MSN MVP

ALBO D’ORO:

2006/2007: ARMIN HELFER

Il vincitore della prima edizione del “Premio MSN MVP”, conseguito in base ai voti degli utenti del forum, è Armin Helfer.
In classifica ha totalizzato 16 punti come Chitarroni, ma avendo ottenuto nel corso dell’anno un numero di preferenze maggiori (224 contro 213), è lui il vincitore.
Decisiva per Helfer la parte centrale della stagione: a suon di gol e di prestazioni all’altezza del suo potenziale, ha fatto man bassa di voti giungendo primo anche in due classifiche di giornata.
La rincorsa alla vetta del capitano rossoblu, penalizzato anche da un infortunio che lo ha tenuto lontano dal ghiaccio per circa un mese, gli è servita per giungere sul podio insieme a Savoia premiato dal suo costante nel rendimento in tutto l’anno in attacco o in difesa senza troppe questioni.

2007/2008: SHAY STEPHENSON

Una delegazione di Milanosiamonoi.com ha consegnato stamane a Shay Stephenson la targa celebrativa del premio “MSN MVP”, basato sui voti degli utenti del forum nell’arco della regular season. E’ stata l’occasione per fare due chiacchere con il gigante di Outlook, successore di Armin Helfer nell’albo d’oro del nostro riconoscimento.

Come va la spalla Shay? “Si tira avanti, tempo per riposare ce n’è…in estate!”. Un ottimo inizio di serie contro il Bolzano, il tuo giudizio sul match: “Eravamo tutti pronti e carichi dopo la vittoria di martedì. C’era un ottimo spirito in spogliatoio e si è visto in pista. Giocare col fattore casalingo è un vantaggio da sfruttare specialmente in gara 1, tutte e tre le linee hanno fatto il loro dovere, Szuper ha giocato molto bene”. Pensi che quello di ieri fosse il vero Bolzano o ti aspetti una squadra diversa in gara 2? “Penso che tutte le squadre giochino un pò diversamente sul proprio ghiaccio, bisognerà anche vedere che tipo di partita verrà fuori sul piano dell’arbitraggio. Ieri ci sono state tante interruzioni e parecchi power play, spero che domani si lasci più correre e si riesca a giocare più velocemente”.
Nervi tesi nel finale e qualche contrasto duro soprattutto nei tuoi confronti: “Sì, sono stato duramente caricato da dietro e ho preso una botta in faccia, cose che succedono nei playoff e potrebbero succedere ancora. Di certo io non mi tirerò indietro”

 2008/2009 PAOLO DELLA BELLA

Alla fine della stagione regolare il vincitore della terza edizione del premio MSN-MVPe successore nell’ordine di Armin Helfer, vincitore della prima edizione e di Shay Stephenson vincitore della scorsa edizione, è il nostro portierone Paolo Della Bella. In una stagione iniziata per scommessa e proseguita con l’entusiasmo di chi non ha nulla da perdere, uno dei punti saldi della neonata squadra dell’Hockey Milano Rossoblu era il portiere Paolo Della Bella, rimasto a Milano anche dopo le vicissitudini estive. Tutti i tifosi si aspettavano tanto da lui, ben conoscendone il valore. Paolo ha risposto alla grande parando 838 tiri scagliati verso di lui su un totale di 925. Ha disputato delle partite praticamente perfette, alternate da qualche inevitabile partita negativa. La stagione regolare appena conclusa lo ha visto protagonista con una percentuale del 90,6% dei tiri respinti e 10 minuti di penalità.

2009/2010 PAOLO DELLA BELLA

 Per la seconda stagione il premio MSN-MVP viene conquistato dal nostro portierone Paolo Della Bella, autentico baluardo della gabbia rossoblu. Protagonista anche questa stagione di partite assolutamente eccezionali che gli sono valse il premio come MVP della stagione del Milano Rossoblu. Della Bella si è aggiudicato per ben sette volte la classifica di giornata; in questa speciale classifica alle spalle del goalie italo-svizzero si sono piazzati Caletti, Kilgour, Betti e Delfino con tre vittorie ciascuno e De Frenza con una vittoria. Nella classifica generale Della Bella ha ottenuto 39 punti, sul podio insieme a lui ci sono Edoardo “Edo” Caletti con 25 punti e Andrea Delfino con 22 punti. La classifica prosegue con Ben Kilgour a quota 21 punti, Federico Betti 19 punti, Mitja Sotlar e Francesco De Frenza 9 punti, Peter Wunderer e Gunnar Braito 6 punti, Tommaso Migliore 4 punti, Vladislav Vodolazkis 3 punti e Mattia Mai con un punto. Un grazie a tutti voi che avete votato per tutta la stagione e grazie a tutto lo staff di Milanosiamonoi.com. Ci vediamo al palazzo per i playoff.

2010/2011 EDOARDO CALETTI

 Dopo due stagioni di “dominio” da parte di Paolo Della Bella, quest’anno ad aggiudicarsi il Premio MSN-MVP, dedicato alla memoria dei nostri indimenticati amici Andrea e Marino, è stato un attaccante e più precisamente Edoardo “Edo” Caletti, primo giocatore milanese DOC ad aggiudicarsi il premio. Dopo aver vissuto la sua forse peggior stagione, per sua stessa ammissione, lo scorso anno, quest’anno finalmente il numero 15 milanese ha dimostrato tutto il suo talento arrivando a fine stagione con un bottino personale di 51 punti, frutto di 13 goal e ben 38 assist. La regular season appena terminata ha visto un notevole equilibrio per quanto riguarda il numero dei giocatori andati a punti nella nostra speciale classifica; in sedici partite casalinghe sono stati ben otto i giocatori ad aggiudicarsi almeno una volta la classifica di giornata. Caletti si è aggiudicato il premio per la stagione 2010-2011 con 27 punti al termine della regular season, frutto di ben tre vittorie parziali e quattro piazze d’onore. Alle sue spalle si è piazzato Tommaso Migliore, a dimostrazione della crescita avvenuta in questa stagione dei “giovani promettenti” di Milano, per lui sono stati 23 i punti ottenuti in classifica generale. Terzo gradino del podio per il vincitore delle ultime due edizioni del Premio MSN-MVP, il portiere Paolo Della Bella, protagonista di una stagione altalenante ma che nonostante tutto gli ha permesso di essere il secondo miglior portiere della regular season nella percentuale di parate alle spalle del portiere della nazionale Tragust e a pari merito con il portiere del Gardena Grossgasteiger. L’estremo difensore milanese ha ottenuto 20 punti n classifica. La classifica finale della stagione regolare prosegue con il quarto posto di Matt Dias con 14 punti, Daniel Peruzzo con 13 punti, Peter Wunderer a quota 12 punti, Manuel Lo Presti con 11 punti, Perry Johnson 9 punti, Andrea Delfino 8 punti, Nicolò Latin e Kyle Hood 6 punti, Mirko Migliavacca e Martin Ondrej a quattro punti ed infine Michael Mazzacane con un punto. A questo punto vi diamo appuntamento al palazzo del ghiaccio per vivere tutti insieme i playoff, con la speranza di rivivere le emozioni positive che hanno caratterizzato buona parte della regular season. Il Premio MSN-MVP vi dà invece appuntamento alla prossima stagione.

2011/2012 PETER KLOUDA

Peter Klouda da Poprad, è questo il nome del vincitore del Premio MSN MVP “Memorial Andrea e Marino” per la stagione 2011-2012. La lunga cavalcata iniziata il 30 settembre e terminata da poco ha visto il gigante slovacco prevalere sui compagni di squadra grazie soprattutto ad una seconda parte di regular season giocata finalmente su livelli più consoni al curriculum del centro con il numero 33 giunto a Milano in estate. Giunto a Milano con alle spalle quasi ottocento apparizioni nel maggior campionato slovacco, Peter ha dimostrato tutto il suo valore, soprattutto nei panni dell’assist-man, soprattutto nella seconda parte della stagione. Per lui sono state ben 8 le vittorie parziali nelle votazioni, unite a tre apparizioni sul podio, numeri che hanno sancito la vittoria finale con 11 punti totali. Alle sue spalle in classifica si sono piazzati Ryan “Fearless” Constant e Pasquale Terrazzano distanziati di quattro punti. Infine la medaglia di bronzo è andata ad Andreas Lutz e Luca Ansoldi che hanno ottenuto sei punti totali. La classifica finale è completata da Wunderer e Migliavacca con 5 punti, Della Bella e Lo Presti 4 punti, Migliore 3 punti, Pikkarainen 2 punti ed infine Betti, Peruzzo, Mai, Caletti con un punto.

 

2012/2013 ANDREW RAYCROFT e MANUEL LO PRESTI

La classifica (in fondo a queste righe), oltre al primato del grande goalie Andrew Raycroft, mette in evidenza il secondo posto ottenuto da Manuel Lo Presti con un solo punto di distacco.
Noi della redazione di MSN riteniamo che questa circostanza, oltre a identificare il “Leone” rossoblu come italiano (e giocatore di movimento) più votato, sia simbolo e chiara testimonianza delle aspirazioni dei tifosi milanesi: dimostrare a gran voce – in una stagione particolare come questa – il proprio generale apprezzamento e la propria gratitudine verso i giocatori appartenenti alla razza guerriera, giocatori che lottano sempre dal primo all’ultimo minuto, che fanno lavoro sporco , che non si sono mai visti vagare per la pista con sufficienza o con atteggiamento dimesso, giocatori con l’espressione combattiva anche durante il warmup, giocatori che non considerano mai una vittoria o una sconfitta sufficientemente acquisite da calare la propria intensità, nemmeno di una quantità infinitesimale.
Giocatori che nel Milano sono da sempre vitali, e di cui Lo Presti è senza dubbio uno dei simboli (non l’unico, fortunatamente).
Riteniamo importantissimo che simili riflessioni non siano limitate a queste righe per poi svanire nel calderone di una stagione finora difficile, ma che rimangano permanentemente incise nell’Albo d’Oro di questo trofeo come simbolo, memoria e monito di cosa significa per il popolo rossoblu il tipo di giocatore che onora la maglia sempre, nel bene e nel male.
Crediamo quindi di rappresentare la volontà di tutti coloro che hanno partecipato alle votazioni lungo la stagione, oltre che di cogliere il senso più profondo della classifica 2012/13 e di premiare meriti realmente acquisiti, assegnando, quest’anno un doppio premio.
Ci congratuliamo quindi con Andrew “Razor” Raycroft e con Manuel “Leone” Lo Presti per la vittoria nel trofeo MSN-MVP “Memorial Andrea e Marino” 2012-13.

2013/2014: NICOLA FONTANIVE

Il premio MSN-MVP “Memorial Andrea e Marino” stagione 2013-2014 E’ stato vinto da Nicola Fontanive. Il numero 87 proveniente dall’ Alleghe ha vinto la classifica finale con ben 15 punti, aggiudicandosi la vittoria grazie ad una stagione costantemente tra i primi tre migliori giocatori. La vittoria del Duca ha confermato il suo valore in pista, un giocatore che non si risparmia mai, sempre pronto a sacrificarsi per il bene della squadra. I numeri della sua prima stagione con la maglia rossoblu parlano chiaro: secondo miglior realizzatore alle spalle di Estoclet, terzo nella classifica degli assist, secondo nella classifica goal+assist e primo nella classifica del plus/minus con un significativo +10. La speranza di tutti i tifosi rossoblu è quella di poter applaudire di nuovo il Duca nella prossima stagione.

2014/2014: ALEX CAFFI

Si è conclusa a gara 4 delle semifinale la splendida stagione della Curcio-Band. Una stagione nata con tanti dubbi e tante scommesse, prima delle quali il “condottiero” del pancone Rossoblu, quel Pat Curcio arrivato all’Agorà con la nomea dell’ex-diavoletto, ma che con il passare delle partite ha convinto anche i più scettici grazie al suo gioco tutta grinta e velocità che tanto piace ai tifosi milanesi. Con la fine della stagione arriva anche la fine del “Premio MSN-MVP Memorial Andrea e Marino. Vero trionfatore della classifica generale e quindi vincitore del titolo di MVP stagionale, secondo gli utenti del forum, è stato Alex Caffi, la seconda scommessa della dirigenza rossoblu per questa stagione. Che dire, Alex alla sua stagione di esordio nella massima serie italiana ha dimostrato di avere delle doti tecniche notevoli nonostante la sua giovane età, il tutto condito da quella sana “pazzia” classica dei portieri. I numeri della sua stagione sono di tutto rispetto, conclude la regular season con il 92,8% di parate, 102 goal subiti e 4 shut-out.

Testi a cura di Mario Baracchi, Giorgio Prando, Carlo Sansilvestri e Stefano Bertoldi

msn mvp