Archivio febbraio, 2018

Scatto d’orgoglio rossoblu, il Milano supera il Merano capolista ai tiri di rigore: 5-4.

2018.02.24 M Mer 5-4

Partita che non ti aspetti. Rossoblu sul velluto per diciassette minuti e inaspettato tre a zero edificato dalla doppietta di Perna e dal gol di Terzago. Micidiale contropiede di Cainelli per accorciare le distanze e infondere fiducia a un Merano sorpreso e smarrrito, in special modo nei minuti giocati in superiorità numerica con Re e Radin in panca puniti.
Ventitre secondi del periodo centrale e rossoblu subito a patire: carica scorretta di Schina, uomo in meno e Lorenz Daccordo che porta a due le reti bianconere: sono trascorsi appena cinquantasette secondi. Leggi >>

Il Milano cede all’Eppan e scivola al terzo posto: i pirati conquistano l’Agorà ai rigori.

2018.02.23 M-E 2-3

A una settimana di distanza dalla sconfitta subita nella finale di Coppa Italia l’Eppan si è preso la sua rivincita; ha sconfitto il Milano, lo ha distanziato in classifica e ha messo fine all’imbattibilità casalinga dei rossoblu, che in campionato durava da trentadue partite. Il filotto rossoblu era cominciato alla terza giornata della regular season 2016/17, dopo la sconfitta interna subita nella prima giornata contro il Caldaro, con risultato e modalità identici a quelli di questa sera: 2-3 dopo i tiri di rigore. Coincidenza vuole che anche l’avversario della prima e dell’ultima partita della striscia positiva sia lo stesso: il Pergine. Leggi >>

Milano sconfitto ai rigori a Caldaro e il primo posto si allontana.

2016.09.21 M Chia 12-3 - Copia

Riconquistata la Coppa Italia il Milano si rituffa nel campionato e approda a Caldaro per continuare l’inseguimento alla prima posizione. Sono assenti Fadani e Pirelli, mentre i lucci devono fare a meno di due attaccanti: Stricker e Tomasini. I rossoblu mettono a profitto la prima superiorità numerica e passano in vantaggio grazie ad Andrea Schina. Il Caldaro non fa una piega e passa al contrattacco, ma non riesce a emulare gli avversari quando si ritrova con l’uomo in più: Colombo in panca puniti per bastone alto. Leggi >>

La Coppa Italia rimane a Milano: Eppan sconfitto 7-3.

20180216 M-E Re coppa

Milano subito a passo di carica e buona occasione fallita da Vanetti e Perna in due contro uno. Alla prima superiorità numerica è uno a zero; per tre volte Andreas Radin fionda dalla blu e nell’ultima conclusione il bastone di Vanetti tocca il disco quanto basta per sorprendere Peiti. I rossoblu insistono, Perna lancia Marcello Borghi, ma nell’uno contro zero ha la meglio Peiti. Leggi >>

Milano-Pergine 7-0 e giovedì finale di Coppa Italia a Milano.

2018.02.10 M-Pgn 7-0 a

Milano e Pergine al terzo scontro in dieci giorni, dopo la semifinale di Coppa Italia ci si rituffa nel campionato e per i rossoblu è tre su tre. Il 7-0 di questa sera si aggiunge al doppio 4-0 che ha garantito a capitan Re e compagnia l’accesso alla finale, che si giocherà giovedì 15 febbraio a Milano contro l’Eppan. Il Pergine nelle tre partite non è riuscito a segnare nemmeno una rete, mentre ne deve contare ben quindici al passivo, se ci mettiamo anche la disfatta interna con il Merano (1-9) è evidente che per le linci è come se si fosse improvvisamente spenta la luce che le aveva guidate nella prima parte del Master Round. Leggi >>

Coppa Italia: Il Milano vince anche a Pergine ed è in finale.

20170925 blu cc

Nella gara di ritorno di Coppa Italia il Milano vince a Pergine e conquista la finale, dove se la vadrà con l’Eppan uscito sconfitto di misura a Cavalese. Rispetto all’ultima partita di campionato i rossoblu hanno potuto schierare Raimondi e riaccolto dopo l’operazione al menisco Andreas Radin, insieme a loro nuovamente sul ponte di comando anche coach Massimo Da Rin, che domenica si era dovuto arrendere all’influenza.
Il Milano ha dominato e spento le speranze di rimonta biancorosse già nel primo tempo, chiuso in vantaggio di una rete (Raimondi) e con Terzago che falliva un rigore. Leggi >>

Prima di ritorno del Master Round: il Fiemme beffa il Milano nel supplementare.

2016.09.21 M Chia 12-3 - Copia

Milano a Cavalese per la penultima trasferta della seconda fase con l’attacco spuntato, pesano le assenze di Raimondi e dell’infortunato Pirelli, per eventuali cambi sia davanti che dietro c’è Belloni.
Il Fiemme è l’unica squadra del Master Round a non avere mai vinto, due le gare giocate in casa dai gialloneri, sconfitta con l’Eppan (2-4) e altra sconfitta con il Merano (3-4), ma solo dopo i tiri di rigore.
Nei sette precedenti in serie B, sul loro ghiaccio i lupi sono in vantaggio per quattro a due e in un caso è finita pari. Leggi >>

Semifinale di andata di Coppa Italia: Milano-Pergine 4-0.

2018.02.01 Tura Pergine porta

I rossoblu tornano all’Agorà per la semifinale di andata di Coppa Italia, lo fanno dopo le due sconfitte consecutive incassate dall’Eppan e dal Merano, che al giro di boa del Master Round hanno effettuato il sorpasso, anche se Max Ansoldi e aquile bianconere sono davanti solo grazie allo scontro diretto. A contendere l’accesso alla finale di Coppa (della quale il Milano è detentore) spunta il Pergine, che dopo il compassato inizio di campionato ha accellerato il passo, occupa saldamente la quarta posizione in classifica e nel Master Round ha persino totalizzato un punto in più dei milanesi: nove per le linci, otto per i rossoblu. Coach Fabio Armani punta in alto e per il finale di stagione ha dapprima tesserato e piantato davanti alla gabbia biancorossa Thomas Commisso, quindi ha rinforzato il reparto offensivo con l’innesto del ventenne slovacco Jozef Foltin, cresciuto nell’HC Martin e in possesso dei requisiti per disputare il torneo cadetto avendo militato nel settore giovanile dell’Asiago, formazione per la quale nel corso dell’attuale regular season di Alpshockeyleague ha sommato ventisette presenze (due reti e un assist). Leggi >>