Archivio febbraio, 2014

Fassa-Milano 2-5 (1-2; 1-0; 0-3)

Ranallo-in-action-650

La partita di Alba di Canazei giunge nel mezzo di una serie di durissimi impegni contro i top teams in lotta serrata per le posizioni di vertice: la classifica  per il Milano, invece, è già scritta, ma è comunque importante vincere stasera per mostrare una reazione alla doppia cinquina presa tra sabato e martedì e per cominciare a lavorare sulla ‘modalità playoff’. Fassa in emergenza tra i pali: Scola (classe’95) difende la gabbia, poiché  sia Tillanen che Vallini sono infortunati. Milano senza Di Diomete, Migliore, Guerra e Latin: Caletti sale nel secondo blocco con Schell e Ranallo,  Borghi e Gherardi girano in terza. Leggi >>

Milano on the road: destinazione Val di Fassa

Fassa-Milano 001

Quarantesima giornata di campionato al via e truppa rossoblu impegnata sull’ostico ghiaccio del Gianmario Scola di Alba di Canazei. Nei precedenti stagionali tra Fassa e Milano, quattro vittorie dei rossoblu, due interne e due esterne, ed una dei ladini all’Agorà lo scorso 28 Dicembre. In casa rossoblu, coach Insam deve fare a meno degl ‘infortunati Migliore e Latin, mentre Uinter Guerra sconta la terza ed ultima giornata di squalifica. Erwin Kostner, coach dei trentini, ha tutto il roster a disposizione  con  il giovane Scola a difesa della gabbia. Face-off alle 20:30. Arbitri dell’incontro Andrea Benvegnù e Andrea Moschen, assistiti da Mathias e Christian Cristeli. Diretta integrale su www.radioblablanetwork.net a partire dalle 20:25.

Milano-Asiago 1-5 (0-0; 1-3; 0-2)

loru

Un Milano-Asiago che nel calendario non c’era, ma che arriva così, come extra, e ruba subito tanti significati. Il primo in sequenza logica è il monumento all’insensatezza del regolamento che obbliga alla ripetizione integrale di una partita sospesa sull’1-4 a fine secondo drittel a causa della rottura di un vetro delle balaustre, risultato insostituibile. Una ripetizione – va detto – non cercata da alcuna delle parti in causa ma imposta a entrambe le squadre da regole assolutamente bisognose di essere riviste. Il principale significato secondo criteri di pura importanza è però un altro: stasera starting goalie è  Paolo Della Bella. Si dice che a meno di evoluzioni impreviste questa possa essere l’ultima volta per il portierone rossoblu, l’ultima partita di una lunga carriera di livello internazionale con picchi in Canada, Russia, Svizzera, poi radicatasi a Milano da ormai quasi un decennio. Intanto, grazie. Poi, se sarà o meno l’ultima, Paolino, non lo decidi tu ma il destino:  vedremo. Leggi >>

Si recupera Milano – Asiago

IMG_8038

Archiviata la sconfitta di sabato contro il Val Pusteria, si torna in pista per il recupero della 29° Giornata. All’Agorà ritorna l’Asiago per rigiocare la gara sospesa dello scorso 16 Gennaio a causa dell’impossibilità della struttura milanese di sostituire un vetro rotto durante la gara. Nei quattro precedenti stagionali, veneti sempre vincenti nei confronti dei rossoblu, di cui una all’overtime. In casa rossoblu, Insam deve rinunciare ai Migliore e Latin infortunati e allo squalificato Guerra. Gli ospiti si presentano a Milano con le sicure assenze di Marchetti e Paul Zanette, John Parco deve valutare le condizioni di Rigoni e Bentivoglio. Face-off alle 20:30. Arbitri dell’incontro Daniel Gamper e Nadir Ceschini, assistiti da Stefano Marchetti e Pier Lorenzo Chiodo.  Diretta integrale su www.radioblablanetwork.net a partire dalle 20:25.

 

Radio MSN … puntata n°69

radioMSN

Superati gli acciacchi stagionali, torniamo in onda, Max Ansoldi e Thomas Laconi i nostri ospiti. Stasera ore 22.

www.radioblablanetwork.net …  Stay tuned !!!!

Milano-Valpusteria 0-5 (0-2; 0-3; 0-0)

brun

Milano senza Migliore, Caletti (discata) e Guerra ( squalifica), c’è spazio per Gherardi in terza linea. Valpusteria senza Scandella ed Erlacher. Ebbene si, per la prima volta DiDiomete e McCauley incrociano le stecche, ma tra loro non ci saranno scintille. Buona partenza dei Lupi che dopo un paio di minuti di pressione passano con una deviazione di McLeod su tiro di McCauley. Nella circostanza, McLeod è lasciato solo e la reattività di Dainton non è proprio fenomenale: ancora non lo si può sapere, poiché partenze così non sono rare, ma si tratta dei prodromi di una serata assolutamente “no”. La difesa rossoblu appare da subito poco dinamica, disordinata, corre altri rischi: forse manca qualcosa a livello di concentrazione, di tensione, di “fame”. Leggi >>

39°giornata: all’Agorà arriva il Val Pusteria

2

Conquistata matematicamente la sesta posizione con la seconda vittoria stagionale di giovedì sera alla DiscoArena di Vipiteno, si torna in pista e all’Agorà arriva il Val Pusteria a caccia di punti per conseguire quel secondo posto che gli garantirebbe il fattore-campo nei primo turno dei playoff. Nei precedenti in terra lombarda, gialloneri sempre vincenti: 7-5 il finale nel primo match del 7 Novembre 2013, mentre nel secondo del 3 Gennaio 2014, Helfer e compagni si sono imposti 4-2.  In casa rossoblu, assente Uinter Guerra a causa dell’assurda penalità partita decisa da Pichler a Vipiteno che ha valutato a modo suo un normalissimo ‘colpo di bastone’, insieme a Migliore e Latin infortunati. In dubbio Caletti. Gli ospiti, reduci dalla sconfitta rimediata a Corvara contro il Cortina,  non possono contare sull’apporto di Erlacher e Scandella (top-scorer della squadra), entrambi infortunati. Faceoff alle 18:30. Arbitri dell’incontro Andrea Benvegnù e Claudio Ferrini, assistiti dal Manuel Manfroi e Christian Cristeli. Diretta integrale su www.radioblablanetwork.net a partire dalle 18.25.

Vipiteno-Milano 2-3 OT (1-0; 1-1; 0-1; 0-1)

deeds

Calma. Stasera, prima di raccontare, bisogna celebrare due eroi del ghiaccio: Max Ansoldi – vecchio guerriero Saima che chiude la sua grande carriera lasciando una scia di nobiltà hockeystica per sempre impressa nei ghiacci italiani e particolarmente indelebile a Milano – e Nicola Fontanive, simbolo assoluto del Milano di quest’anno, che a causa dell’assenza di Tommaso Migliore è capitano. Bene. Purtroppo però qui funziona come in astrofisica: così come ci sono materia e antimateria, ci sono anche hockey e antihockey. A fronte di due colossi dello sport come Max e Nicola, l’Universo si ribilancia proponendoci  all’estremo opposto l’incredibile serata arbitrale della coppia Loreggia – Pichler.  In astrofisica lo scontro tra materia e antimateria provoca l’annichilimento di entrambe. Nell’hockey, quelli annichiliti sono gli appassionati, nel vedere uno spettacolo così. Leggi >>