Milano – Bolzano 3-3

Sabato 2 marzo 1991: Milano – Bolzano 3-3… Milano campione!!!

sciarpata

Sciarpata al Forum

Il sogno si avvera…

Milano e Bolzano si trovano al Forum di Assago davanti a qualcosa come 10.500 spettatori (record all’epoca per un evento sportivo indoor). Dopo una regular season dominata grazie a 30 vittorie su 36 incontri giocati il Milano deve rimettere tutto in discussione in un girone scudetto giocato dalle prime sei di stagione regolare che vede partire i rossoblu di Vairo con soli 5 punti e le altre a partire dal Bolzano con un punto a scalare. Dopo nove tiratissimi incontri il Saima si trova avanti di due punti proprio sui biancorossi altoatesini e deve ospitarli in quello che diventa uno spareggio scudetto: una vittoria di Orlando e compagni rimanderebbe l’assegnazione del tricolore ad uno spareggio da giocarsi ad Asiago, qualsiasi altro risultato darebbe lo scudetto ai rossoblu. Davanti al proprio splendido pubblico si svolge la partita più importante della storia dell’hockey italiano. Il Bolzano parte a razzo e al termine del primo periodo è sorprendentemente avanti di due reti grazie a Turnbull e Crepaz. Il Milano appare contratto e il portiere biancorosso, Rosati, para anche i respiri dei tifosi.  In questo senso appare liberatoria la marcatura di Lavallee (audio del gol) realizzata poco oltre la metà del secondo periodo. Il canadese avvia l’azione, coglie il palo della porta bolzanina ma insiste e con un tiro forte e preciso mette a segno il primo goal del Milano in situazione di power play. Sulle ali dell’entusiasmo e anche grazie alla spinta del pubblico il Saima si riversa nel terzo bolzanino con maggior forza e dopo un contropiede non finalizzato dal bolzanino Orlando ecco che Bragnalo (audio del gol) realizza in mischia il goal del pareggio. L’”astronave” Forum “esplode” in un urlo liberatorio: l’Armata Piranesi sugli spalti detta i tempi del tifo mentre il periodo si conclude in parità. Il Bolzano si riorganizza durante l’intervallo e Pavlu gela il pubblico al 50’33” in una delle rare proiezioni offensive dei biancorossi. Il forcing del Milano si fa più pressante, il Bolzano è chiuso nel proprio terzo e raramente riesce a uscirne grazie alle giocate dei suoi campioni.

assistberaldo

Ma al 55’45” le barricate del Bolzano cedono. Beraldo lavora un disco sulla destra, supera Oberrauch, serve il puck in mezzo dove accorrono Bragnalo e Bacher.

bragnalo

Il “nonno” rossoblu in tuffo realizza e sullo slancio travolge Rosati e la gabbia: ma il disco è già entrato e Savaris assegna il goal (audio del gol). Mancano poco più di quattro minuti ma solo a dieci secondi dalla fine parte il countdown finale che assegnerà lo scudetto al Saima: il Bolzano non perde, il Milano trionfa e lo scudetto (audio fasi finali) torna nel capoluogo lombardo dopo 31 anni.

TABELLINO

Milano-Bolzano 3-3

(0-2,2-0,1-1)

Sequenza reti:

05’52” Turnbull (B), 18’19” Crepaz (B), 37’40” Lavallee (M), 38’38” Bragnalo(M), 50’33” Pavlu (B), 55’45” Bragnalo (M)

Articolo de “Il Giorno” del 3/3/1991

Pages: 1 2