Archivio per la categoria Mercato

Alex Frei al Milano

H

E’ giovane, ma nella sua vita ha già dovuto affrontare sfide difficili, di quelle che o ti fermano, o ti forgiano attributi sovradimensionati. Lui ha scelto la seconda opzione. Classe ’93, buon fisico (185×88), attaccante di stecca sinistra, è uno dei migliori talenti italiani, già nel giro della nazionale dopo aver passato la trafila delle giovanili azzurre. Una vita (e tanti punti) nel Caldaro, poi nel 2012/13 l’occasione di vestire con continuità la maglia del Renon. Durante una partita a Brunico subisce un duro colpo alla testa, si ferma ma per poco perché deve giocare il Mondiale under 20 in Ucraina. Rientra, continua a giocare in campionato, ma qualcosa non va per il verso giusto. Leggi >>

Milano-Caldaro 9-1 (1-1;4-0;4-0) e… benvenuto Matt Waddell!

ele

Il punteggio potrebbe far pensare a una partita senza storia, ma in realtà la storia c’è stata eccome: fino a metà gara l’esito era tutt’altro che scontato, i fantasmi della sconfitta con l’Appiano aleggiavano numerosi e si aspettava con trepidazione che qualcosa facesse svoltare il tutto nella giusta direzione. Nel primo drittel, addirittura, il Caldaro aveva giocato meglio e tirato di più. Leggi >>

Da Rin confermato nello staff tecnico rossoblu

Milano_asiago_hockey_15_novembre_2012_elenadivincenzo-3p

Con una breve nota, il Milano ha comunicato la conferma di Massimo Da Rin nei quadri tecnici della società. Classe 60, il “Ciue” continuerà a sviluppare il settore giovanile rossoblu, dopo aver riportato il Milano nella massima serie con la vincente cavalcata della stagione 2011/2012.

(Foto Elena Di Vincenzo)

Ecco Aleksander Petrov, lo zar d’Italia.

petrov def

Gran colpo del Milano, che si assicura per la prossima stagione il centro estone Aleksander Petrov. Sposatosi con Miriam, lusernese, durante la sua permanenza a Torre Pellice, Petrov è dotato di cittadinanza italiana ed è in attesa del transfer card illimitato: giocherà quindi da italiano. Proprio le sue sei stagioni nel nostro campionato (dal 2005 al 2011, cinque con la Valpe ed una a Torino) lo rendono un giocatore ben noto alle nostre latitudini. Leggi >>

Matt Campanale, l’altro terzino.

campanale 10

Matt Campanale è il quarto straniero a disposizione di Pat Curcio. Terzino stay-at-home statunitense, classe ’88, 180 cm. per 91 kg., stecca sinistra, dopo l’immancabile quadriennio NCAA (anche lui, come Murray, con la University of New Hampshire) Campanale ha un esordio col botto nell’hockey pro: dopo poche partite coi Bridgeport Sound Tigers in AHL, viene scelto per ‘tappare’ un improvviso buco nella difesa dei New York Islanders, con cui i Tigers sono affiliati. Leggi >>

Tocca alla difesa: ecco Chris Murray.

murray 3

Arriva puntuale il primo difensore straniero del Milano. È lo statunitense Chris Murray, classe 1984, 189 cm. per 84 kg., stecca destra. Si forma in NCAA, in New Hampshire, poi vive una carriera piuttosto movimentata divisa abbastanza equamente tra AHL (114 partite, 4+15 punti, 204 pim) ed ECHL (157 gare, 6+47 punti, 394 pim). La sua esperienza nel continente nordamericano termina nel 2012 con un infortunio che richiede praticamente una stagione intera per il pieno recupero. Murray torna sul ghiaccio a fine 2013 in Europa, in EIHL, con la maglia dei Nottingham Panthers: ha un ottimo rendimento anche offensivamente, mettendo a referto 40 punti (8+32) in 39 gare, con 117 pim; con gli inglesi gioca anche in Continental (4 punti in 6 gare e un memorabile, vittorioso fight con Paul Zanette ad Asiago).  Leggi >>

Un centro tira l’altro: arriva Tyler Gron

gron def

Sorpresa: il secondo – e presumibilmente ultimo – straniero del futuro attacco rossoblu non è l’ala fisica che tutti si aspettavano, ma un altro centro. Vero che Vallorani può essere teoricamente impiegato anche come ala, ma questa scelta del Milano costringe a reinterpretare il lineup in via di consolidamento. Il nuovo arrivato è Tyler Gron, centro canadese classe ’89, stecca destra, 180 cm. X 88 kg., un background NCAA – come ormai pressoché qualunque straniero preso dal Milano – e un paio di stagioni nelle minors, tra CHL ed ECHL, con qualche apparizione in AHL. Leggi >>

Vallorani, la mente del Milano

vallorani def

Il primo ‘straniero’ del Milano 2014-15 ha un nome italianissimo che tradisce le sue origini. È infatti italo-canadese il neo rossoblu David Vallorani, nativo di Hamilton (Ontario), classe ’89, centro di stecca sinistra. Piuttosto leggero (173 cm x 82 kg), è tuttavia un concentrato di fosforo. La sua dote principale è infatti il playmaking: mani d’oro, visione di gioco superiore, capacità di gestione del powerplay. Leggi >>