mivlp

11° Giornata: il Fassa all’Agorà

Ultima partita del girone di andata con i rossoblu che ospitano il Fassa all’Agorà. Il sodalizio del presidente Ongari è reduce dalla prima vittoria interna interna della stagione ai danni del Valpellice con il conseguente abbandono dell’ultimo posto in classifica. […]

vallorani e campanale

Caldaro-Milano 0-2 (0-0; 0-1; 0-1)

Il ritorno a Caldaro è un po’ il simbolo assoluto di questa fase-amarcord della stagione: trasferta priva di aspetti collaterali, niente rivalità, niente classica, ma aria (nel vero senso della parola) tipica dell’indimenticabile (in diversi sensi) quadrienno di A2. Milano […]

mi app

10° Giornata: in trasferta a Caldaro

Archiviata la terza vittoria stagionale ai penalty shot ottenuta a Collalbo martedì sera, seconda partita in Altoadige della settimana per la Curcio-band, impegnata sul ghiaccio della Reiffeisen Arena di Caldaro. Per i Lucci dell’oltradige, prima stagione nella massima serie con 4 […]

vallorani e campanale

Renon-Milano 4-5 so (1-3; 1-1; 2-0; 0-0; 0-1)

La Curcio-band va a Collalbo, nel desolante vuoto della Ritten Arena, per quest’anticipo della 18° giornata. Trasferta difficilissima sulla carta, resa ancor più ardua dalle assenza di Terzago e Lutz. Emergenza dietro: bisogna girare a cinque. Il Renon, però, ha […]

curva cortina

Anticipo 18° Giornata: Milano in trasferta a Collalbo

Inizia il tour de force per la compagine milanese che scenderà in pista 6 volte nei prossimi 13 giorni. Il primo appuntamento è sicuramente quello più difficile: si va a Collalbo in casa dei campioni d’italia per l’anticipo della 18° giornata […]

 

11° Giornata: il Fassa all’Agorà

mivlp

Ultima partita del girone di andata con i rossoblu che ospitano il Fassa all’Agorà. Il sodalizio del presidente Ongari è reduce dalla prima vittoria interna interna della stagione ai danni del Valpellice con il conseguente abbandono dell’ultimo posto in classifica. In casa milanese il momento è quasi esaltante: le sei vittorie consecutive ed il quarto posto in classifica sono un record per la franchigia del presidente Migliore in serie A, merito del sapiente lavoro di coach Curcio e del suo staff, insieme ad alcune scelte di mercato che si stanno rivelando vincenti come Caffi (fresco di convocazione in nazionale), Campanale e Vallorani, top scorer del torneo. Faceoff alle 18:30; assenti Lutz squalificato e Terzago convalescente nei meneghini, mentre tra i ladini mancheranno Chelodi e Casagranda, entrambi infortunati. Arbitri dell’incontro Alex Lazzeri e Fabio Lottaroli, coadiuvati da Stefano Terragni e Simone Lega. Radiocronaca diretta su www.radioblabla.net a partire dalle 18:25.

Caldaro-Milano 0-2 (0-0; 0-1; 0-1)

vallorani e campanale

Il ritorno a Caldaro è un po’ il simbolo assoluto di questa fase-amarcord della stagione: trasferta priva di aspetti collaterali, niente rivalità, niente classica, ma aria (nel vero senso della parola) tipica dell’indimenticabile (in diversi sensi) quadrienno di A2. Milano con stesse assenze e stesso lineup di Martedì: dietro si gira a cinque e buoni polmoni a tutti. I rossoblu sanno che non possono perdere l’occasione di incamerare questi tre punti, ma hanno consapevolezza del fatto che l’usura fisica va controllata in qualche modo: in questa fase la sollecitazione sugli elementi chiave, soprattutto in difesa, è enorme. Leggi >>

10° Giornata: in trasferta a Caldaro

mi app

Archiviata la terza vittoria stagionale ai penalty shot ottenuta a Collalbo martedì sera, seconda partita in Altoadige della settimana per la Curcio-band, impegnata sul ghiaccio della Reiffeisen Arena di Caldaro. Per i Lucci dell’oltradige, prima stagione nella massima serie con 4 punti conquistati nelle prime nove giornate di campionato e penultimo posto in graduatoria. Il presidente Lobis ha deciso di dare immediatamente una scossa all’ambiente cambiando due dei quattro stranieri. Salutati Pontus Moren e Tarasuk, alla corte di coach McAdam (ex ass.coach dei Detroit Red Wings) sono arrivati l’attaccante finlandese Roope Ranta e il difensore americano Doug Janik, con un passato in nhl a Detroit, Dallas, Montreal, TampaBay e Buffalo. Nelle fila rossoblu assenti Lutz per squalifica e Terzago infortunato. Faceoff alle 20:30, arbitri dell’incontro Davide Deidda e Andrea Moschen, coadiuvati da Alexander Waldthaler e Federico Stefanelli. Radiocronaca diretta su www.radioblabla.net a partire dalle 20:25.

Renon-Milano 4-5 so (1-3; 1-1; 2-0; 0-0; 0-1)

vallorani e campanale

La Curcio-band va a Collalbo, nel desolante vuoto della Ritten Arena, per quest’anticipo della 18° giornata. Trasferta difficilissima sulla carta, resa ancor più ardua dalle assenza di Terzago e Lutz. Emergenza dietro: bisogna girare a cinque.
Il Renon, però, ha fuori sia il goalie titolare Holt (turnover) che il backup Fink, e deve schierare il terzo portiere Niederstaetter, il che – pur col massimo rispetto – sarà un fattore determinante. Leggi >>

Anticipo 18° Giornata: Milano in trasferta a Collalbo

curva cortina

Inizia il tour de force per la compagine milanese che scenderà in pista 6 volte nei prossimi 13 giorni. Il primo appuntamento è sicuramente quello più difficile: si va a Collalbo in casa dei campioni d’italia per l’anticipo della 18° giornata causa l’impegno del Renon in Continental Cup di fine novembre. Il morale della truppa di coach Curcio è alle stelle, dopo la convincente prova interna contro il Cortina di sabato scorso che ha permesso ai rossoblu di ottenere la qualificazione agli ottavi di coppa italia con ben due turni d’anticipo sulla chiusura del girone d’andata. Sicure le assenze di Lutz squalificato e Terzago infortunato, mentre tra le fila dei ‘buam’ l’unico dubbio è sullo straniero costretto a sedersi in tribuna per turnover tra Johansson, Rissmiller, Ramsey, Holt e l’ultimo arrivato Kenny Macaulay, difensore canadese con passaporto croato. Faceoff alle 20:30, arbitri dell’incontro Thomas Gasser e Alex Lazzeri, assistiti da Maurizio Lorengo e Christian Cristeli. Radiocronaca diretta su www.radioblabla.net a partire dalle 20:25.

Radio MSN 88° puntata

radio

Ottantottesima puntata di Radio MSN, gli ospiti di questa sera: Paolo Della Bella, allenatore dei portieri dell’Hockey Milano Rossoblu e Daniele Arghittu, inviato dell’Eco Del Chisone. Stasera ore 22 su www.radioblabla.net

Milano-Cortina 5-2 (2-0; 1-0; 2-2)

picc

Diventare un simbolo non è solo destino, o meglio, il destino non basta. Nè si può costringere qualcuno a essere ‘bandiera’ contro la sua volontà. È questione di scelte, di modo d’essere. Così, per un Gellert che aveva – lecitamente – tutt’altri piani, c’è un Wundi che nel grande dizionario Saima, alla voce ‘bandiera’, sta tra gli esempi notevoli. Non solo lì, naturalmente: da ‘pompiere’ a ‘gol’ , da ‘cuore’ a ‘riprendiamocelo’, il suo nome ricorre in ogni pagina, in miriadi di voci. Bello anche rivedere Marcellino Ranallo, recente e ottimo interprete dello spirito battagliero ma umile necessario per restare nel cuore del popolo rossoblu. Una serata ricca di “ex”, insomma. Lineup milanese confermato. Salta la ‘guerra dei Gron’, perché quello ampezzano è assente al pari del compagno Dingle. Leggi >>

9° giornata: arriva il Cortina

vallorani in action

Nel segno di David Vallorani (nella foto). 5 gol in due partite del folletto di Hamilton che consentono ai rossoblu di mettere una seria ipoteca sulla qualificazione al tabellone di Coppa Italia, considerando il calendario favorevole delle ultime tre giornate del girone d’andata, che prevede una trasferta a Caldaro e due partite interne contro Fassa e Cortina. I Veneti, avversario odierno, sono reduci dalla sconfitta interna contro il Valpellice, maturata ai tiri di rigore. Coach Hycks difficilmente potrà disporre degl’infortunati Gron, Dingle e Lacedelli, farà affidamento su Anthony Borrelli (sv% 94.1) e sui tre ex Gellert, Wunderer e Ranallo. In casa rossoblu, assente ancora Terzago che, con ogni probabilità, tornerà a disposizione dopo la pausa. Faceoff alle 18:30; arbitri dell’incontro Glauco Colcuc e Claudio Pianezze, coadiuvati da Alex Waldthaler e Alex Wiest. Radiocronaca diretta su www.radioblabla.net a partire dalle 18:25. (foto Baracchi)