Archivio marzo, 2014

Franco Viale

viale

Se ne è andato il grande Franco Viale, leggendario goalie, assoluto protagonista nella storia dell’hockey milanese e italiano. Arrivato a Milano nel 1965 ha legato il suo nome a quello dei Diavoli, vestendone la casacca, quasi ininterrottamente, fino al 1979.
La redazione di MSN esprime le proprie condoglianze alla famiglia.

Radio MSN 73° episodio

radioMSN

Stasera ore 22 … Marco Liberatore, coach del Pergine e della nazionale femminile, commenteremo l’epilogo del campionato serie B e gli imminenti campionati del mondo femminili di Asiago e ci faremo raccontare la stagione appena conclusa dai tifosi: primo ospite, Uberto Sfondrini di Biagrass Rossoblu.   www.radioblablanetwork.net   … Stay Tuned!!!

Radio MSN 72°puntata

radioMSN

L’analisi della stagione …. con Diego Frigeri e Carlo Sansilvestri. Un altro campione rossoblu appende i pattini al chiodo: Paolo Della Bella ci racconta come è maturata questa decisione. Stasera ore 22 …. www.radioblablanetwork.net  ….  Stay tuned!!!

Vipiteno-Milano 5-2 (1-1; 2-0; 2-1)

_DSC1067bw

Impressionante: il colossale muro rossoblu che umilia un palazzo semivuoto è immagine di un movimento che sorprende a oltranza. Impressionante davvero, ci saranno più di 200 persone. Tensione alta, momento topico della stagione. Lineup invariati. Brutto inizio del Milano, che sembra patire la miscela psicologica del momento. Ormai i nostri li conosciamo: quando si comincia così, i rischi sono elevatissimi. Il – puntuale – gol di Wieser arriva tutto sommato per un episodio (nasce da un ingaggio nel nostro terzo concesso perché Estoclet aveva il laccio del casco slacciato), ma onestamente era in qualche modo nell’aria. Troppo “molle” l’avvio rossoblu. Tuttavia, lo svantaggio stasera sveglia subito il Milano che reagisce bene, trascinato da un DiDiomete leader assoluto. Proprio Deeds – non è un caso – si trova al posto giusto nel momento giusto: tiro di Re, rimbalzo lasciato da Myllykoski e gol di Devin. Fondamentale, perché sono passati solo 4 minuti dalla rete dei padroni di casa: la partita è riequilibrata prima che lo svantaggio possa assumere un peso psicologico rilevante. Leggi >>

Gara 4: tutti a Vipiteno !

_DSC0091

La rabbia, la determinazione e un immenso DiDiomete hanno permesso alla truppa rossoblu di spazzare via il Vipiteno in gara 3 con un eloquente 4-0 e riaprire la serie. Stasera a Vipiteno gara 4 e il leitmotiv della serie rimane il medesimo: a determinare il risultato sono il goalie e l’efficacia degli special-teams, come dimostrato anche in gara 3 nella quale, per la prima volta nella serie,  Dainton ha parato meglio di Myllykosky e i rossoblu hanno avuto percentuali migliori dei Broncos sia in powerplay che in penalty killing. In casa rossoblu sicuro assente Caletti, mentre coach Kammarer deve valutare le condizioni di Ludvik. Faceoff alle 19:30. Arbitri del match Glauco Colcuc e Alex Lazzeri, coadiuvati da Cristiano Biacoli e Luca Zatta. Dretta integrale su  www.radioblablanetwork.net a partire dalle 19:25.

Milano-Vipiteno 4-0 (0-0; 2-0; 2-0)

foto (23)

Lo si capiva da quei pochi minuti insolitamente spesi dal grande, nobile Duca seduto sui gradoni dell’Agorà, solo a fissare il ghiaccio, dopo la corsetta di riscaldamento e prima di andare negli spogliatoi per la vestizione. Lo si intuiva dal fatto che Edo Caletti, operato ieri per la frattura alla caviglia, stasera fosse già lì vicino ai suoi compagni. Poi è cominciata la partita. È diventata una certezza durante il primo penalty killing, vedendo Lo Presti liberare due volte consecutive tuffandosi per intercettare il disco, oppure notando Di Diomete intervenire come una molla appena un compagno fosse da ‘proteggere’. Cariche portate a termine, concentrazione, tensione, fisicità. Leggi >>

Gara 3: una vittoria per allungare la serie

_DSC0250

Gara 3 al via e Milano con le spalle al muro: in caso di sconfitta, stagione finita. In gara 2 di Martedì scorso alla DiscoArena di Vipiteno ancora decisivi gli “special- teams”: i padroni di casa hanno realizzato due gol sui cinque powerplay a disposizione (44,44%  nella serie) mentre i rossoblu si sono fermati ad un pessimo 1/8 (6,66% nella serie). Numeri eloquenti, che aggiunti alla percentuale di parate dei portieri ( Myllykosky 96,4%,  Dainton 86,7%),  spiegano il doppio vantaggio dei Broncos nella serie. Coach Insam deve rinunciare a Caletti, uscito anzitempo nella gara di Martedì, riportando la frattura del malleolo, stagione finita per il “goldenboy” rossoblu ( nell’immagine di Igor Fantin, il suo gol in gara 2). In casa Broncos, in dubbio Ludvik.  Faceoff alle 20:30.Arbitri del match Andrea Moschen e Luca Cassol, assistiti da Simone Lega e Stefano Terragni. Diretta integrale su www.radioblablanetwork.net a partire dalle 20:25.

Noi siamo così

Milano Vipiteno  po

E’ vero: siamo nel guano fino al collo.
Tuttavia, ancora due parole sul “novantesimo” festeggiato l’altra sera.
Ovvero, l’anniversario non di una società – è noto che tra l’HCM del ’24 e il Milano di oggi non c’è continuità giuridica – ma di uno spirito.
Il che, conta molto di più. Leggi >>