Campionato 1993-94

Sportivi Ghiaccio Milano

Sportivi Ghiaccio Milano 1993-94

1993-95 Presidente: Massimo Moretti
Stadio: Palacandy, Milano
Fondata nel: 1993
Allenatore: Kim Gellert
Sponsor: Saima
Campionato: 5° posto
Alpenliga: 8° posto
1993-95

Portieri
Michael Zanier #35, Gabriele Villa #1, Pietro Cotini #30
Difensori
George Comploi #20, Kristian Comploj #18, Phil De Gaetano #3,
Aldo Iaquinta #77, Chris Bartolone #24, Pavel Velijanine #4
Attaccanti
Robert Ginnetti #15, Tony Fiore #14, Jury Richlofv #19, Igor Boriskov #16,
Sylvain Naud #25, Eric Bellerose #9, Carmine Vani #22, Marco Favalli #10,
Rico Rossi #12, Andrea Mosele #31, Massimo Pennisi #21, Matteo Sala #11,
Giulio Soia #17

Bob Ginnetti #15

Bob Ginnetti #15

Tony Fiore #14

Tony Fiore #14

Mike Zanier #35

Mike Zanier #35

 

La partita revival aveve posto le basi per la rinascita dell’hockey targato Saima.
Moretti e Di Canossa decisero di puntare su Kim Gellert come allenatore (anzichè il russo Anisin) affiancato da Constant Priondolo e Ico Migliore. Per quanto riguarda i giocatori la dirigenza fece tornare gli ex liberi da contratto (Zanier, Fiore, Rossi e Favalli), diede la possibilità di vestire la casacca rossoblu a giovani già opzionati ai tempi della vecchia società (Bartolone, Iaquinta, Pennisi, Sala e Cotini), acquistarono alcuni italo con esperienze in Italia (De Gaetano, Vani e Ginnetti), alcuni giocatori russi (Velijanine, Boriskov e Richlofv), alcuni giocatori canadesi (Bellerose e Naud) e presero in prestito i rimanenti giocatori (Villa, Comploi, Comploy, Soia e Mosele): il tutto contenendo le spese in circa un miliardo e mezzo.
Fin da settembre la squadra dimostrò cuore e grinta, elementi indispensabili considerando la panchina corta. Sorpresa destarono, in Alpenliga, i pareggi casalinghi con il Bolzano ed il Milan (Devils) berlusconiano. Come al solito il pubblico era decisivo nelle partite all’Agorà, nuova casa del Milano.
Dopo una buona Alpenliga, terminata al quarto posto tra le italiane, il campionato cominciò con il derby lombardo Milano-Varese. Questa partita viene ricordata per una grande rissa in cui il secondo portiere giallonero A. Gorini assalì Zanier: penalità partita per entrambi e vittoria del Varese che stava perdendo.
Il campionato continuò con i soliti alti e bassi, mostrando un Ginnetti in stato di grazia, e facendoci rivivere un derby milanese in un Forum colorato di rossoblu. Il quarto posto finale nella stagione regolare era più che meritato e proiettava la squadra verso un derby di semifinale con il Milan. Ma il Milano, logoro per la lunga stagione, non riuscì a superare nei quarti il Courmaosta.
Niente drammi: l’hockey rossoblu era tornato!!!