratti indizi di un potenziale nettamente superiore a quello dello scorso anno ma ancora in gran parte da sviluppare. Di Kyle Hood (il più in forma tra i canadesi in rossoblu) il primo gol stagionale del Milano: un one-timer dalla blu in power play di quelli che non si vedevano da tempo. Dias ci prova a lungo ma è sfortunato e in una forma fisica ancora da migliorare, Johnson mostra una buona gestione del disco ma è a Milano da troppo poco tempo per poter rendere in maniera adeguata nel tessuto di una squadra che - fortemente rinnovata - è comunque ancora chiaramente "under construction". Di Borghi l'altro gol rossoblu. Lunedì sera si va a Chiasso per la terza amichevole di preparazione.
by Carlo Sansilvestri



17 Sep 2010 - Ore 20.30, Agorà: Milano - Valpellice ad ingresso gratuito
Sfileranno uno alla volta , alle 20.30 in punto, nella tana rossoblu dell’Agorà (ingresso gratuito - via dei Ciclamini, MM1 Primaticcio). Facce conosciute e volti nuovi del Milano -ben sette, tra cui gli attesissimi canadesi Hood, Johnson e Dias – si presentano ai tifosi prima di incrociare i bastoni con il Valpellice, formazione di A1 che evoca ricordi di epiche sfide passate...
by Giorgio Prando

14 Sep 2010 - "I will always bleed rosso-blu": intervista con Chris Bartolone
Chris Bartolone, una delle più grandi figure nella storia hockeystica milanese degli anni '90, risponde ad alcune domande di MSN a poche settimane dall’annuncio ufficiale della fine della sua carriera di giocatore e con l’inizio della sua prima stagione sul pancone (degli Arizona Sundogs) ormai dietro l’angolo.
Abbiamo scelto di proporre sia il testo tradotto che l’originale inglese, poiché riteniamo che certe espressioni meritino di essere lette così come Chris le ha pronunciate.
Un grazie all'ufficio stampa degli Arizona Sundogs (Mr. Shane Ferraro) e, naturalmente, a Chris: uno di quei giocatori che è un privilegio poter ricordare coi propri colori.
by Carlo Sansilvestri

09 Sep 2010 - L'analisi di coach Da Rin
Nel dopo partita di Bellinzona, coach Da Rin analizza al nostro microfono l'esordio stagionale del suo Milano: "Un test difficile, perchè giocavamo contro una squadra che si allena da più di un mese e dispone di prospetti nell'orbita del Lugano e di un grande portiere (Zuger, ndr). Mi è piaciuto l'impegno dei ragazzi e l'ottimo adattamento di tutti nonostante il diverso line-up rispetto agli allenamenti (causa forfait di Tomasello e Delfino,ndr): significa che sta nascendo un gruppo unito...
by la redazione

09 Sep 2010 - Esordio difficile, 0-4 col Ceresio.
Finisce con una sconfitta (4-0) la prima uscita stagionale dei rossoblu a Bellinzona contro l'Hockey Club Ceresio, che milita in 1a Lega (grosso modo equivalente ad una serie C ) Svizzera.
Numerose e importanti, tuttavia, le attenuanti: nettamente più indietro nella preparazione rispetto all'avversario e privo di tre pedine importanti (capitan Tomasello, il difensore canadese Perry Johnson e Andrea Delfino), il Milano perde nell'ultima parte dell'incontro anche Kyle Hood per una penalità partita derivante da una scaramuccia di poco conto. Il palo, infine, nega due volte (Caletti e Lo Presti) il gol ai milanesi, protagonisti tutto sommato di un discreto primo test.
Prossimo appuntamento Venerdì 17 Settembre all'Agorà contro il Valpellice: un Milano più completo e con una preparazione fisica e tattica più avanzata potrà fornire indicazioni maggiormente significative.
by Carlo Sansilvestri



07 Sep 2010 - Ico Migliore: "In A1? Uno dei prossimi anni..."
Dalle colonne del quotidiano milanese "Cronaca Qui", il presidente Migliore guarda al futuro con ottimismo, senza dimenticare la missione primaria che due anni fa l'ha spinto a risollevare le sorti dell'hockey rossoblu: "L’abbiamo sempre detto: il nostro primo obiettivo è che l’hockey sia definitiva­mente radicato nella città che ne è stata la culla. Ci crediamo, lavoriamo duro, per­ché amiamo profondamente questo sport, questa squadra e il nostro pubblico...
by la redazione

31 Aug 2010 - Perry Johnson, un hockeysta fuori dal comune
Quando è approdato in Danimarca, ha portato al suo team grande qualità difensiva: “è un giocatore con notevole visione di gioco, ma in fase difensiva è anora più prezioso : è …. super-solido”, lo esaltava la stampa danese un paio d'anni fa. A ben guardare, Perry Johnson ha creato un solo grattacapo allo staff del Rodvore: ha preteso una tessera della biblioteca cittadina. [...]
by Carlo Sansilvestri

30 Aug 2010 - Allenamenti e precampionato
Di seguito il programma di allenamenti del Milano fino al 10 settembre e le amichevoli del pre-campionato:

ALLENAMENTI:
Mercoledì 1: ore 19.10
Giovedì 2: ore 11 e 19.50
Venerdì 3: ore 11 e 19...
by la redazione

30 Aug 2010 - Perry Johnson: ti sarebbe piaciuto, Marino
Per competere bisogna sapersi difendere, e difendere è scienza, non improvvisazione. Non sappiamo se nella biblioteca dell’Agorà siano improvvisamente e provvidenzialmente apparse le "Instructions pour la défense" di Sebastien de Vauban, il geniale ingegnere militare del Re Sole, grande maestro e innovatore nel campo della progettazione di fortezze; fattostà che gli architetti rossoblu piazzano oggi un’altra torre di quella che appare una roccaforte difensiva di concezione nuova e ben diversa rispetto al recente passato, eretta nelle ultime settimane attorno alla cittadella hockeystica milanese ancora ferita nell’orgoglio dal tiro al bersaglio inopinatamente concesso l’anno scorso ad assedianti di ogni sorta. [...]
by Carlo Sansilvestri

29 Aug 2010 - Marino, uno di noi.
"Hockey nel sangue, saimino nel cuore": Marino, sul nostro forum, si firmava così. Ma non andava matto per le chiacchere virtuali, preferiva parlare di hockey davanti ad una birra, come ai tempi del Quadrifoglio, sempre rimpianti da chi, come lui, questa squadra l'aveva vista nascere, soffrire, perdere, vincere, morire, rinascere...
by la redazione

20 Aug 2010 - In bocca al lupo, Chris!
La notte scorsa un cuore rossoblu – uno dei più grandi - ha cominciato improvvisamente a battere un po’ più forte degli altri.
Quel cuore appartiene a Chris Bartolone, e quel sussulto - ne siamo certi – ha coinciso col momento in cui lui annunciava ufficialmente il suo ritiro dall’hockey giocato.
I suoi numeri, le sue statistiche, i suoi punti, possono essere letti e studiati in mille altri luoghi e in mille altri momenti, ed illustrano solo una parte della sua carriera.
La storia più importante, oggi, la raccontano invece le centinaia di altri cuori rossoblu che nel leggere o sentire la notizia hanno avuto lo stesso sussulto, lo stesso fremito. [...]
by Carlo Sansilvestri

05 Aug 2010 - Due chiacchiere con Daniel Peruzzo
Abbiamo contattato il neo attaccante rossoblu per avere le prime impressioni sulla sua nuova avventura.

MSN – Benvenuto a Milano, dopo tre anni hai lasciato Torino, cosa ti ha portato a prendere questa decisione?
by la redazione

30 Jul 2010 - Tesini, Latin e Misani ufficialmente nel roster 10/11
(comunicato stampa HMR) Vivere totalmente l’ambiente e l’atmosfera della Prima Squadra, allenarsi con compagni di squadra più esperti, apprendere insegnamenti e indicazioni da un allenatore preparato quale Massimo Da Rin.
Una speranza che diventa realtà per il portiere Federico Tesini, il difensore Nicolò Latin e l’attaccante Gianluca Misani i quali entrano ufficialmente nel roster 2010-2011 dell’Hockey Milano Rossoblu.
by la redazione

29 Jul 2010 - Kyle Hood: spirito rossoblu, garantisce Bartolone
Viene dall’unico deserto del freddo Canada, da una piccola città il cui nome indiano significa “luogo dove due laghi si incontrano” – il dualismo, dunque, è scritto nel suo destino: “per me non è importante in che posizione gioco; io voglio vincere, non fa una gran differenza se gioco terzino o centro, fintanto che aiuto la squadra in qualche modo”. La tanto invocata foglia d’acero torna a profumare col suo ineguagliabile fascino e la sua inebriante essenza d’hockey allo stato puro il reparto difensivo milanese e lo fa tramite Kyle Hood [...]
by Carlo Sansilvestri

28 Jul 2010 - Manuel Lo Presti al Milano
Terza new entry da Torino per la compagine di coach Da Rin: dopo Borghi e Peruzzo anche Manuel Lo Presti vestirà la maglia rossoblu. Classe 1987, 180 cm x 80 kg, stecca sinistra, Manuel è un'ala cresciuta nel settore giovanile del Laces per poi trasferirsi a Merano dove, nella stagione 2004/05, fece il suo esordio nel campionato di Serie A2. Dopo tre stagioni in maglia bianconera, Lo Presti si trasferisce a Torino dando la svolta alla sua carriera.
by la redazione

26 Jul 2010 - La Serie A2 2010/11: formula e regolamento.
In data odierna la FISG, tramite il suo sito ufficiale, ha diramato le norme organizzative per i campionati della stagione 2010/11. In serie A2 le squadre al via saranno 9: Appiano, Merano, Gardena, Milano, Egna, Caldaro, Vipiteno (improbabile ndr), Torino e la novità EvBozen84, vincitore del campionato di serie C under 26 nella scorsa stagione.
by la redazione

26 Jul 2010 - Daniel Peruzzo: gol e assist per l'attacco rossoblu.
42 punti di media nelle ultime tre stagioni: ecco il biglietto da visita di Daniel Peruzzo, ultimo acquisto in ordine di tempo del sodalizio meneghino. Nato a Bolzano, classe 1985, stecca sinistra, 178 cm x 78 kg, Daniel è un’ala che fa della velocità e della tecnica le sue armi migliori. Cresciuto nel settore giovanile dell’Hockey club Bolzano, debutta in serie A nella stagione 2003/04. Nelle due stagioni successive fra la spola tra il Bolzano ed il Settequerce, con i giallobiancoblu va a referto 59 volte complessivamente con 43 punti all’attivo.
by la redazione

19 Jul 2010 - Andrea Delfino confermato
Altra importante conferma in casa rossoblu: il giovane attaccante Andrea Delfino vestirà, per la terza stagione consecutiva, la maglia del Milano.
Nato a Torino nel 1990, stesso numero di maglia (n°14) di un grande mito del passato rossoblu come Tony Fiore, Andrea, nelle ultime due stagioni, ha disputato 51 partite con 25 punti realizzati, nonostante la continua spola tra Pontebba ed il capoluogo lombardo.
by la redazione



19 Jul 2010 - Una giovane promessa in rossoblu: Francesco Borghi
Dopo Peter Stimpfl, un altro giovane difensore arriva alla corte di Massimo Da Rin: si chiama Francesco Borghi e ha disputato l'ultima stagione con la maglia del Real Torino.
Classe 1991, stecca sinistra, 178cm x 80kg, Francesco è un prodotto del vivaio varesino che lo ha portato ad esordire in prima squadra nella stagione 08/09 in serie A2 con 30 presenze e 3 punti all'attivo. Nella scorsa stagione in terra sabauda, Borghi ha disputato 39 incontri (6 nei playoff) servendo 2 assist. Se il buongiorno si vede dal mattino, Il Milano si è assicurato le prestazioni sportive di uno dei migliori prospects italiani in circolazione.
by la redazione



26 Jun 2010 - Milano conferma Edoardo Caletti
Farà parte del roster a disposizione di coach Da Rin anche Edoardo Caletti. Il 24enne centro milanese disputerà la sua quarta stagione in maglia rossoblu. Nella stagione passata ha totalizzato 27 punti (9+18) in 38 presenze.
by la redazione



08 Jun 2010 - Peter Stimpfl, nuovo difensore del Milano
Arriva dall'Egna il primo acquisto per il reparto difensivo del Milano. Classe '89, stecca sinistra, 180 cm x 89km: questo l'identikit del terzino che Massimo Da Rin fece esordire in A2 con la maglia delle Wild Goose a soli 16 anni, per poi portarlo nel giro delle Nazionali Junior. Nell'ultima stagione Stimpfl ha realizzato 2 gol e servito 6 assist in 40 presenze.
by la redazione



07 Jun 2010 - Ciao Andrea!
La redazione di Milanosiamonoi si unisce al cordoglio di familiari e amici per la prematura scomparsa di Andrea "Bergamo", storico esponente della tifoseria rossoblu.
by la redazione



07 Jun 2010 - Mai, Re e Raymo confermati per la prossima stagione
Il Milano completa la conferma della sua coppia di goalies: dopo Paolo Della Bella, anche il backup Mattia Mai entra ufficialmente nel roster milanese per la prossima stagione. Confermati anche due dei giovani difensori italiani del Milano: Alessandro Re e Marco Raymo vestiranno il rossoblu anche nel 2010/2011.
by Carlo Sansilvestri



04 Jun 2010 - Michael Mazzacane e Tommaso Migliore ancora in rossoblu
Periodo di importanti conferme in casa rossoblu. La società comunica che i due giovani attaccanti Michael Mazzacane e Tommaso Migliore lotteranno sul ghiaccio per i gloriosi colori milanesi anche la prossima stagione.
Si tratta di un significativo consolidarsi del nucleo di giovani italiani in cui il Milano ed il popolo rossoblu pongono grande fiducia in prospettiva futura.
by Carlo Sansilvestri



03 Jun 2010 - Conferma anche per Tomasello
Un altro fondamentale tassello nel mosaico del Milano 2010/2011: la società annuncia la conferma di Gianluca Tomasello, tornato a Milano per i play-offs della scorsa stagione, che anche l'anno prossimo porterà il suo prezioso contributo in termini di punti, visione di gioco ed esperienza ai colori rossoblu.
by Carlo Sansilvestri



Milanosiamonoi - il sito
TOP LINKS

 

 

 

 

 
 

Google