Archivio per la categoria Partite

Milano – Feltre 8-1 (3-0; 3-1; 2-0)

Mai in discussione l’esito di questo esordio casalingo in campionato davanti a circa 1500 spettatori: Milano avanti dopo soli 8 secondi con Lancsar, netta superiorità evidente da subito e primo periodo chiuso 3-0 (di Radin in powerplay e Borghi le altre due reti). Stessa dinamica nel secondo periodo, contrassegnato dalle reti di Piroso, Latin e Re (Pertoldi segna per il Feltre il temporaneo 5-1), oltre che da un fight in cui Re mette sotto Bertoncin. L’ultima frazione vede il buon esordio tra i pali di Riccardo Gianotti e le reti, nel finale, di Lancsar e Piroso, che fissano il punteggio sull’8-1.

Milano-Como 10-0 (6-0; 4-0; 0-0)

Goleada del Milano contro un Como privo di 4-5 tra i suoi giocatori di maggior rilievo e arrivato all’Agorà col roster tanto corto da necessitare l’inserimento tra i suoi ranghi di qualche giovane rossoblu: impossibile dunque trarre significative indicazioni da questo esordio stagionale.
L’assenza di qualsiasi reale valenza agonistica è evidente sin dai primi minuti, chiaramente indicativi del gap presente sul ghiaccio e sufficienti a scavare un netto solco nel punteggio.
Il primo gol stagionale è di Gianluca Tilaro, a cui seguono le reti di Malerba, Borghi, Lancsar e ancora due volte Borghi per chiudere 6-0 il primo drittel. Non cambia la solfa nel secondo periodo: Folini, Lo Russo, Pirelli e la quarta rete di Borghi chiudono lo score.
Terza frazione che è pura accademia: il Milano cala leggermente, il Como riesce a portare qualche sporadica minaccia nel terzo rossoblu ma Tesini è sempre attento e porta a casa lo shutout davanti ai 1600 spettatori dell’Agorà.

Milano-Asiago 2-5 (0-1; 2-3; 0-1)

lutz1

Gara quattro. Manca quella rabbia negli occhi. Di entrambe le squadre. È un segnale eloquente del fatto che per ragioni opposte entrambi i teams sentono odore di fine-serie. Ne nasce una partita equilibrata, col Milano che gradualmente si consolida nel terzo difensivo avversario e l’Asiago pericolosissimo in transizione. Occasioni su ambo i lati, ma senza arrembaggi, senza cattiveria. Tensione così così. Leggi >>

Gara 4: all’Agorà per riaprire la serie

image

Archiviata (sul ghiaccio) gara 3 con il successo dei giallorossi per 3-2 grazie al game winning gol di Enrico Miglioranzi nel terzo drittel, ma in attesa di omologazione da parte del giudice sportivo, che nella giornata odierna deve esprimersi sul ricorso del Milano per presunto errore tecnico, questa sera si torna in pista all’Agorà per gara 4. Ultima chance per la Curcio-Band di allungare una serie nella quale la maggior fisicità ed esperienza dei veneti ha avuto la meglio su un Milano volitivo, ma spesso ingenuo e che ha pagato a caro prezzo gli errori commessi. In casa rossoblu, Pat Curcio ha tutta la rosa a disposizione, ad eccezione di Gron e Latin, nei giallorossi assente Magnabosco infortunato e coach Parco attende la decisione del giudice sportivo per poter schierare o meno Kevin DeVergilio. Faceoff alle 20:30; arbitri dell’incontro Fabio Lottaroli e Luca Cassol, coadiuvati da Stefano Terragni e da Luca Zatta. Radiocronaca diretta su www.radioblabla.net a partire dalle 20:25.

 

Asiago-Milano 3-2 (0-1; 2-1; 1-0)

image

Un esodo biblico: si aprono le acque della Valdastico per il transito del maestoso popolo rossoblu, che sfocia e dilaga nell’Odegar, lo invade, lo sottomette, lo ammutolisce, lo domina. Ma in questo caso il mare – contrariamente a quello biblico – non si chiude sugli uomini del faraone dopo il transito del popolo;  il nostro, di Faraone, non lo si può fermare nè in quello nè in alcun altro modo: quando la presenza del divino comincia ad aleggiare in zona palazzo, si sente profumo di mito. Leggi >>

Gara 3: Tutti all’Odegar !!!

petrov 2

Crederci. Questo deve essere l’imperativo con il quale la truppa di Pat Curcio si accinge a disputare gara 3. I primi due episodi di questa serie hanno detto che l’Asiago è una squadra completa, con il trio Iori-Nigro-Borrelli autore di cinque delle nove reti dei veneti e allo stesso tempo capaci di ridurre notevolmente il potenziale offensivo di Fontanive-Caletti-Vallorani, andati a segno una sola volta nelle due partite disputate. Nei precedenti stagionali all’Odegar una sola vittoria dei rossoblu in Coppa Italia per 3-2, grazie al rigore decisivo di Sasha Petrov (nella foto di Elena Di Vincenzo). Nelle fila dei padroni di casa assenti DeVergilio squalificato e Magnabosco infortunato, mentre in casa rossoblu roster al completo, escluso i lungodegenti Gron e Latin. Faceoff alle 20:30; arbitri dell’incontro Glauco Colcuc e Leandro Soraperra, coadiuvati da Christian Camper e Alexander Waldthaler. Radiocronaca diretta su www.radioblabla.net a partire dalle 20:25.

Milano-Asiago 1-4 (1-0; 0-1; 0-3)

mad

Lo sceriffo ha vinto comunque: uno zigomo spaccato non ferma Chris Murray che non vuole assolutamente rinunciare a gara-2. Maschera protettiva, e giù in pista. Roba da Saima. L’approccio della squadra è in linea, e un primo drittel di marca nettamente rossoblu sembra un prontuario di tutto ciò che non ha funzionato martedì e che invece adesso gira alla grande: tanti dischi alla porta cercando rimbalzi e deviazioni nel traffico, buon controllo della zona neutra, buon powerplay che produce il gol di Lutz all’ 8’07″, buon pk che supera ogni difficoltà, inclusi due minuti quasi pieni in doppia inferiorità. Leggi >>

Gara 2: all’Agora’ arriva l’Asiago

image

Archiviata gara 1 con il netto e meritato successo dei padroni di casa per 5-2 grazie alle doppiette di Borrelli e Bentivoglio, è tutto pronto per il debutto della Curcio-band sul ghiaccio amico dell’Agorà. Nei precedenti stagionali disputati a Milano, 2 vittorie dei padroni di casa, entrambe con il punteggio di 2-1 e una dei veneti. In casa rossoblu, Pat Curcio deve rinunciare a Gron, Murray e Latin, mentre nelle fila dei giallorossi sicuri assenti Magnabosco infortunato e DeVergilio squalificato. Faceoff alle 20:30, arbitri dell’incontro Andrea Benvegnù e Michele Gastaldelli, coadiuvati da Mathias Cristeli e Federico Pace. Diretta integrale su www.radioblabla.net a partire dalle 20:25.